Il mio primo seminario

1.7KReport
Il mio primo seminario

Il mio primo seminario!

Ho lavorato per un'azienda che, come parte della loro formazione manageriale, spesso inviava manager e vicedirettori a seminari di 4 o 5 giorni, di solito da qualche parte vicino al nostro ufficio distrettuale. Il mio primo seminario si chiamava Leadership situazionale e dovevo stare con un altro manager maschio di un altro ufficio. Dan ed io ci conoscevamo da circa un anno, quindi abbiamo deciso di stare insieme. Non sapevamo chi altro avrebbe partecipato alla conferenza, ma entrambi non vedevamo l'ora di divertirci, poiché molti altri manager ci avevano raccontato delle loro imprese in altri seminari.

Siamo arrivati ​​all'hotel intorno alle 17:00 e ci siamo registrati, quindi siamo arrivati ​​alla nostra camera. Non avevamo ancora visto nessun altro che conoscevamo, quindi abbiamo deciso di andare al ristorante per mangiare qualcosa. Abbiamo fatto un pasto leggero e poi siamo andati al bar per un paio di birre. Quando siamo entrati, ho visto due figure familiari sedute a un tavolo vicino al bar. La bionda ha girato la testa verso di noi e sono stata accolta con un enorme sorriso. Era Angelo; un vicedirettore dell'ufficio in cui avevo lavorato in precedenza, insieme a lei c'era Becky che lavorava con lei. Angel si alzò in piedi quando ci avvicinammo e mi diede un enorme abbraccio.
"Non sapevo che saresti stato a questa classe!" lei disse.
"Sì, ho deciso di prenderlo, sono contento di averlo fatto!" Ho risposto.

Ora, lascia che ti descriva Angel. È alta circa 5' 6 "con capelli biondi lunghi fino alle spalle, occhi castano chiaro, tette piccole e un culo eccellente. La guardavo sempre passeggiare per l'ufficio. La citazione: "Odio vederla andare via, ma mi piace guardarla andare via". è stato fatto per questa ragazza.

Tanto meno per dire che ci siamo uniti a loro per qualche drink, poi ci siamo ritirati per la notte. Il seminario dei giorni successivi è stato doloroso, sedersi direttamente di fronte ad Angel non ha aiutato le cose. Indossava una gonna in stile business, ma si assicurava di mostrare molte gambe e con i suoi tacchi alti non riuscivo a concentrarmi.

Ci siamo incontrati tutti dopo il seminario per un drink prima di andare nelle nostre stanze, Dan aveva già espresso interesse per Becky, quindi ha suggerito di andare a cena tutti insieme. Questo si è ritorto contro di lui poiché molte altre persone hanno convenuto che sarebbe stato divertente se uscissimo tutti in gruppo. Siamo arrivati ​​in camera ed era incazzato.
"Amico, stavo cercando di convincere Becky da sola, e ora dobbiamo mangiare con questi altri stronzi! Sono stato con loro tutto il giorno, merda! si è lamentato.

"Fanculo, andiamo a mangiare qualcosa, poi vediamo cosa porta la notte." Gliel'ho detto.

Abbiamo stuzzicato gli altri nella hall e ci sono stati diversi suggerimenti su dove andare. Angel ha suggerito un posto chiamato Packard's. Siamo tutti d'accordo e siamo andati alle nostre macchine. Dan ha suggerito che Angel e Becky venissero con noi dato che sarebbe stato più facile, quindi le ragazze hanno acconsentito e siamo saliti in macchina.

La cena era noiosa, perché le persone che lavorano insieme vogliono sempre parlare di lavoro? Comunque, abbiamo finito e ho suggerito di andare al bar per qualche drink prima di tornare in hotel. La maggior parte del gruppo ha rifiutato, quindi eravamo solo noi 4. Ci siamo seduti a un tavolo e abbiamo ordinato delle bevande. Mentre aspettavo la cameriera, Angel ha detto che dovremmo uscire un po', dato che c'era un DJ che si stava preparando per iniziare. Abbiamo preso i nostri drink e ci siamo rilassati ascoltando il DJ e cercando di parlare.

È partita una canzone lenta e Angel mi ha afferrato la mano e ha detto: "Andiamo a ballare!" Siamo saliti sulla pista da ballo e abbiamo iniziato a ballare, mi ha tenuto più vicino e mi ha sussurrato all'orecchio: "Aspettavo questa occasione da quando ci siamo incontrati". L'ho guardata negli occhi e sapevo che quello sguardo era acceso. La notte trascorse velocemente, Dan e Becky sembravano scomparire, mentre io e Angel bevevamo di più, ballavamo di più e ci stuzzicavamo a vicenda fino al punto di bruciare. Alla fine Angel disse: "Ne ho abbastanza, dobbiamo tornare in hotel". Ho messo insieme Dan e Becky e siamo andati alla macchina. Ho notato che Dan e Becky sono saliti subito sul sedile posteriore, ho messo Angel in macchina e ci siamo fatti andare. Il viaggio di ritorno è stato breve, ma Angel non riusciva a tenere le mani lontane da me, strofinandomi delicatamente il petto e la coscia, e ogni tanto sfiorandomi leggermente l'inguine.

Siamo quasi corsi in camera, dato che Angel e Becky avevano entrambi coinquilini separati, siamo andati tutti nella nostra stanza. Una volta dentro Becky è andata in bagno, abbiamo aperto le birre e ci siamo messi comodi. Becky è uscita e Dan l'ha tirata sul suo letto, io e Angel eravamo già seduti sul mio, quindi sono iniziati alcuni baci leggeri. La luce era ancora accesa, quindi ho allungato la mano e l'ho spenta per un po' di privacy. Non appena la luce si è spenta, Angel mi ha afferrato e mi ha tirato giù sul letto. Abbiamo iniziato a baciarci, mentre le mie mani esploravano il suo corpo, le strofinavo le tette e lentamente le facevo scivolare le mani sul culo, doveva averlo pianificato perché i suoi pantaloni erano già sbottonati. Non ho sentito le mutandine, ma poi ho capito che aveva un perizoma. Nel frattempo, le sue mani erano piuttosto occupate; mi aveva slacciato i pantaloni e aveva cominciato a strofinarmi il cazzo. Sono quasi scoppiato in quel momento; era fantastica, proprio nel modo in cui mi accarezzava. Ho spostato una mano sul suo davanti e ho fatto scivolare il mio dito tra le sue labbra della figa. Sono rimasto stupito di quanto fosse bagnata, e ha emesso un leggero gemito mentre le strofinavo il clitoride. Le cose sono rimaste lì per un po', quando abbiamo sentito Dan e Becky sussurrare, Dan la stava supplicando, ma Becky ha detto che aveva appena iniziato il ciclo, quindi non poteva. Becky si è alzata e ha lasciato la stanza, ho sentito Dan imprecare e ha detto: "Torno più tardi, divertiti", mentre usciva dalla porta. La porta si chiuse e Angel disse: "Farai meglio a chiuderla". Corsi alla porta chiusa a chiave e feci il catenaccio, e la luce accanto al letto si accese. Mi sono girato e Angel era sdraiato nudo sul letto. Rimasi lì, il mio cazzo in piena attenzione, mentre lei iniziava a toccarsi la figa. "Ti piace ciò che vedi?" ha chiesto mentre si gommava il clitoride. Non potevo nemmeno parlare; Rimasi lì paralizzato, guardando questa bellissima donna che giocava con la sua figa per mio divertimento. Ha detto: "Resta lì solo per un secondo, voglio che tu mi voglia davvero!" con ciò si girò sullo stomaco e sollevò il culo in aria. Non riesco a descrivere quanto fosse incredibile quella vista, ho parlato di lei che si allontanava prima, ma ora la vista era ancora migliore. Infilò le dita tra le labbra della fica e le separò leggermente, dimenando il culo verso di me e disse: "Vieni a prenderlo!" Ho praticamente attraversato di corsa la stanza, inciampando nei pantaloni quando ho raggiunto il letto, l'ho afferrata per i fianchi e ho seppellito la mia faccia nella sua figa. Lei gemette e mi premette di nuovo in faccia e la mia lingua trovò il suo clitoride, e lei rabbrividì, "Cazzo, sto per venire!!" lei ha urlato. Ho continuato a lavorare sulla sua figa, mentre si strofinava su e giù per il mio viso, alla fine è scesa abbastanza in basso e la mia lingua ha trovato il suo buco del culo. Emise un piccolo guaito, ma non si allontanò; L'ho preso come un buon segno e ho iniziato a leccarle il culo con la stessa gioia che avevo con la sua figa. Lei gemette ancora più forte mentre continuava a leccare il culetto, ed esplose quando le infilai due dita nella fica. Ha afferrato le sue chiappe e si è allargata più largamente, permettendomi un accesso più profondo. Ha iniziato a sgroppare di nuovo, quindi mi sono spostato sul suo clitoride e ho iniziato a succhiare per tutto ciò che valevo. Ha cominciato a tremare quando è venuta, e le ho messo un dito nel culo, proprio mentre raggiungeva il picco. Non sono mai stato con una donna che squirtava, ma quando è venuta questa volta avevo la faccia fradicia. Cadde sul letto, il culo ancora tremante, la faccia sepolta nel cuscino e disse: "Mio Dio, non sono mai venuta così prima d'ora!"

Si è girata e mi ha guardato, mi stavo immergendo nel suo corpo nudo e aveva le tette piccole, ma dei bei capezzoli rosa lunghi circa mezzo pollice. Ho guardato la sua figa, che stava ancora tremando per il suo orgasmo e ho visto una chiazza tagliata di capelli biondo chiaro. "Wow, sei una bionda naturale?" Ho detto.
Lei sorrise e disse "Il tappeto si abbina alle tende, ti piace?"

"Sì", ho mormorato mentre scendevo per un altro assaggio. Mi ha respinto e ha detto "Tocca a te, devo assaggiarti!" Con ciò, mi ha spinto indietro sul cattivo e ha afferrato il mio cazzo. Ha iniziato lentamente ad accarezzarlo, e avvicina la bocca, poi ha iniziato a baciare leggermente la testa e l'asta. Ha leccato i lati per un secondo, e poi ha messo le labbra sulla testa, poi boom, ha preso tutto in bocca. Non sono enorme, circa 7 pollici, ma lei era giù fino alla base, e potevo sentire la sua lingua uscire e leccarmi le noci. Sono quasi esploso, ma lei ha afferrato il mio cazzo e l'ha stretto molto forte. "Non ancora, voglio divertirmi a succhiare il tuo cazzo per un po'!" ha detto poi ha cominciato a scopare il mio cazzo con la sua bocca. ero in paradiso; mi stava facendo impazzire con le sue mani e mi stava facendo un deepthroat come non avevo mai fatto prima. Stavo per sborrare, quando si è fermata, mi ha guardato e ha detto: "Penso che restituirò il favore". e cominciò a leccarmi il culo. Non mi ero mai fatto leccare il culo prima, e posso capire perché le piaceva così tanto, mi ha passato la lingua intorno al buco del culo e ha lavorato il mio cazzo con la mano. Deve intuire che era ora, e si è avvicinata al mio cazzo e ha iniziato a succhiarmi come una matta. Potevo sentire le mie palle iniziare a pulsare, mentre lei continuava a succhiare, e proprio quando ho iniziato a venire, lei mi ha fatto scivolare il dito nel culo. sono esploso; Non sarei mai venuta così prima. L'ho sentita lottare per tenerlo in bocca, ma non voleva staccare la bocca dal mio cazzo che esplodeva. Mi sentivo come se avessi pompato un gallone di sperma nella sua bocca, e lei ha preso tutto come una campionessa, mentre continuava a lavorare il mio cazzo. Finì con un bacio leggero e si girò sulla schiena, con un sorriso sul viso. "Dio, di sicuro mi hai fatto uno spuntino lì, non riesco a credere quanto sia buono, il mio ex fumava e ho sempre odiato il suo sperma, ma tu, potrei abituarmici, davvero facile!" disse mentre mi guardava.

Mi sono seduto lì, ancora tremante, stupito per quello che aveva detto, lei mi ha guardato e ha detto: "Non abbiamo ancora finito, vero?" mentre si appoggiava all'indietro e iniziava a massaggiarsi il clitoride. Il mio cazzo balzò di nuovo sull'attenti e lei disse: "Immagino di no!" Mi ha spinto di nuovo sul letto e ha iniziato a lavorare il mio cazzo con la mano; la prese di nuovo in bocca. Quando ha toccato il fondo, ha gettato la sua gamba sopra la mia testa, e stavo guardando di nuovo direttamente in quella bella figa e nel buco del culo. Ho attaccato di nuovo il suo clitoride, mentre mi succhiava il cazzo più forte di prima. Ha iniziato a sgroppare di nuovo, quindi ho affondato la lingua più a fondo in lei, mentre le toccavo il culo. Ha spinto la sua bocca sul mio cazzo e mi ha succhiato mentre veniva. Una volta che si è sistemata ha iniziato a leccarmi come un lecca-lecca, poi ha smesso. Si è girata e mi ha affrontato, poi si è seduta sul mio cazzo. Si sporse in avanti e iniziammo a baciarci come due adolescenti, mentre la picchiavo dal basso. Si è posizionata in modo che potessi succhiarle i capezzoli, cosa che sembrava farla impazzire. Si è piegata e ha schiacciato la sua figa più forte contro di me mentre veniva di nuovo, poi si è staccata da me. "Ho bisogno di te dietro di me!" ansimò mentre si metteva in ginocchio, presentandomi con il suo culo stupendo. Mi sono lamentato alla vista e lei ha detto: "Vedi qualcosa che ti piace?" mentre muoveva il sedere.
"Penso che sia la posa più sexy per una donna e tu sei fantastica." dissi mentre mi trovavo dietro di lei. Si voltò a guardarmi, mentre affondavo di nuovo la mia faccia nel suo culo, leccandole entrambi i buchi. Ha strillato e si è passata la mano lungo la schiena e le ha fatto scivolare un dito nel culo. Guardo mentre si tocca il buco del culo, mi sono inginocchiato e sono entrato in lei. Non potevo credere a quanto si sentisse stretta, ho guardato in basso per guardarla mentre si scopava il buco del culo con le dita mentre io le sbattevo la figa con il mio cazzo. La vista delle sue labbra intorno al mio cazzo mi ha fatto impazzire e stavo iniziando ad avvicinarmi al bordo, ma poi ha fatto scivolare un altro dito nel suo culo e l'ho perso. L'ho picchiata mentre le riempivo la figa di un flusso dopo l'altro di sperma. Mi spinse più forte, cercando di farmi entrare il più possibile. È caduta sullo stomaco e io sono scivolato fuori dalla sua figa. Ero ancora semiduro e lei iniziò a strofinarmi il sedere contro. "È ora di divertirsi un po'?" lei chiese.
"Qualunque cosa tu voglia, potrei aver bisogno di un minuto." Ho detto.
Lei sorrise e si alzò; lei mi ha spinto indietro e ha ricominciato a succhiarmi il cazzo. "Dio, adoro il sapore del tuo sperma!" ha detto leccando i resti lasciati sul mio cazzo.
Sono rimasto sbalordito, questa ragazza era qualcos'altro e in pochissimo tempo ero duro come una roccia. Si fermò, si distese sul letto e mi tirò a sé. Sono entrato nella sua figa e ho iniziato a sbatterla forte, ha iniziato a strofinarsi il clitoride, ma poi ha afferrato il mio cazzo e l'ha tirato fuori. L'ho sentita strofinare contro di lei mentre trovava il punto giusto, poi ho detto "Fai piano, ma non fermarti". Le ho spinto lentamente contro il suo buco del culo e ho sentito che mi lasciava entrare. Mi sono fatto strada dentro di lei, poi mi ha afferrato i fianchi e mi ha tirato dentro fino in fondo. Mi ha guardato con un sorriso e ha detto:
"Ora non sono più vergine, dammi un secondo per adattarmi."
Ha iniziato a muovere il culo dentro di me e io ho cominciato a spingere lentamente dentro di lei. Ero solo una questione di secondi prima di sbatterle il culo forte quanto la sua figa. Ha rabbrividito e mi ha artigliato mentre spingevo il mio cazzo dentro e fuori da lei. Si strofinò il clitoride e la figa mentre mantenevo il mio ritmo, finalmente le mie palle hanno cominciato a formicolare e le ho detto che stavo per sborrare.
“Fallo sulla mia faccia, per favore! Sborrami in faccia, ne ho bisogno ora!” ha urlato.. L'ho tirata fuori dal culo e le ho fatto esplodere il mio terzo carico sulla faccia, il primo flusso l'ha colpita sulla fronte, poi è sceso fino alla sua bocca aperta. Ha afferrato il mio cazzo e l'ha tirato forte prendendo ogni goccia nella sua bocca.
Mi sono appoggiato allo schienale e l'ho guardata mentre si leccava il mio sperma dalle sue dita e poi mi ha sorriso e ha detto: "È andata meglio stanotte di quanto mi aspettassi!" mentre strisciava accanto a me. L'ho abbracciata e le ho detto: "Sì, e pensare che odio venire a questi dannati seminari".
Proprio in quel momento alla porta sferragliava, era Dan che era tornato.
Angel si alzò per vestirsi, e si chinò per prendere il suo perizoma, e c'era di nuovo quella vista. Mi sono messo dietro di lei e lei si è alzata mentre le prendevo i seni a coppa. Spinse il culo contro di me e sussurrò: "Domani sera il secondo round? Prenderemo una stanza tutta nostra, porterò qualcosa di speciale!”
Ci siamo vestiti e l'ho accompagnata alla porta, Dan era seduto su una sedia fuori dalla stanza e ci guardava come se fossimo matti.
“Mio Dio, voi due sapete che dobbiamo alzarci tra 45 minuti? disse entrando nella stanza.
Ho accompagnato Angel nella sua stanza, lei mi ha sorriso e poi mi ha dato un lungo bacio profondo, i nostri succhi si sono mescolati ancora una volta mentre abbiamo rotto il bacio.
"Domani notte. Non vedo l'ora di assaggiarti di nuovo." Disse chiudendo la porta.
Rimasi lì stupito e pensai: "Mancano solo 12 ore!"

Storie simili

The Forgotten Heroes Capitolo 3

Tu ed Eve andate nella foresta in fuga dai Cavalieri del Quinto Drago. Per uccidere il silenzio chiedi a Eve qualcosa su di lei. Allora come sei finito nell'Isola del Nord? Eve la afferrò per le braccia e sul suo viso si spostò un'espressione di profondo pensiero. Ero giovane a soli 23 anni, ancora un bambino da elfi, ma la mia tribù è stata assassinata e quasi spazzata via da una banda di coloni umani. Sono stato risparmiato a causa della mia bellezza naturale e venduto come schiavo anni dopo sono finito nel mezzo dove un ricco uomo della tribù dell'Orintash...

1.6K I più visti

Likes 0

SOVRANITÀ 19

Merlin aveva un piano, un piano che gli aveva dato il suo Barlume. Guardando Hopix sapeva che era pericoloso, il temperamento di Hopix era quasi leggendario. Merlin sorrise quando ricordò la prima volta che Glimmer aveva perso la pazienza con lui, dannazione, ma quella non era stata una bella giornata questo era sicuro. Sospirando, prima Alan ha dovuto sconfiggere gli ultimi tre. Merlino sapeva che gli ultimi due semplici maghi non sarebbero stati un problema, ma questo campione era un'altra questione tutti insieme. Doveva esserci qualcosa che poteva fare per aiutare Alan. Schioccando le dita Merlino si concentrò e creò una...

808 I più visti

Likes 0

La famiglia dopo la festa

Ogni anno la mia famiglia si riunisce per una riunione del fine settimana. Lisa e io avevamo un sacco di attrezzatura da campeggio. Abbiamo portato i ragazzi in campeggio diverse volte durante l'estate nei fine settimana mentre crescevano. Piantammo le nostre tende nel campo di mio nonno abbastanza lontano da casa da poterci divertire un po' dopo l'ora. Provenienti da una famiglia numerosa, molti di noi fumano sigarette e altre cose, oltre a bere. Come nostra pratica, Lisa ed io avevamo una grande tenda a cabina dell'era della guerra civile che abbiamo assemblato in poco tempo. Abbiamo vissuto vicino alla sua...

1.3K I più visti

Likes 0

Revolutionary Magic # 102: venduto a cinque

Dall'anno -12 all'anno 4 Il mio nome è Nessa. Oggi ho finito di scrivere in anticipo. Voglio scrivere di più così parlerò -a voi che venite dopo- di me. Non ricordo dove sono nato o come si chiamava la mia famiglia e sono l'unica Nessa in circolazione, quindi non ho mai avuto bisogno di un soprannome. La mia famiglia era composta da servi. Il fratello maggiore era più vecchio di me. Penso che fosse sposato. La sorella era più grande di me ma molto più giovane del fratello maggiore. Il fratello era più giovane di me e la mamma era incinta...

980 I più visti

Likes 0

La famiglia Margey - Libro 6

Margey Famiglia Libro 6 Temi: ws, light scat, mast, lez Leggi le altre storie della serie (Libri 1-5) per scoprire il contesto completo, altrimenti alcune di esse non avranno alcun senso. Avvertenza: gli eventi e i personaggi di questa storia sono immaginari. Se provi a duplicarli nella vita reale, finirai per condividere una cella di prigione con un uomo grosso e grasso chiamato Bubba. 1) COLLEEN DEL MALI 2) ETTY VA IN TANGENTE 2) SALLY E MARY VANNO IN TRIGONOMETRIA 4) PASTO DI TRE PORTATE 5) MARGEY OTTIENE UN PO' DI CINESE 6) LA PROPOSTA DI CHRIS 7) IL TRUCCO DELL'Ombelico...

463 I più visti

Likes 0

Salvataggio di Daisy

John era un imprenditore sui trent'anni; costruzione generale, sposato giovane e divorziato entro un paio d'anni. Ora era uno scapolo felice e se la cavava bene da solo abbattendo ben 6 cifre, vivendo in una delle sue case specifiche e facendo ciò che aveva sempre desiderato. Non usciva molto perché tutto ciò che significava per lui era un'altra seccatura come prima e aveva abbastanza seccature da durargli una vita. Si era guadagnato una certa reputazione in giro per la città per essere un costruttore dannatamente bravo ed era ben meritato. Aveva sempre avuto questo talento per sapere cosa sembra buono e...

1.3K I più visti

Likes 0

Aprile (lungo)

April è una giovane donna di successo. I soldi non gli mancano e, a tutti gli effetti, è acceso e intonato. Ma ha un lato oscuro, un abbandono sconsiderato che minaccia di rovinarle la salute e la vita. Prima o poi, April si ritroverà in una situazione che si rivelerà un passo troppo lontano... oppure verrà salvata da se stessa esattamente dalla stessa situazione ma con un risultato molto migliore. Aprile. Capitolo primo. Il suo primo pensiero cosciente è stato che sono sveglio. Non aveva ancora aperto gli occhi, ma era consapevole dei suoni e del fatto che aveva freddo. Il...

672 I più visti

Likes 0

Tocco di bisogno

Un tocco di bisogno La ragazza era sdraiata sul letto di fronte al muro. Guardando le ombre che giocano attraverso il muro. Stava pensando di nuovo a lui. Era lui che la rendeva sempre così calda nel cuore della notte svegliandola con dolci baci sulla gola. Ma era tutto un sogno. Voleva quel tocco. Voleva il tocco dell'uomo che ama. Ogni volta che si svegliava con i morbidi baci alla gola, sentiva il calore che le si arricciava nello stomaco. Non sapeva cosa fare. Sentiva sempre l'umidità tra le sue gambe accumularsi lì desiderando il rilascio che sapeva che lui sarebbe...

1.9K I più visti

Likes 0

Indovino... prima parte

Mi chiamo Passion, non è il mio vero nome, ma andrà bene per questa storia. Circa tre anni fa stavo viaggiando in Nord America, vicino al confine americano-canadese, dove è stato trovato un piccolo motel. Solo uno di questi piccoli posti pittoreschi trovati fuori dall'autostrada; che è in alto tra le montagne boscose, con un negozio, una tavola calda e alcune stanze. Con questo essere in ritardo nella bassa stagione dei viaggi e nevicare come una tempesta! Questa è stata la prima volta che ho visto o addirittura toccato la neve in vita mia! Sono rimasto bloccato lì al motel per...

815 I più visti

Likes 0

La famiglia di Conor in pericolo! Episodio 1

Buona lettura ! Non esitate a farmi sapere la vostra opinione nei commenti. ---------‐---------------- Nella tranquilla vita di quartiere la famiglia Conor è composta da John il padre di 40 anni, Amanda la madre di 34 anni, Samuel il figlio di 17 anni, il padre John è spesso in viaggio per lavoro lasciando la moglie e il figlio soli nei giorni feriali. Samuel si sveglia nel suo letto spegnendo la sveglia che segna le 7:05, l'ora abituale in cui si sveglia per andare a scuola. Si guarda allo specchio nella sua camera da letto, è nudo, è abituato a dormire così...

746 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.