La famiglia di Conor in pericolo! Episodio 1

494Report
La famiglia di Conor in pericolo! Episodio 1

Buona lettura ! Non esitate a farmi sapere la vostra opinione nei commenti.

---------‐----------------

Nella tranquilla vita di quartiere la famiglia Conor è composta da John il padre di 40 anni, Amanda la madre di 34 anni, Samuel il figlio di 17 anni, il padre John è spesso in viaggio per lavoro lasciando la moglie e il figlio soli nei giorni feriali.

Samuel si sveglia nel suo letto spegnendo la sveglia che segna le 7:05, l'ora abituale in cui si sveglia per andare a scuola. Si guarda allo specchio nella sua camera da letto, è nudo, è abituato a dormire così da un po', è marrone, misura 1,80, ha un corpo scolpito dagli esercizi ed è piuttosto carino a credere alle tante ragazze che ha frequentato.

Dopo aver indossato l'uniforme scolastica, esce dalla stanza e va in cucina dove sua madre gli sta già preparando il pranzo.

"Ciao mamma", dice.

Sua madre, vestita come al solito con una scollatura alta, gonna nera, collant e tacchi, si gira a sorriderle.

"Ciao tesoro mio, hai dormito bene?"

Gli porge un piatto di frittata e bacon.

"Sì, un po' stanco, non ho dormito molto"

Mangia velocemente il piatto prima di alzarsi, dirigersi verso l'uscita e aprire la porta d'ingresso.

"Stasera vado dalla mamma!"

Più tardi verso mezzogiorno Amanda stava facendo le faccende domestiche come al solito perché era casalinga, il telefono comincia a squillare, lei gli si avvicina e lo va a prendere.

"Ciao?"

Rimette a posto quei capelli.

"Salve signora Conor, vuoi fare un gioco?" Disse la voce misteriosa.

Amanda aggrotta la fronte perplessa.

"Chi sei? Se è uno scherzo non è divertente!"

La persona ride.

"Ascoltami, puttana, farai quello che ti dico! Hai capito?"

"Basta! Non chiamare più qui o chiamo la polizia!"

Riattacca il telefono chiedendosi come da malata riesca a fare battute del genere sempre sotto shock, per schiarirsi le idee si sdraia sulla poltrona e come al solito quando aveva ancora un po' di tempo prima dell'arrivo di Samuel dal liceo, lei solleva la gonna fino allo stomaco rivelando il perizoma di pizzo bianco.

"No... non dovrei farlo, sono così cattiva se mio marito lo sapesse..."

Si sbottonò la camicia e cominciò a massaggiare questi seni a coppa mentre gemeva piano, si afferrava i capezzoli con invidia prima di far scivolare una di queste mani sul perizoma che cominciava a strofinare.

"mmh sì! Perché il mio corpo mi chiede una cosa del genere..."

Allarga il perizoma con le dita e inizia ad accarezzare velocemente quelle labbra bagnate, aveva un bel cespuglio tagliato sopra quelle labbra. Dopo aver massaggiato a lungo il suo clitoride, spinge delicatamente un dito dentro di sé prima di ritirarlo per metterlo in bocca e succhiarlo assaggiandolo secondo il suo gusto, poi lo reintroduce e inizia ad andare e venire a buona velocità. .

"sì sì se continua così lo farò... lo farò.... annnnnnnnnnnh"

Uno spruzzo dei suoi succhi sgorgò sul divano mentre crollava senza fiato per un momento prima di vestirsi, cambiare il lenzuolo della sedia e preparare la cena di stasera per lei e i suoi figli.

Il giorno successivo, dopo le consuete pulizie mattutine e la colazione con suo figlio prima del liceo, Amanda stava guardando il programma del martedì a mezzogiorno quando il suo cellulare squillò con un numero sconosciuto che aveva risposto.

"Ciao?"

La persona all'estremità del filo aspetta un po' prima di rispondere.

"Ciao Amanda, ti sono mancato?"

Amanda riconobbe subito la voce del giorno prima.

"Chi sei tu alla fine! Ti avevo avvertito, riattacco e chiamo la polizia!"

Stava per riattaccare quando la persona misteriosa disse.

Allora Amanda, ti piace accarezzarti nel pomeriggio sul tuo divano?"

Amanda si mette la mano davanti alla bocca scioccata per quello che ha appena sentito.

"Sì lo sei, è che sei una cattiva ragazza eh... dillo!"

Diverse domande si affollano nella sua testa: chi era, come faceva a sapere tutto questo...

"Non so di cosa stai parlando! Adesso chiamo la polizia!"

"Va bene, ma se riattacchi e fai così, lo direi a tuo marito John...."

Rise mentre Amanda con una lacrima sulla guancia non sapeva cosa fare.

"Per favore se sono soldi che vuoi te ne do un po' ma non dire a mio marito che mi lascerà..."

Amanda si alza e va in bagno per prendere un fazzoletto e asciugarsi quelle lacrime.

"Va bene, farai alcune cose per me... ti farai una foto in cui mi mostri il tuo seno con la lingua fuori e la invierai a questo numero"

Amanda getta il fazzoletto nella spazzatura prima di rispondere.

"Cosa? Ma non posso... sono tutto sposato ma non quello, per favore"

"Amanda se fai così non mi sentirai mai più"

Amanda ci pensa un attimo prima di cedere in preda al panico.

"Vai... dammi un minuto"

Poi riattaccano, lei si guarda allo specchio del bagno chiedendosi come sia arrivata lì.

Comincia a sbottonare la camicia con riluttanza e se la toglie poi sgancia il reggiseno liberando i seni riprende il telefono e punta la telecamera in direzione dello schermo si vede sexy con i seni nudi e tira la lingua chiude gli occhi peccato e lei scatta la foto.

Si veste velocemente e invia la foto al numero dello sconosciuto, dicendosi che ormai tutto era finito quando il suo telefono emette un segnale acustico per un messaggio lei guarda lo schermo e vede il messaggio visualizzato.

"Non male, a domani."

Storie simili

Pane e burro

Nota dell'autore; Questa storia è una storia d'amore, e il sesso si verifica verso la fine. Ad alcuni potrebbe non piacere per la sua mancanza di luridezza vicaria dall'inizio alla fine. La poesia che John condivide con Rachel; Autumn appartiene a Emily Elizabeth Dickenson, (10 dicembre 1830 - 15 maggio 1886). Era una poetessa americana. L'ho scelta perché è la mia poesia preferita dell'autunno e il mio periodo dell'anno preferito. Pane e burro Beagle9690 Settembre 2019 Ha servito ventisette anni nei Marines, ritirandosi come colonnello a quarantacinque. I Marines hanno temprato John duro e resistente come il ferro forgiato. Era rispettosamente...

1.6K I più visti

Likes 0

Garry

Mentre Garry camminava lungo la strada principale guardando in ogni vetrina si imbatté in un avviso nel negozio 7 undici, fermandosi iniziò a leggere l'avviso, wow pensò che il bordo gratuito offerto per aiutare nel corso di cucina della scuola privata era così perfetto come ha iniziato a comporre il numero di cellulare che era indicato nell'avviso. È sembrato passato un'eternità prima che il telefono facesse clic e una voce rispondesse Ciao, sono Mary, posso aiutarti a parlare con una voce femminile. Per un breve secondo Garry era nervoso quando alla fine sbottò Ciao, mi chiamo Garry e ti sto chiamando...

1.9K I più visti

Likes 0

Capitolo 2 Rivelazioni

Capitolo 2 Rivelazioni Squall attraversò stancamente il Garden, diretto al Training Center per allenarsi. Sperava che lo avrebbe aiutato a svegliarlo, inoltre aveva solo bisogno di uscire dal suo ufficio. Si era quasi addormentato alla sua scrivania, non qualcosa che un comandante dovrebbe fare. Sono solo sogni, alla fine se ne andranno. si rassicurò mentre passava davanti ad alcuni cadetti che lo salutavano mentre passava. Salutò a malincuore a sua volta, desiderando che potessero dimenticare che era il loro Comandante per una volta. Comandante Leonhart, per favore venga subito nel mio ufficio, sentì la voce di Cid echeggiare in tutto l'edificio...

1.5K I più visti

Likes 0

Jake, Robby e una sorpresa

Scriverò di più se ti piace. Inviami un'e-mail con commenti/suggerimenti: [email protected] Jake Greenman è seduto nella sua lezione di teoria musicale, annoiato a morte e giocherellando con una chitarra per cercare di compensare l'ansiosa diffusione di giovani ormoni in tutto il suo corpo tonico e caldo. I suoi capelli castani, lisci e magri nella carnagione, gli sfiorano leggermente la fronte e ricadono sul cuoio capelluto, e deve voltarli indietro periodicamente. Il suo modo di suonare la chitarra è un po' sporadico, le sue dita lisce e bianche accarezzano la tastiera e scivolano altezzosamente su e giù per la chitarra sub-par. È...

1.6K I più visti

Likes 0

Tenero amore II

Introduzione: Per comprendere e apprezzare appieno questa storia, leggere la Parte I di Tender Love. Mi dispiace che ci sia voluto così tanto tempo per la parte 2, mio ​​padre è morto e io ero distratto. La giovane donna latina giaceva sopra la mia forma nuda con il mio cazzo duro come una roccia ancora incastrato tra le labbra della sua figa, come se fossi un dildo umano per il suo piacere. Potevo sentire i suoi caldi succhi d'amore che cominciavano a raffreddarsi mentre gocciolava dai lati delle mie cosce. Si è riposata dal potente climax che aveva appena sperimentato strofinando...

1.5K I più visti

Likes 0

Festa del 4 luglio

NOTA: per coloro che non vivono in America ho aggiunto un grafico di conversione della storia alla fine. +++++ Festa del 4 luglio Mia moglie ed io abbiamo deciso di organizzare una festa in famiglia Il 4 luglio nella nostra fattoria. Abbiamo diverse centinaia di acri di terra e possiamo fare qualsiasi cosa vogliamo. Era stato pianificato con diversi mesi di anticipo in modo da avere tutto il tempo per preparare un campo negli ultimi quaranta per tenere la festa. Poiché il quarto era di mercoledì quest'anno, abbiamo invitato tutti quelli che conoscevamo a trascorrere l'intera settimana e anche entrambi i...

1.5K I più visti

Likes 0

La ragazza con il tatuaggio del lupo_(0)

Mi feci rapidamente strada tra la folla di altri studenti mentre mi dirigevo verso il mio armadietto. Questa è stata una delle quattro volte che ho potuto fare nel mio armadietto prima della lezione successiva e non vedevo l'ora di liberarmi del carico di libri che stavo facendo i bagagli nei corridoi. All'improvviso ora è apparsa la folla del mio amico Jeremy, proprio quando ho iniziato a lavorare la serratura a combinazione del mio armadietto. Jeremy ed io eravamo amici dalla quarta elementare. Ci siamo allontanati l'uno dall'altro per un po' alle medie quando Jeremy si è unito alla squadra di...

1.7K I più visti

Likes 0

La ragazza del maestro

Raggiunge il cielo, i polsi abbracciati nella presa di stretti vincoli mentre sta in piedi, i piedi divaricati, ancorata al pavimento da vincoli simili. Intorno al suo collo giace la fascia tesa di un bavaglio che le interrompe la voce e un'altra fascia che tiene una benda sugli occhi dei suoi bellissimi occhi morbidi. È legata a 4 anelli, due avvitati nel pavimento, affondati nelle pesanti assi, mentre l'altra coppia è saldamente avvitata alle pesanti travi del tetto del soffitto. La luce tremolante delle candele la circonda e la dolce aria della notte estiva aleggia sulla sua nudità. Rabbrividisce in attesa...

1.5K I più visti

Likes 0

Ha sempre e solo avuto il cazzo del suo ex marito. (Parte 1)

La vacanza in Grecia è stata un affare dell'ultimo minuto che non poteva davvero permettersi di perdere. L'agenzia di viaggi aveva davvero colpito l'oro con questo. Sentiva di aver bisogno di andarsene, dopo la sua partenza dal lavoro in un negozio di abiti da sposa. Aveva impiegato tutte le ore che poteva nel suo tempo lì, eppure si sentiva come se non fosse apprezzata, quindi quando venne il giorno in cui la signora Flynn la chiamò nel piccolo ufficio angusto per lasciarla andare, non arrivò come una sorpresa. Tess era lì solo da pochi giorni, ma il tempo trascorso in piscina...

1.4K I più visti

Likes 1

I sogni diventano realtà_(0)

Stavo facendo le valigie per prepararmi a dormire a casa del mio amico. Il suo nome era Lyall. Era un ragazzo della mia classe. Avevamo entrambi 14 anni. La cosa è; Ero innamorato di lui dalla prima media. Ho capito molto presto di essere gay, anche se l'ho nascosto bene. Non ha aiutato molto il fatto che fosse estremamente caldo e molto ansioso di mostrarlo. Spesso si toglieva la maglietta quando giocavamo o indossava pantaloncini che rivelavano le gambe e le cosce. Se anche lui fosse gay o meno, non lo sapevo. Commentava sempre le ragazze sexy e aveva avuto delle...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.