Esperienza a tre in un college imbarazzante

627Report
Esperienza a tre in un college imbarazzante

C'è questa ragazza nel mio corso di chimica organica che si chiama Courtney. Le sue gambe sono muscolose, i suoi seni sono circa un 36D se i miei occhi dicono la verità, ed è alta circa 5 piedi e 6. I suoi capelli sono biondi e i suoi occhi sono verdi. Le piace indossare abiti larghi e comodi, ma nei giorni in cui cerca di rendere felice il suo ragazzo, indossa un top attillato. Le ho parlato un po' in classe, del suo fidanzato. Si chiama Charlie ed è abbastanza carino per un ragazzo. La prima volta che ho parlato con Courtney aveva un'aria triste e indossava una maglietta attillata con un reggiseno push-up. A giudicare dagli incontri passati, potrei dire che ha litigato con il suo ragazzo.

"Ehi, ti chiami Courtney, vero?" Le ho chiesto.

"Sì" disse senza entusiasmo.

“Sono Stefania. Non ho potuto fare a meno di notare che sembri sconvolto. Qual è il problema?"

Courtney ha risposto "Beh, in realtà non è niente... solo... penso che il mio ragazzo abbia una cotta per un'altra ragazza e sto diventando un po' gelosa... odio indossare questi vestiti attillati che mi fanno sembrare troia, ma devo attirare la sua attenzione in qualche modo .”

“Beh, stai benissimo, e non troppo troia. È fortunato ad averti e se sapesse cos'è meglio, terrebbe gli occhi sul premio... te" risposi.

Lei sorrise e mi ringraziò. Potrei dire che era molto più felice che io dicessi qualcosa. Da allora ci siamo seduti uno accanto all'altro in chimica organica. Siamo diventati buoni amici e messaggiamo di tanto in tanto, di solito sui compiti o domande sulla classe. Oh, nel caso ti stavi chiedendo, mi ha fatto sapere che il suo ragazzo non è riuscito a distogliere lo sguardo da lei quel primo giorno. Nemmeno io.

Ieri ho capito che stava succedendo qualcosa. Sono entrato nella nostra aula e ho notato che Courtney aveva i capelli arricciati e una buona dose di trucco. Aveva un rossetto rosso scuro e indossava un top corto rosso troppo stretto per il suo petto. Inoltre, potevo dire che i suoi seni erano uniti più che mai. La gonna che indossava era attillata in alto e le fasciava appena sotto i fianchi. Potevo vedere una leggera linea a "V" sul suo basso ventre, potevo dire che era in forma. Era una gonna corta blu che le fioriva intorno a metà coscia. Quando mi sono seduto potevo sentire la mia fica gonfiarsi alla vista di lei.

"Charlie?" Ho detto.

"Sì." Courteney ha risposto.

"Cos'è successo questa volta?" Ho chiesto.

“L'ho beccato a baciare un'altra ragazza alla festa di Pike la scorsa notte... non posso credere che vada anche a quelli. Perché non posso essere abbastanza bravo per lui? lei chiese.

"Tesoro, guardami." Ho detto. “Qualsiasi ragazzo sarebbe fortunato ad averti. Hai un corpo da urlo e un bel viso. Ti troveremo un ragazzo migliore.

"Grazie Steph, voglio davvero solo trovare un bravo ragazzo che mi voglia solo per quello che sono."

Dopo la lezione mi chiede di studiare con lei nella sua stanza, cosa che facciamo abbastanza spesso. Una volta che siamo arrivati ​​nella sua stanza, ha posato le sue cose e si è seduta sul letto. Mi sono seduto accanto a lei e ho iniziato a grattarle la schiena. Potrei dire che ci sarebbe voluto un po' prima che iniziassimo a studiare. Comincia a piangere un po' e io metto le braccia sotto i suoi seni e la abbraccio. Lei non ci pensa ma la mia figa inizia a bagnarsi parecchio. La guardo negli occhi e la bacio sulle labbra. Ho chiuso gli occhi per il bacio ma penso che lei abbia tenuto i suoi aperti. Mi chiede "Cosa stai facendo?"

La bacio ancora una volta, questa volta lo tengo un po' più a lungo. Mi guarda profondamente negli occhi, incerta sulle emozioni che sta provando. La bacio ancora una volta e questa volta spingo la mia lingua nella sua bocca. Lei la prende bene e inizia a ricambiare il bacio. Avvolge le sue mani intorno a me e mi abbraccia mentre ci baciamo. Le salgo sopra e comincio a stringerle i seni. Sono così vincolati dal suo reggiseno push-up stretto che sono difficili da spostare. La mia piccola mano riesce a malapena ad afferrare le sue enormi tette. Le tolgo il crop top e le slaccio il reggiseno. Lo tolgo e le sue tette si allargano. I suoi capezzoli sono piccoli e duri. Ora è sotto di me con addosso solo la gonna.

Comincio a succhiarle i seni e lei tiene le mani sulla mia vita magra. Fa una faccia strana e dice "Steph non lo so" e mi spinge via dolcemente. Tolgo le mani dai suoi seni e le metto sulle sue gambe. Le infilo una mano sotto la gonna e le massaggio il clitoride. Geme sommessamente e posso dire che le piace il piacere che le sto dando. Le tolgo il perizoma e comincio a toccarla dolcemente. Mi chiede di togliermi la maglietta, quindi lo faccio. Indosso pantaloncini di jeans corti e un reggiseno rosso. Mi slaccia facilmente il reggiseno. I miei seni si rilassano. A molte persone il mio seno sembra grande. Ho ricevuto complimenti da molti ragazzi per le loro dimensioni, ma rispetto a lei sono minuscoli. Mi sdraio sopra di lei e premo le mie tette contro le sue. La bacio sulle labbra e le nostre gambe si aggrovigliano.

Mi sdraio accanto a lei e la prendo sopra di me. Lei è molto più forte di me e mi unisce le mani dietro la testa. Le sue tette si muovono lentamente su e giù mentre si china dolcemente sul mio viso. Lascia cadere il suo capezzolo destro nella mia bocca e comincio a succhiarlo. Comincia lentamente a muovere il culo sul mio corpo finché non si siede sulla mia faccia. Comincio a leccarle la figa e il suo sapore è forte e buono. È molto bagnata, la mia faccia è un disastro. Si gira, ancora seduta sulla mia faccia. Mi allarga le gambe con le mani. È molto difficile per me respirare, ma questo è esattamente quello che volevo. Posso sentire i suoi seni spingere contro il mio basso ventre mentre inizia a leccarmi la figa. Non ha mai assaggiato una donna prima e indietreggia dopo un assaggio. Torna indietro per un secondo tentativo e sembra essere in grado di gestirlo. Proprio mentre inizia a gemere e si avvicina all'orgasmo, Charlie bussa alla porta.

"Ehi Courtney, mi dispiace davvero per ieri sera, è venuta da me ed ero un po' ubriaca... per favore fammi entrare."

Si alza dal letto e mi guarda, mormorando "Cosa devo fare ?!" Sento la maniglia della porta che inizia a oscillare così mi getto sotto le coperte e lei si nasconde dietro la porta. Charlie vede una piccola parte di Courtney e vede che indossa solo una gonna. "Woah Court..." dice Charlie mentre chiude la porta e afferra Courtney. Comincia a baciarla e a toccarle il culo. Le fa scivolare la gonna fino in fondo e si toglie rapidamente tutti i vestiti. Tira indietro le coperte e la invita a entrare. Con sua sorpresa eccomi lì. Completamente nuda sotto le coperte. Si alza dal letto con il cazzo eretto. Non sono sicuro di quanto sia lungo ma sembra lungo. Non ho mai visto un cazzo di persona prima d'ora. Prima che potesse dire qualcosa, Courtney dice "Stavamo solo scherzando... niente di serio, lo prometto."

Charlie risponde: "Tu... e lei?" ci guarda entrambi e afferra di nuovo Courtney. Me la lancia addosso e fa un po' male. Courtney è sopra di me e le sue tette sono proprio sopra la mia testa. Lei è in ginocchio e il suo culo è fuori solo aspettando che succeda qualcosa. Charlie sale sul letto e si infila dentro di lei. Lui entra fino in fondo e lei geme. Afferro il viso di Courtney e comincio a baciarla mentre lei rilassa il corpo e i nostri seni si uniscono. Riesco a schiaffeggiare il corpo di Charlie contro quello di Courtney, il suo corpo si muove intensamente sopra il mio. Sento una strana spinta nel mio corpo e realizzo che il cazzo di Charlie mi sta entrando. Mi allontano ma lui mi tira più vicino. Il suo cazzo mi fa molto male, sono troppo piccolo e c'è circa mezzo pollice del suo cazzo che non entra dentro di me. Comincia a scoparmi velocemente e i miei seni rimbalzano avanti e indietro. Non posso fare a meno di lamentarmi. Courtney si risistema e si siede di nuovo sulla mia faccia. Comincio a perdere il controllo di ciò che sta accadendo, quindi sto al gioco. Le lecco la figa mentre i suoi fluidi mi cadono sulla faccia. Mi afferra le tette e le stringe più forte che può. Fa molto male ma dopo qualche secondo sento un urlo e Courtney mi schizza su tutto il viso. Non ho mai assaggiato niente di così buono.

Charlie sembra essere vicino all'orgasmo e mi esce. Si sdraia sul letto e mi spinge con forza sopra di lui. Mi siedo sul suo cazzo e faccio una smorfia di dolore mentre colpisce la parete posteriore della mia figa. Courtney si siede sull'addome di Charlie e mi guarda. Lei mi afferra le tette e io le sue. Cominciamo a baciarci mentre cavalco il grosso cazzo di Charlie. Lo sento pulsare dentro di me. Ho sentito la sensazione di fare pipì, non l'avevo mai provato mentre facevo sesso prima. Spiego cosa sta succedendo e salto giù da Charlie. Courtney mi afferra da dietro e mi spinge contro il letto. Mi chino e lei affonda la lingua nella mia figa bagnata. La sensazione aumenta e aumenta fino a quando non le schizzo su tutto il viso. Il mio corpo trema e la mia figa trema. Quella era la migliore sensazione che avessi mai provato. Cado in ginocchio accanto a Courtney. Pensavo fosse finita ma Charlie è scivolato giù dal letto e ha infilato il suo cazzo nella bocca di Courtney. Gli stringe la tetta sinistra e gli mette la mano destra sul cazzo. Sembra sapere come succhiare un bel cazzo. Guardo i suoi capelli muoversi avanti e indietro mentre gli succhia il cazzo. Lei inizia a soffocare e lui si tira fuori da lei. Pensando velocemente sputo tra le mie grosse tette e afferro il suo cazzo. Me lo metto tra le tette e mi muovo su e giù il più velocemente possibile. Mi fa una pazzia sulle tette e geme di piacere. Le mie tette sono coperte dal suo sperma e non so cosa fare. Courtney viene da me e mi afferra le tette e inizia a leccare via la sborra. Dopo che mi ha ripulito, Courtney e io ci siamo sdraiati nel suo letto. Charlie si alza per andare in bagno mentre ci rilassiamo. Chiudo gli occhi, appoggiando la testa sulle grosse tette di Courtney. Mi addormento dolcemente al battito del suo cuore prima di dovermi preoccupare del prossimo giorno di scuola.

Storie simili

Vita da college

Vita da college Il mio primo anno di college, sono andato via. A circa un'ora e mezza di auto da casa. Abbastanza lontano perché i miei genitori non venissero a darmi fastidio tutto il tempo, ma abbastanza vicino da poter tornare a casa ogni volta che volevo. Frequentavo le lezioni di base come fanno tutte le matricole. Conoscevo solo una persona prima di andare al college. Rob era il mio migliore amico al liceo e facevamo quasi tutto insieme. Entrambi siamo andati allo stesso college per insegnare. Abbiamo pensato che sarebbe stato facile entrare e divertente scherzare con i bambini a...

524 I più visti

Likes 0

Nuovo coinquilino 5

Sono passate un paio di settimane dall'incidente e i miei lividi sono quasi scomparsi e le mie costole non mi fanno più male, quindi posso tornare al club minx e ricominciare a lavorare. Non vedevo davvero l'ora di lavorare di nuovo, ma i ragazzi l'hanno preso per diventare le mie nuove guardie del corpo e seguirmi ovunque. Davvero Paul, stai controllando se il mio cibo era avvelenato dico alzando gli occhi al cielo per il suo tentativo fallito di salvarmi la vita. Mi preparai una nuova ciotola di cereali e vagai per l'appartamento pensando a qualcosa da fare. Nate entrò in...

470 I più visti

Likes 0

Il voto segreto della cheerleader - #9

Il voto segreto della cheerleader - #9 Zane rifletté sugli eventi accaduti la sera prima. Bella si era finalmente arresa a lui. Aveva pensato che sarebbe stata in grado di fare sesso con lui e ottenere tutto ciò che voleva. Invece, si era arresa a lui totalmente. Ancora più importante, si era arresa a lui registrando tutto, quindi ora era essenzialmente la sua schiava. Il suo animale domestico. Il suo giocattolo, con cui giocare come voleva. Come risultato di quella resa, divenne anche proprietà del resto della squadra. Zane l'aveva portata dagli anziani per convincerli tutti a votare per lei come...

385 I più visti

Likes 0

La mente di Marissa

Marissa ha sempre ottenuto ciò che voleva, in tutto. Scuola, casa, ragazzi, i ragazzi di Melissa... qualunque cosa tu dica, probabilmente ce l'aveva. Le ragazze erano gemelle. Marissa però è nata diversamente. Aveva il potere di controllare le menti e Melissa non lo sapeva. La mamma della ragazza non lo sapeva. Solo Marissa lo sapeva. E ora, dato che entrambe le ragazze erano all'ultimo anno del liceo, Melissa aveva qualcosa che Marissa aveva SEMPRE desiderato, il capitano della squadra di football come suo ragazzo, con tutti gli altri ragazzi che sbavavano dietro di lei. Questa era l'ultima settimana di scuola e...

305 I più visti

Likes 0

Uno scherzo del destino

Uno scherzo del destino È divertente come, in un istante, l’intera programmazione possa essere spostata. Date le giuste circostanze, tutto ciò in cui hai sempre creduto, tutto ciò per cui hai combattuto, temuto e a cui hai resistito può essere distorto e trasformato nella cosa che desideri di più. Questo è stato il caso di Taja Crawford, che ha intrapreso un viaggio spaventoso che l’avrebbe lasciata senza fiato, soddisfatta in modi che non sapeva esistessero e desiderando molto di più. Tutto è iniziato in modo abbastanza innocente, quando Taja è arrivata a casa tardi una sera dopo aver fatto la spesa...

277 I più visti

Likes 0

La storia di pesche e piselli dolci, parte 5

Neiladri Sinha Jr. :- Erano le 16 quando mi svegliai. La mia Bella Addormentata era così carina che non volevo svegliarlo. Inoltre, avevo dei preparativi da fare e Peaches stava dormendo per sempre. L'ho sollevato delicatamente dal petto e l'ho adagiato su un deewan. Il mantra della mia vita è stato uno: vivi la tua giovane vita al massimo e mi sarei preparato per questo. Ho preso il portafoglio e le chiavi della macchina per andare a fare la spesa per stasera, ma poi mi sono fermata sulla mia strada. L'ombra apparsa nella corsia dell'ospedale. Non potevo lasciare Peaches da sola...

192 I più visti

Likes 0

Mutandine [Capitolo 1]

Questa storia è stata originariamente scritta da scotsmitch2001 per me e ho preso la sua idea di base e l'ho modificata e ampliata in questa storia qui. --------------------------------------------------- --------------------------------------------------- ---------------- le mutandine Capitolo 1: Delimma di Nick (Nick si avventura nella stanza di Jaclyn) Nick si sdraiò sul letto e sospirò. Quando Monica ha detto che avrebbe avuto solo 10 minuti per rinfrescarsi, sapeva che sarebbe stato più lungo. Gli aveva chiesto di venire a prenderla in modo che potessero uscire a pranzo. Certo, non era ancora pronta, doveva rinfrescarsi. Si guardò intorno nella stanza, deliziato da quanto fosse femminile. Da...

1.4K I più visti

Likes 0

Demogirl

La ragazza della dimostrazione Avevo 17 anni, vivevo in un monolocale a Londra. Non è stato così avventuroso: la banca per cui lavoravo ha trovato il monolocale e ha pagato il mio deposito in anticipo. Era un buon stile di vita se eri pronto a sopportare l'alloggio e ad apprezzare la posizione. Vivevo a Bayswater, lavoravo nel West End e giocavo a rugby a RIchmond per il London Welsh ogni fine settimana. Quel sabato particolare io e il mio amico stavamo andando da Richmond a un pub in Grays Inn Road per qualche pinta. Era uno di quei pub intorno al...

1.3K I più visti

Likes 0

La ragazza con il tatuaggio del lupo_(0)

Mi feci rapidamente strada tra la folla di altri studenti mentre mi dirigevo verso il mio armadietto. Questa è stata una delle quattro volte che ho potuto fare nel mio armadietto prima della lezione successiva e non vedevo l'ora di liberarmi del carico di libri che stavo facendo i bagagli nei corridoi. All'improvviso ora è apparsa la folla del mio amico Jeremy, proprio quando ho iniziato a lavorare la serratura a combinazione del mio armadietto. Jeremy ed io eravamo amici dalla quarta elementare. Ci siamo allontanati l'uno dall'altro per un po' alle medie quando Jeremy si è unito alla squadra di...

1.6K I più visti

Likes 0

La ragazza del maestro

Raggiunge il cielo, i polsi abbracciati nella presa di stretti vincoli mentre sta in piedi, i piedi divaricati, ancorata al pavimento da vincoli simili. Intorno al suo collo giace la fascia tesa di un bavaglio che le interrompe la voce e un'altra fascia che tiene una benda sugli occhi dei suoi bellissimi occhi morbidi. È legata a 4 anelli, due avvitati nel pavimento, affondati nelle pesanti assi, mentre l'altra coppia è saldamente avvitata alle pesanti travi del tetto del soffitto. La luce tremolante delle candele la circonda e la dolce aria della notte estiva aleggia sulla sua nudità. Rabbrividisce in attesa...

1.4K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.