La mia vacanza a Boston, parte 1

571Report
La mia vacanza a Boston, parte 1

Stavo andando a Boston per incontrare un mio amico. No, non la signora Rosen e ragazzi, vorrei poterla incontrare di nuovo. Era la mia amica Jen che non vedevo da pochi giorni dopo il mio decimo compleanno. Adesso lei ha 25 anni e io 26. Sono passati quasi 15 anni dall'ultima volta che l'ho vista. Ha un figlio, ora una figlia di 5 anni. Mi sono riconnesso con lei su Internet. Ha scambiato foto e parlato al telefono. Mi ha detto che era un po' paffuta e che era alta 5'11 per l'esattezza. Ha dei bellissimi occhi verdi che ho sempre ricordato di lei.

Scesi dall'autobus ed eccola lì. In piedi accanto alla sua macchina ad aspettarmi. Lei mi salutò e io mi avvicinai a lei, lasciai cadere la borsa e l'abbracciai. Era alta di me, ho 5'9. Aveva i capelli neri e ricci, la pelle chiara e quei bellissimi occhi verdi erano ancora la sua migliore risorsa, così ho pensato. Ho visto le sue tette grandi e bellissime. Forse una coppa D, stavo pensando. Indossava una bella maglietta blu attillata e una gonna nera che le arrivava appena sopra il ginocchio. Le sue gambe erano davvero spesse e sì, era un po' più grande intorno alla vita, ma stava bene per la sua taglia. Ha aperto il bagagliaio della sua macchina e ci ho messo dentro i miei bagagli. L'ho vista camminare dal lato del conducente dell'auto. Il suo culo era davvero paffuto e ben modellato. Non il culo grasso e sciatto che avevano di solito le ragazze grandi. Sono tornato sulla terra; questo è il mio amico, devo smetterla di avere pensieri del genere.

È andata al suo appartamento dopo che abbiamo mangiato qualcosa. Ha parlato di cose che ci sono successe nel corso degli anni. Mi ha spiegato perché adesso era un genitore single. Il suo ex l'ha tradita quando era incinta e allo stesso tempo ha messo incinta qualcun'altra. Siamo arrivati ​​al suo appartamento intorno alle 22:00. È stata una brava padrona di casa e mi ha permesso di fare una doccia prima. Poi è venuta dietro di me, erano circa le 23 quando abbiamo finito di fare la doccia. È uscita indossando una vestaglia nera. Si sedette accanto a me sul divano; Potevo sentire il profumo dello shampoo che usava. Era fragola. Abbiamo guardato degli orribili film di serie B su Zombie e Aliens. Quando finì erano quasi le 2 di notte. «Vado a letto Mike. Abbiamo la giornata presto, quindi abbiamo bisogno di dormire un po'. Buonanotte Mike. Ci siamo abbracciati e poi è successo l'impensabile che ci siamo baciati. Mi sono tirato indietro e i nostri occhi si sono incontrati. Mi sono avvicinato di nuovo e lei mi ha fermato. “Non penso che dovremmo farlo, Mike. È passato così tanto tempo dalla mia ultima relazione. Voglio credermi, non desidero altro che baciarti ma siamo solo amici. Lei disse. Si alza dal divano e va in camera sua. Ho provato a fermarla ma non sono riuscito a far uscire le parole.

Mi sono sdraiato sul divano per circa 10 minuti e ho deciso che non potevo lasciarlo così. Mi alzai dal divano e andai nella stanza dell'ascolto. Bussai alla porta ed entrai. Era sdraiata sul letto con la vestaglia sul pavimento. Mi sono avvicinato a lei. Jen, mi dispiace se ti ho fatto sentire a disagio. Non è mai stata mia intenzione. “Mike, non c'è bisogno di dispiacersi. È solo che non voglio rovinare la nostra amicizia. Capisci, vero? Inoltre vivi così lontano. Ho scosso la testa sì. Jen, lo capisco perfettamente, non voglio nemmeno perdere la tua amicizia. Mettiamoci tutto alle spalle e divertiamoci. Mi sono avvicinato e le ho baciato la fronte. Questa volta mi ha preso la mano. “Mike, puoi sdraiarti con me? Non voglio passare la notte da solo." Lei dice. Le ho detto ok. Mi sono messo sotto la coperta. L'ho guardata e non ho potuto trattenermi mentre guardavo nei suoi occhi verdi. L'ho baciata ancora una volta.
Questa volta non mi ha fermato. Le nostre bocche si aprirono un po' e le nostre lingue si incontrarono per la prima volta. Abbiamo pomiciato per circa 5 minuti, e lì ho deciso di provarci. Ho messo la mano sulle sue tette e ho iniziato a stringerle leggermente. Non ha combattuto. Ho tolto le coperte. Indossava una camicia da notte nera. Era circa 2 pollici sopra le sue ginocchia. Ho guardato quelle belle tette grandi e potevi vedere quanto fossero duri i suoi capezzoli. Le allargai le gambe e mi posizionai tra loro. L'ho baciata di nuovo mentre ero tra le sue gambe. Abbiamo pomiciato ancora per qualche minuto e poi ho iniziato a baciarle il collo. Adesso ho iniziato a morderle il collo e lei gemeva ad ogni morso. Le ho tolto le cinghie dalle spalle e le ho abbassate completamente per esporre le sue tette. I suoi capezzoli sporgevano e ho baciato ogni tette. Poi ho leccato ciascun capezzolo per alcuni minuti e ho ascoltato il suo respiro diventare più pesante. Ho mordicchiato ciascun capezzolo e spremuto ciascun seno mentre lo facevo. Lei gemette per l'eccitazione.

Ora potevo sentire le sue mani sulla mia schiena, che le facevano scorrere lungo la schiena fino al sedere. Mi stringe il culo e mi spinge forte dentro di sé. Fondamentalmente ci stavamo asciugando con i vestiti addosso. Mi sono alzato dal letto e mi sono tolto i pantaloncini per esporre il mio cazzo duro da 9 pollici. Sono cresciuto durante la mia adolescenza. Lo guardò e sorrise. Ora mi sono messo tra le sue gambe e le ho tolto le mutandine di raso nero che coprivano la figa che volevo. Era un po' pelosa ma è passato così tanto tempo che non mi importava. Mi sdraio accanto a lei e le metto la mano sulla figa. Ho fatto scivolare un dito dentro di lei e lei ha gemito. Non potevo credere che fosse così bagnato. Ho infilato il dito dentro di lei per qualche minuto e ora gemeva forte. Ho tolto il dito e l'ho leccato. Adesso mise la mano sul mio cazzo e lo accarezzò lentamente.

Le ho detto che le avrei leccato la figa e mentre scendevo mi ha fermato. “No Mike, ti voglio dentro di me adesso. Abbiamo tutta la settimana per lavorare. Metti semplicemente il tuo cazzo duro dentro di me. Per favore, stai tranquillo, ricorda che è passato molto tempo dall'ultima volta che ho fatto sesso. Lei disse. Non potevo crederci. Mi sono messo sopra di lei e lei mi ha avvolto con le gambe. Il mio cazzo era all'ingresso della sua figa adesso. Ho lentamente inserito la testa e lei aveva ragione, la sua figa era stretta. Era quasi come trovarsi in una figa vergine. Lei gemette mentre lentamente entravo nella sua figa. Ero pronto ad esplodere a causa della stretta della sua figa. L'ho lavorato lentamente dentro e fuori.

Ho iniziato a spingerla dentro mentre la sua figa si adattava al mio cazzo duro. Ad ogni spinta gemeva "Aye Papi, mi piace, non fermarti" stava dicendo. Ho iniziato a muovermi più velocemente mentre i suoi gemiti mi facevano esplodere. Poi ho potuto sentire il suo corpo iniziare a tremare. Ha urlato "Fottimi Mike, fanculo la mia figa stretta". Ho iniziato a scoparla più forte e sono esploso in profondità nella sua figa. Poi dice: "Oh mio Dio Mike, sto cumino, non fermarti". Continuo a spingere il mio cazzo più in profondità nella sua figa mentre continua ad esplodere dentro di lei. Lei si scuote e mi spinge più profondamente dentro di lei. Crollo accanto a lei sul letto. Ci guardiamo e ci baciamo ancora una volta. Riprendiamo fiato dopo qualche minuto; Dice: “Sarà una settimana divertente. È passato così tanto tempo che ti sfinirò, ho bisogno di rimediare al sesso che non ho fatto. Ho detto che sono pronto e che non mi sfinirà. Ridiamo entrambi e iniziamo a scivolare nel sonno. Non vedevo l’ora di vedere cosa succederà dopo.

Storie simili

Brandi e Jessica finale di Halloween

Brandi è la mia escort, la pago per fare sesso con me. C'è molto di più però, lei è come la mia ragazza. Da quando ho iniziato a usarla si è limitata a un altro cliente, ne vedeva circa cinque. Onestamente potrei sposarla e salvarla da quella vita. Facciamo molto di più che semplicemente fare sesso. La porto ad appuntamenti, al cinema, in vacanza, resta a dormire e molto altro ancora. È una delle donne più belle che abbia mai visto. Non è troppo alta, circa 5'6. I suoi occhi sono così blu che penseresti che brillerebbero al buio. Ha denti...

610 I più visti

Likes 0

I sogni diventano realtà_(0)

Stavo facendo le valigie per prepararmi a dormire a casa del mio amico. Il suo nome era Lyall. Era un ragazzo della mia classe. Avevamo entrambi 14 anni. La cosa è; Ero innamorato di lui dalla prima media. Ho capito molto presto di essere gay, anche se l'ho nascosto bene. Non ha aiutato molto il fatto che fosse estremamente caldo e molto ansioso di mostrarlo. Spesso si toglieva la maglietta quando giocavamo o indossava pantaloncini che rivelavano le gambe e le cosce. Se anche lui fosse gay o meno, non lo sapevo. Commentava sempre le ragazze sexy e aveva avuto delle...

1.4K I più visti

Likes 0

Il compagno di un demone Parte 1: Il mio inizio

NOTA: NON c'è sesso in QUESTA PARTE della storia. Prometto che nei capitoli a venire ci sarà un sacco di sesso caldo e lussurioso. Questa è solo l'introduzione. Ero semplicemente seduto sul divano, a guardare un documentario su The Dark Ages. Era interessante. Quindi vedi praticamente il mondo intero andare all'inferno. All'improvviso, il mio telefono stava facendo rumore. Era il mio ragazzo. Beh, era una specie di mio ragazzo. Non ci eravamo mai incontrati nella vita reale. Ci siamo conosciuti tramite un sito web di amici di penna. E da allora avevamo sviluppato una vera relazione. Ha vissuto in Gran Bretagna...

1.5K I più visti

Likes 0

Il lottatore parte 1

Il lottatore prima parte Questa storia parla di un ragazzo timido e di un amico di famiglia che lo ha aiutato a superare le sue ferite e la sua timidezza per raggiungere la vetta. È un po' una lunga storia. Mi sono lasciato trasportare questa volta. Anche in questo caso sto usando una buona dose di correttore ortografico sicuro per la mia dislessia, ma consigli e commenti sono molto graditi. Fatemi sapere se siete arrivati ​​alla fine ragazzi per favore. The Silent Assassin era il suo ring name e non era un caso vero nome Adam, era un prodotto dello sviluppo...

1.2K I più visti

Likes 0

Il sostituto di mamma

Solo nei miei sogni potevo concepire ciò che sta accadendo. Devo stare sognando, questo non può essere reale, vero? Mi sveglio dal sogno di fare sesso con mia moglie. Un sogno che ora realizzo, perché mia moglie era morta due anni fa. Il sogno è di mia moglie più giovane di vent'anni, ma io ho l'età che ho adesso. Sono ancora intontito dal sonno, ma il sogno sembra continuare nella mia mente, poiché provo un intenso piacere all'inguine. Faccio scorrere la mano sotto le coperte volendo accarezzare il mio cazzo. Aspetta, il mio cazzo è duro e qualcosa si sta muovendo...

927 I più visti

Likes 1

Seduzione estiva parte 1

Seduzione estiva parte 1 Era l'estate del 1986 e avevo appena terminato il mio livello O presso il college internazionale inglese di Marbella, in Spagna. La mia famiglia si era trasferita lì 2 anni prima. La maggior parte delle persone a scuola erano amiche e si conoscevano indipendentemente dall'età o dalla classe in cui appartenevano, quindi ovviamente ero amichevole con le amiche delle mie sorelle più giovani, la maggior parte delle quali avevano 14 anni e desideravo l'attenzione dei ragazzi più grandi. Le vacanze scolastiche erano appena iniziate e l'amica di mia sorella, Alesha, stava organizzando una festa in piscina a...

625 I più visti

Likes 0

Non ho scelta

Non ho scelta Di EFon (Questa è una lunga storia e ha qualche costruzione, ma credo che ne valga la pena per impostare davvero la trama.) Cosa farò adesso? Sono bloccato in una situazione senza vittorie e lo stress mi sta uccidendo. Non ho mai voluto una vita complicata, ma ho un tempo che mi piaccia o no. La cosa strana è che mentre so che è sbagliato, non posso fare a meno di amarlo comunque. Ora ho passato dei momenti selvaggi al college, ma mentre ero ancora giovane, mi sono innamorato e ho sposato la mia fidanzata del college Rachel...

1.5K I più visti

Likes 0

Jake, Robby e una sorpresa

Scriverò di più se ti piace. Inviami un'e-mail con commenti/suggerimenti: [email protected] Jake Greenman è seduto nella sua lezione di teoria musicale, annoiato a morte e giocherellando con una chitarra per cercare di compensare l'ansiosa diffusione di giovani ormoni in tutto il suo corpo tonico e caldo. I suoi capelli castani, lisci e magri nella carnagione, gli sfiorano leggermente la fronte e ricadono sul cuoio capelluto, e deve voltarli indietro periodicamente. Il suo modo di suonare la chitarra è un po' sporadico, le sue dita lisce e bianche accarezzano la tastiera e scivolano altezzosamente su e giù per la chitarra sub-par. È...

1.7K I più visti

Likes 0

Verme.

. Smack, Smack due schiaffi affilati sul viso e sulle guance gli fecero aprire gli occhi e vedere la sagoma di sua moglie in piedi sopra di lui. “Ehi verme, vado a lavorare, non stare in quel fottuto letto tutto il giorno; e assicurati che questo posto sia ripulito quando torno”. Il suo risentimento per lui era ai minimi storici ormai da diversi anni. I suoi soldi li tenevano entrambi perché era diventato inutilizzabile da tempo. Era stato tutto paradisiaco quando si erano incontrati per la prima volta; pensava che fosse il signor Meraviglioso. Come la eccitava con tutti i suoi...

1.5K I più visti

Likes 0

Tenero amore II

Introduzione: Per comprendere e apprezzare appieno questa storia, leggere la Parte I di Tender Love. Mi dispiace che ci sia voluto così tanto tempo per la parte 2, mio ​​padre è morto e io ero distratto. La giovane donna latina giaceva sopra la mia forma nuda con il mio cazzo duro come una roccia ancora incastrato tra le labbra della sua figa, come se fossi un dildo umano per il suo piacere. Potevo sentire i suoi caldi succhi d'amore che cominciavano a raffreddarsi mentre gocciolava dai lati delle mie cosce. Si è riposata dal potente climax che aveva appena sperimentato strofinando...

1.6K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.