Fantacalcio parte 3

1.5KReport
Fantacalcio parte 3

Se non lo sai, questa è la mia prima serie di racconti fantasy. Sono un nuovo scrittore e sembra che stia migliorando man mano che vado avanti. So che la mia prima storia è andata bene... e la mia seconda è stata anche meglio, ma spero di stupirvi con questa. Apprezzo le critiche costruttive... e leggo davvero tutti i commenti.

---

*BIP BIP BIP BIP*

Mi svegliai.

"Ohhhhh..." dissi, stropicciandomi gli occhi. "Che cosa è?"

Ho guardato l'orologio sul comodino di Kevin, le 8:30.

"Merda!! Kevin svegliati!!!" Ho urlato.

I suoi capelli erano ancora arruffati dalla sera prima, ci siamo divertiti molto e ha alzato lo sguardo dal cuscino. "Cosa? Cosa sta succedendo o..o...OOOOOnnnn?" sbadigliò.

"Siamo in ritardo per il primo giorno di allenamento di calcio!!" esclamai. Saltai fuori dal suo letto, presi rapidamente i miei vestiti e iniziai a metterli. Ho guardato Kevin, stava facendo lo stesso, e stavo cercando di ricordare tutto quello che era successo la notte prima. Come avevo detto a mia madre che stare con Kevin sarebbe stato più facile per me allenarmi, considerando che viveva proprio accanto alla scuola, e come lui e io abbiamo scopato per almeno 5 ore di fila... Si è accorto che stavo fissando lui, e lui sorrise, "Qualche notte ieri sera eh Dan?" (Il mio nome, lui ed io eravamo MOLTO più vicini ora) Ho ricambiato il sorriso e ho annuito.

Siamo corsi rapidamente fuori di casa quando abbiamo finito di vestirci e abbiamo preso una barretta di muesli per colazione. Abbiamo fatto il culo e siamo arrivati ​​a malapena in tempo per l'appello.

---

"WHW!!!" Sospirai, gettandomi sul divano di Kevin, "Non posso credere che abbiamo appena fatto tutto questo!! 100 push-up, 100 jumping jacks, 20 minuti di up-down e abbiamo corso per 5 miglia senza sosta!!! E quello era il riscaldamento!....sono battuto...e dato che abbiamo due allenamenti al giorno durante l'estate, dobbiamo rifare tutto in 3 ore!Non ho mai saputo che gli allenamenti varsity e junior varsity fossero così tenace!"

"Sì," disse Kevin, "non vedo l'ora che inizi la scuola, perché poi non gli è permesso farlo."

"Ehi, forse dopo il nostro prossimo allenamento, possiamo rinfrescarci sotto la doccia," dissi strizzando l'occhio, "Sai, quando tutti gli altri se ne saranno andati?"

"Sicuro." disse Kevin, poi si sporse in avanti e mi baciò.

Questo bacio è durato circa un secondo, ma quando l'ho guardato negli occhi, ho potuto vedere tutto ciò che non era stato detto.

---

Dopo l'allenamento, Kevin ed io stavamo aspettando nel retro dello spogliatoio, aspettando che tutti se ne andassero, quando ho visto Tanner uscire con Isaac, un beefcake hawiano un anno prima di me. Aveva i capelli neri corti e bellissimi occhi marroni. I suoi muscoli si mostravano sotto la maglietta e il suo viso era meravigliosamente cesellato. Sapevo che lui e io avevamo molto in comune, perché avevamo le stesse lezioni e avevamo lo stesso senso dell'umorismo. Eravamo più o meno amici e io pensavo che fosse stupendo, quindi sono andato a parlare con loro.

"Ehi Slot, che succede?" chiese Isacco

"Stai bene, tu?" Ho risposto, cercando di nascondere la mia erezione mentre si spogliava per entrare nella doccia.

"Bene, quindi um... ho chiacchierato con Tanner... e... mi ha detto cose pazze su di te." Isaac disse, "e mi chiedevo se.... ti piacerebbe.... collegarti... qualche volta?"

All'inizio fissai Tanner, ma poi mi resi conto di cosa aveva detto Isaac. "Ehm... certo!" Ho detto: "Quando?"

"Che ne dici di adesso, sotto la doccia?" Chiese.

"In questo momento? Non c'è ancora gente là dentro?"

"Sì, ma in questo momento è quando i ragazzi gay escono e giocano sotto la doccia." Disse strizzando l'occhio.
potremmo vedere i nostri compagni di squadra scoparsi a vicenda. Pompini, seghe, rimjob, alla pecorina, 69... Ero in paradiso.

Isaac mi ha afferrato la testa e mi ha attirato per baciarmi. Le nostre lingue si svolazzano l'una intorno all'altra silenziosamente. Mi afferrò le natiche in ogni mano e mi strinse più vicino a lui. I nostri cazzi duri si premevano l'uno contro l'altro mentre lui si appoggiava al muro. Ha iniziato a strofinare l'indice sul mio buco del culo, mentre continuavamo a baciarci. Le nostre lingue si esploravano a vicenda le bocche, mentre il suo dito esplorava il mio buco, premendo in profondità una nocca.

Mi staccai dalla sua faccia e gemetti, lasciando che l'acqua della doccia mi lavasse il corpo. Ho intravisto Kevin che succhiava il cazzo da 8 pollici di Tanner. Acqua che brilla sui loro corpi deliziosi. Guardai il cazzo di Isaac e sussultai. Sapevo che il suo cazzo doveva essere grosso, ma non ne avevo idea. Il suo grosso membro raggiungeva quasi il petto, l'acqua che scorreva da esso lo faceva sembrare succoso... e tutto quello che potevo fare era guardarlo a bocca aperta.

"UUUNNGGG!" Gemetti di nuovo mentre spingeva il dito più a fondo nel mio buco.

"Vuoi più Slot? Ti farò uno slot!" disse Isacco.

Isaac, essendo un anno più vecchio, era proprio l'uomo. Aveva molto più tempo per costruire i suoi splendidi muscoli. Mise le mani intorno alla mia parte interna della coscia e mi sollevò, mettendo il mio buco volontario sulla sua bella punta. Tirò leggermente mentre scivolavo giù dal suo albero, riempiendomi di lui. Mi sono lamentato mentre mi scopava in questa posizione. Ogni spinta mi riempiva ancora di più, finché non era a circa 3/4 del percorso, non ce la facevo più. Le sue spinte diventavano sempre più violente, e io volevo sempre di più.

"OOHH...UUUUUUN...UUNNN...FUCK ME, FUCK ME, FUCK ME....OOOOOOOHHHHH ISAAAAAAC!" Mi sono lamentato più e più volte.

"Oh Dio!!" Ha urlato: "Vado a CUMMM!!"

Ho sentito il suo calore penetrare nel profondo di me, riempiendomi ancora di più. Lo sentivo gocciolare fuori di me, mentre Isaac mi attirava per un bacio. Rimase dentro di me, e mi resi conto che tutti si stavano accalcando intorno a fissarmi affamati il ​​culo.

"È tempo per la tua iniziazione!" Isaac mi sussurrò all'orecchio. "Ti divertirai con questo". Si voltò verso gli altri e disse: "Inizia"

Uno per uno, iniziarono a leccare lo sperma che usciva dal mio buco ancora pieno, leccando la carne di Isaac e fino alle sue palle. Quando quella metà della squadra ebbe finito, Isaac disse: "Vorrò di nuovo !!!"

Questa volta, il calore del suo seme è quasi bruciato mentre si diffondeva più in profondità dentro di me. Ero così eccitato per questa cosa del buco, che ho quasi sparato senza alcuno sfregamento. La sensazione del suo cazzo mostruoso dentro di me, il suo sperma che trasuda, le dita che mi leccano il buco del culo e i suoi splendidi occhi luminosi che mi fissano.

"Oh Dio Isacco, succhiami!" ho detto

"Perché no?" chiese. Si chinò e iniziò a scuotere la mia punta con la lingua, mandando increspature di soddisfazione in tutto il mio corpo.

Poi, se lo prese tutto in bocca. È successo così in fretta che ho urlato "OH DIO!!!"

Mentre era laggiù, ho sentito la sua lingua avvolgersi attorno al mio albero. Non passò molto tempo prima che gli entrassi in gola. C'era così tanto sperma, che sono quasi svenuto, ma lui l'ha ingoiato tutto.

"Delizioso." Ha detto, e ha ricominciato a pomiciare con me.

Sentivo ancora gemiti di soddisfazione sotto di me quando l'ultimo dei dolci semi di Isaac veniva lavato fuori dal mio buco divertente.

Tanner si avvicinò a me mentre Isaac mi tirava fuori. La sua faccia era coperta dal dolce latte di Isaac, e disse: "Ti sei perso la mia iniziazione questa mattina Slot... ma penso che la tua fosse MOLTO meglio".

"Oh sì, lo era." disse Isaac, ansimando, "Ora fai davvero parte della squadra. Forse quell'altro ragazzo potrebbe essere iniziato domani." ha detto, indicando Kevin, "fino ad allora, non gli è permesso scopare qui, solo succhiare, come tutti gli altri principianti. Ora puoi farlo, e così è Tanner. Benvenuto negli sport universitari".

Storie simili

Come l'ho sognato Parte 2 Capitolo 15

Kishimoto è un uomo e proprietario della serie Naruto. Ora per favore LEGGI . . . . . . Ecco l'inizio della parte 2 Scritto da Dragon of the Underworld Revisionato da Evildart17/Darkcloud75 xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx Come l'ho sognato Parte 2 Capitolo 15 Cinque anni dopo È stato un bel pomeriggio che sembrava che si stesse rapidamente trasformando in un acquazzone; tuttavia alle tre figure nella foresta non importava. Una figura si nascondeva in qualche boscaglia cercando di non essere rilevata mentre spiava silenziosamente le altre due figure, cercava di non muoversi o fare rumore. Non c'era modo che si lasciasse prendere. Una...

1.1K I più visti

Likes 0

Sharon è di proprietà pt 2 , dopo il ballo_(2)

Sharon si stava masturbando Billy mentre parlava con Cindy sul cellulare, era il giorno dopo il ballo di fine anno ed erano le 15. Sharon e Billy avevano passato quasi tutto il tempo a letto. Aveva anche suo padre, George portava loro la colazione a letto mentre lei continuava a dare la testa a Billy. La scorsa notte Billy era tornato a casa super eccitato perché era stato masturbato solo da Cindy nella limousine, nient'altro. Quindi, essendo la brava troia del sesso, Sharon stava aspettando nel letto di Billy indossando il suo reggiseno rosa e slip preferiti. Ha mormorato un rapido...

1K I più visti

Likes 0

House Slut 41: Cerimonie di chiusura

Quando Tegan si svegliò la mattina dopo si ritrovò a letto da sola. La scorsa notte Candy aveva dormito tra lei e Jackson, con James che apparentemente non faceva parte dei piani del pigiama party. Avevano dormito tutti nudi dopo essersi ripuliti e mentre Tegan si era per lo più tenuta per sé – esausta com'era – Candy si era rannicchiata contro di lei e Jackson si era accoccolata con lei, le sue mani palpavano i suoi grandi seni morbidi per tutta la notte. Avventurandosi rigidamente dalla camera da letto Tegan camminò nuda nella zona giorno per trovare Jackson in piedi...

623 I più visti

Likes 0

La data del matrimonio di Jennifer

Non era proprio dell'umore giusto per un matrimonio. Ma Katie era sua amica dai tempi del college, quindi Jennifer sentiva di doversene andare. Inoltre Joe era un bravo ragazzo. Quindi ha frugato nel suo armadio per trovare il vestito giusto. Di recente aveva perso una trentina di chili, quindi era un po' eccitata all'idea di provare uno dei suoi vestiti sexy più vecchi. Ha trovato quello giusto. Era lucido e nero. Non troppo corto ma nemmeno molto lungo. Non molta scollatura ma abbastanza per ottenere una seconda occhiata. Niente calze di nylon, dopotutto era estate. E le sue gambe lisce sembravano...

593 I più visti

Likes 0

La mente di Marissa

Marissa ha sempre ottenuto ciò che voleva, in tutto. Scuola, casa, ragazzi, i ragazzi di Melissa... qualunque cosa tu dica, probabilmente ce l'aveva. Le ragazze erano gemelle. Marissa però è nata diversamente. Aveva il potere di controllare le menti e Melissa non lo sapeva. La mamma della ragazza non lo sapeva. Solo Marissa lo sapeva. E ora, dato che entrambe le ragazze erano all'ultimo anno del liceo, Melissa aveva qualcosa che Marissa aveva SEMPRE desiderato, il capitano della squadra di football come suo ragazzo, con tutti gli altri ragazzi che sbavavano dietro di lei. Questa era l'ultima settimana di scuola e...

465 I più visti

Likes 0

Lussuria in abbondanza

Una ragazza stava guardando fuori dalla finestra del suo appartamento, una mano su un fianco, l'altra appoggiata alla finestra, appannata dalla condensa. Aveva la pelle morbida di un colore che ricorda il caramello, liscia e deliziosa. I suoi occhi erano di un marrone scuro, sormontati da sottili sopracciglia che correvano lungo le linee della sua fronte alta. Sulla sua schiena scendevano capelli corvini, lisci e lucenti ovunque la luce li colpisse. Aveva un viso piccolo, dai lineamenti morbidi, con labbra carnose leggermente increspate, come se fosse costantemente pronta a baciare qualcuno, e trafitte da un unico anello. Guance alte e una...

491 I più visti

Likes 0

Al lavoro

Il nostro manager mi ha chiesto di fare il turno notturno una notte perché avremo visitatori la mattina presto presto e vuole che il negozio abbia un bell'aspetto. Hai l'inventario il giorno successivo e chiedi se puoi lavorare anche durante la notte. Sorprendentemente lui è d'accordo e stiamo per trascorrere 8 ore da soli nel negozio. All'inizio della serata mi chiedi di venire in panetteria e di fare una pausa con te non appena avrò finito con i pavimenti. Finisco i pavimenti, a tempo di record aggiungo perché non vedo l'ora di passare un po' di tempo con te, metto via...

447 I più visti

Likes 0

Prendersi cura dei bisogni

Yana ha 26 anni da Shanghai in Cina, non si è mai sposata seguendo la cultura cinese, le ragazze cinesi non trascorrono del tempo da sole con un uomo. Quando si tratta di sesso, le donne cinesi sono tradizionalmente timide e passive. Yana ha detto John, mi prenderò cura dei tuoi bisogni. Allora perché sei così riluttante quando ti bacio e accarezzo il tuo giovane seno sodo? Lei rispose: John, quando ho detto che mi prenderò cura dei tuoi bisogni, intendevo che mi occuperò dei lavori in casa, in modo che tu possa vivere comodamente. Non i miei bisogni sessuali. Ho...

390 I più visti

Likes 0

L'umiliazione ipnotica di Subby Hubby

È furioso quando scopre che sua moglie scopa con un perfetto sconosciuto in casa loro, ma poi lei cambia idea al riguardo. Letteralmente. ******** Sono tornato a casa dopo il lavoro e li ho trovati che scopavano sul pavimento del soggiorno. Mia moglie e un ragazzo che non conoscevo. Era in cima. Ricordo i suoi talloni e le dita dei piedi sospesi in aria mentre il suo sedere si fletteva e lui la pompava. Che CAZZO, ho detto. Il ragazzo si guardò alle spalle e mi sorrise. Poi vide la mia espressione e il suo sorriso se ne andò. Mia moglie...

377 I più visti

Likes 0

Giorni universitari cap. 06

Considerai brevemente di non tornare nella vasca idromassaggio. Mi sentivo un po' stanco anch'io e ho pensato che questa potesse essere l'occasione perfetta per dormire nel mio letto e riposarmi davvero per tutta la notte per la prima volta in quasi una settimana. Ma era il compleanno di Jen, e lei mi aveva chiesto direttamente di tornare fuori dopo aver messo a letto Collette. Alla fine, non potevo semplicemente sparire dopo che lei mi aveva chiesto di tornare, non nel giorno del suo compleanno. Così scesi le scale e mi diressi verso la porta a vetri che dava sul cortile. Il...

309 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.