Buona fortuna Charlie Capitolo 1

222Report
Buona fortuna Charlie Capitolo 1

Questa è una fanfiction di Good Luck Charlie. Tieni presente che non possiedo Good Luck Charlie. Questa è puramente finzione pensata per il godimento sessuale.

Questa storia si svolge circa 10 anni nel futuro dopo la fine di Good Luck Charlie. Per questo Teddy ora ha 29 anni, Charlie ne ha 14, Gabe ne ha 20, PJ ne ha 31 e Bob e Amy ne hanno entrambi 56.

CAPITOLO 1

Charlie Duncan sussultò mentre si passava un dito sul clitoride. Si strofinò le mani su tutto il corpo giovane e liscio mentre giaceva nuda nel suo letto. Era stata una giornata ricca di eventi per il giovane Charlie. Nel primo ciclo aveva avuto rapporti sessuali, e poi mentre camminava vicino allo spogliatoio dei ragazzi aveva visto qualcosa che non avrebbe dovuto vedere.

Nella sua scuola, lo spogliatoio delle ragazze era in fondo al corridoio, oltre i ragazzi. Per sbaglio aveva guardato dentro e aveva visto Jack, la sua cotta, fare la doccia dopo la lezione di ginnastica. Era già stata eccitata dal sesso in precedenza, ma questo l'ha messa sopra le righe.

Charlie era molto simile a sua sorella Teddy in quanto aveva buoni voti, ma a differenza di Teddy ogni tanto faceva una passeggiata nel lato selvaggio.

Lo ha fatto ora quando ha alzato il telefono per mandare un messaggio a Jack.

"Ehi tu" ha scritto.

"Sup" ribatté all'istante.

"Vuoi incontrarmi al parco di Lakewood? Fuori dal sentiero tra gli alberi?" lei ha digitato.

"Ciao" ha risposto.

"Essere lì tra 5"

Charlie si arrampicò lentamente fuori dalla finestra del suo secondo piano e sul tetto fuori. Camminò in punta di piedi lungo il bordo, saltò sul cassonetto e poi a terra. Afferrò la sua bicicletta dal cortile laterale e iniziò a guidare verso il parco.

Non sapeva se la sua bici fosse diversa, o se fosse solo molto eccitata, ma il modo in cui il sedile della bicicletta sfregava contro la sua vagina la eccitava ancora di più. Quando arrivò al parco, le sue mutandine erano inzuppate.

Si avvicinò al sentiero e lasciò cadere la bicicletta, partendo a piedi. Andò dietro una grande roccia nascosta tra gli alberi e trovò Jack che già l'aspettava.

"Ehi Charlie" disse.

"Ehi Jack."

Lo guardò e decise subito che era il ragazzo più bello su cui avesse mai posato gli occhi.

Senza dire un'altra parola Charlie si avvicinò e iniziò a baciarlo, e subito iniziò a ricambiare il bacio. Presto i giovani adolescenti si stavano baciando con una passione estrema. Charlie sapeva che Jack era troppo sensibile per fare qualsiasi mossa, quindi decise di spingere il ritmo. Fece scivolare lentamente la mano dentro la sua maglietta e sentì i suoi addominali solidi come una roccia prima di far scivolare le dita nei suoi pantaloni per stuzzicare la punta del suo cazzo.

Il ragazzo gemette di piacere e lentamente graffiò il seno di Charlie attraverso la sua felpa. Ben presto si stavano togliendo i vestiti a vicenda finché non erano rimasti solo indumenti intimi. Charlie interruppe il bacio e si portò il dito alle labbra facendolo tacere mentre cadeva in ginocchio.

Con un rapido movimento trascinò i boxer del ragazzo fino alle caviglie lasciandolo esposto all'aria frizzante di Denver. Charlie avrebbe potuto essere vergine, ma sicuramente sapeva cosa stava facendo. Lei lo ha stuzzicato prima leccandogli le palle prima di prendere la punta del suo cazzo in bocca. Con ogni movimento della sua testa ha preso sempre più del suo cazzo fino a quando quasi tutto era nella bocca del giovane Charlie.

Continuò a succhiarlo per qualche minuto in più finché non riuscì più a sopportare l'eccitazione. Si sdraiò supina nell'erba e si tolse rapidamente le mutandine prima di voltarsi per lasciare che Jack si togliesse il reggiseno. Per la prima volta nella sua vita Charlie Duncan era nuda ed esposta di fronte a un ragazzo.

"Hai un preservativo vero?" lei chiese.

Jack si fermò di colpo.

"Ehm no"

"Merda" imprecò Charlie.

"Mi dispiace Ch-" balbettò.

"Shhh" è stata la sua risposta.

"Possiamo ancora scopare, stai solo attento per favore" ha continuato.

Jack annuì lentamente e iniziò a posizionarsi di conseguenza. Ha strofinato il suo cazzo sull'apertura vaginale di Charlie un paio di volte prima di premere finalmente la punta all'interno facendo gemere di piacere Charlie. Ha applicato pressione e lentamente il suo cazzo ha cominciato a scivolare dentro la sua figa stretta. Si fermò quando raggiunse il suo imene.

"Sei sicuro di volerlo fare?" chiese.

"Sì" sussurrò.

Si spinse più in là, sentendo Charlie allungarsi fino a farla finalmente scoppiare.

"Ahi!" lei gridò.

"Mi dispiace! Mi dispiace..." balbettò.

"Shh shh shh. Va tutto bene. Continua così."

Spinse fino in fondo fino a toccare il fondo prima di ritirarsi. Ha fatto questo movimento più e più volte finché entrambi i ragazzi non si sono lamentati di piacere. Charlie non riusciva a credere a quanto fosse incredibile il suo pene nel suo sesso.

"Sì. Per favore. Jack" gemette.

Presto Jack ritirò il suo pene quel tanto che bastava per capovolgere Charlie a quattro zampe prima di ricadere nelle sue pieghe.

"Più duro Jack, più duro!" pregò Charlie.

Sentirla implorare fece uscire tutte le preoccupazioni dalla mente di Jack. Ha liberato l'animale dentro di sé e ha iniziato a picchiare Charlie.

"Ahhhhh Jaaaack non si china mai!" lei pianse.

Pochi secondi dopo Charlie si tese prima di sborrare su tutto il cazzo di Jack. Sentire il suo partner in un tale piacere ha portato Jack oltre il limite e si è tirato fuori appena in tempo, venendo sul culo di Charlie.

"Oh mio dio, è stato fantastico" disse Charlie.

I ragazzi hanno ripulito il meglio che potevano prima di vestirsi e tornare lungo il sentiero. Quando arrivarono alla fine, Jack si avvicinò e diede a Charlie un appassionato bacio della buona notte.

"Ci vediamo domani a scuola, vero?" chiese.

"Sicuramente" disse sorridendo.

Entrambi sono saliti in sella alle loro biciclette e hanno iniziato a tornare alle loro case. Charlie si è intrufolato il più silenziosamente possibile, nello stesso modo in cui era sgattaiolata fuori.

Quando arrivò nella sua stanza, si sdraiò nel suo letto. Presto si addormentò con un sorriso mentre pensava a Jack.

Storie simili

Signor Malcom

Lo so disse Samantha al telefono mentre entrava in casa della signora Parker. Samantha è una badante di ventiquattro anni per un uomo di sessanta anni di nome Daniel, che vive con la sua unica figlia all'interno della sua casa con due camere da letto. Ora Daniel può ancora camminare e parlare, ma ha iniziato a perdere la memoria da quando sua moglie è morta tre anni all'età di cinquantasette anni a causa di un tumore al cervello. Il signor Malcolm non era più stato lo stesso da quando era morta. Quindi, Malcolm, la figlia paga a Samantha dieci dollari l'ora...

346 I più visti

Likes 0

La ragazza del maestro

Raggiunge il cielo, i polsi abbracciati nella presa di stretti vincoli mentre sta in piedi, i piedi divaricati, ancorata al pavimento da vincoli simili. Intorno al suo collo giace la fascia tesa di un bavaglio che le interrompe la voce e un'altra fascia che tiene una benda sugli occhi dei suoi bellissimi occhi morbidi. È legata a 4 anelli, due avvitati nel pavimento, affondati nelle pesanti assi, mentre l'altra coppia è saldamente avvitata alle pesanti travi del tetto del soffitto. La luce tremolante delle candele la circonda e la dolce aria della notte estiva aleggia sulla sua nudità. Rabbrividisce in attesa...

473 I più visti

Likes 0

Mutandine [Capitolo 1]

Questa storia è stata originariamente scritta da scotsmitch2001 per me e ho preso la sua idea di base e l'ho modificata e ampliata in questa storia qui. --------------------------------------------------- --------------------------------------------------- ---------------- le mutandine Capitolo 1: Delimma di Nick (Nick si avventura nella stanza di Jaclyn) Nick si sdraiò sul letto e sospirò. Quando Monica ha detto che avrebbe avuto solo 10 minuti per rinfrescarsi, sapeva che sarebbe stato più lungo. Gli aveva chiesto di venire a prenderla in modo che potessero uscire a pranzo. Certo, non era ancora pronta, doveva rinfrescarsi. Si guardò intorno nella stanza, deliziato da quanto fosse femminile. Da...

594 I più visti

Likes 0

Le avventure di Jenny e Tory Capitolo. 2

**Avviso finale! Se non ti piacciono gli sport acquatici o la pipì, NON LEGGERE OLTRE! Jenny afferrò la mano di Tory, ridacchiò e la condusse un po' più su lungo il sentiero verso un'area appartata dove Tory poteva fare i suoi affari. Mentre Tory si abbassava lo slip del bikini, Jenny si voltò, ma non prima di aver intravisto il bellissimo cazzo di nove pollici di Tory. Ha immaginato di avvolgere le sue labbra succose attorno a quel meraviglioso cazzo da ragazza e ha sentito il fondo del bikini diventare di nuovo cremoso. Tory lasciò che il suo flusso scorresse e...

522 I più visti

Likes 0

Tenero amore II

Introduzione: Per comprendere e apprezzare appieno questa storia, leggere la Parte I di Tender Love. Mi dispiace che ci sia voluto così tanto tempo per la parte 2, mio ​​padre è morto e io ero distratto. La giovane donna latina giaceva sopra la mia forma nuda con il mio cazzo duro come una roccia ancora incastrato tra le labbra della sua figa, come se fossi un dildo umano per il suo piacere. Potevo sentire i suoi caldi succhi d'amore che cominciavano a raffreddarsi mentre gocciolava dai lati delle mie cosce. Si è riposata dal potente climax che aveva appena sperimentato strofinando...

509 I più visti

Likes 0

L'infermiera Kate pt2

Quando ho incontrato la persona con cui volevo trascorrere la mia vita non mi sarei mai aspettato che sarebbe successo prima di lasciare la scuola, qualcuno più grande, che era sposato e meno di tutto una donna. Quando ho lasciato l'Inghilterra con mia madre all'età di 16 anni per vivere in Italia nel tentativo di aiutarmi con i problemi che ho acquisito quando i miei genitori hanno divorziato. Non avrei mai pensato che sarebbe stata la decisione migliore della mia vita. Avevo passato solo poche ore alle cure dell'infermiera Kate dopo essere stata lapidata sul tetto della mia nuova scuola un'ora...

321 I più visti

Likes 0

LA PRIMA VOLTA DI NATASHA

LA PRIMA VOLTA DI NATASHA Che Natale sarebbe stato! Emily stava tornando a casa per le vacanze e avrei dovuto sopportare i suoi continui tormenti con me. Sarebbe stata sul mio caso per due cose, 1) non ero vegana, e 2) ero vergine e frequentavo l'ultimo anno delle superiori, il che nella mente di Emily era simile all'ironia totale e totale. Nessuna ragazza bella come me potrebbe essere vergine a meno che non sia stata seriamente incasinata. E, naturalmente, Emily pensava che fossi seriamente incasinato. In primo luogo, andavo in chiesa ogni domenica e suonavo persino nella band, e in secondo...

354 I più visti

Likes 0

L'autostoppista Capitolo 15 - Casa dolce casa

Erano appena passate le 23 quando siamo entrati nel mio garage, ho preso la borsa con le cose che avevo portato e l'ho fatta entrare. Ho detto ad Alexa di accendere le luci del bar quando siamo entrati e May Ann ha detto: Gesù Tony, questo è bellissimo .” Mettiti a casa mentre metto via tutto. Vagò per le scale, andò nella veranda e accese la luce esterna in modo da poter vedere il grande cortile, il ponte e la piscina. Poi tornò dentro, guardò alcune foto e salì al piano di sopra. L'ho trovata seduta sul bordo del mio letto...

576 I più visti

Likes 0

IL NOSTRO BUON TEMPO

Siamo appena tornati a casa dalla nostra serata fuori. Mio marito James ha aperto la porta ed è andato in cucina a prendere qualcosa da bere mentre do il benvenuto ai nostri nuovi amici a casa nostra. Avevamo incontrato Stacy e Brandon al bar ed eravamo diventati amici in pochissimo tempo. Stacy era una bella donna di circa un metro e ottanta con bei capelli rossi fino a lei, ma era una ragazza molto magra. Brandon era un ragazzo dall'aspetto molto in forma, alto, capelli castani e una bella corporatura per se stesso. James è uscito dalla cucina, aveva tirato fuori...

573 I più visti

Likes 0

Il medaglione - Capitolo 7

Lunedì sera - Parte 1 Jack Winters era seduto in macchina fuori dalla casa di sua sorella. Non era ancora tornata dal lavoro, ma lui sapeva che Emily e le altre due ragazze erano già lì. Tirò fuori il medaglione da sotto la camicia e gli diede una buona occhiata, pensando a ciò che David gli aveva detto prima. Non so se mi stai davvero cambiando, ma se lo sei, ho bisogno che tu non mi incastri la testa stasera, disse alla pietra di giada. Con un sospiro, aprì la porta e si diresse verso casa. Emily aprì la porta quando...

503 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.