Babysitter con Tara pt.1

1.2KReport
Babysitter con Tara pt.1

Se mi avessi detto 3 mesi fa che sarei stato a casa della mia migliore amica, sdraiato nudo a letto con lei dopo una notte intera di sesso, probabilmente ti avrei preso a pugni in faccia e mi sarei assicurato che non avessi mai il naso dritto ancora. Eppure, è lì che mi sono ritrovato circa una settimana fa, tenendo il suo corpo caldo tra le mie braccia mentre si addormentava lentamente, i nostri corpi intrecciati. Ma sto andando avanti a me stesso.

Tutto è iniziato circa 2 settimane fa. La mia amica Tara e io facevamo da babysitter, un'attività normale per noi la domenica, visto che entrambi i suoi genitori lavoravano di notte e lei aveva due fratelli più piccoli. Era un po' tardi, verso mezzanotte, ma eravamo entrambi seduti sul divano a sparare un po' di merda, aspettando che i suoi genitori tornassero a casa. Cose normali, come l'insegnante che odiavamo di più, come pensiamo di aver fatto il test di biologia. Normale, stronzata da 16 anni. La conversazione ha iniziato a diventare un po' noiosa, e mentre lottavamo per le cose da dire, Tara finalmente ha avuto una piccola scintilla nei suoi occhi che sapevo significava che stava succedendo qualcosa. “Ehi, vuoi interpretare un po' di verità o di osare? Aiuta il tempo a passare?" Obbligo o verità, il gioco che può causare i disastri più orrendi agli adolescenti conosciuti dall'uomo. Ovviamente volevo giocare. Ancora una volta, abbiamo iniziato con cose normali. Ma, gradualmente, come tutti i giochi vanno, ha iniziato a essere pervertito. Dopo circa un'ora di gioco, eravamo entrambi in mutande. Non era successo niente di peggio a parte spogliarmi, ma vederla con indosso un paio di mutandine viola abbinate e un reggiseno stava facendo crescere la mia eccitazione, così come il mio cazzo. Lo sapeva anche lei, perché sorrideva e si mordeva il labbro. “Ok, ora tocca a te. Obbligo o verità?" "Verità, immagino..." "Ok, è grazie a me?" chiese, sorridendo e sporgendosi, posando una mano sulla mia erezione semidura. Sussultai leggermente, arrossendo. “Uh…uh huh…” riuscii, tremando leggermente. Cosa stava succedendo, qui? Ridacchiò. "Vuoi sapere un segreto?" sussurrò, un leggero rossore si insinuò anche nelle sue guance. Mi ha preso la mano senza aspettare una risposta, infilandola nelle sue mutandine. Ho sentito la sua figa, liscia e rasata, oltre che gocciolante. "Questo è da te..." sussurrò. Si staccò, sorridendo e vestendosi, lasciandomi a fissarla. "Farai meglio a vestirti prima che i miei genitori tornino a casa." lei ha preso in giro. L'ho fatto, e siamo rimasti seduti lì in silenzio fino all'arrivo dei suoi genitori e sono tornato a casa, pensando a quello che era successo.

La settimana successiva è trascorsa più o meno come al solito, anche se ho trovato Tara un po' più civettuola del normale. Se fossimo in fila, starebbe un po' più vicino del normale, il suo culo contro il mio inguine. Oppure, quando ha indossato la sua minigonna, ha lasciato cadere un libro e si è chinata davanti a me per prenderlo, dandomi una buona visione delle sue mutandine. Mi stava facendo impazzire. Mi sono masturbato di più durante quella settimana di quanto non abbia mai fatto in vita mia. Alla fine, sabato, mi ha chiamato, chiedendomi se volevo fare da babysitter domenica. Accettai, chiedendomi cosa sarebbe successo questa volta.

Quando sono arrivato il giorno dopo, ho trovato la casa insolitamente vuota. Nessun suono di bambini che giocano, TV a tutto volume o altro. "C'è qualcuno in casa?" Ho chiamato, facendo capolino nell'ingresso e guardando. "Nella mia stanza!" ha chiamato Tara. Fui sollevato di sentire qualcuno e tornai nella sua stanza, aprendo la porta. "Ehi, dove sono tutti el-" ho iniziato, fermandomi quando l'ho vista. Era sdraiata a letto con solo un paio di mutandine gialle addosso, una mano su uno dei suoi seni. L'altra mano copre il contorno della sua figa attraverso le mutandine. "Mi piace?" chiese, ridacchiando. "Cosa stai facendo?" balbettai. "Dai, Jason, devo spiegarlo per te?" chiese, suonando esasperata. "Ti amo e voglio fotterti senza cervello." Rimasi seduto lì, a fissarla un po' più a lungo. Sospirò e tirò di lato le mutandine. "Forse questo ti aiuterà ad andare avanti." la prese in giro, iniziando a strofinarsi lentamente la fessura. L'ho guardata mentre si stuzzicava con le dita, portandole di tanto in tanto alla bocca e succhiandole i propri succhi. Dopo un po', si è seduta e si è avvicinata a me. Io, ancora in piedi sulla soglia come un deficiente, non mi sono mosso, permettendole di slacciarmi i pantaloni e tirarli giù, così come i miei boxer. A questo punto ero completamente eretto e il mio membro è balzato sull'attenti una volta rilasciato dai boxer, dondolando leggermente. “Mmm, che ragazzo grande sei…” disse, leccandosi le labbra prima di farle scivolare lentamente sul mio cazzo. La sensazione era incredibile. Ho inalato bruscamente quando ha iniziato a dondolare su e giù sul mio pene duro, fermandosi di tanto in tanto per leccare o succhiare la punta o leccare la lunghezza dell'asta. In poco tempo, ero al mio punto di rottura. "Oh cazzo..." gemetti, sentendo le mie palle stringersi mentre un carico di sperma usciva dal mio cazzo, schizzando sulle sue labbra. Ha iniziato a pompare il mio cazzo con le mani, provocando un flusso dopo l'altro di sperma nella sua bocca. Dopo che sono stato pompato a secco, si è seduta sullo schienale, leccandosi le labbra e ingoiando il caldo succo d'amore prima di sorridere e dire "Tocca a me".



~Fine della parte 1. Parte 2 in arrivo se lo vuoi!~

Storie simili

Vita da college

Vita da college Il mio primo anno di college, sono andato via. A circa un'ora e mezza di auto da casa. Abbastanza lontano perché i miei genitori non venissero a darmi fastidio tutto il tempo, ma abbastanza vicino da poter tornare a casa ogni volta che volevo. Frequentavo le lezioni di base come fanno tutte le matricole. Conoscevo solo una persona prima di andare al college. Rob era il mio migliore amico al liceo e facevamo quasi tutto insieme. Entrambi siamo andati allo stesso college per insegnare. Abbiamo pensato che sarebbe stato facile entrare e divertente scherzare con i bambini a...

524 I più visti

Likes 0

Nuovo coinquilino 5

Sono passate un paio di settimane dall'incidente e i miei lividi sono quasi scomparsi e le mie costole non mi fanno più male, quindi posso tornare al club minx e ricominciare a lavorare. Non vedevo davvero l'ora di lavorare di nuovo, ma i ragazzi l'hanno preso per diventare le mie nuove guardie del corpo e seguirmi ovunque. Davvero Paul, stai controllando se il mio cibo era avvelenato dico alzando gli occhi al cielo per il suo tentativo fallito di salvarmi la vita. Mi preparai una nuova ciotola di cereali e vagai per l'appartamento pensando a qualcosa da fare. Nate entrò in...

470 I più visti

Likes 0

Il voto segreto della cheerleader - #9

Il voto segreto della cheerleader - #9 Zane rifletté sugli eventi accaduti la sera prima. Bella si era finalmente arresa a lui. Aveva pensato che sarebbe stata in grado di fare sesso con lui e ottenere tutto ciò che voleva. Invece, si era arresa a lui totalmente. Ancora più importante, si era arresa a lui registrando tutto, quindi ora era essenzialmente la sua schiava. Il suo animale domestico. Il suo giocattolo, con cui giocare come voleva. Come risultato di quella resa, divenne anche proprietà del resto della squadra. Zane l'aveva portata dagli anziani per convincerli tutti a votare per lei come...

385 I più visti

Likes 0

La mente di Marissa

Marissa ha sempre ottenuto ciò che voleva, in tutto. Scuola, casa, ragazzi, i ragazzi di Melissa... qualunque cosa tu dica, probabilmente ce l'aveva. Le ragazze erano gemelle. Marissa però è nata diversamente. Aveva il potere di controllare le menti e Melissa non lo sapeva. La mamma della ragazza non lo sapeva. Solo Marissa lo sapeva. E ora, dato che entrambe le ragazze erano all'ultimo anno del liceo, Melissa aveva qualcosa che Marissa aveva SEMPRE desiderato, il capitano della squadra di football come suo ragazzo, con tutti gli altri ragazzi che sbavavano dietro di lei. Questa era l'ultima settimana di scuola e...

305 I più visti

Likes 0

Uno scherzo del destino

Uno scherzo del destino È divertente come, in un istante, l’intera programmazione possa essere spostata. Date le giuste circostanze, tutto ciò in cui hai sempre creduto, tutto ciò per cui hai combattuto, temuto e a cui hai resistito può essere distorto e trasformato nella cosa che desideri di più. Questo è stato il caso di Taja Crawford, che ha intrapreso un viaggio spaventoso che l’avrebbe lasciata senza fiato, soddisfatta in modi che non sapeva esistessero e desiderando molto di più. Tutto è iniziato in modo abbastanza innocente, quando Taja è arrivata a casa tardi una sera dopo aver fatto la spesa...

277 I più visti

Likes 0

La storia di pesche e piselli dolci, parte 5

Neiladri Sinha Jr. :- Erano le 16 quando mi svegliai. La mia Bella Addormentata era così carina che non volevo svegliarlo. Inoltre, avevo dei preparativi da fare e Peaches stava dormendo per sempre. L'ho sollevato delicatamente dal petto e l'ho adagiato su un deewan. Il mantra della mia vita è stato uno: vivi la tua giovane vita al massimo e mi sarei preparato per questo. Ho preso il portafoglio e le chiavi della macchina per andare a fare la spesa per stasera, ma poi mi sono fermata sulla mia strada. L'ombra apparsa nella corsia dell'ospedale. Non potevo lasciare Peaches da sola...

192 I più visti

Likes 0

Mutandine [Capitolo 1]

Questa storia è stata originariamente scritta da scotsmitch2001 per me e ho preso la sua idea di base e l'ho modificata e ampliata in questa storia qui. --------------------------------------------------- --------------------------------------------------- ---------------- le mutandine Capitolo 1: Delimma di Nick (Nick si avventura nella stanza di Jaclyn) Nick si sdraiò sul letto e sospirò. Quando Monica ha detto che avrebbe avuto solo 10 minuti per rinfrescarsi, sapeva che sarebbe stato più lungo. Gli aveva chiesto di venire a prenderla in modo che potessero uscire a pranzo. Certo, non era ancora pronta, doveva rinfrescarsi. Si guardò intorno nella stanza, deliziato da quanto fosse femminile. Da...

1.4K I più visti

Likes 0

Demogirl

La ragazza della dimostrazione Avevo 17 anni, vivevo in un monolocale a Londra. Non è stato così avventuroso: la banca per cui lavoravo ha trovato il monolocale e ha pagato il mio deposito in anticipo. Era un buon stile di vita se eri pronto a sopportare l'alloggio e ad apprezzare la posizione. Vivevo a Bayswater, lavoravo nel West End e giocavo a rugby a RIchmond per il London Welsh ogni fine settimana. Quel sabato particolare io e il mio amico stavamo andando da Richmond a un pub in Grays Inn Road per qualche pinta. Era uno di quei pub intorno al...

1.3K I più visti

Likes 0

La ragazza con il tatuaggio del lupo_(0)

Mi feci rapidamente strada tra la folla di altri studenti mentre mi dirigevo verso il mio armadietto. Questa è stata una delle quattro volte che ho potuto fare nel mio armadietto prima della lezione successiva e non vedevo l'ora di liberarmi del carico di libri che stavo facendo i bagagli nei corridoi. All'improvviso ora è apparsa la folla del mio amico Jeremy, proprio quando ho iniziato a lavorare la serratura a combinazione del mio armadietto. Jeremy ed io eravamo amici dalla quarta elementare. Ci siamo allontanati l'uno dall'altro per un po' alle medie quando Jeremy si è unito alla squadra di...

1.6K I più visti

Likes 0

La ragazza del maestro

Raggiunge il cielo, i polsi abbracciati nella presa di stretti vincoli mentre sta in piedi, i piedi divaricati, ancorata al pavimento da vincoli simili. Intorno al suo collo giace la fascia tesa di un bavaglio che le interrompe la voce e un'altra fascia che tiene una benda sugli occhi dei suoi bellissimi occhi morbidi. È legata a 4 anelli, due avvitati nel pavimento, affondati nelle pesanti assi, mentre l'altra coppia è saldamente avvitata alle pesanti travi del tetto del soffitto. La luce tremolante delle candele la circonda e la dolce aria della notte estiva aleggia sulla sua nudità. Rabbrividisce in attesa...

1.4K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.