Piacere inaspettato

499Report
Piacere inaspettato

I piaceri inaspettati.

*Questo è il mio primo tentativo di scrivere, quindi non esitare a commentare. Andrò avanti e ammetterò che la mia ortografia e grammatica non sono le migliori, quindi per favore rilassati.
I personaggi di questa storia non sono reali e questo non è realmente accaduto. Se non ti piace leggere sull'incesto, non leggere.*

Tutto è iniziato circa sei giorni fa, quando ho notato per la prima volta che la mia sorellina non era più così piccola. Ha corso per casa con addosso abiti succinti e succinti. Non ho potuto fare a meno di notare che aveva iniziato a diventare una bellissima giovane donna. È alta poco più di un metro e ottanta e pesa poco più di novanta libbre, il suo seno una volta quasi inesistente ora ha iniziato a riempirsi, penso che sia circa un 32-36 c e ha un bel culo rotondo che riempie praticamente tutto ciò che indossa. Ha dei bei capelli lunghi e castani e dei begli occhi azzurri che sembrano esplosi in un fuoco d'artificio. Oh, e prima che mi dimentichi di dirlo, ha appena compiuto 16 anni pochi mesi fa.

Vedi, non avrei mai notato nulla di tutto ciò se i nostri genitori non fossero morti di recente in un terribile incidente d'auto. Ho ricevuto la telefonata qualche giorno fa e appena sono riuscito a congedarmi sono tornato a casa. Vedi, sono attualmente nei marines ed ero stato in tournée in Iraq. Ero completamente devastato dopo aver sentito cosa era successo ai nostri genitori. Ho fatto rapidamente alcune telefonate ad amici di famiglia e l'ho impostato in modo che qualcuno tenesse d'occhio la mia sorellina finché non fossi potuta tornare a casa. Non appena ho potuto, sono stato sul primo volo di ritorno a casa per seppellire i miei amorevoli genitori.

Quando sono arrivato a casa, il nostro vicino e amico di famiglia era a casa e mia sorella era a scuola. Il nostro vicino mi ha informato su tutti i dettagli di ciò che era accaduto. I miei genitori erano fuori per il loro 25° anniversario mentre tornavano a casa dove sono stati colpiti frontalmente da un guidatore ubriaco. Mia madre e mio padre sono morti entrambi sul colpo. Lo stupido guidatore ubriacone stronzo non aveva nemmeno un graffio secondo quanto la polizia aveva detto al mio vicino. In seguito ho scoperto che non era il suo primo DUI e che sarebbe stato l'ultimo che era stato accusato di DUI e omicidio stradale aggravato e stava cercando di fare un sacco di tempo.

Ho passato la giornata a organizzare il funerale dei miei genitori ea mettere in ordine i loro affari. Vedi, la mia famiglia non era affatto povera, mio ​​padre era un intermediario di investimento e mia madre era un avvocato e lavorava per una delle più grandi aziende della zona. Penso che il loro patrimonio netto sia qualcosa come 5,2 milioni, ma potrei sbagliarmi, dovevo comunque contattare l'avvocato di famiglia e vedere cosa affermava tutto il testamento, ma sapevo che tutto doveva essere diviso a metà tra me e la mia sorellina. i suoi soldi sarebbero andati in un fondo fiduciario istituito da mio padre con investimenti sicuri già predisposti per lei e lei avrebbe avuto una piccola somma su un conto corrente per lei ogni mese fino a quando non avesse compiuto 21 anni e io dovevo essere il suo tutore legale.

Immagino che sia meglio che ti parli un po' di me prima di approfondire questa storia. Ho 24 anni. Mi sono unito ai marines poco dopo il diploma di scuola superiore e ho appena terminato il mio secondo tour in Iraq. Mettiamola in questo modo, ho visto molta più azione di quanto avrei mai pensato, ma questa è tutta un'altra storia, quindi torniamo a raccontarti di più su di me. Penso di essere un ragazzo dall'aspetto abbastanza decente, sono alto 6'2' e 185 libbre da quando mi sono unito ai marines sono entrato nella forma migliore della mia vita. Ho i capelli castano scuro attualmente in un normale militare, tagliati alti e attillati con una barba spillata e ho anche gli occhi azzurri, ma non sono stato fortunato ad avere la stella scoppiata in loro come la mia sorellina. Ok abbastanza su di me per tornare alla storia.

Avevo appena alzato il telefono quando ho sentito i rumori delle portiere dell'auto che si chiudevano lateralmente. Guardai l'orologio e mi resi conto che era più o meno l'ora in cui la mia sorellina tornava a casa da scuola. Ho deciso di sedermi in cucina e aspettare e vedere se entrava. Ho sentito la porta d'ingresso aprirsi e ho sentito mia sorella e un'altra ragazza ridacchiare quando sono entrate. Mia sorella ha gridato: "Ciao c'è qualcuno qui". Ho deciso di non rispondere subito invece ho semplicemente ascoltato. Mia sorella e la sua amica sono andate in soggiorno e hanno acceso la TV. Nel frattempo ho deciso di camminare tranquillamente fino al soggiorno e sono rimasta scioccata nel vedere due delle più belle giovani donne che abbia mai visto baciarsi.

Immagino di aver soffocato o fatto cadere qualcosa perché la prossima cosa che ho capito ho sentito mia sorella urlare e la sua amica l'ha guardata e ha detto "Chi è questo e cosa diavolo ci fa a casa tua a fissarci?" Mia sorella ha risposto "Angie tesoro, questo è il mio fratello maggiore Jake, immagino sia entrato mentre ero a scuola". I due continuarono a discuterne e io mi voltai e tornai in cucina sperando che nessuno dei due si fosse accorto del bel grumo duro che si era formato nei miei pantaloni. Non appena sono tornato in cucina sono andato direttamente al mobiletto dove i miei genitori avevano tenuto il liquore e mi hanno versato da bere.

Eccomi qui che i miei genitori erano appena morti e incontro mia sorella che pomicia con la sua ragazza e mi sono fatta un'erezione. Che razza di stronzo devo essere. Proprio quando ho finito il mio primo drink, mia sorella è entrata mentre mi versava un secondo drink perché non ero pronta per l'intera mia sorella è una conversazione lesbica non dopo tutto quello che stavamo passando entrambi. Ho iniziato a chiedermi se i miei genitori lo sapessero o se fosse qualcosa di nuovo perché per quanto ne sapevo mia sorella non l'avevamo detto a loro oa me ed eravamo una famiglia abbastanza aperta e non tenevamo segreti. Mi sono seduto al tavolo della cucina e ho fatto cenno a mia sorella Jane di sedersi con me al tavolo. Con mio grande stupore e incredulità, la mia sorellina si è prima avvicinata agli armadietti, le ha preso un bicchiere e si è avvicinata al frigorifero mettendo alcuni cubetti di ghiaccio nel bicchiere prima di versarle dello scotch e sedersi al tavolo.

Entrambi ci sedemmo sorseggiando il nostro bere senza sapere chi avrebbe dovuto rompere per primo il silenzio imbarazzante. È stata mia sorella a dare il coraggio per prima. "Ascolta Jake non è quello che pensi, eravamo seduti lì a parlare di quello che è successo a mamma e papà e la prossima cosa che ho capito ci stavamo baciando". Bene, mi sono seduto lì per un minuto a decidere cosa dire prima di risponderle." Sorellina, va bene, so che stai attraversando un periodo difficile della tua vita in questo momento e qualsiasi tipo di conforto aiuta e solo così sai che non c'è niente di sbagliato in essere gay." Mia sorella mi guardò accigliata poi disse "Jake non essere sciocco, non sono gay beh, almeno non del tutto gay. Quella è stata la prima volta che ho baciato una ragazza". Ho fatto del mio meglio per nascondere la mia incredulità dalla mia faccia "Sorellina non sembrava la prima volta ma, se lo dici, crederò che tu squirti" Il suo viso è diventato rosso nel sentire il suo soprannome lo odiava quando l'ho chiamato lei quello. "Beh, squirt, è stata una lunga giornata per me, sto andando a letto." Mi sono alzato e mi sono avvicinato a lei e l'ho abbracciata mentre le davo l'abbraccio non potevo fare a meno di guardare in basso la sua maglietta e vedere la parte superiore del suo meraviglioso seno. Immediatamente il mio rigonfiamento ha iniziato a tornare nei miei pantaloni e ho interrotto rapidamente l'abbraccio, l'ho baciata leggermente sulla fronte e ho sperato che non se ne fosse accorta.

Mi sono rapidamente fatto strada nella mia stanza e ho rivissuto un po' di pressione prendendo il mio laptop e guardando un po' di porno. All'inizio non mi rendevo conto che stavo restringendo i risultati della mia ricerca sul porno confrontando le femmine nel flix con mia sorella. Ho optato per uno e ho fatto la mia cosa e l'ho chiamato una notte. Mi sono svegliato la mattina dopo con l'odore di pancetta, uova, salsiccia, bistecca di prosciutto, grana e biscotti. Dormo nuda, quindi mi sono alzata, indosso dei boxer e dei pantaloni da notte e sono scesa per le scale verso uno dei siti più erotici che abbia mai visto. La mia sorellina non così piccola indossava una camicia rosa carina che arrivava a malapena al suo ombelico e nessun reggiseno che potevo dire perché i suoi capezzoli sporgevano. Aveva anche il paio di pantaloni da yoga più attillati che abbia mai visto e si vedeva la linea del suo perizoma.

Mi sono rapidamente avvicinato al tavolo e mi sono seduto assicurandomi che la mia sedia fosse accostata al tavolo. In modo che io possa avere la possibilità di nascondere la mia erezione in rapida crescita. "MMM Sorella, tutto ha un profumo meraviglioso. Sai che non dovevi farmi schizzare la colazione." Mia sorella mi ha guardato male per averla chiamata in quel modo sapendo che lo odiava, ma non c'era davvero alcuna malizia nell'aspetto." Beh, Jarhead ho pensato che sarei stato gentile e avrei preparato la colazione al mio fratello preferito dopo tutto quello che hai fatto ieri. sarebbe carino. Ma se mi chiami squirt ancora una volta. Lo indosserai invece di mangiarlo. Cominciò a sorridere.

Abbiamo parlato di quello che è successo ai nostri genitori e di quello che sarebbe successo a noi. Fortunatamente ero quasi alla fine del mio arruolamento e c'era una base nelle vicinanze con cui finire l'ultimo dei miei doveri di arruolamento e non sarei tornato presto in servizio attivo. Nei giorni successivi io e mia sorella ci siamo avvicinate molto e ho iniziato a notare che ciò che indossava a casa ha iniziato a cambiare e che stava iniziando a flirtare un po' sul lato pericoloso dello skanky. Non volevo turbarla più di quanto fosse pronta per tutto quello che era successo, quindi ci ho pensato molto o le ho detto qualcosa. Stavo solo nascondendo costantemente le mie erezioni.

Bene, allora è successo qualcosa che ha cambiato per sempre la nostra relazione. Stavo dormendo profondamente quando la mia sorellina è entrata nella mia stanza piangendo. Si avvicinò al mio letto e cercò gentilmente di svegliarmi. Quello che mia sorella non sapeva era che dormivo nuda e da quando ero in Iraq non toccarmi per svegliarmi. Sono uscito dal letto dondolandomi e prima di sapere cosa stava succedendo ho colpito mia sorella in bocca, l'ho sentita urlare di dolore e mi ha fermato sui miei passi. Sono andato rapidamente a controllare mia sorella e poi sono corso a prenderle del ghiaccio per evitare che si formasse lividi e per far cadere il gonfiore delle sue labbra. Per tutto il tempo dimenticando che non stavo indossando niente.

Dopo che tutto si è sistemato, ho anche notato che cosa indossava la mia sorellina, era la piccola camicia da notte più sexy che abbia mai visto, aveva delle belle balze sui polsini e lungo l'orlo e l'apertura. Era praticamente trasparente e lasciava poco all'immagine che indossava anche il reggiseno e le mutandine abbinati che lo accompagnavano. Ho pensato tra me e me che doveva essere un set e prima di rendermi conto di cosa stava succedendo ho guardato in basso per vedere la mia sorellina che fissava il mio membro indurito. Diciamo solo che non ho avuto problemi nel reparto del cazzo quando dio mi ha fatto mi ha benedetto con un cazzo lungo 7,5 pollici e spesso 2,5.

Sono corsa rapidamente nel mio bagno e ho chiuso e chiuso a chiave la porta dietro di me, potevo credere a quello che era appena successo, sono andato al lavandino e ho iniziato a spruzzarmi acqua fredda in faccia. La mia sorellina aveva appena visto il mio cazzo duro e nudo per la prima volta che sapevo e io ero spaventata a morte perché era difficile a causa sua. Mentre ero lì mi sono trovato un paio di pantaloncini da mettere e poi anche la mia vestaglia. Ho aperto la porta e ho visto mia sorella seduta sul mio letto che si teneva la borsa del ghiaccio sul mento e piangeva ancora. Mi avvicinai a lei e mi sedetti accanto a lei sul mio letto. "Cosa c'è di sbagliato squirt?" Ha colpito leggermente la mia spalla prima di pronunciare le sue parole leggermente interrotte a causa del suo pianto e del suo tirarsi su col naso. "Ho fatto un sogno sulla rovina di mamma e papà". Ho messo il mio braccio intorno a lei tirandola più vicino a me per confortarla ed essere il fratello maggiore come avrei dovuto essere. Ho cercato di tenere tutto sotto controllo ma stavo fallendo miseramente.

Tra i vestiti o la mancanza di vestiti che indossava e il modo in cui annusava. Potevo sentire il mio cazzo ricominciare a salire. Ho cercato di mettere delicatamente una distanza tra noi in modo che non se ne accorgesse. Mi sono seduto indietro e l'ho guardata negli occhi e non so cosa me lo abbia fatto fare, ma le ho gentilmente dato un bacio sulle labbra mentre le posavo una mano sulla guancia. Non sapevo cosa aspettarmi, ma lei iniziò a ricambiare il bacio e le nostre labbra si aprirono mentre le nostre lingue iniziavano a esplorare le bocche dell'altro. Non riuscivo a credere di essere seduto a baciare mia sorella. Ho rotto delicatamente il bacio e ho detto "Sorella, non possiamo farlo, non è giusto". Non disse niente ma si avvicinò e mi baciò, mi sciolsi nel bacio e le mie mani iniziarono ad esplorare il suo corpo. Ho percorso delicatamente la mano su e giù per la sua schiena mentre l'altro le accarezzava il braccio e si dirigeva verso uno dei suoi seni.

Sussultò nella mia bocca quando le mie dita trovarono il suo capezzolo attraverso il tessuto. Le sue mani iniziarono a togliermi la vestaglia e accarezzò leggermente una mano su e giù per il mio petto accarezzandomi i capezzoli che si stavano indurendo. Mi sono lamentato nella sua bocca e ho rotto il bacio. Mi sono seduto e ho slegato la fascia della sua camicia da notte e l'ho lasciato cadere dalle sue spalle e mi sono seduto per ammirare la sua bellezza. "Sorella, sei la donna più bella che abbia mai visto. Ti amo e non vorrei mai fare nulla per ferirti. Se vuoi smettere, tutto ciò che devi fare è dire la parola." L'ho guardata negli occhi mentre lei ha risposto "Anch'io ti amo fratello e lo desideravo da molto tempo. Ecco perché ho indossato ciò che devo per attirare la tua attenzione. Sii gentile perché sei il mio primo". Detto questo, mi sono alzato e ho gettato l'accappatoio sul pavimento, le ho preso la camicia da notte e l'ho gettato nel mucchio. Ci sdraiammo entrambi sul letto e tornammo a baciarci.

Interruppi il bacio e iniziai a baciarla lungo la guancia, fino al collo, scendendo lentamente fino alla clavicola mentre le mie mani andarono dietro la sua schiena per slacciare il fermaglio del suo reggiseno. Ho baciato delicatamente fino al suo capezzolo e ho tracciato la punta della mia lingua attorno ad esso mentre le mie mani continuavano a esplorare il suo corpo. Il suo corpo si contorceva quando le presi il capezzolo in bocca e cominciai a succhiarlo. Ne presi uno sulla mano destra e feci scorrere lentamente le mie dita lungo la parte superiore delle sue mutandine. Cominciò a gemere mentre le mordicchiavo leggermente il capezzolo e le mie dita si facevano strada nelle sue mutandine. Da quello che potevo sentire si era rasata tutta tranne la più piccola pista di atterraggio. Ho delicatamente tracciato le mie dita lungo il suo tumulo e intorno alle sue labbra esterne. Sussulta al tocco della mia mano e ho iniziato a infilare il primo dito nel suo buco vergine e lei si è tesa un po', quindi l'ho presa piano. Ho spostato delicatamente un dito dentro e fuori un po' di più ad ogni colpo perdendola verso l'alto e ho messo il pollice sul suo clitoride e ho iniziato a strofinarlo leggermente. Il suo corpo ha risposto e i suoi fianchi si sono spinti in avanti. Mentre gridava in estasi come il suo primo di molti orgasmi per la notte.

Quando il suo orgasmo si è placato, ho trascinato baci lungo il suo stomaco fino ai suoi fianchi lungo la sua coscia sinistra mentre mi stavo baciando lungo una gamba, ho preso le sue mutandine e le ho tirate giù fermandomi in modo che potesse sollevare il sedere e una volta che le ho preso le mutandine via ho baciato la mia strada su per l'altra gamba. Una volta che sono arrivato alla sua coscia, ha cambiato la mia destinazione e ha allargato leggermente le gambe. Non appena la mia lingua trovò il posto giusto, sapevo di essere in paradiso perché avevo appena assaporato il nettare degli dei. Dopo che l'ho portata a un altro orgasmo ha iniziato a urlare "Non ce la faccio più, ho bisogno di quel tuo grosso cazzo duro in me". Mi sono alzato e mi sono tolto i pantaloncini. Ho manovrato delicatamente mia sorella fino al bordo del letto. Mi sono infilato tra le sue gambe e mi sono allineato, ma prima di entrare in lei mi sono fermato e ho detto "Sorella, all'inizio ti farà male, sarò il più gentile possibile. Ti amo e voglio che sia qualcosa che non vuoi mai dimenticare."

Detto questo, ho iniziato lentamente a farmi strada dentro di lei centimetro per centimetro, ho potuto dire che era un po' a disagio quando sono arrivato al suo imene, quindi mi sono fermato per un po' finché non mi ha guardato e ha annuito. Ho iniziato delicatamente a fare piccoli colpi avanti e indietro ogni volta premendo un po' più forte contro la sua resistenza finché non era proprio sul punto di avere un orgasmo e ho sfondato. Non se n'era nemmeno accorta quando ha iniziato a prendere velocità e ad andare più in profondità ad ogni colpo. Era più stretto di qualsiasi altra figa in cui fossi mai stato, quindi mi sono rallentato sapendo che se avessi mantenuto quel ritmo non sarei mai durato a lungo. Mia sorella iniziò a gemere il mio nome e a gridare estasiata. Quando il suo orgasmo ha colpito le pareti della sua figa, mi ha bloccato e ho urlato il suo nome mentre mi ha mandato oltre il limite e il mio seme le ha riempito il grembo. Solo poche ore dopo, quando mi sono svegliato accanto alla donna più bella che abbia mai conosciuto, ho realizzato quello che avevo appena fatto. Avevo appena fatto sesso con la mia sorellina e non indossavo il preservativo. Sono andato nel panico e ho svegliato mia sorella.

"Sorella, devi svegliarti." Dissi mentre la scuotevo, si svegliò un po' sorpresa e con l'espressione di pura beatitudine sul viso. "Cosa c'è che non va Jake?" Rispose. L'ho guardata e ho detto "Beh, per cominciare, ho appena fatto il sesso più incredibile della mia vita con mia sorella e non indossavo alcuna protezione. Mi dispiacerebbe metterti incinta e non hai nemmeno finito il liceo". Ha iniziato a ridere e ha detto "Prendo la pillola da quando il mio ciclo ha iniziato a mantenerlo regolato e sì, il sesso è stato fantastico, potrei doverti condividere con la mia ragazza". Detto questo ci siamo addormentati l'uno nelle braccia dell'altro........
Continua???

Storie simili

La ragazza del maestro

Raggiunge il cielo, i polsi abbracciati nella presa di stretti vincoli mentre sta in piedi, i piedi divaricati, ancorata al pavimento da vincoli simili. Intorno al suo collo giace la fascia tesa di un bavaglio che le interrompe la voce e un'altra fascia che tiene una benda sugli occhi dei suoi bellissimi occhi morbidi. È legata a 4 anelli, due avvitati nel pavimento, affondati nelle pesanti assi, mentre l'altra coppia è saldamente avvitata alle pesanti travi del tetto del soffitto. La luce tremolante delle candele la circonda e la dolce aria della notte estiva aleggia sulla sua nudità. Rabbrividisce in attesa...

474 I più visti

Likes 0

LA PRIMA VOLTA DI NATASHA

LA PRIMA VOLTA DI NATASHA Che Natale sarebbe stato! Emily stava tornando a casa per le vacanze e avrei dovuto sopportare i suoi continui tormenti con me. Sarebbe stata sul mio caso per due cose, 1) non ero vegana, e 2) ero vergine e frequentavo l'ultimo anno delle superiori, il che nella mente di Emily era simile all'ironia totale e totale. Nessuna ragazza bella come me potrebbe essere vergine a meno che non sia stata seriamente incasinata. E, naturalmente, Emily pensava che fossi seriamente incasinato. In primo luogo, andavo in chiesa ogni domenica e suonavo persino nella band, e in secondo...

354 I più visti

Likes 0

Mutandine [Capitolo 1]

Questa storia è stata originariamente scritta da scotsmitch2001 per me e ho preso la sua idea di base e l'ho modificata e ampliata in questa storia qui. --------------------------------------------------- --------------------------------------------------- ---------------- le mutandine Capitolo 1: Delimma di Nick (Nick si avventura nella stanza di Jaclyn) Nick si sdraiò sul letto e sospirò. Quando Monica ha detto che avrebbe avuto solo 10 minuti per rinfrescarsi, sapeva che sarebbe stato più lungo. Gli aveva chiesto di venire a prenderla in modo che potessero uscire a pranzo. Certo, non era ancora pronta, doveva rinfrescarsi. Si guardò intorno nella stanza, deliziato da quanto fosse femminile. Da...

595 I più visti

Likes 0

Tenero amore II

Introduzione: Per comprendere e apprezzare appieno questa storia, leggere la Parte I di Tender Love. Mi dispiace che ci sia voluto così tanto tempo per la parte 2, mio ​​padre è morto e io ero distratto. La giovane donna latina giaceva sopra la mia forma nuda con il mio cazzo duro come una roccia ancora incastrato tra le labbra della sua figa, come se fossi un dildo umano per il suo piacere. Potevo sentire i suoi caldi succhi d'amore che cominciavano a raffreddarsi mentre gocciolava dai lati delle mie cosce. Si è riposata dal potente climax che aveva appena sperimentato strofinando...

510 I più visti

Likes 0

Signor Malcom

Lo so disse Samantha al telefono mentre entrava in casa della signora Parker. Samantha è una badante di ventiquattro anni per un uomo di sessanta anni di nome Daniel, che vive con la sua unica figlia all'interno della sua casa con due camere da letto. Ora Daniel può ancora camminare e parlare, ma ha iniziato a perdere la memoria da quando sua moglie è morta tre anni all'età di cinquantasette anni a causa di un tumore al cervello. Il signor Malcolm non era più stato lo stesso da quando era morta. Quindi, Malcolm, la figlia paga a Samantha dieci dollari l'ora...

349 I più visti

Likes 0

L'infermiera Kate pt2

Quando ho incontrato la persona con cui volevo trascorrere la mia vita non mi sarei mai aspettato che sarebbe successo prima di lasciare la scuola, qualcuno più grande, che era sposato e meno di tutto una donna. Quando ho lasciato l'Inghilterra con mia madre all'età di 16 anni per vivere in Italia nel tentativo di aiutarmi con i problemi che ho acquisito quando i miei genitori hanno divorziato. Non avrei mai pensato che sarebbe stata la decisione migliore della mia vita. Avevo passato solo poche ore alle cure dell'infermiera Kate dopo essere stata lapidata sul tetto della mia nuova scuola un'ora...

322 I più visti

Likes 0

La prima notte in cui ha provato l'anale

Ti sei fatto entrare con il mazzo di chiavi che ti ho dato un paio di mesi fa. Li butti sul tavolo, insieme alla tua borsa, cercando di stare zitto. Non sei sicuro se sto dormendo o meno. Lasci tutti i tuoi vestiti sporchi vicino alla lavatrice e sfrecci oltre la camera da letto, nudo, in bagno. Ti ammiri allo specchio pensando anche se coperto dalla sporcizia della giornata, i tuoi capelli sono in disordine, ti senti sexy. I tuoi seni sono vivaci, con adorabili capezzoli nella posizione giusta che darebbero a un coniglietto di playboy una corsa per i loro...

220 I più visti

Likes 0

Dominazione del papà nero

Scott Clair odiava la sua bianchezza. Non era in grado di articolarlo esattamente in quel modo; ha affermato di venire a patti con la sua natura sottomessa e il suo travolgente desiderio di servire la razza nera. Se fosse stato un po' più consapevole di sé, un po' più introspettivo, avrebbe potuto descrivere accuratamente il suo odio per se stesso come derivante dal suo intrinseco bisogno di sentirsi superiore. Il bianco era la sua malattia, amplificata da un complesso napoleonico di enormi proporzioni data la sua altezza di 5'1”. Soffriva di narcisismo straordinario. Nella sua mente delirante, l'universo gli doveva delle...

191 I più visti

Likes 0

L'autostoppista Capitolo 15 - Casa dolce casa

Erano appena passate le 23 quando siamo entrati nel mio garage, ho preso la borsa con le cose che avevo portato e l'ho fatta entrare. Ho detto ad Alexa di accendere le luci del bar quando siamo entrati e May Ann ha detto: Gesù Tony, questo è bellissimo .” Mettiti a casa mentre metto via tutto. Vagò per le scale, andò nella veranda e accese la luce esterna in modo da poter vedere il grande cortile, il ponte e la piscina. Poi tornò dentro, guardò alcune foto e salì al piano di sopra. L'ho trovata seduta sul bordo del mio letto...

577 I più visti

Likes 0

Le avventure di Jenny e Tory Capitolo. 2

**Avviso finale! Se non ti piacciono gli sport acquatici o la pipì, NON LEGGERE OLTRE! Jenny afferrò la mano di Tory, ridacchiò e la condusse un po' più su lungo il sentiero verso un'area appartata dove Tory poteva fare i suoi affari. Mentre Tory si abbassava lo slip del bikini, Jenny si voltò, ma non prima di aver intravisto il bellissimo cazzo di nove pollici di Tory. Ha immaginato di avvolgere le sue labbra succose attorno a quel meraviglioso cazzo da ragazza e ha sentito il fondo del bikini diventare di nuovo cremoso. Tory lasciò che il suo flusso scorresse e...

524 I più visti

Likes 2

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.