Parte 25: Calore corporeo

354Report
Parte 25: Calore corporeo

Episodio II
Delle avventure di John e Holly

Parte 25: Calore corporeo

Sabato mattina ci siamo svegliati e abbiamo scoperto che il caldo era morto. Nessun caldo a novembre significa che fa molto freddo nel nostro appartamento. Stephanie e Sandy non volevano restare, così andarono a casa di un'amica.

"Non possono essere qui fino a lunedì" disse Holly, alzandosi dal telefono e sedendosi accanto a me sul divano. Entrambi indossavamo la tuta. "Potremmo approfittare del freddo" dissi. "Come" mi ha chiesto Holly. "Calore corporeo" ho detto.

Pochi minuti dopo eravamo entrambi nudi, con un'enorme coperta avvolta intorno a entrambi, i nostri corpi avvolti insieme. I capezzoli di Holly, ancora duri per il freddo, mi colpivano la schiena, mentre si sdraiava di fronte alla mia schiena, il suo corpo contro il mio, le sue braccia intorno a me. Ci siamo sdraiati sul divano, avvolti nelle coperte, e l'un l'altro. "mmm" Holly gemette piano, godendosi il calore che condividevamo. "Potrei stare qui così per sempre" disse Holly. “So cosa intendi” risposi. Restammo sdraiati lì per un po', ad addormentarci.

Poche ore dopo, mi sono svegliato, sentendo ancora Holly che mi premeva. Mi voltai, attento a non disturbarla. Ora eravamo faccia a faccia, i nostri corpi premuti insieme. Agrifoglio si è svegliato. "Mmm ehi piccola" disse. I suoi occhi si aprono e guardano indietro nei miei. La fissai negli occhi, la donna che amavo. Holly aveva un sorriso sul viso. Le nostre braccia si sono avvolte l'una intorno all'altra, ci siamo sdraiate insieme, condividendo il nostro calore. "Voglio passare il resto della mia vita con te" dissi ad Holly. Il suo sorriso sembrava diventare più grande e ho pensato che fosse così grande. “Chi ha bisogno di lavoro, o di calore, può restare sdraiato qui per sempre” dissi. "Sarebbe divertente, ma ci perderemmo molto sesso", ha detto Holly. “Vero” convenni. "Potremmo rimediare, però, facendo l'amore", ha detto Holly.

Holly ha preso i nostri corpi e si è arrotolata sopra di me. I nostri corpi premuti insieme in ogni punto. Coperte intorno a noi. La sua faccia appena sopra la mia. Holly abbassò lentamente le sue labbra sulle mie. Baciarsi lentamente, le nostre bocche che fanno l'amore tra loro. Holly chiuse gli occhi, come faceva sempre quando mi baciava. Le nostre mani ora trovano la loro strada sul corpo dell'altro. Massaggiare e suonare lentamente. Il mio cazzo stava crescendo e spingendo contro il suo corpo. "Fai l'amore con me" disse Holly dolcemente. Holly scivolò un po' giù. Ha mandato una mano sul mio cazzo. Ha tenuto il mio cazzo fino alle labbra della figa, leggermente bagnata. La sua attenzione si è spostata di nuovo sui miei occhi, mentre il mio cazzo è penetrato lentamente proprio dentro di lei. Holly abbassò i fianchi, forzando lentamente il mio cazzo fino in fondo. I nostri corpi condividono il loro calore, ora i nostri corpi si mescolano insieme. I nostri organi dell'amore si fondono l'uno nell'altro. Il mio cazzo pulsava dentro di lei, Holly iniziò un lento movimento avanti e indietro, il suo corpo sopra il mio. La sua figa ha massaggiato lentamente il mio cazzo.

Holly si alzò, le sue labbra contro le mie. Le nostre bocche si mescolavano insieme, facendo l'amore, come facevano le nostre parti intime. Holly manteneva ancora una lenta spinta costante dei suoi fianchi.
La sua fessura d'amore produce succhi che gocciolano sul mio cazzo. Holly ha approfondito il tratto del suo corpo, il mio cazzo entrava e usciva sempre più da lei. Holly mi mise le mani sul petto, alzandosi. Il suo corpo si sollevò sopra il mio, spinse i suoi fianchi contro i miei. Ha aumentato il ritmo, la sua figa spingeva intorno al mio cazzo sempre più forte, i succhi scorrevano. Le mie mani vagarono sul suo bel culo rotondo; mano su ciascuna guancia, mentre si spingeva contro di me. Con i nostri corpi ancora sotto le coperte, Holly mi guardò, respirando pesantemente, sorridendo leggermente a bocca aperta. Gemeva lentamente. Ho mandato una mano giù dal suo culo, alla sua figa. Stava ancora facendo l'amore con me, la mia mano ora giocava con la sua figa sopra il mio cazzo. Holly, forse senza saperlo, ha aumentato il ritmo, avvicinandoci sempre di più all'orgasmo.

Entrambi respiriamo affannosamente, i nostri corpi si sudano sotto le coperte, facciamo l'amore sul nostro divano. La figa di Holly si è contratta intorno al mio cazzo. Pulsando dentro di lei, emise gemiti orgasmici. Con il corpo tremante, si abbassò di nuovo su di me. La sommità della sua testa contro il mio mento, la sua testa girata di lato, con un orecchio sul mio petto. Le sue braccia mi avvolsero, le mie attorno a lei. Il mio cazzo ancora palpitante riposa dentro di lei ancora. L'ho strofinata sulla schiena con le mani, sdraiata. "Ti amo" disse Holly dolcemente, ancora sdraiata su di me. Ci siamo sdraiati, i corpi stretti l'uno contro l'altro, per addormentarci di nuovo.

Mi sono svegliato con Holly in bilico su di me, i nostri corpi ancora in contatto dappertutto. "Ehi piccola,... vuoi andare di nuovo" sussurrò Holly, sorridendomi. Le ho ricambiato il sorriso. Abbiamo spostato i nostri corpi. Ora eravamo sdraiati sul fianco sinistro, l'agrifoglio di fronte a me, di fronte a me. Holly sollevò la gamba destra in alto nell'aria, la sua figa ora esposta allo scoperto. Il mio petto contro la sua schiena, ho guidato il mio cazzo alla sua fessura d'amore in attesa. Penetrandola da dietro, l'ho avvolta con le braccia intorno, tenendole il seno tra le mani. Ho spinto i miei fianchi su e in avanti, il mio cazzo accarezzava lentamente all'interno di Holly. "Uh uh uh" ho respirato. Holly ha la mano destra dietro di lei, mi tiene al fianco. "Fai l'amore con me" disse Holly con voce affannosa. Ho preso il suo spunto, passando a un ritmo più alto, spingendo dentro di lei. La sua fessura stretta e bagnata si diverte con il mio cazzo.

Ero vicino a venire. Ho mandato la mia mano destra sulla sua figa, giocando con lei appena sopra il punto in cui il mio cazzo stava facendo il suo lavoro. Gemevo più forte e più velocemente mentre mi avvicinavo. I nostri corpi sudati si sbattono insieme, gemiti che sfuggono al mucchio di calore che eravamo noi. Sono venuto, facendo esplodere lo sperma nel profondo di Holly, mentre lottavo per continuare a spingerla dentro di lei. Il mio petto si sollevò nella sua schiena mentre il mio orgasmo si placava. Il mio cazzo si sta allontanando lentamente da dentro di lei, mentre si rimpiccioliva. La sua figa lentamente gocciolava denso sperma bianco dalla sua fessura. Si sdraiò tra le mie braccia, la carne intrisa di sudore che si sfregava insieme. Siamo stati insieme per apparentemente secoli. "Holly... ti amo così tanto" dissi, ora nella calma dopo il respiro pesante, i gemiti e i gemiti. "Ti amo" ha risposto. Completa, siamo rimasti non volevamo che il momento finisse.

Certo, il momento è finito. "Dobbiamo fare una doccia" disse Holly. Non sembrava più così freddo lì dentro, sotto le coperte, i nostri corpi sudati avevano fatto sparire il freddo. “Siamo un po' sudati” dissi. "Un po?" chiese Holly incredula. Ci alzammo e attraversammo la nostra camera da letto fino al bagno. Siamo entrati nell'acqua calda della doccia. Stavamo faccia a faccia sotto l'acqua corrente. Holly aveva le braccia avvolte intorno alle mie spalle. Le mie mani sui suoi fianchi, mentre abbracciavamo l'acqua calda. Ho spostato la mia mano destra sulla sua figa. Spingendo lentamente un dito, ho trovato la sua figa gocciolante, una combinazione di succhi e sperma, che gocciolava lentamente da lei. L'ho scopata lentamente con una e poi due dita mentre ci tenevamo.

Spinsi Holly contro il muro della doccia, avvicinandomi a lei, le nostre bocche che si univano, le lingue che giocavano. Ora stavo mettendo tre dita dentro di lei, ancora e ancora. Holly gemeva mentre veniva toccata. L'altra mia mano gioca con le sue tette, gioca con i suoi capezzoli e fa oscillare i suoi seni. Lentamente le baciai i capezzoli, fermandomi a succhiare e giocare con ciascuno di loro. Poi le ho baciato lo stomaco fino alla fessura. In ginocchio, le lambivo su e giù sulle sue labbra. Potevo assaporare i fluidi sessuali. Holly appoggiata al muro, ho fatto l'amore con la sua figa, accontentandola come meglio potevo. Mi ha inondato la bocca con i suoi succhi, gratificandomi mentre raggiungeva l'orgasmo, perforando l'aria con i suoi suoni appassionati di piacere.



Una volta che abbiamo finito di "fare la doccia", Holly ha preparato la cena e io l'ho aiutata. E per aiuto intendo dire che stavo dietro di lei, palpandole le tette e il culo. A tentoni giocoso, fa sicuramente passare il tempo. Alla fine abbiamo tenuto le nostre mani lontane l'una dall'altra abbastanza a lungo da sederci a cena. Seduti uno di fronte all'altro, una candela accesa tra noi, le luci spente.

Ovviamente abbiamo mangiato nudi. Mentre stavamo finendo, mi sono ritrovato a fissarla di nuovo negli occhi, i suoi bellissimi occhi marroni. "Che cosa?" chiese Holly, ridacchiando. Improvvisamente mi sono reso conto che la stavo fissando da tempo. "Non posso farne a meno" dissi. “Voglio sposarti” dissi, con calma. "È questa la grande domanda?" mi chiese Holly, arrossendo. “No, stavo solo dicendo” risposi, scherzosamente. "Beh, voglio avere una cucciolata dei tuoi bambini" disse Holly, continuando a ridacchiare. “Stavo pensando ai nomi per i nostri ragazzi” dissi, serio. "Ascoltiamoli" disse Holly, sorridendo. "John Jr 1, John Jr 2, John Jr 3 e così via, e per le ragazze Johnette Jr 1" ho detto, ridendo della mia stessa battuta. "Sei così zoppo" disse Holly, sorridendomi. "No, ma sul serio, Hohn e Jolly, cosa ne pensate." dissi, sorridendo in grande. Holly alzò gli occhi al cielo.

"Pensavo che potessimo essere seri" disse Holly, sempre sorridendo. "Sì, voglio dei bambini, vuoi lavorarci su adesso?" dissi, giocando ancora un po' con lei. Ha mantenuto il suo grande sorriso. Potrei dire che voleva davvero parlare seriamente di noi. "Voglio sposarti, ma non possiamo sposarci ora, ho solo pensato che l'avremmo fatto dopo la laurea" dissi. "Oh, pensavi... me lo avresti detto o mi avresti semplicemente invitato al matrimonio?" chiese Holly, ora giocando con me. “Ti amo Holly, ti amo, lo farò sempre. Ti voglio sposare. Voglio condividere la mia vita con te. Voglio avere figli con te. E voglio invecchiare con te. E voglio morire con te” dissi, con la faccia seria. Fissandola negli occhi, iniziò a piangere un po'. "Quanti bambini?" Mi ha chiesto, trattenendo le lacrime, un po' senza successo. "Trentasette" ho detto, seria, tornando al giocoso. "Cosa, potresti gestirlo" ho detto in modo pratico. Holly mi rispose: "O forse hai bisogno di trovare una decina di altre donne, potremmo convertirci a Mormon", ha detto Holly, sul serio, ma ovviamente giocando. Alzai una mano, strofinandomi il mento, assumendo quella faccia dura e pensante. "Questo mi dà un'idea" dissi. Quello le ha fatto ridere. Dopo una pausa, "Allora, vuoi andare nell'altra stanza e fare dei bambini", ho detto.

Pochi minuti dopo, eravamo sul nostro letto, al buio, nudi. Naturalmente sarebbe difficile fare bambini quando uno di noi prende la pillola. Sono salita sul letto per prima, Holly mi è venuta dietro. "Allora, cosa vuoi fare" mi ha chiesto Holly, eccitata. “Potremmo inventare una nuova posizione” dissi speranzoso. "Quelli di solito comportano acrobazie, manteniamo le cose semplici", ha detto Holly. "Voglio solo farti piacere" dissi. "Beh, voglio farti piacere" disse Holly, raggiante nell'oscurità. "Beh, immagino che questo lo risolva" dissi.

Holly si è girata e io l'ho tirata su per il culo. Ci sono voluti solo pochi secondi prima che fossimo in un sessantanove, Holly in cima. Sono andato subito a leccare il suo cumulo di carne. Holly mi stava soffiando forte e veloce. I suoi suoni di risucchio riempiono la stanza. Ho cercato di contrastare, mangiandola sempre più velocemente. Ho giocato con il suo clitoride ferocemente, la sua fessura gocciolante. Entrambi ci avvicinavamo all'orgasmo, ho spinto due dita dentro di lei. L'improvvisa penetrazione la mandò oltre il limite. Holly è stata dura, il suo corpo ha perso il controllo. Aveva il viso spinto verso il basso, il mio cazzo fino in fondo, mentre cercava di urlare. Le vibrazioni e il movimento della sua lingua, combinati con la gola profonda estesa mi hanno spinto oltre il limite. Le ho fatto sborrare in gola.

Presto ci rilassammo, ansimando. Dopo un po' di silenzio, ho deciso di rompere la tensione. "sai cosa deve essere fonte di confusione?" Ho detto. "Cosa?" Holly riuscì attraverso i suoi respiri. “I piccoli nuotatori, che ti scendono in gola. Hanno le loro mappe e si dicono l'un l'altro "questo non sembra affatto giusto, avremmo dovuto girare a sinistra lì dietro"" ho detto. Holly ha letteralmente riso ad alta voce. Ho appena sorriso nell'oscurità. La mia donna era felice, quindi ero felice. Amore, è una sensazione davvero meravigliosa. Credimi, soffia via essere spazzato via.

Storie simili

Signor Malcom

Lo so disse Samantha al telefono mentre entrava in casa della signora Parker. Samantha è una badante di ventiquattro anni per un uomo di sessanta anni di nome Daniel, che vive con la sua unica figlia all'interno della sua casa con due camere da letto. Ora Daniel può ancora camminare e parlare, ma ha iniziato a perdere la memoria da quando sua moglie è morta tre anni all'età di cinquantasette anni a causa di un tumore al cervello. Il signor Malcolm non era più stato lo stesso da quando era morta. Quindi, Malcolm, la figlia paga a Samantha dieci dollari l'ora...

346 I più visti

Likes 0

La ragazza del maestro

Raggiunge il cielo, i polsi abbracciati nella presa di stretti vincoli mentre sta in piedi, i piedi divaricati, ancorata al pavimento da vincoli simili. Intorno al suo collo giace la fascia tesa di un bavaglio che le interrompe la voce e un'altra fascia che tiene una benda sugli occhi dei suoi bellissimi occhi morbidi. È legata a 4 anelli, due avvitati nel pavimento, affondati nelle pesanti assi, mentre l'altra coppia è saldamente avvitata alle pesanti travi del tetto del soffitto. La luce tremolante delle candele la circonda e la dolce aria della notte estiva aleggia sulla sua nudità. Rabbrividisce in attesa...

473 I più visti

Likes 0

Mutandine [Capitolo 1]

Questa storia è stata originariamente scritta da scotsmitch2001 per me e ho preso la sua idea di base e l'ho modificata e ampliata in questa storia qui. --------------------------------------------------- --------------------------------------------------- ---------------- le mutandine Capitolo 1: Delimma di Nick (Nick si avventura nella stanza di Jaclyn) Nick si sdraiò sul letto e sospirò. Quando Monica ha detto che avrebbe avuto solo 10 minuti per rinfrescarsi, sapeva che sarebbe stato più lungo. Gli aveva chiesto di venire a prenderla in modo che potessero uscire a pranzo. Certo, non era ancora pronta, doveva rinfrescarsi. Si guardò intorno nella stanza, deliziato da quanto fosse femminile. Da...

594 I più visti

Likes 0

Le avventure di Jenny e Tory Capitolo. 2

**Avviso finale! Se non ti piacciono gli sport acquatici o la pipì, NON LEGGERE OLTRE! Jenny afferrò la mano di Tory, ridacchiò e la condusse un po' più su lungo il sentiero verso un'area appartata dove Tory poteva fare i suoi affari. Mentre Tory si abbassava lo slip del bikini, Jenny si voltò, ma non prima di aver intravisto il bellissimo cazzo di nove pollici di Tory. Ha immaginato di avvolgere le sue labbra succose attorno a quel meraviglioso cazzo da ragazza e ha sentito il fondo del bikini diventare di nuovo cremoso. Tory lasciò che il suo flusso scorresse e...

522 I più visti

Likes 0

Tenero amore II

Introduzione: Per comprendere e apprezzare appieno questa storia, leggere la Parte I di Tender Love. Mi dispiace che ci sia voluto così tanto tempo per la parte 2, mio ​​padre è morto e io ero distratto. La giovane donna latina giaceva sopra la mia forma nuda con il mio cazzo duro come una roccia ancora incastrato tra le labbra della sua figa, come se fossi un dildo umano per il suo piacere. Potevo sentire i suoi caldi succhi d'amore che cominciavano a raffreddarsi mentre gocciolava dai lati delle mie cosce. Si è riposata dal potente climax che aveva appena sperimentato strofinando...

509 I più visti

Likes 0

L'infermiera Kate pt2

Quando ho incontrato la persona con cui volevo trascorrere la mia vita non mi sarei mai aspettato che sarebbe successo prima di lasciare la scuola, qualcuno più grande, che era sposato e meno di tutto una donna. Quando ho lasciato l'Inghilterra con mia madre all'età di 16 anni per vivere in Italia nel tentativo di aiutarmi con i problemi che ho acquisito quando i miei genitori hanno divorziato. Non avrei mai pensato che sarebbe stata la decisione migliore della mia vita. Avevo passato solo poche ore alle cure dell'infermiera Kate dopo essere stata lapidata sul tetto della mia nuova scuola un'ora...

321 I più visti

Likes 0

LA PRIMA VOLTA DI NATASHA

LA PRIMA VOLTA DI NATASHA Che Natale sarebbe stato! Emily stava tornando a casa per le vacanze e avrei dovuto sopportare i suoi continui tormenti con me. Sarebbe stata sul mio caso per due cose, 1) non ero vegana, e 2) ero vergine e frequentavo l'ultimo anno delle superiori, il che nella mente di Emily era simile all'ironia totale e totale. Nessuna ragazza bella come me potrebbe essere vergine a meno che non sia stata seriamente incasinata. E, naturalmente, Emily pensava che fossi seriamente incasinato. In primo luogo, andavo in chiesa ogni domenica e suonavo persino nella band, e in secondo...

354 I più visti

Likes 0

L'autostoppista Capitolo 15 - Casa dolce casa

Erano appena passate le 23 quando siamo entrati nel mio garage, ho preso la borsa con le cose che avevo portato e l'ho fatta entrare. Ho detto ad Alexa di accendere le luci del bar quando siamo entrati e May Ann ha detto: Gesù Tony, questo è bellissimo .” Mettiti a casa mentre metto via tutto. Vagò per le scale, andò nella veranda e accese la luce esterna in modo da poter vedere il grande cortile, il ponte e la piscina. Poi tornò dentro, guardò alcune foto e salì al piano di sopra. L'ho trovata seduta sul bordo del mio letto...

576 I più visti

Likes 0

IL NOSTRO BUON TEMPO

Siamo appena tornati a casa dalla nostra serata fuori. Mio marito James ha aperto la porta ed è andato in cucina a prendere qualcosa da bere mentre do il benvenuto ai nostri nuovi amici a casa nostra. Avevamo incontrato Stacy e Brandon al bar ed eravamo diventati amici in pochissimo tempo. Stacy era una bella donna di circa un metro e ottanta con bei capelli rossi fino a lei, ma era una ragazza molto magra. Brandon era un ragazzo dall'aspetto molto in forma, alto, capelli castani e una bella corporatura per se stesso. James è uscito dalla cucina, aveva tirato fuori...

573 I più visti

Likes 0

Il medaglione - Capitolo 7

Lunedì sera - Parte 1 Jack Winters era seduto in macchina fuori dalla casa di sua sorella. Non era ancora tornata dal lavoro, ma lui sapeva che Emily e le altre due ragazze erano già lì. Tirò fuori il medaglione da sotto la camicia e gli diede una buona occhiata, pensando a ciò che David gli aveva detto prima. Non so se mi stai davvero cambiando, ma se lo sei, ho bisogno che tu non mi incastri la testa stasera, disse alla pietra di giada. Con un sospiro, aprì la porta e si diresse verso casa. Emily aprì la porta quando...

503 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.