The Forgotten Heroes Capitolo 3 "Il destino è crudele".

469Report
The Forgotten Heroes Capitolo 3

Tu ed Eve andate nella foresta in fuga dai Cavalieri del Quinto Drago. Per uccidere il silenzio chiedi a Eve qualcosa su di lei. "Allora come sei finito nell'Isola del Nord?" Eve la afferrò per le braccia e sul suo viso si spostò un'espressione di profondo pensiero. "Ero giovane a soli 23 anni, ancora un bambino da elfi, ma la mia tribù è stata assassinata e quasi spazzata via da una banda di coloni umani. Sono stato risparmiato a causa della mia bellezza naturale e venduto come schiavo anni dopo sono finito nel mezzo dove un ricco uomo della tribù dell'Orintash ha comprato me e altri elfi dalla schiavitù. Sono stato con loro fino a quando non ero maggiorenne, poi ho chiesto di sposarmi con il figlio dei capi tribù. Semplicemente non potevo farlo. Sono sempre stato uno spirito libero anche durante la mia schiavitù Ero intrappolato, ma non la mia mente o anima. Semplicemente non riuscivo a vedermi di nuovo intrappolato in un matrimonio con un uomo che non amavo così sono scappato dopo anni di viaggi, ho buttato fuori le Midlands sono finito qui nel North Island e ho trovato Grace con suo marito che litigava con un vecchio per una somma non pagata di feste d'oro e mi hanno accolto dopo che li ho aiutati a vincere la discussione dicendo che ero testimone della somma concordata e non ho ancora visto il mio taglio. La vecchia era così sorpresa che per poco non è svenuta, ma ci ha addolorato tutti per evitare la sc andal."

Pensi ai tuoi viaggi. "Sono nato qui a Knotsvill con mio padre, mia madre e mia sorella, sono morti tutti tranne mia sorella che è fuori ad uccidere i banditi l'ultima volta che ho sentito che è bello sentire che sta bene". La conversazione si è conclusa quando hai visto l'uomo Behemoth in piedi da solo nella foresta. "Ehi bella signora elfa dove pensi di prendere la mia taglia?" chiese l'uomo grasso mentre fischiava il naso mentre parlava. "Ciccione fuori dalla mia strada." Digli mentre prendi la tua ascia.

"Cosa dico sul toccare la mia gente?" disse Johnny masticando una nuova paglia di fieno seduto su un ramo di un albero sopra l'uomo grasso. "Bunkosh, uccidi il cavaliere, non trattenerti più." Il colosso rise mentre la sua circonferenza sembrava espandersi fino a raggiungere una dimensione empia. L'uomo grasso era diventato due volte più grande ed era informe nient'altro che una massa di grasso in movimento con una velocità sconosciuta che è arrivata a inghiottirti. Eve saltò indietro e salì su un ramo di un albero e gli scoccò frecce solo per far affondare le sue frecce nella massa.

Ti immergi e inizi a benedire la tua ascia con l'incantesimo A kings watch e la tua ascia ha fatto clic ed è diventata due volte più grande. Il blob si è mosso così velocemente abbattendo alberi e inseguendoti per la foresta. "Qual è il problema che Knight non riesce a tirarti fuori a pugni da questo, vero?" Il blob parlò con un tono gorgogliante. Salti su una roccia e salti sulla massa spingendo la tua benedetta ascia verso il basso tagliando la massa in due.

Il blob ha smesso di muoversi mentre la tua ascia era conficcata in esso. La tua ascia si solleva dal blob, quindi il blob si trasforma di nuovo nel normale behemoth. "I diavoli segnano rotto." Sussurri mentre l'uomo maledetto si lascia cadere sulla schiena a terra e inizia a schiumare bolle dalla sua bocca, gli occhi roteati nella parte posteriore della testa.

Johnny ti sorrise e poi ti sputò addosso la sua paglia di fieno, scattò come un dardo affilato e ti squarciò la guancia mandando gocce di sangue sul terreno della foresta. "Sei un uomo difficile da uccidere cavaliere. Anche così ti ucciderò." disse Johnny mentre sgattaiolava giù dal ramo. "Non stanotte, anche se una volta che avrò i miei uomini qui non vivrai a lungo. Quindi goditi il ​​tuo breve tempo in questa realtà perché non durerà a lungo." Quando un'enorme raffica di vento soffiò nella foresta, sia Johnny che Bunkosh scomparvero in una nebbia viola che li avvolse entrambi e lasciò l'aria carica di magia.

Eve salta giù dall'albero mentre la trascini prima che tornino. Una volta raggiunto l'accampamento, versi il sale della purificazione intorno all'accampamento e lo benedici. "Quei teppisti erano maltrattati, sapevi della loro condizione?" Chiedi a Eva mentre accendi il fuoco di cuocere la carne di cinghiale che hai. "No. Non sapevo che fossero stati stregati. Il primo essere umano maledetto che ho visto era vicino alla tribù degli Orintash, una bellissima donna. Almeno lo era fino a quando l'incantesimo non ha preso piede, poi è diventata questa mostruosità tentacolare. Era una schiava come io ma umano, quindi la tribù non ha comprato la sua libertà. Siamo diventati amici durante i nostri viaggi dalla mia vecchia tribù alle Midlands. Sono rimasto ancora in contatto con lei nella piazza del mercato. Un discepolo è venuto in città e l'ha trasformata in una bestia in uno dei nostri incontri settimanali alla piazza del mercato. È stato orribile, ho ancora degli incubi a riguardo, è cresciuta il doppio di lei con grandi tentacoli che sporgono dal suo corpo. Stava attaccando il mercato mi sono rannicchiato sotto un carro e ho voluto che tornasse indietro al mio amico, ma ha appena distrutto i muri di mattoni della città e ucciso uomini. Ha preso una palla di ferro dal fuoco dei cannoni e gliel'ha scagliata contro di loro. Ci sono volute un'intera guarnigione di guardie per abbatterla. Anche allora la follia che l'ha presa ha preso anche lei gli uomini e ci vollero più uomini per abbatterli f dalla furia della loro sete di sangue". disse Eve mentre fissava il fuoco.

"Beh, non ti permetterò di tornare in città, devi passare la notte." Dillo a Eve mentre giri la carne e la senti sfrigolare. "Come conosci la magia della purificazione?" chiese Eve mentre fissava la carne il cui aroma le faceva ringhiare lo stomaco. "Ho imparato un po' di magia da un amico elfo prima di diventare un cavaliere. Oddef era uno sciamano elfo che lavorava per il re Felton salvando vite quando poteva sul campo di battaglia. Mi ha insegnato la magia che era 'utile'' dal suo standard".

Offri a Eva della carne ed entrambi iniziate a mangiare deliziati dal cibo succoso. "Oddef è uno strano nome per un elfo." disse Eve con il suo boccone di carne. "È quello che l'ho chiamato abbreviazione del suo vero nome da elfo, penso fosse strano..oddefininas corpamith qualcosa o altro." Dici e inizi a chiederti se Eve sia il suo vero nome. Gli elfi sono noti per avere nomi strani e lunghi. "Oh ok sì, ho capito come mi chiamo Altonishka dal Valonstasha Eppention o figlia della sera che scompare Eve in breve." Sorridi e non puoi fare a meno di trovare Eve attraente nella luce delle stelle. "Non avere idee". disse Eve quasi come se potesse leggerti nella mente. "Non so cosa intendi, Eva." Mentre le fai un sorriso e finisci di mangiare.

Eve si addormenta rannicchiata accanto al fuoco e tu ti sei seduto appoggiando la schiena contro una roccia a sonnecchiare tutta la notte. Ti svegli e vedi Eve ancora addormentata. Sembra così adorabile, quasi come se avessi visto la sua faccia prima nei sogni che fai di tanto in tanto. I sogni che svelano la realtà della tua vita.

Proprio come l'ultimo pezzetto di notte scompare dal cielo mentre un sole cocente e caldo sorge da est. Sbadigli rumorosamente e allunghi le braccia bevendo un drink dalla tua pelle d'acqua. Proprio come guardi il sale andato e l'erba che giaceva sotto era verde e fresca. Gli uccelli si svegliarono dal sonno e iniziarono a cantare. Eve si è svegliata con i capelli disordinati e ha scavato ha lanciato la sua borsa e ha trovato il suo pane spezzato a metà e te ne ha offerto un po'. Dopo un boccone veloce sorseggiate la bevanda dei veggenti e siete mandati in una profonda mediazione.

Eve sapeva che la mediazione avviata dalla pozione avrebbe potuto durare giorni e ha deciso di prendersi cura di te. Il tuo sogno era pieno di vecchi ricordi della tua infanzia. Il giovane cacciatore che ti ha trovato proprio ai margini della foresta oscura proprio mentre le nuvole di pioggia cominciavano ad addensarsi nel cielo. Ti ha portato in una grotta che usava per ripararsi dalla pioggia. Ti chiedo se vieni da una città vicina. Non potevi rispondere ancora sconvolto dal dover uccidere quel bandito. Un pesce cotto è stato offerto e tu lo hai preso avidamente divorato il pesce. Poi vai a Lowfeild con il cacciatore per trovare tua madre che non si trovava da nessuna parte.

Dopo aver finalmente parlato, dici al cacciatore che sei di Knotsvill e voi due andate a Knotsvill. Trovare la città mezza bruciata era orribile l'odore di carne umana bruciata e cadaveri in decomposizione. Donne ricoperte di schizzi di sangue che sono state violentate e uccise e uomini tagliati a metà mentre alcuni hanno appena perso gli arti e sono morti dissanguati sparpagliando il terreno.

Il cacciatore ti coprì gli occhi e disse che era ora di partire. La tua pelle è diventata bianca e pastosa e hai singhiozzato dolcemente mentre i pensieri della tua intera famiglia morta inondavano la tua mente. Hai singhiozzato per giorni mentre tu e il cacciatore scendevate in una capanna nascosta nella foresta. Il cacciatore ti ha detto di chiamarsi Blake Copper, ti ha raccontato di come ha perso suo fratello a causa di una malattia quando era piccolo e che la sua famiglia ha abbandonato lui e suo fratello un anno prima che si ammalasse. Ha spiegato come sei fortunato ad aver passato anni con la tua famiglia e hai persino vendicato la morte di tua sorella. Sarà il tuo fratello maggiore d'ora in poi ti crescerà per essere forte e come non dovrai più temere nessun uomo.

Sono passati gli anni e sei cresciuto da bambino debole a giovane uomo forte. Blake ti ha poi parlato dell'opportunità di un viaggio nel tempo di una vita nelle terre inferiori per cacciare linkling per enormi somme di denaro.

Il viaggio in barca è stato duro e lungo ma alla fine, dopo tre mesi in mare, le Terre Cadute sembrano proprio come suggerisce il nome. Basse terre pianeggianti con enormi montagne di dimensioni olimpiche sullo sfondo. Per due anni tu e Blake avete dato la caccia ai linkling, malvagi goblin come creature che infestavano la terra. Poi Blake ti ha detto di andare con Sir. Blackwell per un'istruzione adeguata e forse l'opportunità di essere nominato cavaliere. Non volevi lasciare tuo fratello maggiore, ma sapevi che era per il meglio.

Per tre anni hai seguito Sir.Blackwell di campagna in campagna. Uno era contro gli Orish, l'aspetto più umano della bestia e il tuo protettore è stato bloccato mentre altri uomini fuggivano davanti a te dal numero crescente di guerrieri Orish. Hai afferrato una spada e hai caricato in avanti, gli Orish sono rimasti così sorpresi che li hai abbattuti velocemente. Abbassatosi ha afferrato una pistola a dispersione e ha sparato una volta abbattendo tre Orish e ha creato un percorso per te e Blackwell per scappare mentre Orish ha dato la caccia fino a quando il fuoco dell'artiglieria dai cannoni molto più avanti non li ha respinti indietro.

Ti è stata data un'ascia di Talviallny e in seguito ti è stata nominata cavaliere dallo stesso re Felton su parola di Sir. Blackwell e pochi altri cavalieri che hanno visto la tua coraggiosa e sciocca carica. L'intera notte è stata una grande festa, una grande festa in cui hai avuto la prima scelta di puttane da uno dei migliori bordelli della capitale. Una notte di divertimento ti ha quasi fatto dimenticare la tua infanzia, ma la mattina dopo avevi ricevuto una lettera dal tuo fratello maggiore adottivo.

"Ehi, orsetto, spero che questo ti trovi bene. Avevo intenzione di scrivere di più, ma con le guerre di Fallen Land contro la bestia ho rovinato la morale di qualsiasi postino per fare lì il lavoro. Vorrei che questo ti arrivasse perché ho bisogno il tuo aiuto. C'è stato un pasticcio e sono stato bollato come un mercante di schiavi per aver liberato alcuni Talviallny ed elfi da alcune vecchie caverne. Ho notizie di tua madre e tua sorella che sembravano essere sopravvissute all'incursione, vorrei fornire la posizione esatta ma sembra che abbiano nemici che mi hanno attaccato per trovarli, quindi non è sicuro e Dio sa se anche questo ti raggiunge. Viaggerò a nord Spero di tornare a casa prima del prossimo anno spero che ci incontreremo prima di allora ti auguro ogni bene.
Tuo fratello maggiore Blake Copper"

La tua mente sembra appannarsi e poi vedi che tuo fratello l'ha quasi percepito non troppo lontano da te nel villaggio di Tatters sulla punta più meridionale dell'Isola del Nord. Ti svegli per vedere la luna crescente sorgere sopra il tuo accampamento. Eve russava leggermente con la schiena accasciata su un grande fiocco di roccia in mano. Ti chiedi da quanto tempo stai meditando ma mentre provi a sollevarti gli arti inferiori oscillano mentre cadi all'indietro sul sedere. Eva si sveglia e ti vede picchiare e massaggiare le gambe. "Che fai?" chiese Eve mentre ti fermi e sembri imbarazzata. "I miei piedi sono insensibili, sto cercando di ripristinare il flusso sanguigno a loro." Eva ride alla vista. "Questo è destinato ad accadere dopo tre giorni di meditazione." Sembri completamente sorpreso "Tre giorni?! Scusa, spero che tu non sia rimasto qui tutto quel tempo." Eve scosse la testa e disse: "No, sono andata in giro, ho trovato della frutta e ho mangiato il resto della carne, mi sono tenuta occupata".

Ti rispolveri le gambe e guardi lontano. "Lo vedi?" Chiedi a Eve quando vedi una colonna di fumo arrivare in direzione della città. Eve imprecò nella sua lingua di Orintash e corse a tutta velocità per tornare in città e tu la segui.

Con uno sprint completo voi e la vigilia tornate in città abbastanza velocemente solo per vedere l'erboristeria Grace andare in fumo. L'odore di erbe e fumo di diversi colori che esce dal negozio mentre le persone cercano disperatamente di salvare l'edificio. Eve cerca di correre nel negozio e tu le impedisci di correre nell'inferno infuocato.

Le lacrime scorrono sul viso di Eve mentre teme il peggio. Il nonno si avvicina a te e ti sussurra all'orecchio e tu fai fatica a trascinare via Eve. Una volta che sei nel profondo della foresta ed Eva si è calmata.

"È viva, i cavalieri alla maniera dei sindaci l'hanno rinchiusa con l'Inchiesta." Dillo a Eve chi ha afferrato il suo inchino e ha iniziato a dirigersi alla maniera del sindaco. Pensi a come Blake sia così vicino, ma sapesse anche che non c'è modo in cui Eve possa irrompere nei modi dei sindaci e affrontare i Cavalieri da sola. Segui Eve e raggiungi rapidamente entrambi i modi dei sindaci e studi le fortificazioni.

Le mura erano spesse e piene di cavalieri del quinto drago che sono noti per essere combattenti nella media ma spietati e hanno una vera confraternita di sangue. "Uccidi un cavaliere combattendo l'intero regno, è stato detto." Dillo a Eve mentre controlla il cancello di ferro con le iniziali del sindaco. "Sto entrando buttando il cancello principale, ma non ucciderò nessun cavaliere o uomo d'inchiesta." dice Eve mentre si tira su il cappuccio e fa un cenno con la mano per tenerti al sicuro nascosto nella linea degli alberi.

Eve va al cancello succhiandosi e mordendosi il labbro inferiore per gonfiarlo e dargli una tonalità rossastra. Battendo le lunghe ciglia parla con un cavaliere che fa la guardia al cancello. Subito dopo alcune parole dolci il cavaliere seguì Eva fino al limite degli alberi e si lasciò cadere i pantaloni mentre Eva si inginocchiava e iniziò a succhiare il cazzo floscio del cavaliere. Il cavaliere afferra la testa di Eva e la spinge lungo il suo cazzo. Eve canticchiava mentre gli succhiava il cazzo proprio come canticchiava mentre veniva violentata e molestata durante la sua schiavitù. Poi, proprio mentre il cavaliere stava per venire, sentì una leggera puntura sulla coscia e il suo cazzo non avrebbe rilasciato il suo carico.

Il cavaliere imprecò mentre Eve rideva della sua incapacità di venire. "Che c'è, non attiro il tuo interesse? O non sono una specie di sesso?" Il cavaliere schiaffeggiò Eve, si tirò su i pantaloni e le lanciò alcune pinne di rame. "Puttana non sei abbastanza brava da sprecare il mio seme con te." disse il cavaliere mentre iniziava a sentirsi insensibile alle gambe. "Strega cosa mi hai fatto?" chiese il cavaliere mentre si accasciava e sveniva.

Vedi Eve uscire dalla linea degli alberi e ti ha fatto cenno di seguirla. "Dov'è il cavaliere?" Chiedi a Eva che risponde un po' in modo sprezzante. "È ubriaco, accasciato su un tronco." Una volta dentro i cancelli si vede una caserma ad ovest con porte chiuse ma il suono di cavalieri ubriachi che cantano canti di guerra. I modi erano eleganti e a tre piani a est c'era una piccola stalla piena di due cavalli Talviallny. "Così ne usciamo." Dici a Eve mentre indichi i robusti monti Eve annuisce con la testa e segue il muro fino al seminterrato della maniera. Le pesanti porte di quercia del seminterrato erano incustodite, ma dietro di esse c'erano sicuramente degli agenti dell'Inchiesta. Eve aprì la porta e sparò rapidamente alla prima persona che vide che era un servitore elfo.

Perquisisci il corpo e trovi un mazzo di chiavi che sono destinate ad aprire qualsiasi porta nel modo. Dopo una rapida ricerca nel seminterrato, Grace non è stata trovata, quindi tu ed Eve vi dirigete lentamente verso il piano superiore. Una volta lì, vedi gli agenti dell'Inchiesta entrare in una stanza e poi l'urlo di una donna. Trattieni Eve proprio mentre il sindaco passa ed entra nella stessa stanza. "Non c'è ancora bisogno di allertare i cavalieri ubriachi." Dillo a Eve che chiude gli occhi mentre le lacrime le salgono negli occhi mentre le urla di Graces echeggiano lanciano i modi enormi.

Nella stanza gli agenti dell'Inchiesta facevano domande su Eva e sul cavaliere nero del sesto Drago. "Sai che è nana, non deve essere così. Non devi più soffrire il dolore, non parlarci più del cavaliere che hai ospitato e della strega elfa con cui hai stretto amicizia." disse l'agente capo a Grace che si limitò a fissare l'agente con aria di sfida. "Parla il nano!" L'agente urlò quando un altro agente schioccò il dito di Grace a metà. "Non interrompere la sua capacità di lavorare, è necessaria nel villaggio e non avrò una rivolta non umana nel mio villaggio". Il sindaco ha dichiarato mentre gli agenti hanno ignorato le richieste dei sindaci.

"Voi agenti non avete prove che io abbia ospitato un cavaliere rivale o che Eve sia una strega. Hai visitato e persino studiato Eve e il mio negozio sono solo una guaritrice." Grace gridò quando un agente calpestava ripetutamente il piede di grazia con uno stivale chiodato di ferro. "Bugie! Sei una strega forse anche un Discepolo del mago. Sono state trovate bestie maledette vicino al villaggio, se non sei tu allora è la donna elfo... la tua amante." L'agente ha detto mentre Eve ha lanciato la porta con indosso gli abiti dei servitori elfi e portando un vassoio pieno di tazze da tè.

Il sindaco afferrò una tazza prima che Eva posasse il vassoio. "Grazie licenziato." Eve tenne la testa bassa e tornò fuori dalla porta, ma afferrò rapidamente il sindaco e gli tagliò la gola con un pugnale. Hai beccato, lanciato e fatto a pezzi un agente prima che potesse gridare aiuto. L'agente capo fece un passo indietro, poi lanciò un fumogeno sul pavimento. Rapidamente l'agente si tuffò fuori dalla finestra e rotolò in caserma. Eve lanciò il pugnale al rumore del vetro rotto che colpiva l'agente alla schiena. Il sangue che gli gorgogliava dalla gola e il canto ubriaco dei cavalieri soffocarono il suo grido di aiuto.

Eve slacciò Grace che singhiozzava per il dolore. Getti Grace sopra la tua spalla e velocemente tu ed Eve lasci fuori il seminterrato e raggiungi la stalla.

Proprio mentre salite in sella e cominciate a uscire dal cancello principale, un servitore urla di allertare i cavalieri. Alcuni cavalieri ubriachi fanno irruzione dalla caserma e iniziano a inseguirti ma i cavalli che avevi erano più veloci. Le frecce scagliano sopra la tua testa e anche le palle di ferro dal fuoco delle pistole.

Non ci è voluto molto per raggiungere il campo che hai allestito giorni prima e fai le valigie in fretta mentre Eve cerca di curare Grace con un unguento a base di erbe. "Dove andiamo adesso?" Eve chiede a Grace che sussulta per il dolore delle sue dita e del piede rotti. "Dovremmo andare a Bakersfield per consegnare il sacco per la gravidanza alla cliente. Prendi delle feste d'oro e poi lascia quest'isola abbandonata da Dio." Prendi l'ultimo pezzo di provviste. "Beh, mi sto dirigendo verso sud troppo sicuro in numeri, giusto?" chiese Eva. "Non pensi che dovremmo dividerci, voglio dire che un cavaliere nero, un elfo e un nano non è difficile da trovare per l'Inchiesta o per i cacciatori di taglie." Prendi Eve e Grace e le metti sul secondo cavallo e sali sul tuo. "Questo è il punto in cui abbiamo ucciso alcuni agenti e un sindaco di una grande città commerciale. Ci daranno la caccia, quindi è meglio essere raggruppati e non essere presi da soli". Spiegherai sia a Eve che a Grace mentre guidi i cavalli a sud.

Entrambe le donne erano d'accordo e si sentivano un po' più al sicuro con te che le conducevi a Bakersfield. Il viaggio per trovare il tuo fratello adottivo e la tua sorella di sangue è diventato un po' più complesso con la necessità di portare le donne non umane al largo dell'Isola del Nord. Potrebbe essere necessario portarli nelle Terre Cadute. Re Felton fornirà loro sicurezza.

Si viaggia di notte e si riposa durante il giorno per evitare eventuali inseguitori dall'Inchiesta. Dopo cinque notti di viaggio, finalmente raggiungi la città menzionata da Eve e Grace. "Quella è la città in cui mi recherò, ha una grande popolazione di elfi, quindi non mi distinguerò tanto quanto un cavaliere o un nano." dice Eve con sicurezza mentre tira fuori il sacco dalla sua borsa da viaggio. Grace era impegnata a pulirsi la mano dall'unguento speciale che aveva creato per accelerare la sua guarigione. "Semplicemente incontrare lo schiavo, fare l'acquisto e tornare subito al sicuro se lo schiavo cerca di trattenerti per andartene veloce. Chissà se la parola degli agenti si è già diffusa fino a questo punto." Eve annuì d'accordo e si diresse verso l'ingresso non umano della città. Sentivi che mandare Eva da sola fosse un errore. "Andrò in città, siamo quasi senza rifornimenti." Si spera che questo scambio abbia successo e che tu possa portarli nelle terre inferiori più velocemente di quanto ti aspettassi.

.

Storie simili

La prima scopata di Julia

Questa è la mia prima storia, quindi per favore dimmi cosa ne pensi! Julia era una matricola di quindici anni. Era poco più di 5'2 e aveva una figura ad eliminazione diretta. Era una di quelle ragazze piccole e formose. Aveva tette 32C e una vita minuscola che svaniva in un culo perfettamente rotondo. Aveva un viso spigoloso con labbra carnose e una pelle color avorio cremoso. Lunghi capelli castani le scendevano lungo la schiena. Ma la sua caratteristica più sorprendente erano i suoi occhi. Erano grandi, intelligenti e di un blu brillante, seminascosti sotto un ventaglio di ciglia scure. Ben...

1 I più visti

Likes 0

Il risveglio sessuale di Jennifer - Ch5 - Prendere il sole

1 suggerimento Jennifer, ti ricordi che ho menzionato un bel posto appartato dove possiamo andare a prendere il sole in pace? 'Sì.' Vorresti andarci domani? 'Oh si.' È un po' fuori dai sentieri battuti, quindi che ne dici di noleggiare un paio di biciclette per arrivarci? Ok, ma non ci renderà un po' accaldati e sudati quando arriviamo? «Oh, sì, decisamente, ma questo è il punto. Ne varrà la pena, vedrai.' 2 Prepararsi Cosa dovrei indossare? si chiese Jennifer, guardando attraverso il suo guardaroba e sistemandosi su un crop top scollato con una minigonna avvolgente. Decise che avrebbe indossato anche il...

386 I più visti

Likes 0

La giovane Amy combatte i suoi desideri.

Durante il fine settimana, Amy ha pensato che Max l'avesse scopata. Sì, era sicura nella sua mente che fosse quello che era successo venerdì pomeriggio. Max l'aveva scopata. Non era colpa sua. Ma lei continuava a pensarci e a pensarci, ei pensieri continuavano a farle sentire una sensazione di formicolio sessuale nei suoi lombi che le fece scivolare la mano tra le cosce per strofinarsi. Adesso era lunedì pomeriggio e la scuola era finita. Era stato difficile tenere la mano tra le cosce durante le lezioni, ma in qualche modo ci era riuscita. Ora tornando a casa, poteva sentire l'umidità delle...

591 I più visti

Likes 0

Parte 5_(1)

Accendi la fotocamera: Toni è seduta sul bordo del letto con Joe e io in piedi su ogni lato di lei si sta accarezzando un cazzo in ogni mano, a turno succhiandoli e leccandoli a turno, inizia a prendersela davvero mentre fa la gola profonda gemendo e conati di vomito mentre va avanti ci tira su sul letto per i nostri cazzi e ci mettiamo in posizione. Joe si è sdraiato sulla schiena e Toni a cavallo di lui ha guidato il suo grosso casco nella sua figa bagnata, l'ho guardata un po' per poterla vedere una crema bianca densa scivola...

439 I più visti

Likes 0

Sharon è di proprietà pt 2 , dopo il ballo_(2)

Sharon si stava masturbando Billy mentre parlava con Cindy sul cellulare, era il giorno dopo il ballo di fine anno ed erano le 15. Sharon e Billy avevano passato quasi tutto il tempo a letto. Aveva anche suo padre, George portava loro la colazione a letto mentre lei continuava a dare la testa a Billy. La scorsa notte Billy era tornato a casa super eccitato perché era stato masturbato solo da Cindy nella limousine, nient'altro. Quindi, essendo la brava troia del sesso, Sharon stava aspettando nel letto di Billy indossando il suo reggiseno rosa e slip preferiti. Ha mormorato un rapido...

55 I più visti

Likes 0

Pane e burro

Nota dell'autore; Questa storia è una storia d'amore, e il sesso si verifica verso la fine. Ad alcuni potrebbe non piacere per la sua mancanza di luridezza vicaria dall'inizio alla fine. La poesia che John condivide con Rachel; Autumn appartiene a Emily Elizabeth Dickenson, (10 dicembre 1830 - 15 maggio 1886). Era una poetessa americana. L'ho scelta perché è la mia poesia preferita dell'autunno e il mio periodo dell'anno preferito. Pane e burro Beagle9690 Settembre 2019 Ha servito ventisette anni nei Marines, ritirandosi come colonnello a quarantacinque. I Marines hanno temprato John duro e resistente come il ferro forgiato. Era rispettosamente...

595 I più visti

Likes 0

IL NOSTRO BUON TEMPO

Siamo appena tornati a casa dalla nostra serata fuori. Mio marito James ha aperto la porta ed è andato in cucina a prendere qualcosa da bere mentre do il benvenuto ai nostri nuovi amici a casa nostra. Avevamo incontrato Stacy e Brandon al bar ed eravamo diventati amici in pochissimo tempo. Stacy era una bella donna di circa un metro e ottanta con bei capelli rossi fino a lei, ma era una ragazza molto magra. Brandon era un ragazzo dall'aspetto molto in forma, alto, capelli castani e una bella corporatura per se stesso. James è uscito dalla cucina, aveva tirato fuori...

568 I più visti

Likes 0

La ragazza del maestro

Raggiunge il cielo, i polsi abbracciati nella presa di stretti vincoli mentre sta in piedi, i piedi divaricati, ancorata al pavimento da vincoli simili. Intorno al suo collo giace la fascia tesa di un bavaglio che le interrompe la voce e un'altra fascia che tiene una benda sugli occhi dei suoi bellissimi occhi morbidi. È legata a 4 anelli, due avvitati nel pavimento, affondati nelle pesanti assi, mentre l'altra coppia è saldamente avvitata alle pesanti travi del tetto del soffitto. La luce tremolante delle candele la circonda e la dolce aria della notte estiva aleggia sulla sua nudità. Rabbrividisce in attesa...

469 I più visti

Likes 0

Il viaggio in spiaggia_(3)

Il viaggio in spiaggia Non ho mai pensato a me stesso come uno spettatore. Non direi che sono brutta, ma non ho mai pensato che le ragazze parlassero di me e non fossi molto ricercata. Ero più un amico. Uscivo sempre con le ragazze, ma non pensavo che nessuna di loro fosse interessata a me. Ho 15 anni, circa 5'11, 150 libbre e niente di veramente speciale. Occhi castani, capelli castani, quasi del tutto nella media. Ero abbastanza in forma, grazie al fatto che giocavo a calcio, e avevo molto successo a scuola. Ero andato fino alla terza media senza una...

441 I più visti

Likes 0

Parte 25: Calore corporeo

Episodio II Delle avventure di John e Holly Parte 25: Calore corporeo Sabato mattina ci siamo svegliati e abbiamo scoperto che il caldo era morto. Nessun caldo a novembre significa che fa molto freddo nel nostro appartamento. Stephanie e Sandy non volevano restare, così andarono a casa di un'amica. Non possono essere qui fino a lunedì disse Holly, alzandosi dal telefono e sedendosi accanto a me sul divano. Entrambi indossavamo la tuta. Potremmo approfittare del freddo dissi. Come mi ha chiesto Holly. Calore corporeo ho detto. Pochi minuti dopo eravamo entrambi nudi, con un'enorme coperta avvolta intorno a entrambi, i nostri...

340 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.