Kelsey - "Papà, non voglio twerkare nel loro club."

407Report
Kelsey -

Si prega di votare e commentare

Prima: Kelsey - "No Dad Stop".
Prima: Kelsey - "Papà che non può succedere di nuovo"
Prima: Kelsey - "Pagare l'affitto"
Prima: Kelsey – "Papà, come hai potuto lasciare che quell'uomo mi facesse QUESTO?"
Prima: Kelsey – “Papà – questo è davvero MALATO”.
Prima: Kelsey – “Questo pazzo. Non possiamo farlo qui".
Prima: Kelsey – “Papà. Per favore, NON la cintura.
Prima: Kelsey - PAPA', COSA STAI FACENDO CON LA MIA RAGAZZA?
Prima: Kelsey - "DAD, non farmi entrare in quel raccapricciante negozio di video."
Prima: Kelsey – "Papà, cos'è un GLORY HOLE?"
Prima: Kelsey - "No papà, non voglio quel cazzo nero".
Prima: Kelsey - "Ti amo". "Papà, voglio che siamo amanti."

(Papà (Bo si è innamorato del commesso di un negozio per adolescenti Ali, anche mentre trattava la figlia
Kelsey raggiunge nuovi minimi. Papà e Ali hanno Kelsey nel seminterrato dove hanno intenzione di farlo
usala per finanziare la loro luna di miele.)



Kelsey era appesa per i polsi al soffitto del seminterrato. I polsini di pelle e un cavo d'acciaio la trattenevano
piedi pollici da terra.

Ali e Bob stavano di fronte a lei ammirando il suo dolce corpo da adolescente.
"Come puoi farlo?" "Mi hai detto che mi amavi."
"Bob le ha riso in faccia." "Stupida fica, pensavi davvero che avrei rinunciato ad Ali per te?"

Ali fece scorrere le dita tra le gambe di Kelsey. “Lo facciamo bene, questa figa può portarne un po'
denaro fantastico". Ali fece scorrere le mani sui seni di Kelsey. "Sei mia puttana."

Mentre Ali era impegnato, Bob afferrò una piccola scatola incartata. "Che cos'è questo?" esclamò Alì.
Lei l'ha aperto. "OMG" Abbracciò forte Bob.
"Ali, mi sposerai?" chiese Bob su un ginocchio.

"Sì sì sì." Si abbracciarono e si baciarono.
Ali, indossa l'anello e lo tieni davanti alla faccia di Kelsey.

Il campanello suonò. "Lo prenderò, devono essere i clienti mattutini di Kelsey."
Quell'anello e la nostra luna di miele saranno pagati in men che non si dica, pensò Ali mentre correva su per le scale.

Ali condusse i quattro uomini giù per le scale fino al seminterrato. Questo potrebbe essere un grande punteggio
per lei e Bob. "Papà, chi sta arrivando?" Bob fece scorrere le mani sulle sue figlie
seni. "Stanno venendo a controllare la merce." "Papà, no, non farlo."

Kelsey ha iniziato a piangere quando ha visto gli uomini scendere le scale con Ali.
Quattro grandi uomini neri. Due erano in pantaloni e camicie eleganti e due avevano pantaloni neri
e magliette nere con la scritta “Club Hard”.

"Allora guarda questo!" esclamò Darian, uno degli uomini con le camicie.
"Bella giovane cagna come dici tu." "Vedo che sai come trattarla." rise Darnell.
Gli uomini circondarono Kelsey. Le mani correvano su e giù per il suo corpo, sui suoi seni,
strofinandosi i capezzoli.

“Papà, chi sono questi uomini? Perché sono qui. Cosa faranno?"
"Non preoccuparti, dolcezza, vogliamo conoscerti." Rispose Darian.
Abbracciò Kelsey e la baciò sulle labbra.
"Sei una dolce puttana." Afferrò le sue giovani cosce da adolescente nelle sue grandi mani nere
e gli tirò le gambe intorno alla vita. Ecco fatto, tieni quelle gambe strette.

“Papà, fermalo, non lasciare che mi facciano questo. Papà!"
"Oh andiamo, dolce puttana." Darian rise. "Stringi quelle cosce."

Darian fece un passo indietro. I quattro uomini girarono intorno a Kelsey controllando il suo corpo dalla testa ai piedi.
“Questo sembra abbastanza buono. Abbiamo bisogno di roba buona per il nostro club, quella merda di ghetto Hoe non si vende.
"Chiunque può ottenerlo gratuitamente." "Ma va bene così, una bella giovane figa bianca è un premio nel cofano." "Sì, prendiamo della merda bianca, ma di solito sono stati troppo in giro."
"Nemmeno i rifiuti bianchi di Skank si vendono".

Kelsey gemette quando Darian gli sputò sulla mano, fece scorrere tre dita lungo la sua fessura e poi spinse dentro di lei. "HMMM" è ancora bello e stretto."

Si rivolse a Bob. "Le hai fottuto il culo?" "NO, solo una volta."
"Un bel culo bianco e stretto porta un buon premio."
Maurice ha schiaffeggiato il culo di Kelsey. "Sì, capo gentile e fermo."

“Ok, deludila. Vediamo cosa può fare.“
Hanno deluso Kelsey e l'hanno fatta sciogliere.

"Ok, cagna, dobbiamo controllarti."
Darian guardò Kelsey negli occhi. "Ti piace quel nome?"
"Quando sei al club ti chiameremo cagna, fica, figa, troia."
“Ti diremo cosa fare e tu obbedirai”.

“Quale club? Non voglio andare in un club". "Dove mi stai portando?"

"Zitto, piegati e allunga quelle guance." ha abbaiato suo padre.
Kelsey stava piangendo. "Non costringermi a fare questo."
"Fottutamente piegati cagna." Comandò Darian.
“Torna indietro e separa quelle labbra di fica. “
Mentre Kelsey si chinò, Darian fece scorrere la mano sul culo e le toccò la fica.


"In piedi." “Scuoti quel culo da troia. “
Kelsey mosse il sedere avanti e indietro.

"Puttana, non è una merda da brivido, ho detto di scuoterlo, cazzo."
"Ecco fatto, scuoti Botty, proprio come la canzone."
Kelsey scosse il suo culo da adolescente mentre i quattro uomini di colore, Ali e suo padre, guardavano.
"Sì, è così, vediamo che la carne di culo oscilla."

"OK, allarga quelle gambe e tocca il pavimento."
“Fai oscillare quelle piccole tette di puttana avanti e indietro.

“Alzati e alza una gamba
sopra la tua testa”. OH Sì, è carino, davvero agile.

"Puttana, puoi fare una verticale?"
Kelsey andò facilmente in verticale come aveva imparato a fare le cheerleader.
"Wow, che bello, guarda quelle tette adolescenti appese a testa in giù."

"Dividi quelle gambe, vuole vedere un po' di più di quella figa."
Due ragazzi hanno afferrato ciascuna caviglia mentre
Darnell le strofinò tra le gambe e le diede un paio di schiaffi leggeri.
"Ora è dolce."

Hanno deluso Kelsey.
"Ok cagna, ora vogliamo vederti Twerk."

"Papà, smettila, non farmi fare questo."
"Puttana, è quello che farai al club."
"Farai Twerking proprio come quella troia bianca di Miley."

"Papà, non voglio twerkare nel loro club."

Ali avvicinò molto la sua faccia a Kelsey. "Fai questo cazzo o ti butto giù."

Darnell mise le mani sui fianchi di Kelsey. "Grind that ASS Bitch."
Kelsey non aveva altra scelta che iniziare a ballare.
"Su e giù, avanti e indietro." "Mantieni quel culo in movimento."
"Ecco fatto, ora torna nel mio inguine, muovi quel culo su e giù sul mio cazzo."
"Senti il ​​mio cazzo nero, strofinaci sopra il tuo culo bianco da puttana."
"Puttana, pensa al mio cazzo nero che ti riempie la fica."

"Ok troia, apri la bocca, tira fuori la lingua come se stessi succhiando il mio cazzo nero."
"Mantieni quel culo in movimento."
"Continua a twerkare puttana."
Nuda, Kelsey twerk davanti ai quattro uomini, suo padre e Ali.

Cominciarono tutti a ballare intorno a Kelsey.
Ognuno dei quattro, a turno, macinava l'inguine nel culo di Kelsey.
Sullo sfondo, gli occhi di Maurice e Ali si incontrarono. Sorrisero con uno sguardo d'intesa.



Darian guardò Bob. "Penso che possiamo fare un accordo".
Darian tirò fuori un panino e ne tolse un po' a Bob.
“Pensavo che avremmo potuto fare una vendita a titolo definitivo. " ribatté Bob.
"Dopo un paio di settimane, dobbiamo vedere che le cose funzionano".
Bob era un po' deluso ma ha preso i contanti.
"Ok, due settimane."
Maurice porse ad Ali un foglietto mentre Bob parlava con Darian.
Ali si passò la lingua sulle labbra mentre Maurice sorrideva.



Kelsey afferrò suo padre, facendosi cadere in ginocchio aggrappandosi
la gamba di suo padre. “Papà, non farmi andare. Per favore papà. Papà, per favore.

Continua.

Storie simili

Signor Malcom

Lo so disse Samantha al telefono mentre entrava in casa della signora Parker. Samantha è una badante di ventiquattro anni per un uomo di sessanta anni di nome Daniel, che vive con la sua unica figlia all'interno della sua casa con due camere da letto. Ora Daniel può ancora camminare e parlare, ma ha iniziato a perdere la memoria da quando sua moglie è morta tre anni all'età di cinquantasette anni a causa di un tumore al cervello. Il signor Malcolm non era più stato lo stesso da quando era morta. Quindi, Malcolm, la figlia paga a Samantha dieci dollari l'ora...

346 I più visti

Likes 0

La ragazza del maestro

Raggiunge il cielo, i polsi abbracciati nella presa di stretti vincoli mentre sta in piedi, i piedi divaricati, ancorata al pavimento da vincoli simili. Intorno al suo collo giace la fascia tesa di un bavaglio che le interrompe la voce e un'altra fascia che tiene una benda sugli occhi dei suoi bellissimi occhi morbidi. È legata a 4 anelli, due avvitati nel pavimento, affondati nelle pesanti assi, mentre l'altra coppia è saldamente avvitata alle pesanti travi del tetto del soffitto. La luce tremolante delle candele la circonda e la dolce aria della notte estiva aleggia sulla sua nudità. Rabbrividisce in attesa...

473 I più visti

Likes 0

La prima notte in cui ha provato l'anale

Ti sei fatto entrare con il mazzo di chiavi che ti ho dato un paio di mesi fa. Li butti sul tavolo, insieme alla tua borsa, cercando di stare zitto. Non sei sicuro se sto dormendo o meno. Lasci tutti i tuoi vestiti sporchi vicino alla lavatrice e sfrecci oltre la camera da letto, nudo, in bagno. Ti ammiri allo specchio pensando anche se coperto dalla sporcizia della giornata, i tuoi capelli sono in disordine, ti senti sexy. I tuoi seni sono vivaci, con adorabili capezzoli nella posizione giusta che darebbero a un coniglietto di playboy una corsa per i loro...

218 I più visti

Likes 0

Studente schiavo_(0)

Mi chiamo John Smith. Ho 32 anni, capelli castani, alto circa 5 piedi e 8 pollici e ho un cazzo di 15 pollici. Insegno matematica al decimo anno. Amo il mio lavoro per via di tutti gli adolescenti sexy che vedo. Ce n'è una in particolare di nome Katie che si veste sempre come una troia. Camicie attillate senza reggiseni e minigonne. Lei ha 16 anni. Venerdì, dopo un esame di matematica, l'ultima lezione della giornata, si è avvicinata a me dopo che tutti gli studenti erano usciti. Indossava una canotta bianca e una minigonna piuttosto corta. Sig. Smith, ho bisogno...

607 I più visti

Likes 0

Mutandine [Capitolo 1]

Questa storia è stata originariamente scritta da scotsmitch2001 per me e ho preso la sua idea di base e l'ho modificata e ampliata in questa storia qui. --------------------------------------------------- --------------------------------------------------- ---------------- le mutandine Capitolo 1: Delimma di Nick (Nick si avventura nella stanza di Jaclyn) Nick si sdraiò sul letto e sospirò. Quando Monica ha detto che avrebbe avuto solo 10 minuti per rinfrescarsi, sapeva che sarebbe stato più lungo. Gli aveva chiesto di venire a prenderla in modo che potessero uscire a pranzo. Certo, non era ancora pronta, doveva rinfrescarsi. Si guardò intorno nella stanza, deliziato da quanto fosse femminile. Da...

594 I più visti

Likes 0

Il mio primo seminario

Il mio primo seminario! Ho lavorato per un'azienda che, come parte della loro formazione manageriale, spesso inviava manager e vicedirettori a seminari di 4 o 5 giorni, di solito da qualche parte vicino al nostro ufficio distrettuale. Il mio primo seminario si chiamava Leadership situazionale e dovevo stare con un altro manager maschio di un altro ufficio. Dan ed io ci conoscevamo da circa un anno, quindi abbiamo deciso di stare insieme. Non sapevamo chi altro avrebbe partecipato alla conferenza, ma entrambi non vedevamo l'ora di divertirci, poiché molti altri manager ci avevano raccontato delle loro imprese in altri seminari. Siamo...

574 I più visti

Likes 0

Le avventure di Jenny e Tory Capitolo. 2

**Avviso finale! Se non ti piacciono gli sport acquatici o la pipì, NON LEGGERE OLTRE! Jenny afferrò la mano di Tory, ridacchiò e la condusse un po' più su lungo il sentiero verso un'area appartata dove Tory poteva fare i suoi affari. Mentre Tory si abbassava lo slip del bikini, Jenny si voltò, ma non prima di aver intravisto il bellissimo cazzo di nove pollici di Tory. Ha immaginato di avvolgere le sue labbra succose attorno a quel meraviglioso cazzo da ragazza e ha sentito il fondo del bikini diventare di nuovo cremoso. Tory lasciò che il suo flusso scorresse e...

522 I più visti

Likes 0

Tenero amore II

Introduzione: Per comprendere e apprezzare appieno questa storia, leggere la Parte I di Tender Love. Mi dispiace che ci sia voluto così tanto tempo per la parte 2, mio ​​padre è morto e io ero distratto. La giovane donna latina giaceva sopra la mia forma nuda con il mio cazzo duro come una roccia ancora incastrato tra le labbra della sua figa, come se fossi un dildo umano per il suo piacere. Potevo sentire i suoi caldi succhi d'amore che cominciavano a raffreddarsi mentre gocciolava dai lati delle mie cosce. Si è riposata dal potente climax che aveva appena sperimentato strofinando...

509 I più visti

Likes 0

Demogirl

La ragazza della dimostrazione Avevo 17 anni, vivevo in un monolocale a Londra. Non è stato così avventuroso: la banca per cui lavoravo ha trovato il monolocale e ha pagato il mio deposito in anticipo. Era un buon stile di vita se eri pronto a sopportare l'alloggio e ad apprezzare la posizione. Vivevo a Bayswater, lavoravo nel West End e giocavo a rugby a RIchmond per il London Welsh ogni fine settimana. Quel sabato particolare io e il mio amico stavamo andando da Richmond a un pub in Grays Inn Road per qualche pinta. Era uno di quei pub intorno al...

481 I più visti

Likes 0

Festa del 4 luglio

NOTA: per coloro che non vivono in America ho aggiunto un grafico di conversione della storia alla fine. +++++ Festa del 4 luglio Mia moglie ed io abbiamo deciso di organizzare una festa in famiglia Il 4 luglio nella nostra fattoria. Abbiamo diverse centinaia di acri di terra e possiamo fare qualsiasi cosa vogliamo. Era stato pianificato con diversi mesi di anticipo in modo da avere tutto il tempo per preparare un campo negli ultimi quaranta per tenere la festa. Poiché il quarto era di mercoledì quest'anno, abbiamo invitato tutti quelli che conoscevamo a trascorrere l'intera settimana e anche entrambi i...

483 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.