Il voto segreto della cheerleader - #9

565Report
Il voto segreto della cheerleader - #9

Il voto segreto della cheerleader - #9



Zane rifletté sugli eventi accaduti la sera prima. Bella si era finalmente arresa a lui. Aveva pensato che sarebbe stata in grado di fare sesso con lui e ottenere tutto ciò che voleva. Invece, si era arresa a lui totalmente. Ancora più importante, si era arresa a lui registrando tutto, quindi ora era essenzialmente la sua schiava. Il suo animale domestico. Il suo giocattolo, con cui giocare come voleva.

Come risultato di quella resa, divenne anche "proprietà" del resto della squadra. Zane l'aveva portata dagli anziani per convincerli tutti a votare per lei come capitano, proprio come aveva promesso. La cosa successiva che seppe, era in fondo a un mucchio di cheerleader, tutte nude, e ognuna faceva qualcosa di diverso con una parte diversa del suo corpo. Stranamente, è arrivata ad accettare quella nuova posizione molto rapidamente, e perché no, dopotutto era al centro dell'attenzione. La mattina quando l'ha portata di sotto al guinzaglio e l'ha consegnata a Carly per la giornata, lei ha appena sospirato ed è salita a letto con lei.

Ora era sabato.

Zane portò di sotto i vestiti e gli oggetti personali di Bella e Nikki e li lasciò sul tavolo da biliardo. Fece sapere a tutte le ragazze che doveva partire presto per la sua pratica e che avrebbero dovuto ritirarsi tutte nella casa accanto di Julie. Erano invitati a usare le docce al piano di sotto o in piscina. Ricordò a Carly che anche loro avevano fatto pratica, a mezzogiorno. Nella loro condizione attuale, i postumi della sbornia, probabilmente mezzogiorno sarebbe arrivato molto prima di quanto si aspettassero.

Mentre riattraversava la sala giochi, non poté fare a meno di fermarsi ad ammirare le tre ragazze nude che dormivano sul divano letto. Respinse disperatamente l'impulso di calarsi i pantaloncini e arrampicarsi su quel mucchio lui stesso, solo per vedere cosa sarebbe successo.

Rafforzò la sua determinazione, si morse il labbro e usò tutto l'autocontrollo che aveva per forzarsi a tornare di sopra.



Nella doccia



Sotto la doccia, ha sognato ad occhi aperti la notte precedente. Ancora non poteva fare a meno di pensare che Bella fosse vergine. Ha spiegato così tanto di lei. Mentre ci pensava, le visioni di Nikki penetrarono nella sua fantasia. Poi quelli sono cambiati in Stephanie. Poi Ashly. Era stata una notte selvaggia.

Mentre si insaponava lo shampoo tra i capelli con gli occhi chiusi, rivivendo l'intera serata, la porta della doccia si aprì e qualcuno entrò dietro di lui. Sobbalzò quando sentì un paio di mani avvolgergli la vita. Cominciò rapidamente a sciacquarsi lo shampoo dai capelli mentre quelle mani scivolavano lentamente sul suo stomaco.

"mmmmmmmm che bello!" fu tutto ciò che sentì.

Era una voce che non riconosceva.

Zane si risciacquò rapidamente lo shampoo dai capelli e si voltò per trovare Alexis in piedi davanti a lui. Nudo. Bagnato. E strofinando le mani su di lui.

“Alessio! … ehi!” è tutto ciò che è riuscito a squittire mentre stava lì a fissarla.

Il suo cazzo iniziò involontariamente a sollevarsi per salutarla. Un fatto che non le è sfuggito. Si avvicinò, abbassò lo sguardo sul suo attrezzo che si alzava e abbassò le mani per afferrarlo. Alzò le sopracciglia e un grande sorriso si diffuse sul suo viso mentre lo avvolgeva con la mano.

“Tutti gli altri usavano le docce al piano di sotto o si mettevano in fila accanto. Non ti dispiace condividere, vero? chiese, e poi aggiunse "Devo andarmene?"

Ha faticato a parlare.

"NO! NO, resta! Per favore!" riuscì in qualche modo a dire.

Alexis sorrise, lo attirò a sé, poi posò le sue labbra sulle sue.

Zane era sbalordito. Il solo vedere Alexis nudo era stato un sogno che si avverava. Quando l'aveva vista nuda sul suo divano letto la sera prima, tutto quello che poteva fare era fissarla. Bene, fissa e scatta qualche foto. Ogni ragazzo che conosceva voleva scoparsi questa ragazza. Adesso era nuda sotto la sua doccia, gli ficcava la lingua in bocca e, porca miseria, gli accarezzava il cazzo.

Alexis era una bella ragazza. Alta, magra e molto tettona. Le sue gambe erano lunghe e formose, si assottigliavano perfettamente in quei fianchi, con una piccola vita sottile. Poi c'erano quelle tette, erano molto più grandi di quanto avrebbero dovuto essere per renderla proporzionalmente "perfetta". Doveva essere almeno una coppa D, probabilmente più grande, e sapeva come metterli in mostra. Le foto sulle sue pagine sui social media erano l'argomento preferito di tutti i ragazzi della scuola. La metà dei ragazzi pensava che fossero falsi, l'altra metà pensava che si fosse imbottita i reggiseni. Avevano tutti torto. Questi erano decisamente reali e tutti naturali.

Fortunatamente, Alexis sapeva esattamente cosa voleva. La mente di Zane era sconvolta dalla sua lingua nella sua bocca e dalle sue mani che gli accarezzavano il cazzo. Le sue mani andarono dritte a quelle tette. I suoi capezzoli erano duri e super sensibili. Mentre li toccava, Alexis iniziò a gemere ea premere contro di lui. Cominciarono a esplorare i corpi l'uno dell'altro. Zane non riusciva a credere che lo stesse facendo.

Dopo alcuni minuti di esplorazione reciproca, Alexis ha smesso di baciarsi abbastanza a lungo da fare una domanda.

"Allora come funziona, ti scopo sotto la doccia e tu mi voti Capitano?" Poi sorrise da un orecchio all'altro.

Oh mio Dio, pensò Zane. Non riesce davvero a crederci, vero?

Doveva capire se era seria perché in quel momento le avrebbe detto qualsiasi cosa lei volesse sentire se ciò significava che doveva metterle il cazzo dentro.

"Se ti dico la verità, mi scopi ancora sotto la doccia?" chiese.

Alexis lo guardò per un momento, poi abbassò gli occhi sul cazzo che teneva ancora in mano e lo guardò di nuovo negli occhi.

"Oh sì", disse.

"Bene! Perché non posso nemmeno votare a meno che non ci sia parità” ha risposto. Non voleva davvero mentirle.

"E non ci sarà un pareggio"

Lei piegò la testa di lato verso di lui e gli lanciò un sorriso beffardo che diceva.

"Non sto scherzando."

Poi i baci e il contatto sono ripresi.

Continuarono a toccarsi ed esplorare ogni centimetro dei loro corpi mentre si insaponavano a vicenda e si lavavano la sera prima. Zane l'aiutò a insaponare i suoi lunghi capelli neri, mentre lei continuava ad accarezzargli il cazzo fino alla massima rigidità. Mentre risciacquava lo shampoo, le sue mani scivolarono verso il basso per apprezzare anche il suo magnifico culo.

Alexis si allungò intorno a lui e chiuse l'acqua. Quindi aprì la porta, allungò una mano e afferrò un grande asciugamano morbido. Li asciugò in fretta ea casaccio mentre tirava fuori Zane dalla doccia. Quando erano "abbastanza asciutti", ha steso l'asciugamano sul water e lo ha spinto sopra di esso. Con una mossa rapida, senza esitazione, lei gli si è messa a cavalcioni e si è impalata sul suo cazzo. Zane gettò semplicemente la testa all'indietro e gemette mentre la sua figa stretta lo avvolgeva.

Alexis lo ha cavalcato forte. Strinse, spinse e irrigidì muscoli che Zane non sapeva nemmeno che le donne avessero. Aveva il controllo totale. Poteva solo avvolgerle le braccia intorno alla vita, tenerla stretta e spingerla indietro come meglio poteva mentre lei gli teneva la testa stretta contro le tette. Le succhiò e leccò i capezzoli, prima da un lato poi dall'altro, mentre lei lo spingeva forte.

Zane si stava avvicinando all'orlo e glielo disse. Gli ha detto di farlo. Riempila, disse. Voleva sentirlo riempire la figa. Aveva bisogno di più controllo. La allontanò da sé, la fece appoggiare sul lavandino del bagno e si mosse rapidamente dietro di lei. Con una mossa fluida come quella di lei prima, le afferrò i fianchi e spinse il suo cazzo nella sua figa stretta. Ora Alexis gettò indietro la testa e gemette.

Zane le tenne i fianchi e iniziò a guidare più forte che poteva. Si sarebbe spinto dentro di lei fino al punto di sollevarla dal pavimento. Zane si chinò sopra la sua schiena mentre si spingeva dentro di lei, i due si guardavano allo specchio mentre si avvicinavano all'orgasmo. Alexis allungò una mano e lo aiutò a portarla oltre il limite. Quando il suo orgasmo raggiunse, si irrigidì ancora di più e non lo lasciò andare. Si è spinto più in profondità che poteva e le ha dato tutto ciò che aveva. Lo sentì sparare ancora e ancora nel profondo di lei.

Lui crollò sopra di lei, e rimasero un attimo piegati sul lavandino del bagno. Non poteva tirarsi fuori da lei. Non voleva tirarsi fuori da lei. È stato fantastico. Sapeva che avrebbe fatto tardi all'allenamento ora, ma a questo punto, a chi cazzo importava?

Alla fine si rialzarono. Alexis ha afferrato l'asciugamano per asciugarsi. Aveva qualcosa che le colava lungo le gambe.

"Quindi, suppongo che ora andrai a dire a tutti i tuoi amici come mi hai scopato sotto la doccia, giusto?" lei chiese.

Zane ha risposto “No. Non lo faccio. Sono sorpreso che tu non lo sappia già"

Lei lo guardò scettica e disse: “Non mentire, TUTTI i ragazzi lo fanno. Inoltre, non mi interessa. Nessuno ti crederà comunque.

Aveva ragione, nessuno dei suoi amici gli avrebbe creduto se avesse detto loro che si era scopato Alexis. Sicuramente non ci avrebbero creduto se avesse aggiunto che si era scopato Bella la sera prima. E che poteva scopare Bella ogni volta che voleva a questo punto. Diavolo, avrebbe potuto dirle di scoparsi uno qualsiasi di LORO se avesse voluto. Ma no, non crederebbero a niente di tutto ciò.

Alexis in realtà gli ha detto di dirlo a chiunque volesse. Voleva vedere quanto velocemente le voci giravano per la scuola. Li avrebbe semplicemente negati, ovviamente, e tutti le avrebbero creduto. Zane al momento la assecondava, ma non aveva intenzione di dirlo a nessuno.

Zane era pronto a dire pratica del cazzo e stare qui con Alexis. Magari fai un'altra doccia. Voleva riempirla ancora un po', sembrava che le piacesse. Poteva dire al suo allenatore che le sue costole erano ancora doloranti per il pestaggio che aveva ricevuto. Aveva comunque un allenamento limitato, quindi il suo allenatore sarebbe stato d'accordo. Alexis, tuttavia, ha annullato l'idea. DOVEVA fare pratica. Avevano le nazionali il prossimo fine settimana, nessuno poteva mancare all'allenamento adesso. Inoltre, se fosse rimasta qui con lui mentre tutte le altre ragazze se ne andavano ad allenarsi, non avrebbe potuto negare tutte quelle voci che si aspettava di sentire. Tuttavia, ha scattato una bella foto con lui nello specchio che non ha lasciato dubbi sul fatto che fossero nudi e molto vicini nel suo bagno.

Si sono vestiti, poi ha dato un passaggio a scuola ad Alexis, Bella e un paio di altre ragazze. Zane era in ritardo, come si aspettava, ma tutte le ragazze erano puntuali. Come previsto, al suo allenatore non importava. Ai suoi amici, d'altra parte, importava, dopo aver visto sia Bella che Alexis dargli lunghi baci prima di precipitarsi nella loro pratica. Quindi, dopo tutto, sono iniziate le voci.



Nazionali



Il fine settimana successivo è stato il Nationals a Disney World. Anche se sembra l'occasione perfetta per un branco di cheerleader bisessuali per esplorare e divertirsi molto, questo fine settimana non ci sarebbe nessun fazzoletto. Questo fine settimana è stato tutto lavoro. Tutti gli accordi per la sistemazione erano stati presi mesi prima. La metà delle ragazze starebbe in camera con un genitore o un fratello. Inoltre, ogni volta che non stavano mangiando o dormendo, si esercitavano.

Sabato sia la squadra junior che quella senior hanno dominato la competizione per raggiungere le finali il giorno successivo.

Sabato sera, come ogni anno, hanno organizzato una grande cena di squadra. Non era il banchetto di fine anno, quello sarebbe stato il fine settimana successivo. Era più una sorta di raduno di incoraggiamento, per tirarsi su di morale per il giorno successivo. Questo è stato anche il momento in cui, finalmente, si è tenuto il voto per i capitani delle squadre del prossimo anno. Gli anziani si sedettero tutti insieme e sorrisero mentre le regole venivano chiaramente spiegate. Tutti conoscevano già queste regole, erano le stesse ogni anno, ma gli eventi degli ultimi due mesi sembravano aver annebbiato la mente di tutti.

Numero 1: tutti i membri della squadra votano, anche le matricole.

Numero 2: tutti possono votare per quattro persone. 2 capitani squadra junior, 2 capitani squadra senior

Numero 3: In caso di pareggio, gli anziani votano per rompere quel pareggio.

Numero 4: Se c'è ancora un pareggio, il coach e il consigliere di facoltà rompono il pareggio.

Non si parlava di "voto segreto".

La domenica è stata deludente. Nonostante i loro migliori sforzi, la squadra maggiore è riuscita solo al secondo posto. Erano comunque contenti, era meglio dell'ultimo posto, ma non era nemmeno un altro campionato nazionale. La squadra junior è scesa a un deludente quarto dopo che un paio di ragazze hanno perso i segnali. Tutti erano un po' depressi per la settimana successiva.



Capitani



Il venerdì successivo, la squadra ha tenuto il banchetto di fine stagione. I premi sono stati consegnati. I giovani hanno tenuto discorsi per celebrare gli anziani e quanto sarebbero mancati a tutti. Gli anziani hanno fatto i loro discorsi di addio. Tutti ballavano, si abbracciavano, ridevano e piangevano.

Infine, sono stati annunciati i capitani per il prossimo anno. Per la squadra junior, Chloe e Samantha, nessuna sorpresa. Chloe era ben affermata come regina delle matricole, e Samantha era la seconda ovvia. Per gli anziani, come previsto, Bella e Stephanie. Non c'era cravatta. Il voto non era nemmeno vicino. Nessuno è stato sorpreso. Era, infatti, un annuncio molto deludente considerando il dramma che l'aveva preceduto, ma tutti hanno comunque urlato e applaudito. Alcune delle ragazze sedevano lì a ripensare agli ultimi due mesi mentre Bella e Stephanie venivano riconosciute, ma nessuna menzionò affatto il voto segreto.

Dopo il banchetto, Julie si è fermata a casa di Zane per aggiornarlo su tutti i dettagli. Zane non era sorpreso. Sapevano tutti da sempre per chi votavano tutti gli anziani. I due si sono seduti e hanno parlato a lungo dell'intera truffa del voto segreto e di quanto sorprendentemente avesse funzionato. Come promesso, Carly gli aveva consegnato l'intera squadra con cui fare a modo suo. Non è andato a letto con tutti loro, ovviamente. Ma sicuramente ha fatto a modo suo con molti di loro.

Julie ha chiesto se avrebbe ancora tenuto Bella come suo animaletto? Avrebbe continuato a usarla per la sua personale chiamata di bottino ogni volta che aveva voglia di scopare? Di certo, non avrebbe sopportato quella merda ora che aveva già ottenuto ciò che voleva. Certo, aveva ancora un video di lei che faceva cose molto brutte. Così ha fatto Julie per quella materia. Quello era un video che sicuramente non voleva che nessun altro vedesse. Zane non vedeva come potesse uscire dal loro patto. A meno che, ovviamente, non volesse solo renderlo pubblico.

E che dire di Nikki? Julie ha fatto la stessa domanda su di lei. Zane non l'aveva davvero fottuta, ma l'aveva comunque vincolata dallo stesso patto che aveva Bella. Quando Zane ha chiamato, doveva correre. Zane aveva quasi lo stesso video di Nikki che faceva cose brutte.

La verità era che Zane non aveva davvero intenzione di far fare a Nikki o Bella qualcosa di particolarmente sgradevole. Almeno non al momento. Aveva già fatto a modo suo con Bella. Ma se avesse iniziato a trasformarsi di nuovo nella sua piccola me stessa stronza, lui l'avrebbe portata a casa sua, l'avrebbe fottuta fino a farla impazzire, e poi avrebbe chiamato alcuni dei suoi amici per divertirsi un po', o forse l'avrebbe scopata nel parcheggio del centro commerciale così come quante più persone possibile potessero vedere. Aveva intenzione di tenerla in riga. Gran parte del resto della squadra aveva anche la merce su Bella ora e probabilmente aveva lo stesso potere di ricattarla quanto lui. Si chiese se la squadra l'avrebbe trasformata in una puttanella. Se gli anziani non se ne fossero andati, probabilmente l'avrebbero portata in giro come un animale domestico tutto l'anno. Ma lo erano, non sapeva come l'avrebbero gestita le altre ragazze. Sarebbe interessante vedere.

Nikki era un'altra storia. Non aveva davvero fatto niente a Zane se non essere usata come una marionetta da Bella. Gli dispiaceva per lei. Tuttavia, gli piaceva davvero averla sdraiata nuda vicino alla sua piscina. Era piuttosto la visione tutta nuda e bagnata. Quindi, a parte scoparsela la sera del ballo di fine anno, non importa con chi decidesse di andare, lui non aveva davvero intenzione di abusare di lei troppo.



Sabato



Arrivò sabato e Zane voleva davvero passare il pomeriggio con Julia. Erano ufficialmente "frequentati" da quasi un mese ormai, ma erano stati molto occupati nelle ultime due settimane e lui non era riuscito a vederla più di una o due volte. Avevano programmato di passare il pomeriggio insieme dopo il suo allenamento, sì, l'allenamento da cheerleader continuava come se fosse un giorno qualsiasi, e poi la sera andare in un posto dove poter ballare e tenersi il più vicino possibile. Ancora meglio, pensò, tornare al suo posto dove avrebbero potuto spogliarsi, e il più vicino possibile. Dopo tutto il tempo che avevano passato insieme negli ultimi mesi, non avevano ancora dormito insieme. Anche se entrambi lo volevano disperatamente.

Quando ha chiamato, Julia si è improvvisamente tirata indietro. Ha detto che i suoi amici avevano preso i biglietti per vedere quella band di cui erano tutti innamorati e avevano UN biglietto in più, per LEI. Doveva andare. A Zane sembrava che i suoi amici stessero cercando di tenerli separati. Dire che Zane era deluso sarebbe un eufemismo. Lo avevano pianificato per quasi due settimane! Come poteva tirarsi indietro ora? Lo stava spingendo via? Spazzarlo via? I suoi amici li stavano solo bloccando? Rimase seduto lì a chiedersi.

La verità era che Julia, in effetti, lo teneva a debita distanza. Per quanto lei svenisse e lo desiderasse, e innegabilmente lo faceva, aveva sentito alcune cose di recente. C'erano tutti i tipi di voci su di lui che andava a letto con Bella, e Nikki, e Natalie, e metà della squadra di tifo! Erano tutte vere? Sarebbe stata solo un'altra conquista? Nessuno lo ammetterebbe. Nessuno confermerebbe quello che aveva sentito. Ma Dio era bellissimo e poteva facilmente immaginare tutte quelle ragazze che si mettevano a letto con lui. Dubitava che l'avrebbe ammesso se glielo avesse chiesto. Quindi, non era sicura di cosa pensare o fare. Quando i suoi amici hanno chiamato con biglietti extra per il concerto al gruppo che stava morendo dalla voglia di vedere, ha pensato che potesse aspettare un altro giorno. Lo avrebbe chiamato domani.

E così, dopo mesi di costante attenzione femminile, Zane si ritrovò seduto a casa un sabato pomeriggio senza compagnia e senza programmi. Come diavolo è successo?

Pensò di chiamare Bella e dirle di venire. Si è seduto a bordo piscina a guardare alcuni dei video che aveva registrato di tutte le ragazze e si stava scaldando e infastidendo. Dopotutto, Bella potrebbe dover rinunciare ancora una volta. Di certo era una gran chiacchierona.

"Sul serio, DEVE essere vergine" continuava a pensare mentre guardava il video più e più volte. "Ho decisamente bisogno di scoparla di nuovo"

Si chiese dov'era in quel momento?



Stefania



Proprio mentre stava per mandare un messaggio a Bella, Zane ha ricevuto un messaggio da Stephanie, che gli chiedeva se fosse occupato, e gli sarebbe piaciuto venire da me per un po'? Per favore? Zane fu sorpreso di sentirla. Pensò che fosse fuori a festeggiare il titolo di Capitano con la maggior parte delle ragazze Junior e Senior. Sapeva che oggi erano tutti fuori a festeggiare. Ha detto che lo era, ma se fosse stato disponibile, sarebbe andata via prima perché voleva davvero vederlo, e doveva essere oggi. Ebbene, come poteva rifiutare un invito del genere?

Scelsero un orario e Zane andò a prenderla fuori dal centro commerciale. Le ragazze erano andate sulla ruota panoramica, sulla giostra, sul pattinaggio sul ghiaccio e avevano provato campioni in ogni singolo negozio di cosmetici dell'intero centro commerciale. Stephanie sembrava esilarante. Un occhio truccato di un colore, l'altro di un colore completamente diverso. Ogni guancia una sfumatura diversa. E le labbra con un rossetto verde fluo. Per non parlare del fatto che puzzava di sette diversi profumi gettati in un secchio e versati sopra la sua testa. Zane si limitò a ridere di lei. Si sporse dal sedile del passeggero e gli lasciò un bacio verde neon sulla guancia.

Zane si è congratulato con lei per aver vinto il posto di Capitano. Stephanie sorrise e lo ringraziò. Sapeva fin dall'inizio che avrebbe vinto e glielo aveva detto ripetutamente. Lei gli aveva solo "più o meno" creduto, ma era comunque felice quando fu annunciato, e si vedeva sul suo viso. Nonostante tutto quel trucco diverso, Stephanie era brillante e raggiante, allegra e felice.

Alla fine, la curiosità di Zane ebbe la meglio su di lui. Doveva chiedere.

“Va bene, allora, dove stiamo andando? E cosa c'è di così importante da rinunciare alla festa con le ragazze solo per uscire con me?

Lei si appoggiò allo schienale e lo guardò sorridendo.

Lei gli rivolse un enorme sorriso e rispose: "Stiamo andando a casa mia..."

E poi con una dolce vocina cantilenante, "...perché ho qualcosa perrrrr yaaaa"

"Oooooh!" Zane rispose ricambiando il suo sorriso.

Andarono a casa di Stephanie. Zane ha cercato di estorcerle ulteriori informazioni, ma lei non si è mossa. Quando sono arrivati, non ha notato altre macchine nel garage. Dopo aver parcheggiato ed essere entrati, notò che erano sospettosamente soli. Non era mai stato solo con Stephanie a casa sua.

"Dove sono tutti?" chiese.

"Ohhhhh, sono tutti fuori", ha detto. "Siamo solo tuuuuuuu e meeee per un po'"

Zane inclinò la testa e le lanciò un'occhiata.

"Solo? Solo noi due? Che cosa stai facendo?" chiese.

Stephanie gli sorrise e disse: "Aspetta qui". Poi è scomparsa in fondo al corridoio, nella sua stanza. Pochi minuti dopo è tornata, lo ha preso per mano e gli ha detto "Vieni con me" mentre lo accompagnava lungo il corridoio fino alla sua stanza.

Zane non aveva mai visto la sua stanza prima. Ogni volta che era stato qui prima che i suoi genitori tornassero a casa, e loro NON le avrebbero permesso di portare un RAGAZZO nella sua stanza.

Quello che vide fu un grande letto, con una pila di grandi cuscini e le coperte tirate giù per rivelare lenzuola azzurre dall'aspetto setoso. La collezione di animali imbalsamati che sapeva di solito copriva il letto era tutta ammucchiata su una sedia nell'angolo. Le tende erano chiuse e le uniche luci nella stanza erano le luci di Natale che Stephanie aveva appeso ovunque per la stanza.

"Oh!" Zane ha detto. “Dormi così ogni notte?”

Lei ha risposto “Sì, in realtà. Ma ho spento le luci di Natale... ma per ora le lascerò accese. Appena. Per. Voi."

Mentre lo diceva, si avvicinò a Zane, lo attirò a sé e gli diede un piccolo bacio sulle labbra.

Pensò a quello che stava succedendo per un momento, ma non era del tutto sicuro di cosa avesse causato tutto questo.

Le disse: “Steph, sai che non avevo NIENTE a che fare con te che diventavi capitano, vero? Praticamente tutti i membri del team hanno votato per te, sei il preferito di tutti. Ancor più di tutti gli anziani"

Stephanie ha risposto: “Lo so. Sai esattamente di cosa si tratta. Sei stato così perfetto, dolce e gentile con me durante tutta questa faccenda. Specialmente quella prima notte ero totalmente convinto che tu fossi un completo stronzo, e cercavi solo di scoparti Bella solo per divertirti. Ma poi ti sei rivelato così dolce. Quindi ora ti ringrazierò come si deve per aver mantenuto il mio segreto come avevi detto che avresti fatto"

"Questo significa che farai partecipare anche tutti gli altri?" chiese

"Sì" rispose lei. "Mercoledì ho già parlato con l'allenatore"



Grazie



Stephanie lasciò Zane dov'era per un momento e uscì dalla stanza. Andò alla porta d'ingresso e si assicurò che gli allarmi esterni fossero accesi. Se qualcuno fosse venuto alla porta o fosse rientrato prima, lei lo avrebbe saputo. Poi è tornata nella sua stanza e si è chiusa la porta alle spalle.

Si avvicinò a Zane, lo spinse di nuovo sul letto e lo spinse giù su di esso. Poi si è arrampicata su di lui e ha iniziato a baciarlo dappertutto.

Stephanie ha preso il suo tempo con lunghi baci, piccoli bocconcini sui lobi delle orecchie, morsi d'amore sul collo e sulle spalle, e poi di nuovo al bacio. Le mani di Zane la esplorarono teneramente. Le sue mani erano più aggressive.

Si alzò a sedere, gli si mise a cavalcioni sui fianchi e si sbottonò la camicia. È volato rapidamente a terra. Poi si allungò e si slacciò il reggiseno. Lei inarcò la schiena, e troppo in fretta trovò un punto sul pavimento da qualche parte. Zane rimase lì a sorriderle di rimando. Poteva giurare che le sue tette erano diventate più grandi. Alzò le mani verso di loro per testare la sua teoria.

Stephanie era molto più vocale oggi di quanto non fosse stata in qualsiasi altra volta che erano stati insieme. Improvvisamente era anche molto più aggressiva. Aveva le mani ovunque su Zane mentre lo sollevava lentamente dai suoi vestiti, e si assicurava che anche lui potesse esplorare. Lei gemette rumorosamente ad ogni singolo tocco fino a quando, alla fine, furono completamente nudi e si accoccolarono sotto le coperte del suo letto, immersi nel bagliore delle luci di Natale.

Stephanie era molto felice in quel momento. Non si sarebbe mai aspettata di trovarsi dov'era adesso. Specialmente con QUESTO RAGAZZO! Non molto tempo fa ti avrebbe detto che Zane era un fottuto arrogante ed egocentrico che cercava di farsi strada nel sonno attraverso l'intera squadra di tifo solo perché pensava di essere così sexy. Non avrebbe mai creduto di trovarsi nel suo letto con lui nudo. Ora voleva solo fotterlo finché non riusciva a muoversi.

Mentre giaceva lì a sognare ad occhi aperti, Zane era commovente. Ovunque. E alla fine l'ha spinta al limite. Per un breve momento, la sua mano si unì alla sua tra le gambe e lei ricominciò a urlare. Con un rapido movimento, rotolò verso di lui, lo spinse sulla schiena e gli si arrampicò sopra. Si mise a cavalcioni sui suoi fianchi, lo prese dentro di sé e continuò a urlare più forte che poteva ad ogni movimento. Si sentiva molto più sensibile di recente.

Stephanie gli ha fottuto il cervello. Non c'è altro modo per dirlo. Quella ragazza lo cavalcava come nessuno aveva mai avuto prima, urlando a squarciagola per tutto il tempo. Scoprì di aver raggiunto l'orgasmo velocemente questa volta, ed era alla sua seconda volta prima che Zane finalmente raggiungesse quel limite. Si spinse di nuovo all'orgasmo e lo portò con sé, assorbendo ogni grammo di sperma che doveva pompare dentro di lei. Non le importava, amava come si sentiva quando le sparava dentro.

Hanno scopato, poi si sono riposati. Poi hanno scopato di nuovo, poi si sono riposati di nuovo. Stephanie non ne ha mai abbastanza. Disse a Zane che i suoi genitori erano fuori per la maggior parte della notte e che voleva da lui quanto più poteva mentre aveva la casa tutta per sé. Gli disse che questa poteva benissimo essere l'ultima possibilità che avrebbero avuto per farlo, quindi sarebbe stato meglio che lo facesse bene! Egli fece.

Più tardi, quando l'allarme che Stephanie aveva impostato sul suo telefono è scattato, si sono staccati l'uno dall'altro e si sono ripuliti. Aveva poco più di un'ora prima che i suoi genitori tornassero a casa. Ha ringraziato Zane ancora una volta per tutto e gli ha detto che, che ci crediate o no, questa era la prima volta che faceva sesso nel suo letto. Se i suoi genitori scoprissero che l'aveva scopato a casa loro, vivrebbe per strada. Ma non avrebbe mai più dormito allo stesso modo nel suo letto.

Zane si è ripulito ed è andato per la sua strada.



L'anno finisce



Il mercoledì successivo, al termine dell'allenamento di tifo, l'allenatore convocò le ragazze per un breve annuncio. Con grande sorpresa di tutti, Stephanie si ritirò come co-capitano per l'anno successivo. Anche lei avrebbe lasciato la squadra. La storia che alla fine è trapelata era che sarebbe andata a scuola a casa un paio di lezioni durante l'estate e si sarebbe diplomata presto. In questo modo avrebbe potuto iniziare il college l'anno prossimo. Era già stata accettata.

Tutti erano sbalorditi. Non c'erano stati accenni, indizi o voci su Stephanie che intendeva lasciare la squadra, ma era così. Mentre tutta questa narrazione è stata uno shock, la mente di tutti è andata immediatamente alla domanda più immediata, chi avrebbe preso il suo posto come capitano?

L'allenatore ha poi spiegato che mentre non c'erano dubbi sui primi due, il terzo e il quarto erano troppo vicini per separarsi. L'allenatore e il consigliere di facoltà avevano discusso la situazione e deciso che, poiché c'erano così tanti senior per l'anno successivo, ci sarebbero stati TRE capitani.

I nuovi capitani sarebbero Bella, Natalie e Alexis. Ancora una volta, tutti hanno urlato, abbracciato e congratulato con i nuovi capitani. Alcuni hanno cercato di mettere da parte Stephanie e fare leva di più su questo programma a cui stava partecipando, ma lei non voleva parlarne. Non voleva distrarre dai festeggiamenti.

Tutto ciò è stato molto carino da parte sua, ha lasciato che i nuovi capitani avessero il loro momento al sole, ma nessuno l'avrebbe lasciato andare. Lasciare la squadra? Lasciare la scuola? All'inizio del college?

Sì... no. Nessuno lo comprava.



Il lunedì successivo tutti sapevano che Stephanie era incinta. Almeno tutte le cheerleader lo sapevano. Il resto della scuola ha preso piede poco dopo. Adesso aveva quasi 12 settimane e stava decisamente iniziando a mostrare. Non sarebbe stata in grado di nascondersi sotto i pantaloni della tuta e le maglie larghe ancora per molto. Le sue "migliori amiche" Bella e Nikki l'hanno affrontata il giorno dopo l'annuncio e alla fine le hanno tirato fuori l'intera storia. Erano feriti dal fatto che lei glielo avesse tenuto nascosto per tutto questo tempo. Fu allora che Stephanie se ne andò con loro.

“SEI ferito? Dovevate essere i miei migliori amici e non vi siete nemmeno accorti di quanto fossi un caso disperato! Non mi hai notato piangere per quasi una settimana di fila. Non ti sei accorto che avevo rotto con Anthony. Non hai notato le mie tette che si gonfiano come palloncini, O questo! disse mentre si alzava la camicia per rivelare il suo piccolo rigonfiamento del ventre.

"Se qualcuno dovrebbe essere ferito, sono io"

"Pensavamo che stessi scherzando sulla rottura con Anthony." Hanno discusso.

"L'hai già fatto prima e torni sempre insieme", ha detto Nikki.

"Sì, e quando non siamo tornati insieme?" lei chiese.

«Pensavo che avesse rotto con te perché hai iniziato a cazzeggiare con Zane.» Bella ha aggiunto.

“Zane è stato l'unico che ha notato qualcosa. Sono andato laggiù per farlo a pezzi per quello che ti stava facendo, e invece mi ha costretto a sedermi e dirgli cosa stava succedendo. Non gli importava di te. È lui che mi ha aiutato in tutta questa faccenda. Ragazzi, siete stati coinvolti in nient'altro che voi stessi per tutto il tempo ", ha detto.

"Ma lo stavi aiutando a prenderci in giro!" Nikky ha risposto.

“Perché te lo sei meritato! L'hai fatto picchiare per l'amor di Dio! Stefania ha risposto.

Rimasero tutti seduti in silenzio per qualche istante. Bella e Nikki si rendono conto di quali pessime amiche fossero state. Stephanie si rende conto che, nonostante tutto, erano ancora i suoi migliori amici.

Alla fine, Bella chiese: "Zane sa del bambino?"

Stephanie ha iniziato a rispondere "Certo che lo fa, è quello che ero ..."

Poi si rese conto di ciò che Bella stava veramente chiedendo.

“Non è SUO idioti! È di Antonio! Ecco perché ci siamo lasciati!

Quando Stephanie ha raccontato per la prima volta ad Anthony del bambino, lui non le ha creduto. L'ha chiamata bugiarda. Quando hanno avuto la parola ufficiale dal dottore, ha iniziato ad accusarla di dormire in giro. L'ha definita una troia traditrice. Dopo quasi tre anni di esclusività, e lui l'ha definita una troia traditrice. Fu allora che gli disse che era finita.

Come ha detto, ha pianto per quasi una settimana e, a parte i suoi genitori, nessuno sembrava accorgersene. Bella e Nikki erano così prese dal tentativo di NON dormire con Zane che non l'hanno notata affatto. Quindi, è andata ad affrontarlo, perché francamente non voleva che lui mettesse incinta i suoi amici a quel punto.

Fu allora che Zane la fermò e la fece sedere e gli disse cosa diavolo stava succedendo. Per nessuna ragione che potesse mai dare, si è rotta e ha fatto proprio questo. Si sedette con lui e gli raccontò tutta la storia. Quando ebbe finito, rimase seduto sbalordito con la bocca aperta. Poi l'ha abbracciata finché non ha smesso di piangere. E poi è andata a letto con lui. Ha pensato, se Anthony l'avrebbe definita una troia traditrice, allora che diavolo, proviamo qualcosa di nuovo!

Capì subito che si trattava di un errore. Ma dannazione, è stato un errore divertente! Non ha mai saputo cosa si era persa. Zane era molto diverso a letto da Anthony. Era un errore che sapeva che avrebbe commesso di nuovo.

Dopo che lei ha detto a Zane il suo segreto, lui l'ha messa a parte dell'intera truffa del voto segreto. She was shocked to find that this whole thing was to pay off a bet. The little bit of revenge on Bella was just an added bonus for Carly, and now, for her too. He promised to keep her secret. She promised to keep his secret. And then they went on to make some secrets of their own.

Now, the next day, Stephanie let Julie and Carly in on her secret as well. The three had become close during the last two months, bonding over torturing Bella. Within hours the news spread like a wildfire throughout the cheer squad. Oddly enough, this time, Bella and Nikki had not said a thing to anyone.



Estate



With the exception of Stephanie’s unexpected departure, all of the girls on the squad headed into summer with everything seeming like every other year. The seniors would all be heading off to college. The juniors eagerly began taking up their new roles as team leaders. The whole “Secret Vote” drama would quickly be forgotten and drift into cheerleader myth.

Sometime a few weeks later, Bella sat at home thinking about this whole last year. The whole season had been hell for her. She had been so worried about hearing from schools, and pleasing her dad, not to mention her grades, and her boyfriend! Men, always just interested in sex and nothing else.

Then there was Zane. What was she going to do about Zane? She could just submit and do whatever he commanded. He did have video of her, and it was video she definitely didn’t want anyone else to see. She wondered how she could get him to delete that. Of course, half the rest of the squad also had that video… most of them were in it. She really hated Zane. A volte. Other times he was actually okay. He was good in bed, she did like that. She had to admit she wouldn’t mind spending a few more nights with him. But would she really have to be his little plaything all this coming year? There had to be a way out of it.

She kept on thinking. She was Captain of the squad now, that had to count for something? What about this Secret Vote? If only there were some way she could turn that around…

Storie simili

Legami familiari (2)

Ho sollevato il mio cazzo da Stephanie e mi sono seduto. Stephanie si sedette in ginocchio e mi guardò. L'ho osservata nel bagliore dello schermo del suo computer. Ho guardato in basso il suo corpo nudo fino alla piccola piscina che si stava lentamente svuotando dalla sua figa. Una piccola pozzanghera dei nostri succhi d'amore. Beh... dissi. È meglio che vada a letto. Mi hai sfinito. Sì. Ho quell'effetto sulle persone. Lei disse. Ho allungato la mano e l'ho fatta scorrere lungo il suo braccio. Mi avvicinai e le diedi un bacio. Ci vediamo domattina. Ho detto. Prima cosa. lei rispose...

1.5K I più visti

Likes 0

Dominazione del papà nero

Scott Clair odiava la sua bianchezza. Non era in grado di articolarlo esattamente in quel modo; ha affermato di venire a patti con la sua natura sottomessa e il suo travolgente desiderio di servire la razza nera. Se fosse stato un po' più consapevole di sé, un po' più introspettivo, avrebbe potuto descrivere accuratamente il suo odio per se stesso come derivante dal suo intrinseco bisogno di sentirsi superiore. Il bianco era la sua malattia, amplificata da un complesso napoleonico di enormi proporzioni data la sua altezza di 5'1”. Soffriva di narcisismo straordinario. Nella sua mente delirante, l'universo gli doveva delle...

1.4K I più visti

Likes 0

IL DOLORE: volume 1

Ho lasciato il lavoro tardi e sono tornato a casa e non ho potuto fare a meno di pensare all'uomo che ho beccato a fare il masterbatch nella sua stanza d'albergo mentre per sbaglio l'ho incontrato mentre stavo facendo il mio lavoro. sono entrato pensando che la stanza fosse vuota per vederlo completamente nudo e curvo su una rivista porno sul suo letto che sembrava eiaculare su tutte le lenzuola che avrei dovuto cambiare. aveva circa 28 anni e il suo corpo era sudato e rosso mentre pompava sperma dappertutto con una mano strofinandosi le palle e l'altra mungendo la campana...

1.2K I più visti

Likes 0

Babysitter con Tara pt.1

Se mi avessi detto 3 mesi fa che sarei stato a casa della mia migliore amica, sdraiato nudo a letto con lei dopo una notte intera di sesso, probabilmente ti avrei preso a pugni in faccia e mi sarei assicurato che non avessi mai il naso dritto ancora. Eppure, è lì che mi sono ritrovato circa una settimana fa, tenendo il suo corpo caldo tra le mie braccia mentre si addormentava lentamente, i nostri corpi intrecciati. Ma sto andando avanti a me stesso. Tutto è iniziato circa 2 settimane fa. La mia amica Tara e io facevamo da babysitter, un'attività normale...

1.4K I più visti

Likes 0

Sfiato

Avevamo circa 15 e 14 anni, sarebbe stata molto sotto di me quando abbiamo ottenuto l'ordine al punto che alcuni avrebbero pensato che ci frequentavamo non lo vedevo diverso fino a quando non sarebbe stata sotto di me in modi che mi avrebbero reso duro e la sua conoscenza e non si muoveva se lo capite tutti ma come stavo dicendo lei si sarebbe seduta sulle mie ginocchia e lo avrebbe riempito alzarsi e non si sarebbe mossa a volte si sarebbe messa a proprio agio noi avremmo dormito nello stesso letto e io avrei dormito su un fianco e lei...

1.2K I più visti

Likes 0

Come l'ho sognato Parte 2 Capitolo 15

Kishimoto è un uomo e proprietario della serie Naruto. Ora per favore LEGGI . . . . . . Ecco l'inizio della parte 2 Scritto da Dragon of the Underworld Revisionato da Evildart17/Darkcloud75 xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx Come l'ho sognato Parte 2 Capitolo 15 Cinque anni dopo È stato un bel pomeriggio che sembrava che si stesse rapidamente trasformando in un acquazzone; tuttavia alle tre figure nella foresta non importava. Una figura si nascondeva in qualche boscaglia cercando di non essere rilevata mentre spiava silenziosamente le altre due figure, cercava di non muoversi o fare rumore. Non c'era modo che si lasciasse prendere. Una...

1.1K I più visti

Likes 0

Sharon è di proprietà pt 2 , dopo il ballo_(2)

Sharon si stava masturbando Billy mentre parlava con Cindy sul cellulare, era il giorno dopo il ballo di fine anno ed erano le 15. Sharon e Billy avevano passato quasi tutto il tempo a letto. Aveva anche suo padre, George portava loro la colazione a letto mentre lei continuava a dare la testa a Billy. La scorsa notte Billy era tornato a casa super eccitato perché era stato masturbato solo da Cindy nella limousine, nient'altro. Quindi, essendo la brava troia del sesso, Sharon stava aspettando nel letto di Billy indossando il suo reggiseno rosa e slip preferiti. Ha mormorato un rapido...

1K I più visti

Likes 0

Lonely Julie Capitolo 12 Ultimo capitolo

Capitolo 12 Lonely Julie Ultimo capitolo Quando i ragazzi di 11 anni Mandy e Timmy si erano diretti verso la spiaggia, Julie e Sally sono andati con i ragazzi di 14 anni Terry e Hank, che era il fratello di Mandy. Le ragazze si sono sfilate le magliette e i pantaloncini e hanno detto ai ragazzi di togliersi i pantaloncini mentre tutti giravano nudi per la cabina. Terry e Hank avevano entrambi un pene duro prima che i pantaloncini si togliessero – stare con due bellissime donne di 29 anni ed essere nudi era semplicemente un sogno per loro – soprattutto...

1.3K I più visti

Likes 0

La prima scopata di Julia

Questa è la mia prima storia, quindi per favore dimmi cosa ne pensi! Julia era una matricola di quindici anni. Era poco più di 5'2 e aveva una figura ad eliminazione diretta. Era una di quelle ragazze piccole e formose. Aveva tette 32C e una vita minuscola che svaniva in un culo perfettamente rotondo. Aveva un viso spigoloso con labbra carnose e una pelle color avorio cremoso. Lunghi capelli castani le scendevano lungo la schiena. Ma la sua caratteristica più sorprendente erano i suoi occhi. Erano grandi, intelligenti e di un blu brillante, seminascosti sotto un ventaglio di ciglia scure. Ben...

1.2K I più visti

Likes 0

Un giorno con il mio amico

Gemetti piano mentre mi sentivo svegliarmi, sbadigliavo e guardavo l'orologio con i miei occhi velati, dormivo come un compagno inafferrabile eppure altrettanto difficile da eliminare. 9:30, eh? pensai, ovviamente pensando che potevo riposare un po' di più. Tuttavia, quando ho visto la data sullo schermo digitale del mio segnatempo, sabato, sono saltato fuori dal letto e sono corso in bagno. Ho avuto la fortuna di aver trovato un lavoro decente e un appartamento con i comfort di una casa, anche se più piccola. Non direi di essere benestante, ma almeno potevo mantenermi a mio agio. Quando ho raggiunto il bagno mi...

997 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.