La famiglia di Conor in pericolo! Episodio 1

722Report
La famiglia di Conor in pericolo! Episodio 1

Buona lettura ! Non esitate a farmi sapere la vostra opinione nei commenti.

---------‐----------------

Nella tranquilla vita di quartiere la famiglia Conor è composta da John il padre di 40 anni, Amanda la madre di 34 anni, Samuel il figlio di 17 anni, il padre John è spesso in viaggio per lavoro lasciando la moglie e il figlio soli nei giorni feriali.

Samuel si sveglia nel suo letto spegnendo la sveglia che segna le 7:05, l'ora abituale in cui si sveglia per andare a scuola. Si guarda allo specchio nella sua camera da letto, è nudo, è abituato a dormire così da un po', è marrone, misura 1,80, ha un corpo scolpito dagli esercizi ed è piuttosto carino a credere alle tante ragazze che ha frequentato.

Dopo aver indossato l'uniforme scolastica, esce dalla stanza e va in cucina dove sua madre gli sta già preparando il pranzo.

"Ciao mamma", dice.

Sua madre, vestita come al solito con una scollatura alta, gonna nera, collant e tacchi, si gira a sorriderle.

"Ciao tesoro mio, hai dormito bene?"

Gli porge un piatto di frittata e bacon.

"Sì, un po' stanco, non ho dormito molto"

Mangia velocemente il piatto prima di alzarsi, dirigersi verso l'uscita e aprire la porta d'ingresso.

"Stasera vado dalla mamma!"

Più tardi verso mezzogiorno Amanda stava facendo le faccende domestiche come al solito perché era casalinga, il telefono comincia a squillare, lei gli si avvicina e lo va a prendere.

"Ciao?"

Rimette a posto quei capelli.

"Salve signora Conor, vuoi fare un gioco?" Disse la voce misteriosa.

Amanda aggrotta la fronte perplessa.

"Chi sei? Se è uno scherzo non è divertente!"

La persona ride.

"Ascoltami, puttana, farai quello che ti dico! Hai capito?"

"Basta! Non chiamare più qui o chiamo la polizia!"

Riattacca il telefono chiedendosi come da malata riesca a fare battute del genere sempre sotto shock, per schiarirsi le idee si sdraia sulla poltrona e come al solito quando aveva ancora un po' di tempo prima dell'arrivo di Samuel dal liceo, lei solleva la gonna fino allo stomaco rivelando il perizoma di pizzo bianco.

"No... non dovrei farlo, sono così cattiva se mio marito lo sapesse..."

Si sbottonò la camicia e cominciò a massaggiare questi seni a coppa mentre gemeva piano, si afferrava i capezzoli con invidia prima di far scivolare una di queste mani sul perizoma che cominciava a strofinare.

"mmh sì! Perché il mio corpo mi chiede una cosa del genere..."

Allarga il perizoma con le dita e inizia ad accarezzare velocemente quelle labbra bagnate, aveva un bel cespuglio tagliato sopra quelle labbra. Dopo aver massaggiato a lungo il suo clitoride, spinge delicatamente un dito dentro di sé prima di ritirarlo per metterlo in bocca e succhiarlo assaggiandolo secondo il suo gusto, poi lo reintroduce e inizia ad andare e venire a buona velocità. .

"sì sì se continua così lo farò... lo farò.... annnnnnnnnnnh"

Uno spruzzo dei suoi succhi sgorgò sul divano mentre crollava senza fiato per un momento prima di vestirsi, cambiare il lenzuolo della sedia e preparare la cena di stasera per lei e i suoi figli.

Il giorno successivo, dopo le consuete pulizie mattutine e la colazione con suo figlio prima del liceo, Amanda stava guardando il programma del martedì a mezzogiorno quando il suo cellulare squillò con un numero sconosciuto che aveva risposto.

"Ciao?"

La persona all'estremità del filo aspetta un po' prima di rispondere.

"Ciao Amanda, ti sono mancato?"

Amanda riconobbe subito la voce del giorno prima.

"Chi sei tu alla fine! Ti avevo avvertito, riattacco e chiamo la polizia!"

Stava per riattaccare quando la persona misteriosa disse.

Allora Amanda, ti piace accarezzarti nel pomeriggio sul tuo divano?"

Amanda si mette la mano davanti alla bocca scioccata per quello che ha appena sentito.

"Sì lo sei, è che sei una cattiva ragazza eh... dillo!"

Diverse domande si affollano nella sua testa: chi era, come faceva a sapere tutto questo...

"Non so di cosa stai parlando! Adesso chiamo la polizia!"

"Va bene, ma se riattacchi e fai così, lo direi a tuo marito John...."

Rise mentre Amanda con una lacrima sulla guancia non sapeva cosa fare.

"Per favore se sono soldi che vuoi te ne do un po' ma non dire a mio marito che mi lascerà..."

Amanda si alza e va in bagno per prendere un fazzoletto e asciugarsi quelle lacrime.

"Va bene, farai alcune cose per me... ti farai una foto in cui mi mostri il tuo seno con la lingua fuori e la invierai a questo numero"

Amanda getta il fazzoletto nella spazzatura prima di rispondere.

"Cosa? Ma non posso... sono tutto sposato ma non quello, per favore"

"Amanda se fai così non mi sentirai mai più"

Amanda ci pensa un attimo prima di cedere in preda al panico.

"Vai... dammi un minuto"

Poi riattaccano, lei si guarda allo specchio del bagno chiedendosi come sia arrivata lì.

Comincia a sbottonare la camicia con riluttanza e se la toglie poi sgancia il reggiseno liberando i seni riprende il telefono e punta la telecamera in direzione dello schermo si vede sexy con i seni nudi e tira la lingua chiude gli occhi peccato e lei scatta la foto.

Si veste velocemente e invia la foto al numero dello sconosciuto, dicendosi che ormai tutto era finito quando il suo telefono emette un segnale acustico per un messaggio lei guarda lo schermo e vede il messaggio visualizzato.

"Non male, a domani."

Storie simili

Salvataggio di Daisy

John era un imprenditore sui trent'anni; costruzione generale, sposato giovane e divorziato entro un paio d'anni. Ora era uno scapolo felice e se la cavava bene da solo abbattendo ben 6 cifre, vivendo in una delle sue case specifiche e facendo ciò che aveva sempre desiderato. Non usciva molto perché tutto ciò che significava per lui era un'altra seccatura come prima e aveva abbastanza seccature da durargli una vita. Si era guadagnato una certa reputazione in giro per la città per essere un costruttore dannatamente bravo ed era ben meritato. Aveva sempre avuto questo talento per sapere cosa sembra buono e...

1.3K I più visti

Likes 0

The Forgotten Heroes Capitolo 3

Tu ed Eve andate nella foresta in fuga dai Cavalieri del Quinto Drago. Per uccidere il silenzio chiedi a Eve qualcosa su di lei. Allora come sei finito nell'Isola del Nord? Eve la afferrò per le braccia e sul suo viso si spostò un'espressione di profondo pensiero. Ero giovane a soli 23 anni, ancora un bambino da elfi, ma la mia tribù è stata assassinata e quasi spazzata via da una banda di coloni umani. Sono stato risparmiato a causa della mia bellezza naturale e venduto come schiavo anni dopo sono finito nel mezzo dove un ricco uomo della tribù dell'Orintash...

1.6K I più visti

Likes 0

Quando non si proietta ombra

Quando un uomo che non proietta ombra è di questo mondo ed etereo. Attento all'amore fatale che porta perché è la tua anima che viene a rubare Nessuno camminerà davanti a lui né calcherà le sue orme. Perché dimora tra i vivi, ……… così come tra i morti. -Michael Fletcher Il Prologo. Torbridge, Devon. 1973 . Quando Elaine Hamilton trova un neonato abbandonato sulla soglia della chiesa tre giorni dopo il funerale di suo padre, il reverendo David Hamilton, lo vede come un segno di Dio. Avvolto solo in una coperta sottile e nudo come vuole la natura, il bambino era...

713 I più visti

Likes 0

Storia secondaria del patto del diavolo: Alison e Desiree si sposano

Il patto del diavolo da miopenname3000 a cura del Maestro Ken Diritto d'autore 2014 Side Story Il patto del diavolo: Alison e Desiree si sposano Nota: questo avviene tra i capitoli 32 e 33. Venerdì 12 luglio 2013 – Alison Hertz – Il matrimonio Il giorno del mio matrimonio con la mia bellezza latina, Desiree, era finalmente arrivato. Dopo oggi, sarei Alison de la Fuente. Dopo aver annullato il suo matrimonio con Brandon, Desiree è tornata al suo nome da nubile. Era un nome molto più carino di Fitzsimmons. Desiree e io abbiamo passato diverse notti a letto a parlare del...

1.1K I più visti

Likes 0

Una serata fuori - Parte 4

Parte 4 Usciamo dal club e risaliamo il vicolo fino alla strada principale. Fermo un taxi nero di passaggio e saliamo sul sedile. Do all'autista il nome di una strada che non conoscete e partiamo. Mi lanci uno sguardo interrogativo, ma io sorrido in cambio, la mia mano si posa sul tuo ginocchio, poi scivola dolcemente su e giù per la tua coscia, ogni colpo si avventura un po' più in alto. Decidi di rilassarti sul sedile e goderti il ​​viaggio. La miscela del vino che hai bevuto e il leggero accarezzamento della tua coscia ti fanno sentire rilassato. Sei riportato...

768 I più visti

Likes 0

Regina Yavara: Capitolo 8

Capitolo otto YAVARA Avevo visto Elena nuda centinaia di volte. Durante la nostra prima adolescenza ero stato terribilmente invidioso della forma della sua donna, e spesso l'ho ammirato. Ricordo come arrossiva quando mi sorprendeva a fissarla, ma non ha mai tentato di nascondersi. Sapevo perché allora, ma non ho mai detto niente. L'omosessualità era disonorata nella società delle Highland, e io temevo per lei. A dire il vero, avevo un po' di paura per me, perché anche all'età di tredici anni, avevo sentito uno strano formicolio quando avevo contemplato la perfezione che era Elena Straltaira. Ora ero cresciuto in un corpo...

767 I più visti

Likes 0

Seduzione estiva parte 1

Seduzione estiva parte 1 Era l'estate del 1986 e avevo appena terminato il mio livello O presso il college internazionale inglese di Marbella, in Spagna. La mia famiglia si era trasferita lì 2 anni prima. La maggior parte delle persone a scuola erano amiche e si conoscevano indipendentemente dall'età o dalla classe in cui appartenevano, quindi ovviamente ero amichevole con le amiche delle mie sorelle più giovani, la maggior parte delle quali avevano 14 anni e desideravo l'attenzione dei ragazzi più grandi. Le vacanze scolastiche erano appena iniziate e l'amica di mia sorella, Alesha, stava organizzando una festa in piscina a...

696 I più visti

Likes 0

Brandi e Jessica finale di Halloween

Brandi è la mia escort, la pago per fare sesso con me. C'è molto di più però, lei è come la mia ragazza. Da quando ho iniziato a usarla si è limitata a un altro cliente, ne vedeva circa cinque. Onestamente potrei sposarla e salvarla da quella vita. Facciamo molto di più che semplicemente fare sesso. La porto ad appuntamenti, al cinema, in vacanza, resta a dormire e molto altro ancora. È una delle donne più belle che abbia mai visto. Non è troppo alta, circa 5'6. I suoi occhi sono così blu che penseresti che brillerebbero al buio. Ha denti...

691 I più visti

Likes 0

La fantasia del cavallo di Tanya

Io e la mia ragazza siamo seriamente presi da alcune fantasie tabù! Fantasie che purtroppo al momento rimangono tali ma che presto diventeranno realtà! Io ho 29 anni, lei 26! Ha una taglia 6-8 ed è assolutamente stupenda! Il giorno in cui l'ho incontrata sono davvero caduto in piedi! Per diversi anni ho fantasticato su ragazze con animali ma non avrei mai pensato di incontrare qualcuno che provasse la stessa cosa! Quando ci siamo incontrati per la prima volta abbiamo entrambi testato il terreno come fai tu e ci sono voluti quasi 8 mesi per affrontare effettivamente l'argomento del porno animale!...

412 I più visti

Likes 0

Il medaglione - Capitolo 7

Lunedì sera - Parte 1 Jack Winters era seduto in macchina fuori dalla casa di sua sorella. Non era ancora tornata dal lavoro, ma lui sapeva che Emily e le altre due ragazze erano già lì. Tirò fuori il medaglione da sotto la camicia e gli diede una buona occhiata, pensando a ciò che David gli aveva detto prima. Non so se mi stai davvero cambiando, ma se lo sei, ho bisogno che tu non mi incastri la testa stasera, disse alla pietra di giada. Con un sospiro, aprì la porta e si diresse verso casa. Emily aprì la porta quando...

1.9K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.