Il lottatore parte 1

79Report
Il lottatore parte 1

Il lottatore prima parte

Questa storia parla di un ragazzo timido e di un amico di famiglia che lo ha aiutato a superare le sue ferite e la sua timidezza per raggiungere la vetta. È un po' una lunga storia. Mi sono lasciato trasportare questa volta. Anche in questo caso sto usando una buona dose di correttore ortografico sicuro per la mia dislessia, ma consigli e commenti sono molto graditi. Fatemi sapere se siete arrivati ​​alla fine ragazzi per favore.

The Silent Assassin era il suo ring name e non era un caso vero nome Adam, era un prodotto dello sviluppo delle grandi aziende americane e si era allenato con alcuni dei grandi ma aveva una cosa che lo tratteneva da quel sogno che non poteva parlare di fronte alla folla. Almeno questo era quello che aveva detto alla gente che il problema era, davvero non poteva parlare di fronte alle donne. Questo era il motivo per cui era in Giappone a lottare in una partita di super junior. Era scusabile qui per lui rimanere in silenzio finché poteva raccontare una storia bene sul ring. Il fatto che non abbia mai detto nulla gli ha dato una mistica che ha portato a un seguito di culto.

Stava per scadere il suo contratto e sapeva che sarebbe tornato, essere in Giappone gli aveva permesso di vivere il suo sogno anche se avrebbe sicuramente preferito che tornasse a casa negli States. Aveva in programma di trascorrere alcune settimane negli Stati Uniti, magari guardare qualche spettacolo e visitare i suoi genitori. A volte è stato semplicemente bello avere un'idea di casa quando sei stato in viaggio per così tanto tempo.

Rimase in piedi dietro la tenda la sua partita successiva, giocando faccia per cambiare. Ci si aspettava che facesse mosse più appariscenti e non vedeva l'ora. Il suo avversario, un membro della nuova fazione, era il campione e doveva essere un glorioso fallimento. Sapeva che non gli avrebbero dato il titolo con lui che stava per scadere il contratto, ma i fan non lo hanno fatto e intendeva organizzare uno spettacolo da ricordare. Anche il suo avversario voleva che la loro partita rubasse la scena perché stava cercando di alzare la classifica. Abbassò lo sguardo, era strappato, lavorava così duramente sul suo corpo mentre era mascherato i suoi muscoli divennero più importanti come suo creatore di soldi.

La sua musica ha colpito e con un ultimo cenno al suo avversario in attesa del suo ingresso si è fatto strada nell'arena con un grande pop. Avevano fatto un buon lavoro con il suo volto alcune settimane prima e i fan erano entusiasti di lui. Perversamente ha notato un certo numero di fan che urlavano al suo ingresso, cosa che lo faceva arrossire se solo avessero saputo perché non parlava. Avevano programmato un punto importante nella partita in cui avrebbe smascherato, cosa che non aveva mai fatto nei 3 anni in cui era qui. È arrivato sul ring scavalcando le corde e ha fatto la sua posa sul tenditore seguito da un salto mortale all'indietro. Poi la musica del suo avversario ha colpito e lui ha lasciato il posto a lui per fare il suo ingresso in un coro di fischi. Sorrise sapendo che avevano fatto una grande preparazione per ottenere questo tipo di reazione. La partita è iniziata dopo che l'arbitro ha ordinato il suono del campanello.

A metà dell'arbitro ha preso un dosso ed è uscito. Il tacco ha colto l'occasione per tirare fuori un rotolo di nastro adesivo e una sedia. Un rapido colpo di sedia che ferì Adam più di quanto avrebbe voluto il tallone usò il nastro adesivo intorno agli occhi della maschera accecando Adam. Il nastro espediente ha funzionato e Adam ha potuto vedere abbastanza per sopportare i dossi risultanti in sicurezza mentre la folla fischiava. Il tallone ha preso il suo tempo e ha colpito un finisher su Adam una power bomb mai piacevole, ma Adam aveva preso molto peggio l'arbitro ha fatto un buon lavoro vendendo il suo infortunio mentre contava il pin 1….. 2…. Kickout e la folla impazzisce, questo può sicuramente finire solo in un modo anche se grida il commentatore televisivo che non riesce a vedere. Il tallone si lamenta con l'arbitro del fatto che il suo conteggio si gira mentre Adam si alza in piedi mentre la folla va in completo tracollo. Adam si comporta come se non potesse vedere, ma all'improvviso colpisce un supercalcio alla mascella del suo avversario. Poi, quando la folla non riesce a diventare più rumorosa, The Silent Assassin si avvicina e si toglie la maschera per la prima volta. Il suo avversario guarda dall'angolo mentre Adam lo indica gli lancia la maschera e gli grida di alzarsi gesticolando con la mano. Questa parte della partita riguardava Adam che prendeva colpi e brillava prima di un finale polveroso che coinvolgeva un compagno di squadra dal fiocco del tallone. Ma prima di allora abbiamo avuto il grande posto in cui Adam aveva pianificato per settimane un tuffo dalla corda più alta su un tavolo degli annunci. Aveva già fatto lo spot senza problemi, ma sapeva che dovevi sempre stare attento durante questi.

Qui è dove tutto è andato storto. Il suo avversario era nel mondo dei sogni sul tavolo e Adam era salito sulla corda più alta pronto a eseguire un rimbalzo su una serie di corde per saltare in un salto lunare sul tavolo. Un certo numero di mosse dall'alto della corda erano avvenute non solo in quella partita, ma in altri prima non c'erano problemi, ma per qualche motivo la corda si è spezzata a metà del trampolino o più precisamente la corda si è staccata dall'angolo tenendola come un bullone che la teneva tranciata. La mossa di Adams era fuori controllo, è atterrato prima spalla nel ring apron con il piede destro aggrovigliando la corda lussando la spalla e rompendosi la caviglia. Ha anche preso una leggera botta sulla testa da terra. La folla è diventata silenziosa e quella è stata la prima indicazione che le cose erano davvero sbagliate, poi l'immenso dolore ha colpito. Il suo avversario ha guardato dal tavolo sussultando per il dolore che stava provando Adam. L'arbitro si è avvicinato chiedendogli se stava bene. Non lo era, ma non voleva che finisse con un insuccesso.

Rif - Va bene ragazzo, è stato un brutto colpo.

Adam - Digli di mettermi sul ring, potere...

Rif - Ragazzo... non sembri in grado di...

Adam - Lasciami finire... me ne vado per settimane dopo questo...

Rif - Ok cosa vuoi che faccia? Ma questo è su di te ok?

Adam - Sì, digli di farmi powerbomb, inchiodami e poi sputami addosso..

L'arbitro ha passato il messaggio e Adam con cautela ha raggiunto il suo unico piede funzionante ed è stato lanciato sul ring. Il suo avversario gli ha chiesto dolcemente se stava bene e Adam gli ha indicato di andare avanti. Il suo avversario ha obbedito e ha fatto male come un cazzo Non ha aiutato il fatto che il suo avversario abbia afferrato la gamba che aveva la caviglia rotta per il perno ma quando è finito il suo avversario si è alzato sputandogli addosso come indicato, il caldo era nucleare i fan sapevano che Adam era ferito loro sapeva che questo non era un lavoro e che rendeva le sue azioni più detestabili. Adam è stato caricato su una barella alla fine della partita ha ricevuto un po' di ossigeno. I fan gli hanno dato una reazione estatica quando a metà della rampa è sceso dalla barella e con un braccio sopra un medico ha camminato per il resto della strada.

Avrebbero potuto essere meno colpiti se l'avessero visto crollare per il dolore dall'altra parte della tenda, mentre il suo avversario era caduto. Un paio di talloni che erano in attesa si precipitarono ad aiutare. Lo hanno subito messo sulla barella e qualche altro aiuto per il dolore.

Heel - Ehi Adam... sei pazzo bastardo... so che volevi che rubassimo la scena, ma questo verrà suonato in giro per il mondo ancora e ancora.

Adam - Sì, speriamo solo di poter tornare a godermi il pop... suppongo.

Heel - È stata una brutta botta che hai preso. Perché volevi che ti sputassi addosso?

Adam - Abbiamo tutti i nostri nodi *ridendo* nah, il pubblico sapeva che ero infortunato, quindi gli sputi erano per spingerli oltre il limite, penso che abbia funzionato.

Heel - Penso che tu abbia ragione, avrò bisogno di una scorta fuori di qui stasera.

Poi Adam è stato portato via in un'ambulanza che il medico gli ha dato qualcosa che lo ha messo fuori combattimento.

Poche settimane dopo era su una sedia a rotelle su un aereo diretto a casa. La sua caviglia si è bloccata insieme e ha piegato la spalla in un'imbragatura a causa di una leggera frattura sebbene fosse stata spostata che gli faceva male da morire nel momento in cui si sentiva in via di guarigione. Poche ore dopo era finalmente negli Stati Uniti e sul retro di un'auto a noleggio progettata per prendere la sedia a rotelle.

Papà - Sembri un figlio di merda

Adam - Mi sono sentito meglio

Mamma - È stata Kate a parlarci del tuo... pancione, lo chiamava. Ci ha detto di non guardarlo.

Papà - Lo abbiamo fatto comunque. Sembrava sfortunato che stessi organizzando uno spettacolo infernale.

Mamma - Perché ti ha sputato addosso, perché non l'hanno fermato e basta?

Adam - Volevo finire e volevo che lo odiassero, l'ho chiesto.

Mamma - Ha funzionato

Papà - Stava urlando di tutti i tipi alla tv quando abbiamo guardato. Quel ragazzo è meglio che si guardi.

Il viaggio non è stato lungo e si sono informati su quello che stava succedendo, sua madre non poteva credere che volesse tornare indietro quando si era ripreso ma poteva credere meno che non avesse ancora una ragazza.

Papà - uh... dobbiamo parlare di qualcosa

Adamo - eh?

Papà - beh, non dovevi tornare ancora per un po', tua madre ed io avevamo programmato di andare a Cali con gli Henderson

Adam - Oh, va bene, posso farcela

Mamma - Non c'è modo che ti lasci da sola nel tuo stato.

Adam - Ho vissuto da solo la scorsa settimana in Giappone. Starò bene mamma. Posso alzarmi dalla sedia e farmi una pizza o qualcosa del genere mentre sei via.

Mamma - Beh, non ti lascio ancora da solo. Non puoi vivere di pizza surgelata.

Adam - Starò bene onestamente

Papà... Kate si prenderà cura di te

Mamma - Lei è d'accordo e basta.

Adam - Kate, non è come un po' giovane?

Papà - Ha 18 anni, idiota te ne sei andato da anni, è una brava ragazza e non vede l'ora di rivederti.

Adam - Non mi dispiace Kate, era solita guardare lottare con me quando voi ragazzi avevi finito gli Henderson. Andrà tutto bene, immagino. Per quanto tempo stai via?

Mamma - ehm... beh, il piano è per un mese

Papà - Gli affari vanno bene, ora sono semi-pensionato e tuo fratello si occupa delle cose.

Adam - non vedo Steve da secoli…….

La conversazione è proseguita su suo fratello, su come si aspettava un altro bambino e l'azienda stava facendo un sacco di soldi dopo la pandemia di qualche anno fa. Quando finalmente si fermarono sul vialetto e i cancelli si aprirono, il posto in cui alcuni erano una villa per Adam, sembrava una specie di gabbia con quanto fosse stato lontano per le cose quando era più giovane. Gli Henderson erano l'unica famiglia per miglia ma era a 30 minuti di auto dalla civiltà.

Mentre si fermavano a casa, gli henderson uscirono con lo stesso aspetto di sempre, tranne Kate che era una piccola adolescente l'ultima volta che Adam l'aveva vista ora in piena fioritura ancora più bassa di Adams 6 piedi2 lei era a 5 piedi11 secondo la sua stima ondulata scura capelli e nella sua maglietta da wrestling mania era evidente che ora aveva un seno pieno se non enorme. Era carina agli occhi di Adam, ma era difficile vederla come qualcosa di diverso da una cugina o una sorella le cui famiglie erano praticamente cresciute insieme.

I genitori hanno preso le valigie e dopo un paio di saluti entrambi i gruppi di genitori si sono fatti strada all'interno della casa chiacchierando tipicamente tra loro ignorando i bambini.

Kate - Ehi, quella è stata una botta che hai preso, come cazzo ti sei alzata per finire la partita.

Adam - Non so, mi sentivo come se fosse una partita troppo bella per rovinarla con quel finale.

Kate si avvicinò chinandosi per parlargli, abbastanza naturale per lei, ma Adam intravide la sua maglietta, cogliendosi dalla sua reazione davvero naturale a guardare.

Kate - Quale doveva essere il traguardo?

Adam - Oh, dopo il punto del tavolo, una coppia del suo gruppo si sarebbe precipitata a interferire e avrei dovuto respingerli, ma sono stato bloccato da un tiro dalla sedia del mio avversario.

Kate - Eh... immagino fosse meglio che ricorderanno sempre questo traguardo eh?

Adam - Sì, dopo ha avuto il riscaldamento nucleare. Minacce di morte e tutto

Kate - Davvero? Wow, immagino che sputare su un ragazzo con una spalla lussata e una caviglia in frantumi non sia stata una buona idea

Adam - È stata una mia idea

Kate - *ride* hai chiesto a un ragazzo di sputarti addosso dopo quel bernoccolo? Strano

Adam - Ha funzionato, la gente lo odiava

Kate - sì

Si fecero strada dentro e proprio sulla porta Adam decise di parlare di nuovo ma lei stava distogliendo lo sguardo. All'altezza dei suoi occhi aveva un'ottima visuale del suo sedere e lei era ovviamente una ragazza in forma e in salute e doveva ammettere che il suo sedere stava bene, ma si ricordò che era solo un'amica di famiglia. Quando si voltò, lui aveva distolto lo sguardo per evitare di essere beccato.

Adam - Ehi, sai che sono abbastanza capace di badare a me stesso, sai?

Kate - oh lo so, ma... ero con loro a Cali l'anno scorso. Faceva così schifo...

Adam - Sicuramente è meglio che gironzolare qui?

Kate - No, abbiamo il rombo in arrivo, poi i soldi in banca... Mania...

Adam - *ridendo* Vedo che abbiamo dei piani ma cos'altro faremo?

Kate - Beh, quando stai meglio che ne dici di una gita nella baia?

Adam - Non ci vedevamo da anni, i nostri papà hanno mai costruito quella capanna?

Kate - Se l'avessi costruito intendi, sì, è carino che l'abbia rovinato...

Adam - L'ha rovinato?

Kate - Voglio dire, è carino... ma io preferivo com'era... In campeggio sai?

La baia era una piccola macchia sulla riva di un lago vicino a terra di papà; era dove andavano a volte per pescare o semplicemente per una giornata in spiaggia. Adam pensò a quello che aveva detto Kate; ha chiaramente apprezzato i ricordi e ha visto la cabina come uno spoiler dei tempi in cui erano in campeggio da bambini. Poteva vedere da dove veniva, ma quella cabina era molto più sicura del campeggio.

I genitori sono partiti la mattina e Kate è arrivata con la sua macchina a metà pomeriggio.

Kate - Ehi, vuoi guardare qualche vecchio wcw?

Adam - WCW?

Kate - Hai presente la vecchia promozione che è morta?

Adam - So cos'è Kate, ma perché guardarlo?

Kate - stai scherzando? Alcuni dei migliori lavori di Chris Jericho sono in esso. WCW è stato fantastico fino a...

Adam - … Non era… immagino di non averli visti molto, siamo sempre stati WWF durante la guerra.

Kate - Beh, la guerra ha avuto entrambe le parti e per un certo periodo la WCW è stata fantastica, è tutto sulla rete

Adam - Rete?

Kate - Non hanno la rete lì? In Giappone intendo?

Adam - uh... non lo so. Non abbiamo avuto molto tempo per guardare altri spettacoli e cose del genere, siamo principalmente in viaggio.

Kate ha preso il telecomando e si è sintonizzato sulla rete mentre Adam ha iniziato a chiedersi chi fosse il più grande fan del wrestling qui. È rimasto sbalordito da tutti gli spettacoli e le payperview che potevi guardare e nei giorni successivi hanno iniziato a guardare alcuni degli episodi migliori dello spettacolo. Parlavano all'infinito degli spettacoli e di come funzionava ogni mossa e tale Adam era felice di insegnare e ascoltare il suo entusiasmo.

Kate - Allora... perché non ti sei unito alla WWE? Perché il Giappone?

Adam - oh.. Uh non posso parlare al microfono.. Non davanti alla folla.. Intendo promozioni e cose del genere

Kate - ah peccato sei così talentuoso che saresti una grande star qui.

Adamo - Pensi? Mi piacerebbe averlo fatto qui... ma

Il pensiero si spense nella sua gola mentre ripensava ai tempi in cui aveva provato per wwe nello sviluppo. Tutto è andato bene, ma quando gli è stato chiesto di tagliare un promo davanti a una folla dal vivo... balbettava.. Guarda le ragazze in mezzo alla folla... dimentica le sue battute. Odiava quei ricordi in cui aveva registrato dei grandi promo su nastro, sapeva che era in lui farlo. Semplicemente non poteva.

Kate - tutto bene?

Adamo - eh?

Kate - Ti ho perso per un po' lì

Adam - oh scusa, sto solo pensando alle cose

Circa una settimana dopo Adam era fuori dal gesso e finalmente era in grado di camminare anche se il suo braccio era ancora legato all'imbracatura. Ha suggerito di visitare la baia e ha avuto una sorpresa per Kate.

Adam - Uh.. prima di andare dovrei dirti una cosa.

Kate - Sup

Adam - Ho parlato con un amico e mi ha procurato un paio di biglietti per il rombo tra una settimana.

Kate - GESÙ mi stai prendendo in giro!

Adam - No, è arrivato proprio qui, è l'altro lato dell'hard cam, un po 'non voglio essere visto sulla telecamera.

Kate - omg questo sarà il mio primo show da quello house show a cui andavamo da bambini

Adam ha ricordato che lo spettacolo non era un grande spettacolo, anche se l'interazione con i fan era ridotta, ha avuto un grande effetto su di lui anche se ricorda di aver ricevuto i bastoncini luminosi di HHH mentre li lanciava alla folla. Si ricordò dell'evento principale di quel giorno e di un ragazzo che stava facendo un finale di salto lunare e la folla sussultava per la mossa.

Adam - Sì, si dice che il Punk stia tornando.

Kate - Sì, le voci lo dicono ogni anno. Ragazzi oltre la collina ora dopo l'AEW non è così sexy come lo era.

Adam - Pensavi fosse figo?

Kate - Intendo lottare non bollente, bollente...

Adamo - oh….

Kate - A proposito, odio sembrare tua madre, ma che succede comunque al fatto che sei single? hai un gruppo di fan femminili al di sopra di loro

Adam - Non ho tempo.

Kate - E le ragazze con cui sei in viaggio senza che nessuna ti piaccia?

Adam - Oh diavolo no, Nido di vipere. Onestamente le ragazze sono molto più problematiche dei ragazzi. Continuano a litigare tra loro.

Kate - Vedo che le ragazze sono puttane l'una con l'altra. Eppure sembrano carini.

Adam - Per lo più falso

Kate - davvero?

Adam - sì, tutto ciò di cui parlano la maggior parte di loro è quello che hanno fatto. Di solito li evito.

Il viaggio verso la baia durò 30 minuti e furono sorpresi di vedere che non erano soli. È un terreno privato ma non lo sapresti. Mentre uscivano nel parcheggio potevano vedere un paio di ragazze che prendevano il sole, ma dove si trovavano Adam e Kate avrebbero dovuto passare abbastanza vicino. Non è stato un grosso problema quando si sono avvicinati anche se Adam si è reso conto che erano in topless. Ripensandoci più tardi, Adam potrebbe pensare che pensavano di essere soli in un luogo appartato in mezzo al nulla. Per così dire in quel momento tutto ciò che Adam poteva fare era diventare rosso vivo e cercare di dare solo un'occhiata mentre passavano. Kate continuava a parlare, senza notare il disagio di Adam finché non aveva posto una domanda senza risposta. Lei gli diede una gomitata divertito per il suo imbarazzo.

Kate - Ehi pervertito….

Adam - uh... non sembro male...

Kate - Certo che lo eri... posso chiederti una cosa?

Adam - W-w-cosa?

Kate - Vero o falso?

Kate rise e Adam potrebbe solo sembrare ancora più a disagio nella situazione se ciò fosse possibile, misericordiosamente, se ne andarono e Adam si rilassò un po'.

Kate - Ebbene?

Adamo - E allora?

Kate - Erano reali?

Adam - uh… non ho idea di non sembrare davvero.

Kate - Oh andiamo un picco scontroso.

Adam - È un po' scortese, vero? Guarda intendo

Kate - sì, ma ci hanno visto arrivare e avrebbero potuto facilmente insabbiare… Penso che gli piacessero.

Adam - Voglio dire... forse reale... credo

Kate rise - Quindi hai sbirciato?

Tutto ciò che Adam poteva fare era sorridere, catturato.

Mentre si sistemavano per la giornata, disfacevano i bagagli e poi andavano in spiaggia, potevano vedere in lontananza le ragazze che prendevano il sole, lui poteva prendere comodamente il sole lui stesso. Adam aveva sistemato le sedie e l'ombrello per un po' d'ombra quando Kate era arrivata, per la prima volta indossava qualcos'altro oltre a una maglietta da wrestling che sarebbe stata carina ma era un bikini che indossava. Adam decise di provare a ignorarlo; non voleva fare l'idiota maldestro di fronte a lei.

Kate - Ho portato gli stronzi più cool pesanti...

Adam - Avrei dovuto scusarmi

Kate - Non sono una bambola che posso gestire

Adamo - Scusa

Kate - Beh, credo che potremo nuotare più tardi, voglio prendere un po' di sole.

Parlarono di tutto ciò che quella mattina la famiglia, gli affari che il padre gestiva insieme, la capanna in cui alloggiavano e poi lottavano come sempre. Stava andando tutto bene e poi con una risatina Kate si è tolta il bikini. Stava cercando di mettere in imbarazzo Adam, ma è stato anche eccitante per lei vedere la sua reazione alla sua caratteristica migliore (secondo lei). La mascella di Adams cadde e divenne di un colore rosso intenso che tentò di parlare.

Adam - K-K-K-k…. W---w-ww-haa….. RRRR

Kate - Cosa c'è che non va?

Adam - Na-Na-Nu-Nu

Adam si alzò in fretta dalla sedia, arrabbiato con se stesso, scese e nel lago voleva solo allontanarsi dalla situazione. Non si è fermato quando è arrivato in acqua, camminando fino all'altezza della vita e prendendo a pugni l'acqua per sfogare la sua frustrazione. Perché era così? Gli stava rovinando la vita. Pensava che la sua reazione a una bella donna che gli mostrava le sue tette fosse quella di essere confuso e poi arrabbiato con se stesso.

Kate - Adam?

Preoccupata, Kate si era rimessa il top e lo aveva seguito in acqua.

Adam - scusa Kate… non sono arrabbiato con te….

Kate - Va bene, ora ho capito...

Adam - Prendi cosa?

Kate - Il motivo per cui non puoi fare promo, la reazione alle ragazze prima ea me…. Non hai paura della folla... Le sue ragazze...

Adam - *sospirò* sì, di solito sto bene con te però... non lo capisco da solo.

Kate - Beh, credo che terrò solo la mia parte superiore *ride*

Adam - *ridacchia* Probabilmente per il meglio.

Kate - Ehi visto che siamo in acqua che ne dici di mostrarmi come fare delle mosse..

Adam - Intendi mosse di wrestling?

Kate - Lo facevamo da bambini, ci usavi per esercitarti suppongo.

Adam - Certo, andiamo un po' meno profondi, inizieremo con un trascinamento del braccio e ci alzeremo.

Si sono spostati in acque meno profonde e Adam ha iniziato a spiegare la mossa, quindi l'ha eseguita su Kate prima di lasciarla fare lo stesso con lui. La skinship di questi armdrags e powerslam è stata fantastica per Adam. Cercò di ignorarlo ma sentire il suo sedere e il suo inguine così vicini a lui era un brivido.

Adam - Ok, dai, ho fame ed è meglio che dormiamo un po', abbiamo un po' di voglia per il rombo.

Kate - Ah, ma non abbiamo ancora fatto il filo del rasoio o nessun uragano

Adam - Salvalo per quando torniamo?

Kate - Promessa?

Adamo - Certo

Kate - È un appuntamento!

Scesero, presero gli asciugamani e si diressero verso la cabina, Adam si sentiva un po' perplesso dal suo commento sull'appuntamento ma pensava solo che fosse divertente e smise di farlo. Notò che i due bagnanti se ne erano andati segretamente contenti. Quando fu all'interno della capanna fece il giro del retro e avviò il generatore. Nessun segnale qui per nessuna TV, ma avevano portato la console di gioco Kates e giocato al vecchio gioco AEW che è stato annunciato come il miglior gioco di wrestling di tutti i tempi fino ad oggi. Adam è stato il primo a decidere di dormire ed è andato nella sua stanza, ma Kate non ci ha messo molto.

Solo nel suo letto Adam pensava alle ragazze all'ingresso. Le grandi tette su una di loro erano impressionanti e si irrigidì rapidamente al pensiero. Anche la più piccola delle due a cui guardò era attraente per lui, le sue tette appena sfiorate dai suoi occhi ma lei gli aveva sorriso, lui si avvicinò al suo cazzo sentendone la lunghezza e decise che si sarebbe masturbato prima di dormire. Qualcosa che non era stato in grado di fare bene di recente con l'infortunio. Si sentiva bene quando all'improvviso il pensiero delle tette perfette di Kate con i capezzoli color ciliegia e la linea dell'abbronzatura spuntò nella sua testa. Pensò che fosse strano pensare a lei in quel modo, ma poi ricordò la sensazione della sua pelle mentre cavalcavano nella risacca. Aveva intenzione di prendersi il suo tempo con la masturbazione, ma il suo cazzo si sentiva così bene e all'improvviso è esploso su tutto il petto e tutto ciò a cui riusciva a pensare era Kate mentre le sue palle si contraevano e il suo cazzo pulsava.

Mentre si puliva con un asciugamano lasciato lì vicino, si meravigliò di se stesso. Era così strano per lui pensare in quel modo a una ragazza con cui è cresciuto, quasi come baciare tua cugina. Decise di non pensarci e di aspettare con impazienza la Rumble; era sempre stato il suo evento preferito. Sapeva che sarebbe stato divertente da guardare, ma sarebbe stato tra i fan e poteva solo sperare di non essere riconosciuto senza la sua maschera.

Il viaggio è durato 5 ore e ce l'hanno fatta con il tempo libero per lo spettacolo, ma c'è sempre roba su queste cose. Come gli eventi dei fan per gli autografi delle star attuali e passate. Adam aveva visto un milione di queste cose ed era grato che la sua famiglia fosse abbastanza sicura dal punto di vista finanziario da poterne vedere il retro quando fosse stato pronto a farla finita. Kate invece deve aver speso qualche centinaio di dollari in selfie con i suoi lottatori preferiti. Ha quasi perso la testa quando ha incontrato Shawn Micheals. Era stata una sua grande fan ogni volta che avevano visto i vecchi spettacoli. Adam non se lo aspettava, ma ha provato un bel po' di gelosia quando è andata a fotografare. I suoi pensieri sono stati interrotti quando un fan lo ha visto e ha iniziato a camminare verso di lui..

Fan - Ehi amico, quanto costa un selfie?

Adam - Uh.. Non lavoro amico... come lo sapevi?

Fan - Stavi scherzando, quella clip nel nuovo Giappone di quella partita è diventata virale e quella botta che hai preso. Anche con questo è come la mecca per i nerd del wrestling, sappiamo chi sei..

Adam - Ok bene... Sbrigati...

Hanno scattato la foto che non è passata inosservata a pochi ragazzi ai tavoli e più di alcuni tifosi. Rapidamente Adam ha afferrato Kate subito dopo..

Adam - Dobbiamo andare kiddo...

Kate - eh? ok? …. Come mai?

Adam - Ho appena chiesto a un fan di fare un selfie con me. Un po' scortese in questo genere di cose.

Kate - Oh *ride*

Sono scappati ma non è passato inosservato Kate lo ha informato che era di tendenza su Twitter e si diceva che fosse un partecipante al rombo. Non avendo molto altro in corso, si sono diretti all'arena vera e propria e hanno preso posto per il pre-spettacolo. La prima volta che Adam seppe che stava succedendo qualcosa fu un mormorio della folla su qualcosa, poi vide uno dei suoi vecchi allenatori Mick dirigersi nella loro direzione.

Adam - Ehi Mick, come stai?

Mick - Come una merda, mi sono fatto male dappertutto.

Adam - Ecco cosa succede dopo che cadi da una gabbia..

Mick - Non sono mai caduto, sono stato sbalzato!

Adam e Mick si sono stretti la mano e si sono abbracciati come vecchi amici. Adam ha presentato una star che ha colpito Kate al suo vecchio mentore e Mick ha fatto una presentazione educata.

Mick - Allora come vanno le ferite?

Adam - In fase di guarigione, ancora lontano.

Mick - Oh, ho sentito che eri nel rombo

Adam - Sai che non è vero

Mick - *ride* Sì Shawn ha detto che eri qui, avrebbe dovuto dire che ti avrei preso dei biglietti migliori.

Adam - Non volevo essere sull'hard cam. Devo ancora tornare in Giappone

Mick - Ah... non volevi apparire fino a quando... ho capito. Pensavo fossi senza contratto con loro.

Adam - Sì, ma penso di tornare indietro dopo una pausa

Mick - Hai mai superato le tue cose promozionali?

Adam - Per niente, anche in Giappone sono l'assassino silenzioso

Mick - Sai che se mai la superi c'è un lavoro qui per te.

Adam - Grazie... Ne dubito però

Mick - Beh... conosci Mad dawg? Ha avuto lo stesso problema.

Adamo - Davvero? È sorprendente

Kate - Sì, è abbastanza bravo con il microfono?

Mick - Sì, quando l'ho incontrato per la prima volta non riusciva a dire una parola davanti a 3 persone

Kate - Che è successo?

Mick - Donno ma non passò molto tempo dopo aver incontrato Cindy, sua moglie, improvvisamente se ne risolse. Forse mandagli un messaggio che vale la pena provare. Ok, mi hanno chiamato, è meglio che vada prima che i fan diventino troppo occupati.

Mick fece per allontanarsi e Adam guardò Kate, che stava pensando...

Mick - Buona giornata

Entrambi hanno riso dello slogan che Mick aveva usato e Adam ha pensato di inviare un messaggio a Mad Dog che non avevano mai incontrato, ma i lottatori spesso si aiutano a vicenda con consigli... Kate si era girata per guardare l'apertura del pre-show. Alcune volte Adam si è dato un colpetto sulla spalla e un selfie è seguito mentre l'arena si riempiva. Era felice di accontentare e rispondere ad alcune domande. Una fan si è avvicinata e ha chiesto un selfie che ha obbligato. Ha chiesto della sua salute e le parole gli sono morte in gola.

Adamo - ….

Fangirl - Stai bene?

Kate - Oh, sta bene, ha solo dei problemi alla gola per l'infortunio... la corda lo ha preso mentre scendeva..

Fangirl - Sei il suo agente?

Kate - Qualcosa del genere *sorride*

Dopo che la ragazza se n'è andata

Adam - Grazie per questo...

Kate - Nessun problema, le mie tariffe sono del 10%

Adam - Troverai che è abbastanza economico per un agente, anche se... non ho un contratto e comunque non vengo pagato.

Risero delle loro battute e misericordiosamente lo spettacolo iniziò e nessun altro li infastidiva. Lo spettacolo stesso è stato divertente da guardare dal punto di vista dei fan, anche se trovarsi dalla parte opposta aveva tutte le promozioni di fronte a loro e la telecamera a volte si metteva in mezzo. Si sono divertiti moltissimo e la stessa Rumble è vista come ok senza grandi ritorni o sorprese. Si sono completamente segnati insieme mentre cantavano, esultavano e fischiavano come adolescenti.

Adam - È stato divertente

Kate - sì, dovremo farlo di nuovo qualche volta.

Adam - Sì, è strano essere tra la folla ma divertente

Tornarono a casa Kate dormendo mentre Adam guidava, la guardò russare leggermente in un angolo. Era bellissima, le magliette che indossava non rendevano giustizia alla sua figura. Si chiese che si stesse davvero divertendo meglio di quanto pensasse che sarebbe tornato a casa e, cosa più importante, in sua compagnia, ma sapeva che non sarebbe durato. Sono tornati alla capanna nelle prime ore del mattino ed entrambi sono crollati nei loro letti e il sonno è venuto rapidamente.

Il giorno dopo Adam si è svegliato e Kate era già sulla spiaggia. Si preparò la colazione, si mise dei bauli e uscì. Uscendo lentamente non vedeva l'ora di parlare del giorno prima che l'avrebbe sicuramente presa in giro per il russare.

Kate - Ehi, dormi bene?

Adam - Non bravo come te.

Kate - Eh?

Adam - Hai il russare più dolce.. Sai...

Kate sorrise e per la prima volta fu il suo turno di arrossire al pensiero di lui che la guardava dormire. Adam pensava che fosse carina da morire e ricambiò il sorriso. Hanno continuato a parlare dello spettacolo e di come avrebbero potuto rivederlo in seguito per vedere alcuni scatti che si erano persi. Adam ha quindi suggerito di provare alcune mosse e Kate era ansiosa di provare alcune cose. Per prima cosa hanno iniziato con alcune delle cose più semplici dell'inizio della settimana per riscaldarsi. Quindi l'uragano che ha richiesto prima il suo inguine e poi su di lei ha tentato che il suo inguine fosse vicino l'uno all'altro. Questo eccitato Adam e lui poteva sentire una risposta dal piano di sotto. Ciò ha spinto Adam a pensare di spostarsi ulteriormente nell'acqua per raffreddarla.

Kate, d'altra parte, voleva provare a farsi esplodere a metà, anche se Adam poteva dire che qualcosa non andava e lui si fermò lasciandola scivolare via dalla sua spalla il suo corpo passando vicino al suo, gli avvolse le gambe intorno alla vita a metà .

Adamo - Stai bene?

Kate - Sì, la mia mano si è incastrata tra i miei capelli ei tuoi tronchi.. Come sapevi di fermarti?

Adam - Per esperienza, immagino, impari a capire quando qualcosa va storto

Ci è voluto un momento ma Adam si è reso conto della posizione in cui erano con le sue braccia bloccate intorno al suo collo, le sue mani che le cullavano il culo, sembrava intimo e il suo cazzo si era decisamente risvegliato. Si guardarono l'un l'altro, poi in qualche modo entrambi si avvicinarono e si baciarono. Questo è stato uno shock per Adam, ma poteva dire che era coinvolta e non si è fermato subito. Quando si separarono, lui la lasciò cadere a terra ed entrò un po' più in là.

Adam - Kate... mi dispiace se...

Kate - Non c'è niente di cui dispiacersi, ci siamo baciati e penso che entrambi lo desiderassimo..

Adam - Volevo assolutamente... sono solo preoccupato per la famiglia...

Kate - Scherzi, tua madre pensa che il tuo gay e mia madre abbiano messo i preservativi nella mia borsa questo fine settimana.

Adamo - Davvero?

Kate - Se potessero costringerci ad innamorarci, lo farebbero.

Adam - ...ma... sai che il lavoro che faccio non sono a casa spesso

Kate - Lo so e non mi sognerei mai di chiederti di rinunciarci.. Ma non lo odieresti di più se scoprissi che dovremmo stare insieme?

Adam - sì, hai ragione, sono solo nervoso, non ho mai... questa roba... sai...

Kate si avvicinò a lui e gli prese la mano.

Kate - Anch'io, ma sono innamorato di te da quando eravamo bambini e se puoi mostrarmi il wrestling sono sicuro di poterti mostrare alcune mie mosse.

Cominciò a trascinare Adam a riva per mano e non si fermò alle sedie, lo fece entrare nella cabina. In soggiorno lo fece sdraiare sul divano. Pensò di obiettare con i suoi bauli umidi, ma poi si tolse la parte superiore. Cominciò il vecchio imbarazzo e arrossì, aprì la mascella.

Adam - Io-io...

Kate - Non parlare... Guardami, tutto me stesso. Non ho mai fatto niente del genere. Sono nervoso ma so di volerlo.

Si chinò e si tolse il sedere rivelando la sua figa rasata e pulita e timidamente la coprì con le mani. La sua timida esibizione risvegliò qualcosa in Adam. Qualcosa nel suo essere nervoso lo fece reagire.

Adam - I’ve always been worried about how to be around women but I don't want to be scared around you. I’ve never been naked around a girl but I think it’s wrong you being naked and me not.

With that Adam took the mental plunge and reached down and pulled off his shorts. Kate smiled at his action and then paused a moment to look over his cock it was bigger than she imagined.

Kate - It's pretty big… Its beautiful

Adam - You're the most beautiful thing I have ever seen…

Kate liked the complement and the fact it was said with sincerity. She slowly walked closer to the sofa and then straddled Adam. He didn't move as she was in his lap partly petrified but also he wasn't sure what she had in mind. She kissed him again from above him.

Kate - I want you to touch me… please.

Adam hesitated a moment and then let his hands wander over her skin first on her back then her bottom, her legs, her tummy, her breasts finally reaching up and grabbing her neck and pulling her down for another kiss before kissing her neck then she stretched back up to allow him to kiss her breasts which he did and she was sensitive to it. She could feel his cock in between them and she knew she was dripping. She was scared but she had wanted this all her life. She lifted herself further guiding his cock with one hand to her entrance. She worried about his size but was determined to try. She lowered herself and Adam moved back, shocked at what was happening.

Adam - You sure?

Kate - Positive.. But let me.. Take my time.

Adam resisted the urge to rise or pull her down which was his natural instinct. The tip entered without issue and felt good then it stopped at her maidenhead and she felt it touch. She knew it would hurt but one look in his eyes with the look of concern on his face she knew then he was worth everything. She bore down and it stung but then it gave and he was through.

Adam- Urgh… are you ok? Kate?

Kate - Yeah, It hurts a little… but im glad you're my first… Can we just stay still for a bit..

Adam - Im… Glad we shared our first.. We have all the time in the world..

Her hands moved around his body feeling his muscles and kissing him deeply, She didn't notice but she had slowly started to move experimenting with this new feeling deep within her. It hurt still but it also felt kind of nice. Adam was happy to explore her body, her boobs especially at first licking them pink erect nipples then his hands went down to her lovely peach of an ass. He felt her move.

Kate - ooooh that's really nice…

Adam - God your beautiful, your skin is so soft.

Kate - It’s ok uh move me a bit more…

Adam looked at her then pulled her by her ass cheeks into him he knew she was still tender so he took his time allowing her to rise and pulling her slowly back down pretty soon she was riding his cock and the feeling was exquisite for him he could tell he was getting close. He began to fondle one breast and with his free hand pull her down hard, his cock burying to the hilt into her. She moaned and then he exploded inside of her. She collapsed down on him hugging him close as he pulsed into her.

Kate - That's an odd feeling…

Adam - What?

Kate - When you came I felt your cock get bigger and then I felt your… sperm…

Adam - It’s very different... to you know… by myself

Kate - You like?

Adam - I love

They kissed and Adam picked Kate up and carried her to the bedroom. They were kissing and touching one another when Adams cock stiffened in her hand.

Kate - ummm.. Someone recovered fast

Adam - Can’t help it, you were touching him..

Kate - Well I'm not ready yet… not down there…

Adam - That's ok, you don't need to…

Kate - I do… have something I want to try.

Adam - huh?

Kate looked at Adam with a grin of mischief in her eyes, she pushed him down, pushed off the covers and then began kissing his neck, his chest even cheekily licking both nipples with a giggle going to his stomach. By now Adam knew what she was about and he wasn't about to object. His cock was rock hard with anticipation and the little minx knew she was gonna take her time getting to it.

Kate - Ive weirdly always wanted to try this, the girls in school say boys love it.

Adam - I'm sure they do….

She kissed his legs then his balls licking both, taking her time as the cock demanded attention.

Kate - So I want you to watch. I hear guys like that.

Adam - ...ok…

She wrapped her fingers around his shaft at the base stroking it a couple of times, feeling the energy pulsing through it. She let go then licked from the base all the way to the tip. It tasted salty with them being on the beach earlier. She swirled her tongue around the head which got a lovely moan from Adam. she used her lips to gently roll back his foreskin some more using her hand to hold it back. She then opened her eyes to see Adam watching her. She then licked the tip again without the foreskin making eye contact as she did.

Adam - Oh god that feels amazing…. It's so hot seeing you..

Taking that as her cue she then sicked on the tip then welcomed his cock deeper into her mouth until it was touching the back of her mouth. She loved the feeling of him in her mouth and felt sort of slutty that she was being watched. She bobbed her head and stroked him at his base with her hand. She tried putting more in but he was just so big. It didn't take long. She could feel him welling up. When she was first told about blowjobs she couldn't believe girls let guys cum in their mouths but as she knew it was on its way she knew now she wanted that more than anything. It took her by surprise when Adam's hand was on the back of her head helping her push her head down but she loved it, he was clearly loving it. Then he flopped back on the bed as she quickened the pace… wanting it almost as desperately as Adam wanted it she was relentless. Adam moaned and then released his cum down her throat, an intense feeling for him pulsing again and again as Kate slowed taking each drop tasting it before swallowing.

Adam - God that felt amazing… thank you..

Kate - I enjoyed that… more than I thought I would.

Adam - I really want to.. Uh…

Kate - maybe tomorrow, I kinda need to uh… recover

Adam - Sure, uh Kate..?

Kate - Yeah?

Adam - I don’t care what the parents say… or anyone… I love you.

Kate - I love you too.. I might have to come with you to Japan.

That evening Adam took care of Kate, making her food and drinks everything she needed and Kate let him do it shamelessly enjoying the attention. She was worried about the future, not about the parents because she knew her mother wanted it and she was half sure Adams' mother loved the idea even more. She was worried about him leaving and them not letting her go with him till she was 21… or worse what if Adam gave up wrestling to stay.

The next day after a shower and brunch they went for a long walk along the beach….

Adam - you ok? You seem… distant

Kate - I'm good, I mean.. I have thoughts.

Adam - Well?

Kate - Well… I don't think the parents will let me abandon school to go with you..

Adam - oh.. I don't think you should either, I guess…

Kate - ...and I don’t want you to uh give up..I know you love it

Adam - Listen… you're not the only one that's done some thinking… I'm not going back to Japan. I don't want to be apart from you.

Kate stopped stunned. Era serio?

Adam - I was thinking I can try and get work here for a while. You know maybe Indys or maybe even they can take me on in a silent roll… It’s worth a shot.

Kate - You were doing so well in Japan though are you really willing to give it all up?

Adam - It's not giving up, None of it means anything if I can't be with you...

She felt both elated and concerned about his choice. When they got back to the hut she was shocked when he scooped her up in his arms kissing her deeply. He carried her to the sofa standing her in front of it. He began to undress her and she laughed as he struggled with her bra. Once she was naked he pushed her down on the sofa gently kissing her neck nipples and belly button on the way down to her pussy. She knew what he was doing from the start and he was teasing her just as much lifting her legs kissing them both then in between her thighs. Then around her mound she still somewhat shyly hid with her hands. He took her hands gently away and she allowed him to. He looked closely at her pussy and she could feel his breath on her entrance a feeling so erotic to her she could feel her moisture. Adam kissed her slit up and down gently so softly he then licked at her entrance which to him tasted sweet and juicy. She didn't think It could feel any better until he made his way to her clitoris and she damn near came right then. He then swirled his tongue around the clit and a finger entered her. She was muffling her crys at this point and failing. She came harder than she could imagine possible her legs shaking. She had to pull his head away from her, her orgasm still racing through her.

Adam - Wow that was awesome. You tensed up so hard I could feel it..

Kate - Oh god… where did you learn that..

Adam - Uh… some movie I guess but it wasn't as good as the real thing.

Kate recovered as Adam hugged her she realized he had a bulge in his pants.

Kate - hey that can't be healthy

Adam - What?

She placed her hands on his bulge smiling up at him.

Kate - keeping this all bunched up in there, how about we try some other stuff you have seen in the movies?

Adam - uhhh… you sure, you're ready?

Kate - Yeah, just take it slow

With that she yanked down his underwear setting free his cock Laid back as he knelt down positioning himself at her entrance. Slowly he entered and Kate winced still tender but it felt a bit better from the first time.

Adam - Are you sure?

Kate - It's a little better? I’ll get used to it…

Adam rocked back and forth pushing in a little more until it was all in Kate let out an involuntary moan as he bottomed out deep in her.

Adam - it’s so tight I feel like were one… you know

Kate - *giggling* yeah I know

Adam smiled as Kate gave the go ahead for him to move and he began to move in long strokes as she moaned, enjoying what he was doing. Kate loved the feeling of him hitting the back of her but she wanted him to be a little rougher.

Kate - Uh…. Adam?

Adam - You ok? Ti ho fatto male?

Kate - No no-nothing like that… Uh can we change positions…

Adam - What did you have in mind?

Adam pulled out and Kate got up and turned over presenting her backside to him. At first he struggled to find the entrance so she guided him. It went in real smooth and felt deeper than before Kate's eyes shot open when it bottomed out.

Kate - Adam?

Adam - Yeah?

Kate - Listen I kinda want you to be rougher… I won't break, I'm not a doll.. I kinda want you to know… I want you to fuck me.

Adam was surprised at this talk he was getting encouraged to be rougher he didn't expect it. He went slow then upped the pace a little grabbing her hips as she moaned he gave her a spank.

Kate - God yes… fuck me Adam

Adam began to pound into her taking joy in her moans and the softness of her ass rippling as he clashed with her cheeks. He took a hold of her shoulders for leverage then her arms this gave him so much leverage and he pulled her back and face up from the couch. Kate felt him pounding on her, her tits were bouncing free as he was holding her up. She had asked for this; she reminded herself as she felt a familiar feeling welling up inside her. She orgasmed on his cock letting out a “oh god” silently she worried she would pass out with the power of it. The cock kept coming though and as she orgasmed she felt him getting close.

Kate - Fucking cum in me please…..

Adam had felt her orgasm squeezing his cock and now she was begging for his cum he had been holding off but now he was willing it and he screams of pleasure set it off as he came he took long deep pumps into her as if he could push it deeper into her.

They awoke in each other's arms a while later Adam smiled as he picked her up and took her to the bedroom where they hugged and slept together satisfied.

The next day they traveled home and whilst Kate hopped in the shower Adam picked up the phone and called Mick…Within a week he was in front of a crowd in a dark match on the developmental. There Adam dropped a promo about his injury with only a slight stutter as he saw his girlfriend in the front row. With a wink at her he caught himself and this was the start of his rebirth in the business. It took time but he made his way through developmental and then as a heel on the main roster part of a faction he himself led. He used his influence to bring in the guy from Japan he helped create as a member. They got married with the parents blessing, that's an understatement they couldn't have been happier when they told them. They had a daughter with another on the way and things simply couldn't have gone better until…..

To be continued…..

Storie simili

Signor Malcom

Lo so disse Samantha al telefono mentre entrava in casa della signora Parker. Samantha è una badante di ventiquattro anni per un uomo di sessanta anni di nome Daniel, che vive con la sua unica figlia all'interno della sua casa con due camere da letto. Ora Daniel può ancora camminare e parlare, ma ha iniziato a perdere la memoria da quando sua moglie è morta tre anni all'età di cinquantasette anni a causa di un tumore al cervello. Il signor Malcolm non era più stato lo stesso da quando era morta. Quindi, Malcolm, la figlia paga a Samantha dieci dollari l'ora...

346 I più visti

Likes 0

La ragazza del maestro

Raggiunge il cielo, i polsi abbracciati nella presa di stretti vincoli mentre sta in piedi, i piedi divaricati, ancorata al pavimento da vincoli simili. Intorno al suo collo giace la fascia tesa di un bavaglio che le interrompe la voce e un'altra fascia che tiene una benda sugli occhi dei suoi bellissimi occhi morbidi. È legata a 4 anelli, due avvitati nel pavimento, affondati nelle pesanti assi, mentre l'altra coppia è saldamente avvitata alle pesanti travi del tetto del soffitto. La luce tremolante delle candele la circonda e la dolce aria della notte estiva aleggia sulla sua nudità. Rabbrividisce in attesa...

473 I più visti

Likes 0

La prima notte in cui ha provato l'anale

Ti sei fatto entrare con il mazzo di chiavi che ti ho dato un paio di mesi fa. Li butti sul tavolo, insieme alla tua borsa, cercando di stare zitto. Non sei sicuro se sto dormendo o meno. Lasci tutti i tuoi vestiti sporchi vicino alla lavatrice e sfrecci oltre la camera da letto, nudo, in bagno. Ti ammiri allo specchio pensando anche se coperto dalla sporcizia della giornata, i tuoi capelli sono in disordine, ti senti sexy. I tuoi seni sono vivaci, con adorabili capezzoli nella posizione giusta che darebbero a un coniglietto di playboy una corsa per i loro...

218 I più visti

Likes 0

Mutandine [Capitolo 1]

Questa storia è stata originariamente scritta da scotsmitch2001 per me e ho preso la sua idea di base e l'ho modificata e ampliata in questa storia qui. --------------------------------------------------- --------------------------------------------------- ---------------- le mutandine Capitolo 1: Delimma di Nick (Nick si avventura nella stanza di Jaclyn) Nick si sdraiò sul letto e sospirò. Quando Monica ha detto che avrebbe avuto solo 10 minuti per rinfrescarsi, sapeva che sarebbe stato più lungo. Gli aveva chiesto di venire a prenderla in modo che potessero uscire a pranzo. Certo, non era ancora pronta, doveva rinfrescarsi. Si guardò intorno nella stanza, deliziato da quanto fosse femminile. Da...

594 I più visti

Likes 0

Il mio primo seminario

Il mio primo seminario! Ho lavorato per un'azienda che, come parte della loro formazione manageriale, spesso inviava manager e vicedirettori a seminari di 4 o 5 giorni, di solito da qualche parte vicino al nostro ufficio distrettuale. Il mio primo seminario si chiamava Leadership situazionale e dovevo stare con un altro manager maschio di un altro ufficio. Dan ed io ci conoscevamo da circa un anno, quindi abbiamo deciso di stare insieme. Non sapevamo chi altro avrebbe partecipato alla conferenza, ma entrambi non vedevamo l'ora di divertirci, poiché molti altri manager ci avevano raccontato delle loro imprese in altri seminari. Siamo...

574 I più visti

Likes 0

Le avventure di Jenny e Tory Capitolo. 2

**Avviso finale! Se non ti piacciono gli sport acquatici o la pipì, NON LEGGERE OLTRE! Jenny afferrò la mano di Tory, ridacchiò e la condusse un po' più su lungo il sentiero verso un'area appartata dove Tory poteva fare i suoi affari. Mentre Tory si abbassava lo slip del bikini, Jenny si voltò, ma non prima di aver intravisto il bellissimo cazzo di nove pollici di Tory. Ha immaginato di avvolgere le sue labbra succose attorno a quel meraviglioso cazzo da ragazza e ha sentito il fondo del bikini diventare di nuovo cremoso. Tory lasciò che il suo flusso scorresse e...

522 I più visti

Likes 0

Tenero amore II

Introduzione: Per comprendere e apprezzare appieno questa storia, leggere la Parte I di Tender Love. Mi dispiace che ci sia voluto così tanto tempo per la parte 2, mio ​​padre è morto e io ero distratto. La giovane donna latina giaceva sopra la mia forma nuda con il mio cazzo duro come una roccia ancora incastrato tra le labbra della sua figa, come se fossi un dildo umano per il suo piacere. Potevo sentire i suoi caldi succhi d'amore che cominciavano a raffreddarsi mentre gocciolava dai lati delle mie cosce. Si è riposata dal potente climax che aveva appena sperimentato strofinando...

509 I più visti

Likes 0

Demogirl

La ragazza della dimostrazione Avevo 17 anni, vivevo in un monolocale a Londra. Non è stato così avventuroso: la banca per cui lavoravo ha trovato il monolocale e ha pagato il mio deposito in anticipo. Era un buon stile di vita se eri pronto a sopportare l'alloggio e ad apprezzare la posizione. Vivevo a Bayswater, lavoravo nel West End e giocavo a rugby a RIchmond per il London Welsh ogni fine settimana. Quel sabato particolare io e il mio amico stavamo andando da Richmond a un pub in Grays Inn Road per qualche pinta. Era uno di quei pub intorno al...

481 I più visti

Likes 0

Festa del 4 luglio

NOTA: per coloro che non vivono in America ho aggiunto un grafico di conversione della storia alla fine. +++++ Festa del 4 luglio Mia moglie ed io abbiamo deciso di organizzare una festa in famiglia Il 4 luglio nella nostra fattoria. Abbiamo diverse centinaia di acri di terra e possiamo fare qualsiasi cosa vogliamo. Era stato pianificato con diversi mesi di anticipo in modo da avere tutto il tempo per preparare un campo negli ultimi quaranta per tenere la festa. Poiché il quarto era di mercoledì quest'anno, abbiamo invitato tutti quelli che conoscevamo a trascorrere l'intera settimana e anche entrambi i...

483 I più visti

Likes 0

L'infermiera Kate pt2

Quando ho incontrato la persona con cui volevo trascorrere la mia vita non mi sarei mai aspettato che sarebbe successo prima di lasciare la scuola, qualcuno più grande, che era sposato e meno di tutto una donna. Quando ho lasciato l'Inghilterra con mia madre all'età di 16 anni per vivere in Italia nel tentativo di aiutarmi con i problemi che ho acquisito quando i miei genitori hanno divorziato. Non avrei mai pensato che sarebbe stata la decisione migliore della mia vita. Avevo passato solo poche ore alle cure dell'infermiera Kate dopo essere stata lapidata sul tetto della mia nuova scuola un'ora...

321 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.