Moglie molto calda 1

741Report
Moglie molto calda 1

Moglie molto calda 1

Questa storia è vera, si è svolta per un periodo di 18 mesi, solo il suo nome è stato cambiato, il resto è il modo in cui è avvenuto l'incontro, e ho i nastri a cui fare riferimento per la precisione. Questo è il racconto della sua prima relazione. Questo è il secondo appuntamento per Joyce e John.

Mia moglie ha 35 anni, un metro e novanta, lunghi capelli biondi, 38dd seni e un bel culo. Qui il culo è vergine e lei mi ha negato ma ama succhiare cazzi e ingoiare sperma. Immagino sia stato un giusto compromesso.

Joyce e io stavamo cenando venerdì sera, hai sentito John? No e pensavo davvero che l'avrei fatto. Beh, ho installato telecamere remote in modo da poterlo registrare su video e poi non si sentirà divertente per me essere lì. Non posso credere a quello che mi ha detto. Intendi sul fatto di non essere davvero in grado di venire sapendo che ero nella stanza. Sì, non riesco a immaginare come sarebbe se non si sentisse a disagio, mi ha fottuto a morte. Mi ci sono voluti due giorni per camminare bene, e avevo ancora la sborra nei capelli fino a giovedì. Chiamalo, pensi? Perché non tutto quello che può dire è no. OK

Joyce ha composto il numero e lo ha messo in vivavoce, ciao, ciao piccola, ho solo pensato di chiamare e vedere come stavi? Sto bene che il sacco è pieno ma, beh, perché non vieni e lo pulirò completamente per te. Stavo uscendo per andare a pescare durante la notte con mio zio. Joyce mi ha sorriso, mi ha fatto l'occhiolino e ha detto che potevi passare la notte con me, Al è malato quindi non voglio stare in quella stanza comunque. Mi piacerebbe, saremo soli giusto? hai ragione. OK, sono le sette e mezza, sarò lì per le nove, ci vediamo dopo tesoro.

Aiutami a pulire e poi voglio vestirmi, ok cosa indosserai? Non sono ancora sicuro, dammi un po' di tempo. Finirò quaggiù, vai a prepararti.

Circa mezz'ora dopo salii le scale, erano le otto e un quarto e doveva arrivare alle nove. Joyce era lì in piedi con un reggiseno di pizzo bianco che lasciava uscire la maggior parte dei suoi 38 anni, l'unica cosa che coprivano erano i suoi capezzoli. Mutandine di pizzo bianco, reggicalze bianco e calze bianche e tacchi alti cinque pollici bianchi. Si è girata e mi ha guardato, cosa ne pensi, stai benissimo, grazie spero che apprezzi questo sguardo. Se non lo fa è morto.

Abbiamo deciso di bere un paio di drink fino al suo arrivo, Joyce era scesa per consentirmi di regolare il suono delle telecamere nascoste e controllare gli angoli di zoom.

Ok, sono le 9:15, dov'è, rilassati, sarà qui. Il campanello della porta suonò, il suo viso si illuminò e lei si alzò, l'ora dello spettacolo piccola, divertiti, oh lo farò. Ricorda se puoi tornare di soppiatto nella mia stanza per un picco per vedermi, ok tesoro.


Scese le scale e io guardai la telecamera, lei aprì la porta d'ingresso e lui entrò, la porta si chiuse e lui la guardò e disse wow, fantastico. Solo per te piccola, per i successivi cinque minuti le ha tenuto la lingua in gola e una mano sulla sua tetta e l'altra nell'inguine. Stava strofinando il suo cazzo e muovendo i fianchi, il che mostrava oltre ogni dubbio che si stava eccitando molto per l'azione. Alla fine si sono separati e lei ha chiesto vuoi un drink? Sì, e sediamoci, ok, siediti, ci prendo da bere. Mentre si allontanava, si guardò alle spalle, sorrise e disse: "Ho già una macchia bagnata a causa tua, ehi, fammi vedere". Si voltò e tornò dove era seduto. Ha mostrato con orgoglio il suo cavallo. Le baciò la clitoride e disse oh sì, è bagnata, lei sorrise e andò a bere qualcosa.
Una volta sul divano hanno parlato del loro ultimo incontro. John, mi sono divertito moltissimo quella notte, vieni in quarti e lo adoro, e ti senti benissimo quando sei in me. Adoro davvero il tuo cazzo.

Joyce perché non andiamo di sopra? Mi piacerebbe, sono così felice che tu l'abbia chiesto.
Una volta nella stanza chiusero la porta e John disse finalmente da solo. Si sono sdraiati sul letto, lui ha iniziato a strofinarsi la figa mentre lei gli masturbava lentamente il cazzo. Si tolse i pantaloni e la camicia rivelando un grande cappello, lei si tolse il reggiseno e le mutandine altrettanto velocemente.

Al fece zoomare la telecamera sull'inguine di Joyce che John stava massaggiando lentamente. Mentre le labbra del suo clitoride e della sua fica si bagnavano, la telecamera era così bella che poteva vedere l'umidità. Joyce e John respiravano entrambi affannosamente e Joyce ha detto di fottermi piccola, per favore fottimi adesso.
Mentre la montava, la telecamera dava una buona visuale del cazzo che stava per ricevere. Era lungo almeno 8 o 9 pollici e grasso. In esso è andato dopo un paio di colpi che ha spinto ed era come una palla al muro, lei piangeva, fottimi e oh dio è fantastico. Ha avuto due orgasmi e mentre il terzo stava crescendo ha detto che sto venendo Joyce, ha aperto gli occhi mentre ha iniziato a sparare sperma caldo e umido nella sua fica. È andata oltre il limite e ha avuto il suo terzo orgasmo. Sono rimasti entrambi sdraiati lì per un po', lei stava ridacchiando e dicendo dio la mia fica si sente bagnata fradicia, fammi mettere le mutandine così non macchiamo il letto, ok. Mutandine addosso. Ha detto che amo il tuo cazzo e come si sente in me. Sono gentile e stretto per te? Certo che lo sei.

Ti daresti un po' di sperma? Mi piacerebbe ma come, si è messa due cuscini sotto la testa in modo da essere inclinata verso l'alto, ora mentre scolo me lo nutro. Per i successivi 10 minuti le dava da mangiare lo sperma caldo, lei apriva la bocca, lui le metteva una pallina sulla lingua, lei sorrideva, ingoiava e apriva di nuovo la bocca.

Ogni tanto si chinava, metteva la testa del suo cazzo in bocca, ci faceva roteare la lingua intorno e lo lasciava cadere. Le baciava la clitoride finché non iniziava a salire e poi si tirava indietro.

Dopo circa un'ora lei gli sorrise, lo baciò sulle labbra e gli disse che vado in bagno, ok aspetto, vuoi un'altra birra o qualcosa del genere? Solo la tua figa quando torni, che avrai. A pensarci bene anche una birra. OK.

Uscì dalla camera da letto e chiuse la porta, c'erano le birre nel frigorifero della sua camera da letto, dove c'era Al, così entrò.

Joyce, sembri davvero fottuta. Credimi, lo sono e ho intenzione di farmi scopare di più. Viene in quarti, è un bene che ti piaccia lo sperma, mi stai dicendo che se faceva ingrassare ho già guadagnato due libbre.

Tesoro, il suo cazzo è davvero grande e se continuiamo a vederci mi allungherà per accoglierlo, ti va bene? Sei? Sì sì sì. OK allora torna indietro e fallo, con piacere.

Era tornata nella stanza e il suo cazzo era dritto fuori e lui lo stava masturbando lentamente. Hey, cosa stai facendo? È il mio lavoro. Lei ha afferrato il cazzo e ha iniziato a pomparlo lentamente, lui ha iniziato a baciarlo e a strofinargli i grossi capezzoli che stavano diventando duri, dopo un paio di minuti l'ha girata, l'ha messa a quattro zampe sul letto e ha messo il suo cazzo lentamente, non ha funzionato. ci vuole molto e lui come tutto era dentro e lei gemeva, urlava fottimi piccola, fottimi forte e fammi venire e credimi lo ha fatto. Questa volta sono venuti nello stesso momento, lo sperma stava uscendo da lei prima che lui avesse finito. Poi quello che ha fatto mi ha sorpreso e Joyce. Con lo sperma ancora su tutto il suo cazzo, glielo spinse nel culo. Lei sussultò e disse oh mio dio, ma lui era già dentro fino in fondo. Joyce stai bene, sì, vai piano, sei molto grande e io sono molto stretto. Entrambi hanno iniziato a grugnire e dopo circa cinque o sei minuti lui le ha stretto i fianchi e le ha urlato che arriva. Lo sguardo sul suo viso era incredibile, era davvero tornata. Sono crollati sul letto, è uscito fuori il suo cazzo, lei ci ha subito messo la bocca sopra e l'ha succhiato e leccato per pulirlo.

Ti è piaciuto? Mi sono piaciute entrambe le volte figa e culo, mi farai molto il culo? Tutte le volte che vuoi. Vorrei che la mia figa fosse sempre sciatta prima che tu mi facessi il culo ok? Ok Tesoro. Rimasero lì per un paio di istanti, lei sorrise e disse che ora devo andare in bagno, in nessun modo sto per darti da mangiare. Ok, preferirei comunque mangiare sperma. Ha ingoiato sperma per i successivi 20 minuti, lo sperma era nei suoi capelli, su tutto il viso e sulle labbra, si è assicurato che i suoi capezzoli fossero ricoperti e ovviamente il suo cespuglio fosse appiccicoso.

Adoro il modo in cui ami ingoiare sperma Joyce, piccola il mio lavoro è assicurarmi che il tuo sacco di noci sia vuoto, l'ha baciata, stai facendo un ottimo lavoro. Grazie signore, miro a compiacere, e sicuramente lo fai. Ti va un drink? Sì, sono pronto, uno o due, due ok. Joyce entrò nella camera da letto dove Al stava guardando. Mio dio sei stato fottuto nel culo, lo so e sono venuto quando è venuto è stato fantastico. Ti stai davvero innamorando del suo cazzo, certo che lo sono.

È tornata e John era sdraiato sul letto a fissare il soffitto. Nel profondo dei pensieri? Ora sto solo pensando a te, beh, grazie signore. Piacere mio.

Rimasero lì per un'ora a parlare di come si sentiva la sua figa, di come le piaceva mangiare la sborra e di quanto lui fosse attratto da lei. Allungò la mano e iniziò lentamente a lavorare il grosso cazzo, che le cresceva in mano. In un minuto o giù di lì è stato molto duro. Lei sorrise, gli infilò la lingua in bocca e disse: fottimi. Si girò e affondò ancora una volta il suo cazzo nella sua figa sciatta, questa volta le fece chiudere le gambe. Il suo cazzo era in tutto il modo e lei stava muovendo la figa su e giù su di esso. Quindici minuti dopo lei gli ha afferrato la testa e ha urlato ora lui ha spinto verso il basso, lei ha spinto verso l'alto ed entrambi gemettero. Erano tornati entrambi. Oh dio fottimi, ha urlato. Rotolò via e la guardò, Joyce, posso scoparti tutta la notte. Sono pronto, amore mio.

Tesoro, nutrimi, piacere mio. Dopo aver ingoiato ancora una volta tutto lo sperma che poteva darle, si girò e in cinque minuti si addormentò.

Ok, vediamo cosa sta facendo Al. Ciao tesoro, ciao sta dormendo lo so. Al sono venuto otto o dieci volte, in realtà ho perso il conto. Continua a venire, non ci posso credere. Lascia che ti scopi per farmi cavalcare da un po', va bene. Dieci minuti dopo Joyce si stava leccando lo sperma dal dito di Al che le veniva dentro. Bene, dove stai dormendo? Con lui ovviamente, ok ci vediamo domattina.

Al non ha spento la videocamera solo nella possibilità che la cosa si surriscaldasse. Verso le 5 del mattino ha sentito parlare, Joyce piccola sei sveglia? si tesoro come va. Vorrei davvero un pompino del buongiorno, vieni qui amante. I successivi 10 minuti ha succhiato come un hover e poi con un gemito stava arrivando. Il primo colpo le è andato in gola, si è tirata indietro in modo che la testa del cazzo fosse al suo mese aperto e ha aspettato altre sei volte che scoppiasse. Il suo mese era così pieno che iniziava a fuoriuscire, così sorrise e deglutì. Hai un ottimo sapore ed è stato un bel carico il sacco è vuoto? sì per ora dovrei andare. Quando ti rivedrò appena potrò allontanarmi da mia moglie. Quando pensi? Beh, ti chiamo lunedì, forse posso passare per un pompino, mi piacerebbe. OK

Accompagnò John alla porta, lo baciò e lui se ne andò.

Quando la porta d'ingresso si è chiusa, sono arrivato in cima alle scale e ho detto che sei un disastro, non credo che ci sia una parte di te che non abbia la sborra sopra. Lo so, tirami una vestaglia e ti preparo il caffè. OK qui ma non vuoi fare una doccia? Non ancora, amo l'odore del suo sperma su di me. Ok Al ha risposto che mi vesto e vado subito giù...

Andò in cucina e sorrise, che serata fantastica.

Storie simili

L'Harem di Rogue Libro 1, Capitolo 2: Il divertimento birichino di Catgirl

L'Harem del Ladro Libro uno: Le donne sensuali di Rogue Parte seconda: il divertimento birichino di Catgirl Di mypenname3000 Diritto d'autore 2017 Capitolo quattro: Desideri realizzati Sven Falk – Colline di Despeir, Principato di Kivoneth, Terre della Contea di Zeutch Non ero mai stato più sbalordito in vita mia mentre guardavo le labbra della figa di mia sorella spalancate dalle dita birichine di Zanyia. Quel tunnel rosa e scintillante, che si fletteva e si contraeva mentre mia sorella si dimenava sotto la lamia, mi fece cenno. Per tanti anni avevo sognato di scivolare nel suo tunnel, lottando contro il desiderio tabù...

202 I più visti

Likes 0

L'umiliazione ipnotica di Subby Hubby

È furioso quando scopre che sua moglie scopa con un perfetto sconosciuto in casa loro, ma poi lei cambia idea al riguardo. Letteralmente. ******** Sono tornato a casa dopo il lavoro e li ho trovati che scopavano sul pavimento del soggiorno. Mia moglie e un ragazzo che non conoscevo. Era in cima. Ricordo i suoi talloni e le dita dei piedi sospesi in aria mentre il suo sedere si fletteva e lui la pompava. Che CAZZO, ho detto. Il ragazzo si guardò alle spalle e mi sorrise. Poi vide la mia espressione e il suo sorriso se ne andò. Mia moglie...

194 I più visti

Likes 0

Sedotto, trasformato e dominato

Ho 27 anni e fino ad ora ho condotto una vita onesta. Sono considerato di bell'aspetto e ho avuto ragazze bellissime per tutta la mia vita. La mia carriera, la salute e la vita sociale sono state molto buone. Si potrebbe dire che sto vivendo una vita perfetta. Sono magro, 30 di vita, 44 di petto - mi alleno molto, ho un pene di 7 di taglio. Ho una vita molto appagante sotto tutti gli aspetti tranne uno. Fin dalla tenera età ho avuto un'immaginazione molto attiva e voglia di essere sedotta da un ragazzo, ma non ho mai avuto un'esperienza...

201 I più visti

Likes 0

Six-Mile High Club capitolo 8

Six-Mile High Club capitolo 8 Poiché si stava facendo tardi e dovevano essere a casa di Tomiko per cena, si vestirono e lasciarono la scuola. Guidava in modo molto simile al tassista che aveva portato Miyoko e Michael dall'aeroporto all'hotel. All'improvviso Tomiko si fermò in un parcheggio, spense il motore e scese dall'auto come se fosse in una gara di Stock Car, e dovette fare un pit-stop, con solo la dichiarazione, Aspetta qui. Torno subito. Ha attraversato il parcheggio ed è entrata in un drugstore. Tre minuti dopo lei tornò con un piccolo pacchetto e ripartirono. Cosa c'era di così importante...

223 I più visti

Likes 0

Il viaggio in spiaggia_(3)

Il viaggio in spiaggia Non ho mai pensato a me stesso come uno spettatore. Non direi che sono brutta, ma non ho mai pensato che le ragazze parlassero di me e non fossi molto ricercata. Ero più un amico. Uscivo sempre con le ragazze, ma non pensavo che nessuna di loro fosse interessata a me. Ho 15 anni, circa 5'11, 150 libbre e niente di veramente speciale. Occhi castani, capelli castani, quasi del tutto nella media. Ero abbastanza in forma, grazie al fatto che giocavo a calcio, e avevo molto successo a scuola. Ero andato fino alla terza media senza una...

1.3K I più visti

Likes 0

Fare da mentore a Brandon Capitolo 12

MENTRE BRANDON Di Bob Capitolo 12: Fantasie finalmente realizzate Mentre scivolavo in un sonno profondo non potevo fare a meno di pensare a ciò di cui io e Bran avevamo parlato. Sapevo di avere più esperienza di Brandon nel campo del sesso, dato che ero la sua prima esperienza sessuale. Potrei anche dire che era piuttosto incuriosito da un'esperienza sessuale multipla. Credevo anche che sarebbe stato molto divertente, ma non volevo spingere troppo perché non volevo perdere l'amore della mia vita. Stavo per addormentarmi quando ho sentito un rumore accanto al letto. Abbiamo davvero dimenticato di chiudere a chiave la porta...

793 I più visti

Likes 0

Esperienza a tre in un college imbarazzante

C'è questa ragazza nel mio corso di chimica organica che si chiama Courtney. Le sue gambe sono muscolose, i suoi seni sono circa un 36D se i miei occhi dicono la verità, ed è alta circa 5 piedi e 6. I suoi capelli sono biondi e i suoi occhi sono verdi. Le piace indossare abiti larghi e comodi, ma nei giorni in cui cerca di rendere felice il suo ragazzo, indossa un top attillato. Le ho parlato un po' in classe, del suo fidanzato. Si chiama Charlie ed è abbastanza carino per un ragazzo. La prima volta che ho parlato con...

640 I più visti

Likes 0

Quando non si proietta ombra

Quando un uomo che non proietta ombra è di questo mondo ed etereo. Attento all'amore fatale che porta perché è la tua anima che viene a rubare Nessuno camminerà davanti a lui né calcherà le sue orme. Perché dimora tra i vivi, ……… così come tra i morti. -Michael Fletcher Il Prologo. Torbridge, Devon. 1973 . Quando Elaine Hamilton trova un neonato abbandonato sulla soglia della chiesa tre giorni dopo il funerale di suo padre, il reverendo David Hamilton, lo vede come un segno di Dio. Avvolto solo in una coperta sottile e nudo come vuole la natura, il bambino era...

439 I più visti

Likes 0

Jimmy, il ragazzo della porta accanto

Gah, il college è ridicolo! Sono così pronto a smettere. Taylor Green aprì la porta della sua stanza del dormitorio e la sbatté drammaticamente. Max, il suo compagno di stanza alzò lo sguardo dal libro che stava leggendo per fissarla. Amico, lo dici sempre ogni settimana. Taylor sbuffò e si passò le dita tra i capelli neri lunghi fino alle spalle. Sì, ma questa volta sono serio. Oggi è venerdì, ma ho 3 compiti da consegnare tutti nello stesso giorno della prossima settimana, un test da portare a casa e altri 3 quiz. Giuro che questo carico di lavoro mi ucciderà!...

296 I più visti

Likes 0

Verme.

. Smack, Smack due schiaffi affilati sul viso e sulle guance gli fecero aprire gli occhi e vedere la sagoma di sua moglie in piedi sopra di lui. “Ehi verme, vado a lavorare, non stare in quel fottuto letto tutto il giorno; e assicurati che questo posto sia ripulito quando torno”. Il suo risentimento per lui era ai minimi storici ormai da diversi anni. I suoi soldi li tenevano entrambi perché era diventato inutilizzabile da tempo. Era stato tutto paradisiaco quando si erano incontrati per la prima volta; pensava che fosse il signor Meraviglioso. Come la eccitava con tutti i suoi...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.