Esperienza a tre in un college imbarazzante

849Report
Esperienza a tre in un college imbarazzante

C'è questa ragazza nel mio corso di chimica organica che si chiama Courtney. Le sue gambe sono muscolose, i suoi seni sono circa un 36D se i miei occhi dicono la verità, ed è alta circa 5 piedi e 6. I suoi capelli sono biondi e i suoi occhi sono verdi. Le piace indossare abiti larghi e comodi, ma nei giorni in cui cerca di rendere felice il suo ragazzo, indossa un top attillato. Le ho parlato un po' in classe, del suo fidanzato. Si chiama Charlie ed è abbastanza carino per un ragazzo. La prima volta che ho parlato con Courtney aveva un'aria triste e indossava una maglietta attillata con un reggiseno push-up. A giudicare dagli incontri passati, potrei dire che ha litigato con il suo ragazzo.

"Ehi, ti chiami Courtney, vero?" Le ho chiesto.

"Sì" disse senza entusiasmo.

“Sono Stefania. Non ho potuto fare a meno di notare che sembri sconvolto. Qual è il problema?"

Courtney ha risposto "Beh, in realtà non è niente... solo... penso che il mio ragazzo abbia una cotta per un'altra ragazza e sto diventando un po' gelosa... odio indossare questi vestiti attillati che mi fanno sembrare troia, ma devo attirare la sua attenzione in qualche modo .”

“Beh, stai benissimo, e non troppo troia. È fortunato ad averti e se sapesse cos'è meglio, terrebbe gli occhi sul premio... te" risposi.

Lei sorrise e mi ringraziò. Potrei dire che era molto più felice che io dicessi qualcosa. Da allora ci siamo seduti uno accanto all'altro in chimica organica. Siamo diventati buoni amici e messaggiamo di tanto in tanto, di solito sui compiti o domande sulla classe. Oh, nel caso ti stavi chiedendo, mi ha fatto sapere che il suo ragazzo non è riuscito a distogliere lo sguardo da lei quel primo giorno. Nemmeno io.

Ieri ho capito che stava succedendo qualcosa. Sono entrato nella nostra aula e ho notato che Courtney aveva i capelli arricciati e una buona dose di trucco. Aveva un rossetto rosso scuro e indossava un top corto rosso troppo stretto per il suo petto. Inoltre, potevo dire che i suoi seni erano uniti più che mai. La gonna che indossava era attillata in alto e le fasciava appena sotto i fianchi. Potevo vedere una leggera linea a "V" sul suo basso ventre, potevo dire che era in forma. Era una gonna corta blu che le fioriva intorno a metà coscia. Quando mi sono seduto potevo sentire la mia fica gonfiarsi alla vista di lei.

"Charlie?" Ho detto.

"Sì." Courteney ha risposto.

"Cos'è successo questa volta?" Ho chiesto.

“L'ho beccato a baciare un'altra ragazza alla festa di Pike la scorsa notte... non posso credere che vada anche a quelli. Perché non posso essere abbastanza bravo per lui? lei chiese.

"Tesoro, guardami." Ho detto. “Qualsiasi ragazzo sarebbe fortunato ad averti. Hai un corpo da urlo e un bel viso. Ti troveremo un ragazzo migliore.

"Grazie Steph, voglio davvero solo trovare un bravo ragazzo che mi voglia solo per quello che sono."

Dopo la lezione mi chiede di studiare con lei nella sua stanza, cosa che facciamo abbastanza spesso. Una volta che siamo arrivati ​​nella sua stanza, ha posato le sue cose e si è seduta sul letto. Mi sono seduto accanto a lei e ho iniziato a grattarle la schiena. Potrei dire che ci sarebbe voluto un po' prima che iniziassimo a studiare. Comincia a piangere un po' e io metto le braccia sotto i suoi seni e la abbraccio. Lei non ci pensa ma la mia figa inizia a bagnarsi parecchio. La guardo negli occhi e la bacio sulle labbra. Ho chiuso gli occhi per il bacio ma penso che lei abbia tenuto i suoi aperti. Mi chiede "Cosa stai facendo?"

La bacio ancora una volta, questa volta lo tengo un po' più a lungo. Mi guarda profondamente negli occhi, incerta sulle emozioni che sta provando. La bacio ancora una volta e questa volta spingo la mia lingua nella sua bocca. Lei la prende bene e inizia a ricambiare il bacio. Avvolge le sue mani intorno a me e mi abbraccia mentre ci baciamo. Le salgo sopra e comincio a stringerle i seni. Sono così vincolati dal suo reggiseno push-up stretto che sono difficili da spostare. La mia piccola mano riesce a malapena ad afferrare le sue enormi tette. Le tolgo il crop top e le slaccio il reggiseno. Lo tolgo e le sue tette si allargano. I suoi capezzoli sono piccoli e duri. Ora è sotto di me con addosso solo la gonna.

Comincio a succhiarle i seni e lei tiene le mani sulla mia vita magra. Fa una faccia strana e dice "Steph non lo so" e mi spinge via dolcemente. Tolgo le mani dai suoi seni e le metto sulle sue gambe. Le infilo una mano sotto la gonna e le massaggio il clitoride. Geme sommessamente e posso dire che le piace il piacere che le sto dando. Le tolgo il perizoma e comincio a toccarla dolcemente. Mi chiede di togliermi la maglietta, quindi lo faccio. Indosso pantaloncini di jeans corti e un reggiseno rosso. Mi slaccia facilmente il reggiseno. I miei seni si rilassano. A molte persone il mio seno sembra grande. Ho ricevuto complimenti da molti ragazzi per le loro dimensioni, ma rispetto a lei sono minuscoli. Mi sdraio sopra di lei e premo le mie tette contro le sue. La bacio sulle labbra e le nostre gambe si aggrovigliano.

Mi sdraio accanto a lei e la prendo sopra di me. Lei è molto più forte di me e mi unisce le mani dietro la testa. Le sue tette si muovono lentamente su e giù mentre si china dolcemente sul mio viso. Lascia cadere il suo capezzolo destro nella mia bocca e comincio a succhiarlo. Comincia lentamente a muovere il culo sul mio corpo finché non si siede sulla mia faccia. Comincio a leccarle la figa e il suo sapore è forte e buono. È molto bagnata, la mia faccia è un disastro. Si gira, ancora seduta sulla mia faccia. Mi allarga le gambe con le mani. È molto difficile per me respirare, ma questo è esattamente quello che volevo. Posso sentire i suoi seni spingere contro il mio basso ventre mentre inizia a leccarmi la figa. Non ha mai assaggiato una donna prima e indietreggia dopo un assaggio. Torna indietro per un secondo tentativo e sembra essere in grado di gestirlo. Proprio mentre inizia a gemere e si avvicina all'orgasmo, Charlie bussa alla porta.

"Ehi Courtney, mi dispiace davvero per ieri sera, è venuta da me ed ero un po' ubriaca... per favore fammi entrare."

Si alza dal letto e mi guarda, mormorando "Cosa devo fare ?!" Sento la maniglia della porta che inizia a oscillare così mi getto sotto le coperte e lei si nasconde dietro la porta. Charlie vede una piccola parte di Courtney e vede che indossa solo una gonna. "Woah Court..." dice Charlie mentre chiude la porta e afferra Courtney. Comincia a baciarla e a toccarle il culo. Le fa scivolare la gonna fino in fondo e si toglie rapidamente tutti i vestiti. Tira indietro le coperte e la invita a entrare. Con sua sorpresa eccomi lì. Completamente nuda sotto le coperte. Si alza dal letto con il cazzo eretto. Non sono sicuro di quanto sia lungo ma sembra lungo. Non ho mai visto un cazzo di persona prima d'ora. Prima che potesse dire qualcosa, Courtney dice "Stavamo solo scherzando... niente di serio, lo prometto."

Charlie risponde: "Tu... e lei?" ci guarda entrambi e afferra di nuovo Courtney. Me la lancia addosso e fa un po' male. Courtney è sopra di me e le sue tette sono proprio sopra la mia testa. Lei è in ginocchio e il suo culo è fuori solo aspettando che succeda qualcosa. Charlie sale sul letto e si infila dentro di lei. Lui entra fino in fondo e lei geme. Afferro il viso di Courtney e comincio a baciarla mentre lei rilassa il corpo e i nostri seni si uniscono. Riesco a schiaffeggiare il corpo di Charlie contro quello di Courtney, il suo corpo si muove intensamente sopra il mio. Sento una strana spinta nel mio corpo e realizzo che il cazzo di Charlie mi sta entrando. Mi allontano ma lui mi tira più vicino. Il suo cazzo mi fa molto male, sono troppo piccolo e c'è circa mezzo pollice del suo cazzo che non entra dentro di me. Comincia a scoparmi velocemente e i miei seni rimbalzano avanti e indietro. Non posso fare a meno di lamentarmi. Courtney si risistema e si siede di nuovo sulla mia faccia. Comincio a perdere il controllo di ciò che sta accadendo, quindi sto al gioco. Le lecco la figa mentre i suoi fluidi mi cadono sulla faccia. Mi afferra le tette e le stringe più forte che può. Fa molto male ma dopo qualche secondo sento un urlo e Courtney mi schizza su tutto il viso. Non ho mai assaggiato niente di così buono.

Charlie sembra essere vicino all'orgasmo e mi esce. Si sdraia sul letto e mi spinge con forza sopra di lui. Mi siedo sul suo cazzo e faccio una smorfia di dolore mentre colpisce la parete posteriore della mia figa. Courtney si siede sull'addome di Charlie e mi guarda. Lei mi afferra le tette e io le sue. Cominciamo a baciarci mentre cavalco il grosso cazzo di Charlie. Lo sento pulsare dentro di me. Ho sentito la sensazione di fare pipì, non l'avevo mai provato mentre facevo sesso prima. Spiego cosa sta succedendo e salto giù da Charlie. Courtney mi afferra da dietro e mi spinge contro il letto. Mi chino e lei affonda la lingua nella mia figa bagnata. La sensazione aumenta e aumenta fino a quando non le schizzo su tutto il viso. Il mio corpo trema e la mia figa trema. Quella era la migliore sensazione che avessi mai provato. Cado in ginocchio accanto a Courtney. Pensavo fosse finita ma Charlie è scivolato giù dal letto e ha infilato il suo cazzo nella bocca di Courtney. Gli stringe la tetta sinistra e gli mette la mano destra sul cazzo. Sembra sapere come succhiare un bel cazzo. Guardo i suoi capelli muoversi avanti e indietro mentre gli succhia il cazzo. Lei inizia a soffocare e lui si tira fuori da lei. Pensando velocemente sputo tra le mie grosse tette e afferro il suo cazzo. Me lo metto tra le tette e mi muovo su e giù il più velocemente possibile. Mi fa una pazzia sulle tette e geme di piacere. Le mie tette sono coperte dal suo sperma e non so cosa fare. Courtney viene da me e mi afferra le tette e inizia a leccare via la sborra. Dopo che mi ha ripulito, Courtney e io ci siamo sdraiati nel suo letto. Charlie si alza per andare in bagno mentre ci rilassiamo. Chiudo gli occhi, appoggiando la testa sulle grosse tette di Courtney. Mi addormento dolcemente al battito del suo cuore prima di dovermi preoccupare del prossimo giorno di scuola.

Storie simili

Visitatore inatteso Parte quinta

VISITATORE INASPETTATO PARTE QUINTA Questo, il primo giorno di lavoro fuori casa, è stato sia movimentato che faticoso. Era stata una lunga giornata e sebbene io e Brett non vedessimo l'ora di metterci a letto insieme, eravamo entrambi così stanchi che ci siamo praticamente addormentati non appena le nostre teste hanno toccato i cuscini. Tuttavia, quello che deve essere stato un paio d'ore dopo, mi sono svegliato mentre andavo a girarmi sul lato sinistro, perché sono rotolato nel corpo nudo del mio compagno di letto. Era rivolto lontano da me e giaceva in una sorta di posizione semifetale con il suo...

916 I più visti

Likes 0

La mia ragazza Kay #2

La mia ragazza Kay #2 Mi chiamo Gus e vivo nel Texas centrale su una 500 AC. ranch con la mia ragazza Kay, immagino che siamo naturisti, siamo autosufficienti in quasi ogni cosa. Dobbiamo ancora uscire e prendere le cose per il ranch, il gas, la spesa. Ma soprattutto ci teniamo per noi stessi, abbiamo amici nelle periferie da cui ci siamo trasferiti e ci siamo divertiti molto con loro nei nostri giorni più giovani. Non ho pensato molto a loro fino alla settimana scorsa. Quando sono riuscito a catturare Kay e Tex rinchiusi culo a culo in giardino, e dopo...

908 I più visti

Likes 0

Il migliore amico di un fratello

Il migliore amico di un fratello Di DRMillennium: Dichiarazione di non responsabilità su taglio/incesto NC-17: Non ho creato e non possiedo alcun personaggio multimediale facilmente riconoscibile. Non ho alcun accordo, legale o di altro tipo, con i creatori o i proprietari. Questo è puramente per divertimento: non ho fatto, non cerco e non accetterò alcun profitto per questo. Questa storia non intende in alcun modo riflettere sulle vite o sugli stili di vita degli attori/attrici che originariamente interpretavano i personaggi. Non ho altro che affetto affettuoso e rispetto per loro, per avermi dato così tanto divertimento, e nessuna mancanza di rispetto...

654 I più visti

Likes 0

Ricatto scolastico 01

Giovedì: Grazie allo staff e agli studenti per esservi riuniti con un preavviso così breve. Ha detto il preside della mia scuola, il signor Jones. So che questa assemblea inaspettata ti sta facendo perdere tempo, quindi farò in fretta.. Il signor Jones ha convocato un'assemblea proprio un minuto fa. Nessuno nella mia classe, nemmeno io, sa di cosa si tratta. Non era previsto, è tutto quello che sappiamo. Chi sono? Mi chiamo Ian e frequento l'ultimo anno della Stanapolis High School. Sono di altezza media, capelli biondi, occhi verdi e non pratico nessuno sport, semplicemente non mi interessano mai. Invece investo...

676 I più visti

Likes 0

È successo in vacanza

È successo in vacanza. Mentre ero in macchina verso le montagne per le nostre vacanze in famiglia, i miei pensieri andavano a ciò che mi sarebbe mancato per la prossima settimana, vale a dire la mia ragazza o in altre parole a fare a meno del sesso per i prossimi 9 giorni. Quando sei adolescente (ho 16 anni) sai come vuol dire affrontare gli impulsi, quindi ti alleni molto e quando finalmente fai sesso, tutto ciò a cui pensi e non vedi l'ora è la prossima volta e nel mezzo Capendolo masterbate, diavolo devi farlo o senti che esploderai. Ecco il...

590 I più visti

Likes 0

Senza Dio e senza fede 2: capitolo 3

In un bosco oscuro e dimenticato, i goblin si precipitarono attraverso i cancelli distrutti del castello. Vix lasciò che tutti attaccassero davanti a lui. Doveva assicurarsi che nessun goblin codardo rimanesse indietro per lasciare che gli altri facessero il duro lavoro di combattere. Vix però si preoccupava poco. I goblin avevano aspettato un mese per prendere d'assalto l'ultima roccaforte dei signori dei goblin. Finito di pattugliare l'esterno del castello, Vix oltrepassò i cancelli, scavalcando il corpo di un goblin che aveva incontrato un pugnale alla gola. Sebbene i signori dei goblin chiamassero quel posto un castello, in realtà era solo un...

367 I più visti

Likes 0

CALCUTTA 1888

CALCUTTA. L'India è un paese bellissimo. Lo era di più quando la Compagnia delle Indie Orientali governava la sua costa su tutti e tre i lati. Allora ero un ragazzino, forse dieci o giù di lì. Calcutta era una città vivace ed era importante per il commercio. ora Calcutta è famigerata per i potenti monsoni. piove quasi ogni giorno a mezzogiorno. è stato un piovoso pomeriggio umido a Calcutta dove inizia la nostra storia. a causa delle piogge stavo dedicando gran parte del mio tempo a guardare fuori dalla finestra. piccole gocce di pioggia suonavano una musica insolita sul pendio di...

846 I più visti

Likes 0

House Slut 41: Cerimonie di chiusura

Quando Tegan si svegliò la mattina dopo si ritrovò a letto da sola. La scorsa notte Candy aveva dormito tra lei e Jackson, con James che apparentemente non faceva parte dei piani del pigiama party. Avevano dormito tutti nudi dopo essersi ripuliti e mentre Tegan si era per lo più tenuta per sé – esausta com'era – Candy si era rannicchiata contro di lei e Jackson si era accoccolata con lei, le sue mani palpavano i suoi grandi seni morbidi per tutta la notte. Avventurandosi rigidamente dalla camera da letto Tegan camminò nuda nella zona giorno per trovare Jackson in piedi...

691 I più visti

Likes 0

Foto di squadra 6: Alex

Team Foto 6 – Alex si vendica Ehi sorellina, cosa stai facendo? chiesi mentre camminavo davanti a lei. Mi sono accovacciato, inclinando il mio cazzo palpitante in modo che fosse proprio davanti ai suoi occhi, poi con pochi brevi colpi sono esploso. Lunghe e spesse corde del mio sperma schizzarono sul suo grazioso visino, continuai a pompare me stesso, mirando ai suoi occhi, naso, bocca e infine sui suoi capelli, cercando di ricoprirle tutto il viso. Che ne dici di un regalo, puttanella? Avevo lasciato la scuola presto per assicurarmi di tornare a casa prima di Lauren, dandomi il tempo di...

722 I più visti

Likes 0

Nascita del Ringtaker n. 1

Non chiedermi da dove viene tutto questo. Non lo so. Te lo direi se lo sapessi, ma non lo faccio. Forse ho incrociato un filo. Forse vengono secreti troppi o troppo pochi ormoni del tipo giusto. Forse è solo che c'è un buco nel mio carattere. Qualunque cosa sia, l'ho accettato molto tempo fa. Quando è iniziato, chiedi? Cavolo, dovrebbe essere circa un anno o due dopo la pubertà. L'ho colpito subito dopo il mio undicesimo compleanno. All’inizio è stato un processo lento e graduale. Quando arrivò il dodicesimo anno, tutto mi colpì come una tonnellata di mattoni e non ero...

637 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.