Governante

593Report
Governante

Ero senza lavoro da un po' e i soldi stavano finendo. Quindi, dato che stavo diventando un po' disperato, chiamavo per qualsiasi lavoro sul giornale. Ce n'era uno che diceva solo "cercasi governante, paga equa, orari flessibili" con un numero di telefono. Decisi di chiamare, anche se non mi piacevano molto i lavori domestici, e fissai un colloquio il giorno dopo.
Sono arrivato all'ora stabilita e sono stato accolto alla porta da un uomo più anziano, forse sulla cinquantina (contro i miei venticinque). Era piuttosto bello, ma mi sentivo più come se potesse essere una figura paterna. Mi ha mostrato in giro, spiegando che entrava e usciva molto, a volte se ne andava per giorni alla volta, mentre a volte era sempre a casa, a lavorare nel suo ufficio. Ciò significava che non poteva occuparsi adeguatamente dei lavori domestici, come ho potuto vedere mentre visitavamo i locali.
La casa era carina, anche se un po' disordinata, niente di straordinario, finché non arrivammo nel suo ufficio. Aveva diverse foto di donne sul muro, e non solo le tue normali pin-up, questi erano ciò che potresti chiamare porno soft, le donne erano in vari stati di nudità, una delle quali era completamente frontale, e lei era completamente nuda!
Si è scusato per le foto, ma ha spiegato che adorava il corpo femminile, qualcosa sulla linea delle curve di una donna che attira l'attenzione e le rende irresistibili.
Ho deciso di accettare il lavoro, dato che i soldi erano buoni, ed ero davvero disperato. Ho lavorato per lui per circa due settimane, con lui a casa solo circa la metà del tempo, trovando il lavoro accettabile e la sua compagnia occasionale interessante. Era sempre il perfetto gentiluomo, non fissava mai il mio corpo (ho un corpo abbastanza buono, appena sovrappeso, con tette tipo mezzi meloni, senza flessione e fianchi pieni. Praticamente come un paio di foto nel suo ufficio), quindi stavo iniziando a sentirmi molto a mio agio con lui.
Un giorno, ha detto che sarebbe stato via per circa una settimana e mi ha chiesto di continuare a venire a pulire mentre era via, anche se non ci sarebbe stato molto da fare.
"Puoi usare la piscina ogni volta che vuoi, c'è molta privacy, quindi non devi preoccuparti delle interruzioni."
Il secondo giorno che se n'era andato, ero nel suo ufficio a pulire e sono stato attratto da una delle foto, di una bellissima donna che nuotava in una piscina, ma in modo abbastanza evidente senza niente addosso. Mi ha fatto pensare alla piscina, e anche senza costume da bagno, il suo commento sulla privacy della sua piscina mi ha fatto pensare a nuotare nudo come la donna nella foto. Ho finito il mio lavoro e sono uscito nel patio a bordo piscina, mi sono guardato intorno e ho convenuto che era completamente privato. Il sole era caldo sulla mia schiena e ho pensato che sarebbe stato bello sentirlo sulla mia pelle nuda. Solo perché tu lo sappia, non avevo mai messo piede fuori dalla mia camera da letto o dal bagno senza essere completamente vestito fino ad ora. Il pensiero di quella splendida donna in piscina e la privacy insieme mi hanno spinto a iniziare a spogliarmi. Dopo essermi tolto la maglietta e i jeans, ho sentito la vulnerabilità di essere fuori solo in mutande, ma anche un brivido al pensiero di quanto fosse sexy. Ho camminato intorno alla piscina, sentendo la brezza sulla mia pelle esposta, ma iniziando a sentirmi anche un po' costretta dal mio reggiseno, ho allungato la mano dietro a un reggiseno, l'ho lasciato cadere dalle mie spalle e l'ho fatto scivolare lungo le mie braccia, liberando le mie tette dalla loro prigione. Era così bello che ci ho strofinato sopra le mani, godendomi le sensazioni. I miei capezzoli erano ormai duri ed eretti e provavo un'eccitazione che non provavo da tempo. Era giunto il momento di essere totalmente libero, quindi mi sono tolto le mutandine e le ho aggiunte alla mia pila di vestiti.
Successivamente mi sono tuffato nella piscina e ho iniziato a nuotare verso l'altra estremità. La sensazione di nuotare nudi era eccitante, e cominciavo a sentirmi sconvolto dalle sensazioni sconosciute dell'acqua che scorreva intorno alla mia nudità. Era totalmente diverso dal fare la doccia, e quando raggiunsi la fine della piscina, sentivo la tensione dell'eccitazione. Ora erano passati diversi mesi dal mio ultimo incontro sessuale, quindi ero molto aperto a queste sensazioni e ho ceduto all'impulso di accarezzarmi le tette e tirarmi i capezzoli.
Appoggiata al bordo della piscina, mi sono passata le mani sul corpo, sentendo la carezza dell'acqua sulla pelle. Non mi ero mai masturbato (beh, non da quando ho raggiunto la pubertà e ho sperimentato) prima, ma la novità della situazione e la sensualità dell'acqua hanno preso il sopravvento e hanno creato in me un bisogno a cui non ho potuto resistere.
Cominciai a stringermi le tette ea muovere i capezzoli, inviando ogni volta impulsi attraverso il mio corpo come onde di elettricità. Mentre accarezzavo il mio corpo, le mie mani raggiunsero la mia figa, prima strofinando l'esterno, poi facendo scivolare lentamente un dito nella fessura. I miei succhi si stavano mescolando con l'acqua circostante. A poco a poco ho spinto il dito più in profondità, lavorando sul mio punto G, mentre allo stesso tempo l'altra mano mi massaggiava il culo. Mi stavo agitando molto ora, ma non ero ancora pronto per venire, quindi ho nuotato di nuovo nella piscina e quando ho raggiunto l'altra estremità, dovevo solo liberarmi, quindi ho immerso tre dita nella mia figa, mentre mi frigavo il clitoride con il pollice e l'altra mano mi schiacciava le tette. Questo mi ha portato a un climax schiacciante, con ondate di estasi che scorrevano attraverso di me, come mai prima d'ora. Ho continuato a lavorare su me stesso, portando diversi climax, fino a quando non ne potevo più.
Quando mi fui ripreso, uscii dalla piscina e mi sdraiai su una sdraio finché non fui completamente asciutto, godendomi il calore del sole che mi cuoceva la pelle.
Da quel momento in poi mi sono goduto la piscina tutti i giorni, con più o meno le stesse esperienze, in un'occasione masturbandomi più volte durante il corso della giornata. Questo fino al giorno prima del suo ritorno, quando, dopo essermi asciugato dal sole, ho notato una telecamera di sicurezza sotto il bordo del tetto.

Storie simili

Six-Mile High Club capitolo 8

Six-Mile High Club capitolo 8 Poiché si stava facendo tardi e dovevano essere a casa di Tomiko per cena, si vestirono e lasciarono la scuola. Guidava in modo molto simile al tassista che aveva portato Miyoko e Michael dall'aeroporto all'hotel. All'improvviso Tomiko si fermò in un parcheggio, spense il motore e scese dall'auto come se fosse in una gara di Stock Car, e dovette fare un pit-stop, con solo la dichiarazione, Aspetta qui. Torno subito. Ha attraversato il parcheggio ed è entrata in un drugstore. Tre minuti dopo lei tornò con un piccolo pacchetto e ripartirono. Cosa c'era di così importante...

222 I più visti

Likes 0

Jimmy, il ragazzo della porta accanto

Gah, il college è ridicolo! Sono così pronto a smettere. Taylor Green aprì la porta della sua stanza del dormitorio e la sbatté drammaticamente. Max, il suo compagno di stanza alzò lo sguardo dal libro che stava leggendo per fissarla. Amico, lo dici sempre ogni settimana. Taylor sbuffò e si passò le dita tra i capelli neri lunghi fino alle spalle. Sì, ma questa volta sono serio. Oggi è venerdì, ma ho 3 compiti da consegnare tutti nello stesso giorno della prossima settimana, un test da portare a casa e altri 3 quiz. Giuro che questo carico di lavoro mi ucciderà!...

295 I più visti

Likes 0

L'Harem di Rogue Libro 1, Capitolo 2: Il divertimento birichino di Catgirl

L'Harem del Ladro Libro uno: Le donne sensuali di Rogue Parte seconda: il divertimento birichino di Catgirl Di mypenname3000 Diritto d'autore 2017 Capitolo quattro: Desideri realizzati Sven Falk – Colline di Despeir, Principato di Kivoneth, Terre della Contea di Zeutch Non ero mai stato più sbalordito in vita mia mentre guardavo le labbra della figa di mia sorella spalancate dalle dita birichine di Zanyia. Quel tunnel rosa e scintillante, che si fletteva e si contraeva mentre mia sorella si dimenava sotto la lamia, mi fece cenno. Per tanti anni avevo sognato di scivolare nel suo tunnel, lottando contro il desiderio tabù...

202 I più visti

Likes 0

L'umiliazione ipnotica di Subby Hubby

È furioso quando scopre che sua moglie scopa con un perfetto sconosciuto in casa loro, ma poi lei cambia idea al riguardo. Letteralmente. ******** Sono tornato a casa dopo il lavoro e li ho trovati che scopavano sul pavimento del soggiorno. Mia moglie e un ragazzo che non conoscevo. Era in cima. Ricordo i suoi talloni e le dita dei piedi sospesi in aria mentre il suo sedere si fletteva e lui la pompava. Che CAZZO, ho detto. Il ragazzo si guardò alle spalle e mi sorrise. Poi vide la mia espressione e il suo sorriso se ne andò. Mia moglie...

194 I più visti

Likes 0

Sedotto, trasformato e dominato

Ho 27 anni e fino ad ora ho condotto una vita onesta. Sono considerato di bell'aspetto e ho avuto ragazze bellissime per tutta la mia vita. La mia carriera, la salute e la vita sociale sono state molto buone. Si potrebbe dire che sto vivendo una vita perfetta. Sono magro, 30 di vita, 44 di petto - mi alleno molto, ho un pene di 7 di taglio. Ho una vita molto appagante sotto tutti gli aspetti tranne uno. Fin dalla tenera età ho avuto un'immaginazione molto attiva e voglia di essere sedotta da un ragazzo, ma non ho mai avuto un'esperienza...

201 I più visti

Likes 0

Il viaggio in spiaggia_(3)

Il viaggio in spiaggia Non ho mai pensato a me stesso come uno spettatore. Non direi che sono brutta, ma non ho mai pensato che le ragazze parlassero di me e non fossi molto ricercata. Ero più un amico. Uscivo sempre con le ragazze, ma non pensavo che nessuna di loro fosse interessata a me. Ho 15 anni, circa 5'11, 150 libbre e niente di veramente speciale. Occhi castani, capelli castani, quasi del tutto nella media. Ero abbastanza in forma, grazie al fatto che giocavo a calcio, e avevo molto successo a scuola. Ero andato fino alla terza media senza una...

1.3K I più visti

Likes 0

Fare da mentore a Brandon Capitolo 12

MENTRE BRANDON Di Bob Capitolo 12: Fantasie finalmente realizzate Mentre scivolavo in un sonno profondo non potevo fare a meno di pensare a ciò di cui io e Bran avevamo parlato. Sapevo di avere più esperienza di Brandon nel campo del sesso, dato che ero la sua prima esperienza sessuale. Potrei anche dire che era piuttosto incuriosito da un'esperienza sessuale multipla. Credevo anche che sarebbe stato molto divertente, ma non volevo spingere troppo perché non volevo perdere l'amore della mia vita. Stavo per addormentarmi quando ho sentito un rumore accanto al letto. Abbiamo davvero dimenticato di chiudere a chiave la porta...

793 I più visti

Likes 0

Esperienza a tre in un college imbarazzante

C'è questa ragazza nel mio corso di chimica organica che si chiama Courtney. Le sue gambe sono muscolose, i suoi seni sono circa un 36D se i miei occhi dicono la verità, ed è alta circa 5 piedi e 6. I suoi capelli sono biondi e i suoi occhi sono verdi. Le piace indossare abiti larghi e comodi, ma nei giorni in cui cerca di rendere felice il suo ragazzo, indossa un top attillato. Le ho parlato un po' in classe, del suo fidanzato. Si chiama Charlie ed è abbastanza carino per un ragazzo. La prima volta che ho parlato con...

640 I più visti

Likes 0

Quando non si proietta ombra

Quando un uomo che non proietta ombra è di questo mondo ed etereo. Attento all'amore fatale che porta perché è la tua anima che viene a rubare Nessuno camminerà davanti a lui né calcherà le sue orme. Perché dimora tra i vivi, ……… così come tra i morti. -Michael Fletcher Il Prologo. Torbridge, Devon. 1973 . Quando Elaine Hamilton trova un neonato abbandonato sulla soglia della chiesa tre giorni dopo il funerale di suo padre, il reverendo David Hamilton, lo vede come un segno di Dio. Avvolto solo in una coperta sottile e nudo come vuole la natura, il bambino era...

439 I più visti

Likes 0

Fine settimana alternati: Parte 2

Jason era seduto sul divano a guardare la TV quando la porta d'ingresso si aprì. Mandy passeggiava con un aspetto più che un po' strano. I suoi vestiti, che erano ovviamente nuovi di zecca e un po' succinti, erano bagnati di rugiada. Naturalmente, non sapeva che fosse rugiada e pensava semplicemente che fosse passata attraverso un irrigatore o qualcosa del genere. Cosa ti è successo? chiese. Il suo tono rivelava che non gli importava davvero. A quanto pare ho lasciato la macchina di papà in movimento, ha risposto. Non aveva idea di quanto tempo prima lui l'avesse abbandonata sul prato davanti...

358 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.