Stepson Fantasies - Capitolo 8, la mattina dopo

3KReport
Stepson Fantasies - Capitolo 8, la mattina dopo

Capitolo 8: Il mattino dopo Questa è un'opera di fantasia. Tutti i personaggi di fantasia hanno più di 18 anni. Si prega di commentare dopo aver letto.

Peggy ha dormito fino a tardi. Era esausta dopo la sua giornata con Wanda e poi la scorsa notte con mio marito. Non ricordava nemmeno di essersi addormentata. Il suo corpo si sentiva devastato e maltrattato, ma allo stesso tempo era spettacolare. Sentiva ancora una fitta di piacere nelle sue parti femminili mentre ricordava tutto ciò che aveva fatto e che le era stato fatto. Un sorriso da porca le increspò il viso.

Era stata in un sonno profondo quando Hubby si era svegliato e si era diretto in ufficio. Era sorpresa che potesse alzarsi e uscire così presto, ma quel grande progetto che gli era stato assegnato lo aveva molto energico. Scese dal letto, afferrò la camicia di Hubby della sera prima e se la infilò. Si è preoccupata solo di allacciare un bottone, solo per tenerlo acceso. Barcollò in cucina sperando che il caffè fosse ancora caldo. Ne aveva bisogno. Si versò una grande tazza fumante, poi decise di versarne una anche per Dana.

Quando arrivò nella stanza di Dana, aveva le mani occupate, quindi non poteva bussare. La porta era leggermente socchiusa, quindi la spinse semplicemente con il ginocchio e spinse attraverso l'apertura. La stanza era buia, ma sembrava che troppe braccia e gambe sporgessero dalle coperte. Peggy posò le tazze del caffè e accese le luci. Fu allora che capì chi era a letto con sua figlia. "Che diavolo? Alzarsi! Tutti voi! Joey... Steve... Dana! svegliati!"

Tutti e tre i bambini erano nudi e in disordine. Sembrava che avessero lottato con gli alligatori tutta la notte. Dopo un momento hanno riportato un po' di consapevolezza nei loro cervelli e si sono resi conto di essere stati catturati. Hanno provato tutti a spiegare in una volta, ma Peggy ha alzato le mani e ha detto "Basta! Non voglio sentirne parlare! Mettiti i vestiti e vai a casa, Joey. E tu, Steve, che diavolo? Scopare la tua sorellastra? Uscire! Vai nella tua stanza.» Mentre i ragazzi si stavano vestendo, Peggy ha anche detto loro "Sapete che questo è super-segreto, vero? Nessuno meglio che impari su questo se capisci la mia deriva”. I ragazzi si scambiarono rapidamente un'occhiata e non riuscirono a trattenere un sogghigno malizioso. Entrambi avevano già sentito quelle parole.

Dopo che furono soli, Peggy porse a Dana il suo caffè e si sedette sul bordo del letto. Dana era ancora avvolta nelle lenzuola, i capelli in disordine e con uno sguardo assonnato negli occhi. Entrambi bevvero un sorso della bevanda appena tiepida prima che qualcuno parlasse. Peggy ha rotto il silenzio chiedendo semplicemente "beh, com'è stato? Due ragazzi? Allo stesso tempo? Veramente?" Era un po' gelosa, e questo veniva fuori dalla sua voce. "Beh, è ​​semplicemente successo", sbottò Dana. "Abbiamo avuto una cosa davvero brutta che è quasi successa la scorsa notte, ma entrambi i ragazzi mi hanno tenuto al sicuro". "Al cinema?" “No, mamma, non siamo andati allo spettacolo. Non stava giocando niente di buono", ha spiegato Dana. Ha poi continuato a dire a Peggy di essere andata alla sala da biliardo "solo per giocare a biliardo", quando si sono imbattuti nel buco nel marciapiede e hanno avuto l'incontro con i ragazzi dall'aspetto rude all'interno. E come Joey è venuto con il camion e li ha tirati fuori e sono tornati a casa il più velocemente possibile. Dana ha tralasciato la parte dello spogliarello sul tavolo da biliardo.

“Wow, era una bella storia. Avresti potuto essere ferito. O peggio. Meno male che c'erano i ragazzi». "Sì", ha ammesso Dana. “Avevo davvero paura. Ma sia Steve che Joey sono innamorati e mi hanno protetto. È così che siamo finiti tutti a letto... come ringraziamento".

"Capisco", disse Peggy. "Ma hai usato la protezione?" "Ehm, no." Dana ammise timidamente. “Ok, dopo esserti fatto la doccia e vestito, ti porteremo in farmacia per una pillola del giorno dopo. E poi darti il ​​controllo delle nascite. Se hai intenzione di scopare, devi prendere precauzioni".

Entrambi continuarono a sorseggiare caffè senza parlare. Poi Peggy ha rotto il silenzio chiedendo “Devo solo sapere. Com'è stato con due ragazzi contemporaneamente? Ha fatto male? Era buono?" Dana fu sollevata dalla domanda poiché moriva dalla voglia di parlarne. “Oh, mamma, è stata la cosa migliore di sempre! Non mi sono mai sentito così pieno o così soddisfatto. È stato incredibile! Uno nella mia figa e uno nel mio culo. Era come niente che avessi mai immaginato!”

“Ma Joey è... così grande! Come ha fatto...” Poi Peggy si rese conto che aveva appena fatto uscire il suo gatto “super-segreto” dalla borsa. “Mamma, come fai a sapere del grosso cazzo di Joey? Era uno dei ragazzi nelle foto che ho visto sul campo da basket?" “Hai visto le foto di quello? Oh merda. Chissà chi altro li ha visti". “Non preoccuparti, mamma. Sono sicuro che nessun altro li vedrà".

Peggy posò la tazza vuota, si chinò e diede alla sua adorabile figlia un grande e affettuoso abbraccio. Poteva ancora sentire l'odore inebriante del sudore di un uomo su Dana. Lei indugiò. E poi accarezzò leggermente la schiena nuda di Dana con i palmi delle mani. “Sei diventata una ragazza così adorabile. I ragazzi ti staranno addosso d'ora in poi". Peggy si tirò indietro e fissò il viso di Dana, poi inspiegabilmente si chinò e le diede un bacio sulle labbra. Rimasero bloccati insieme per diversi istanti, poi Dana aprì la bocca e iniziarono a baciarsi appassionatamente con la lingua.

Dana si alzò e prese il viso di Peggy tra le mani mentre entrambi continuavano a baciarsi profondamente. Peggy si tolse la maglietta e strappò le lenzuola che coprivano sua figlia nuda. Scivolò nel letto e si mise a cavalcioni di Dana e poi continuò a baciarla. I loro corpi nudi erano premuti insieme. Questo è andato avanti per diversi minuti. I due erano bollenti e ansimanti mentre si esploravano a vicenda. Peggy si fece strada lungo il collo di sua figlia fino al petto. Non riusciva a credere a quanto fossero grandi e perfette le tette di Dana. Molto più grande di quello di Peggy. Così divertente con cui giocare.

Ha metodicamente baciato e leccato la pancia di Dana fino a quando non ha raggiunto la sua vagina appena scopata. Il profumo erotico dello sperma era evidente mentre la sua lingua allargava le delicate labbra della figa di sua figlia. Peggy stava immaginando l'erezione di Joey, essere proprio qui, solo poche ore fa. La sua fica lampeggiava di umidità al pensiero che stava leccando il suo sperma dalla passera di sua figlia. Ha infilato alcune dita nella fica di Dana mentre le leccava delicatamente il clitoride. Poteva sentire lo sperma viscido che le ricopriva le dita. Li ritirò e li succhiò per pulirli. Ha girato Dana su un fianco per avere accesso al suo buco del culo. Voleva anche un assaggio dello sperma da quel buco.

Dana gemette che aveva bisogno di venire. "Per favore leccami il clitoride!". Peggy obbedì prontamente. Il suo viso era sepolto tra le cosce di sua figlia e i suoi profumi combinati, e i ragazzi si stavano riversando fuori da lei. Dana ha piegato l'addome sul viso di Peggy per accelerare il suo climax. Era così eccitata che pensava che sarebbe esplosa se non fosse venuta presto. Peggy ha infilato diverse dita nella figa vuota di Dana mentre si succhiava il clitoride. Questo ha spinto Dana oltre il limite a un enorme orgasmo con squirting. Ha cosparso il viso di Peggy con i suoi succhi mentre gridava in estasi. Dana tenne gentilmente il viso di sua madre contro la sua figa finché le sensazioni non si placarono, poi si rilassò. “Oh, mio ​​Dio, mamma! È stato incredibile”. Lo fai meglio di qualsiasi ragazzo." "Questo perché le donne sanno come ci si sente laggiù, tesoro."

Rimasero distesi, intrecciati insieme, pelle contro pelle, finché Dana si riprese e spinse Peggy da parte. Era il suo turno di far venire sua madre. Ha iniziato allo stesso modo, succhiando quelle belle tette di mamma e lavorando i capezzoli finché non erano gonfi e duri. Poi ha iniziato a sud. Quando era al cavallo di Peggy era in un mondo tutto suo. All'improvviso si rese conto che amava stare con una donna ancor più che stare con un uomo. Questa era una nuova rivelazione per lei, e stava assaporando la scoperta. Ha usato con cura le sue labbra per giocare con il clitoride di Peggy. Divenne più grande mentre lo accarezzava. Peggy guidò la sua testa in modo che Dana avesse il tocco giusto. Dana adorava il gusto. Poi si è resa conto che stava leccando la sborra che suo padre aveva depositato in sua madre la scorsa notte. Questo era enormemente erotico per lei.

Peggy ha iniziato a immaginare che si stesse scopando Joey e quel suo enorme cazzo. Sussurrò il suo nome inconsciamente. Dana ha raccolto il segnale e ha detto: "fai finta che questo sia il cazzo di Joey" e ha iniziato a inserire più dita nella figa affamata di Peggy. Peggy iniziò a trasudare un flusso costante di succo al pensiero che Joey fosse dentro di lei. Dana ora aveva tutto il pugno nello strappo di sua madre, mentre continuava l'attenzione sul suo clitoride. Ha battuto il pugno dentro e fuori. Andando più in profondità ogni volta. Non sapeva quanto lontano o forte spingere il pugno, ma sua madre delirava di piacere, quindi continuava a spingere più forte. Presto, un grilletto è scattato nella testa di Peggy mentre immaginava lo sperma che sgorgava da Joey, e ha avuto un tremendo orgasmo. La sua fica ebbe uno spasmo e strinse il pugno di sua figlia mentre raggiungeva l'orgasmo. È stato un finale fantastico.

Dana ha tolto con cura la mano dalla fica di sua madre e le ha baciato dolcemente la figa. Era una cosa bellissima da guardare mentre le sue labbra iniziavano a richiudersi dopo il fisting. Dana tornò strisciando su Peggy e le due donne si baciarono come fanno gli amanti. Si rannicchiarono insieme finché il sonno non li sopraffece.

Storie simili

...

203 I più visti

Likes 0

Pantaloni del pigiama a pois

Ciao! Questa è la mia prima storia, spero vi piaccia e apprezzo sinceramente qualsiasi feedback, commento, domanda, opinione, richiesta, ecc... la mia unica umile richiesta è che lo facciate con rispetto. Posso continuare questa storia se alla gente piace. Grazie per aver letto, divertiti! _____________________________________________________________________________________ Il suo appartamento odorava di ammorbidente, incenso Om Nagchampa e cannabis dolce. Le porte del balcone erano tutte aperte e il calore della sua ansia filtrava costantemente nel freddo tropicale della notte di gennaio. Indossava meno del solito, questa era la prima volta che vedeva le sue gambe lunghe e tornite. I suoi occhi percorsero la...

1K I più visti

Likes 0

Fare da mentore a Brandon Capitolo 12

MENTRE BRANDON Di Bob Capitolo 12: Fantasie finalmente realizzate Mentre scivolavo in un sonno profondo non potevo fare a meno di pensare a ciò di cui io e Bran avevamo parlato. Sapevo di avere più esperienza di Brandon nel campo del sesso, dato che ero la sua prima esperienza sessuale. Potrei anche dire che era piuttosto incuriosito da un'esperienza sessuale multipla. Credevo anche che sarebbe stato molto divertente, ma non volevo spingere troppo perché non volevo perdere l'amore della mia vita. Stavo per addormentarmi quando ho sentito un rumore accanto al letto. Abbiamo davvero dimenticato di chiudere a chiave la porta...

957 I più visti

Likes 0

Un mio bramoso desiderio per Thomas

No, Thomas è figo. Jake è solo carino. Sai, come il ragazzo della porta accanto, niente di speciale. Dissi a Heather mentre camminavamo verso lo spogliatoio. Abbiamo camminato davanti al campo da basket, e lì era il ragazzo più fantastico che conoscessi. Era alto circa 1,50 cm, capelli castani, occhi verdi che potrebbero far scattare una ragazza e un sorriso meraviglioso. Lo salutai e lui ricambiò. Tutti a scuola dicevano che gli piacevo ma io lo negavo, anche se sapevo Vero, siamo migliori amici da sempre. Io e Heather abbiamo parlato un po' prima di andare negli spogliatoi. Sulla via del...

849 I più visti

Likes 0

L'amore di lucas 2_(1)

Così mi sono messo in ginocchio e ho preso il cazzo di Jason in bocca e l'ho succhiato. Era così bello che non volevo che finisse mai, ma circa 15 minuti dopo Jason mi riempì la bocca con il suo sperma e disse Posso succhiarti? Così mi rialzai in piedi e dissi No, non puoi e sono uscito dalla sua stanza e da casa sua e sono tornato a casa mia. Quando sono arrivato ho ricevuto una chiamata da Jason. quando ho risposto ha detto Che cazzo? Jason ti ho già spiegato che non posso amare le persone quindi affrontalo e...

834 I più visti

Likes 0

Giada Parte 1 - Il bordo dell'acqua

Tutto quello a cui riuscivo a pensare era quanto faceva caldo oggi e quanto faceva freddo ieri; i forti venti che avevano spinto la mia borsa Walmart attraverso il parcheggio mentre i miei amici ridacchiavano al mio inseguimento si erano trasformati in raggi intensi che colpivano il mio corpo da sedicenne. Sarò onesto, era un corpo che la maggior parte dei miei amici, anche quelli più grandi, invidiavano ed era in parte a causa del mio corpo che le ragazze più grandi uscivano comunque con me. Il mio viso innocente e i lunghi capelli biondi si abbinavano al mio petto da...

540 I più visti

Likes 0

La mente di Marissa

Marissa ha sempre ottenuto ciò che voleva, in tutto. Scuola, casa, ragazzi, i ragazzi di Melissa... qualunque cosa tu dica, probabilmente ce l'aveva. Le ragazze erano gemelle. Marissa però è nata diversamente. Aveva il potere di controllare le menti e Melissa non lo sapeva. La mamma della ragazza non lo sapeva. Solo Marissa lo sapeva. E ora, dato che entrambe le ragazze erano all'ultimo anno del liceo, Melissa aveva qualcosa che Marissa aveva SEMPRE desiderato, il capitano della squadra di football come suo ragazzo, con tutti gli altri ragazzi che sbavavano dietro di lei. Questa era l'ultima settimana di scuola e...

459 I più visti

Likes 0

Lussuria nello spazio S1E4: Derivium ritrovato

Maurine era emozionata. Aveva scoperto che non solo la nave aveva già scansionato il Derivium di cui avevano bisogno per alimentare i motori, ma c'era anche un'unità di estrazione modulare dispiegabile (MDE) nella stiva. Tutto quello che doveva fare era cercare nei registri i dati di scansione e sarebbe stata a posto. Si sentiva un po' in colpa per il fatto che il compito dei ragazzi e di Judy fosse così difficile. ********************** Wow, Don. È così difficile. Judy pompò le mani lungo la sua asta prima di infilargli la testa in bocca e farla roteare attorno con la lingua. Cazzo...

505 I più visti

Likes 0

Uno scherzo del destino

Uno scherzo del destino È divertente come, in un istante, l’intera programmazione possa essere spostata. Date le giuste circostanze, tutto ciò in cui hai sempre creduto, tutto ciò per cui hai combattuto, temuto e a cui hai resistito può essere distorto e trasformato nella cosa che desideri di più. Questo è stato il caso di Taja Crawford, che ha intrapreso un viaggio spaventoso che l’avrebbe lasciata senza fiato, soddisfatta in modi che non sapeva esistessero e desiderando molto di più. Tutto è iniziato in modo abbastanza innocente, quando Taja è arrivata a casa tardi una sera dopo aver fatto la spesa...

457 I più visti

Likes 0

Il giocattolo del sesso dell'ermafrodita - Capitolo 1

Era mezzanotte e non avevo ancora trovato la preda per la notte. Ringhiai mentre le mie lunghe unghie rosso sangue affondavano nel volante del minivan nero su cui sedevo al momento, mentre la frustrazione ribolliva dentro di me implorando solo di essere rilasciata su qualche innocente spettatore. Proprio mentre stavo per abbandonare la mia caccia, un lampo di biondo mi ha ostruito la vista, facendomi girare la testa di lato per vedere una bellezza bionda con una struttura un po' minuta e tette generose che camminava da sola, guardando il suo telefono con lei auricolari. Potevo quasi ridere e scuotere la...

489 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.