Fare da mentore a Brandon Capitolo 12

969Report
Fare da mentore a Brandon Capitolo 12

MENTRE BRANDON
Di Bob

Capitolo 12: Fantasie finalmente realizzate


Mentre scivolavo in un sonno profondo non potevo fare a meno di pensare a ciò di cui io e Bran avevamo parlato. Sapevo di avere più esperienza di Brandon nel campo del sesso, dato che ero la sua prima esperienza sessuale. Potrei anche dire che era piuttosto incuriosito da un'esperienza sessuale multipla. Credevo anche che sarebbe stato molto divertente, ma non volevo spingere troppo perché non volevo perdere l'amore della mia vita.

Stavo per addormentarmi quando ho sentito un rumore accanto al letto. Abbiamo davvero dimenticato di chiudere a chiave la porta --- ANCORA? Mentre mi giravo, vidi questa figura stagliata accanto a me. Anche al buio, potevo vedere che la figura accanto a me era un ragazzo, dato che era nudo ed era ovvio con il cazzo duro puntato contro la mia faccia, ma non potevo dire chi fosse.

Mentre mi giravo per trovare l'interruttore della lampada sul lato del letto, una mano afferrò la mia e mi fermò. Poi ha preso la mia mano e l'ha messa sul suo cazzo duro. Istintivamente l'ho avvolto con le dita e ho iniziato ad accarezzarlo molto lentamente. Anche se non riuscivo a vedere, potevo dirlo, dalla sensazione del
membro in mano che era molto familiare.

La consistenza, le dimensioni e il gusto mentre mi chinavo a leccare la testa, potevo dire che erano innegabilmente di Brandon. Non sapevo perché si fosse alzato dal letto e si fosse avvicinato al mio lato del letto, ma a questo punto non avrei fatto domande.

Ho preso questo splendido cazzo in fondo alla mia gola mentre la mia mano si muoveva sotto le sue palle per afferrarle e cullarle. Ho manipolato i suoi testicoli molto dolcemente mentre lavoravo febbrilmente sulla parte inferiore della sua testa. Conoscevo il mio amore abbastanza bene da rendermi conto che non sarebbe durato a lungo, mentre il pulsare delle vene del suo cazzo iniziava a gonfiarsi verso l'orgasmo. Oh, come volevo
lui per scaricare il suo succo d'uomo nella mia bocca.

All'improvviso sentii i suoi fianchi spingersi in avanti con forza e le sue palle, ancora nella mia mano, cominciarono a sollevarsi. Era questione di secondi prima che arrivasse e volevo assaporare ogni sua goccia.

"Ahhh," è tutto quello che ho sentito.

Con ciò, si verificò un'esplosione diversa da tutte quelle che avevo ricevuto da Brandon. È venuto con grande forza, schizzando la parte posteriore della mia gola con il suo sperma. Ho continuato a ingoiare e leccare i succhi che mi stava fornendo. E mentre ci addormentavamo avevo pensato che avrei dovuto farlo
aspetta fino a domani per goderti il ​​mio amante. Quando ha cominciato a rimpicciolirsi nella mia bocca, ha cominciato a parlare. "Oh, Bob, è stato meraviglioso. Grazie per avermi portato."

"Amore mio, niente avrebbe potuto essere una sorpresa migliore!"

"Sai, Bob," continuò, "spero che non ti sia dispiaciuto che lo facessi, ma il mistero era qualcosa che volevo avere, stanotte. Avrei potuto semplicemente girarmi, metterti il ​​mio cazzo in bocca e lasciare che mi fai schifo, ma è stato eccitante, specialmente dopo che mi hai raccontato del tuo sogno l'altra notte."

"Sì, lo è stato, e devo dire che è stato come rivivere quel sogno", gli confidai. "Ho pensato per un momento che fosse anche un altro sogno."

Brandon è caduto tra le mie braccia e mi ha sussurrato all'orecchio. Mi ha chiesto se volevo che ricambiasse il favore, ma gli ho detto che ero così stanca che non pensavo di riuscire ad alzarmi. Rise, ma si girò sopra di me, la sua schiena verso di me con le mie braccia intorno a lui, e alla fine ci addormentammo. Devo ammettere che mi sarebbe piaciuto che mi prosciugasse, ma gli stavo dicendo la verità sull'essere troppo stanco.

Ci siamo svegliati, tardi come al solito! Brandon e io ci affrettammo a fare una doccia, vestirci e fare colazione prima dell'inizio delle lezioni. Abbiamo avuto una settimana di lezioni prima della pausa del Ringraziamento. Entrambi abbiamo dovuto prendere accordi per tornare a casa, incontrare le rispettive famiglie e goderci un po' di tempo insieme.

La giornata è passata molto velocemente, con tutti che ora sapevano che io e Brandon eravamo stati nominati capitani per la prossima stagione. Le congratulazioni sono arrivate anche da studenti e docenti. Anche se la CBS era una scuola maschile, avevamo alcune ragazze della scuola femminile locale che frequentavano alcuni corsi alla CBS. Anche loro avevano sentito che ero stato nominato capitano e per questo si stavano avvicinando a me.

Molti dei miei compagni di gioco mi hanno incoraggiato, come fanno i ragazzi, ad approfittare del mio "status" con queste ragazze. Hanno iniziato a prendermi in giro e mi hanno suggerito che avrei potuto divertirmi con uno qualsiasi di loro. L'ho scrollato di dosso e nessuno si è reso conto del vero motivo. Ma, poiché i ragazzi saranno ragazzi, hanno continuato per tutto il giorno.

Quando sono tornato in aula, Brandon aveva ancora una lezione in ritardo e sapevo che non sarebbe tornato per almeno un'ora. Ho deciso di fare un pisolino dato che ero ancora stanco per le attività del fine settimana.

Mi sono sdraiato e non appena la mia testa ha toccato il cuscino, ho sentito bussare alla porta. Non ho dovuto rispondere, dato che Tom ha appena aperto la porta ed è entrato nella stanza, sapendo che ero lì da solo.

"Ehi Cap," disse.

"Dannazione, Tom, stavo solo per fare un pisolino! Ma, come sempre, è bello vederti," dissi con un grande sorriso.

"Possiamo parlare un minuto, Bob?"

"Certo, Tom," risposi. "Che cosa succede?"

"Hai parlato con Jon, ieri?" chiese.

Ho ammesso che avevo e sapevo cosa stava per confidarmi. Non sapevo se ero pronto per questo, ma Tom era un grande amico e volevo essere lì per sostenerlo.

"Beh, ieri mi ha parlato di lui e Dwayne," iniziò Tom. "Mi ha detto che era strano e mi ha chiesto se questo mi dava fastidio. Non sapevo come rispondere. Ero scioccato e ferito. Non so perché, visto che sai che lo sono anch'io. Ma è stato davvero una sorpresa."

Continuò a raccontarmi tutto ciò che Jon gli aveva confidato, che era la stessa storia che Jon mi aveva raccontato al lago. Tom ha detto di aver detto a Jon che stava bene con Tom fintanto che era felice con Dwayne. Ha detto che Jon ha ammesso di essere felice e molto contento.

"Gli hai detto di te e Dave?" Ho chiesto.

"Si l'ho fatto!" fu la sua risposta. "Ho dovuto dirglielo, perché ovviamente condividevamo una direzione nella nostra vita. E, perché sapevo che lui sospettava, se non lo sapeva già. Ho visto Jon e te ieri dirigersi verso il lago, e quando me l'ha detto, ho pensato che forse gli avevi detto di me e Dave. Ma lui ha detto che non l'hai fatto e che tutto quello che gli hai detto di fare era parlare con me. Apprezzo che tu non glielo abbia detto, amico."

Detto questo, Tom si è avvicinato e mi ha dato un grande abbraccio. Le sue braccia forti mi avvolsero al punto che non potevo muovere le braccia per abbracciarlo. Era strano essere tra le braccia di qualcun altro, ma sapevo che questo era il suo modo di ringraziarmi per aver detto a Jon di confidarsi con lui.

Quando iniziò a rompere l'abbraccio, abbassò lentamente la testa e mi diede un bacio. Improvvisamente, mi ritrovai a esplorare la sua bocca mentre lui esplorava la mia. Sapevo che era sbagliato, ma non potevo fermarmi. Era così sensuale e sapeva davvero come baciare.

Mi alzai, continuando a baciare Tom, ei nostri cazzi cominciarono a macinarsi l'uno contro l'altro. Il mio compagno di stanza mi stava eccitando e lui, a sua volta, rispondeva con lo stesso mio fervore. I nostri fianchi si spingevano l'uno contro l'altro mentre i nostri cazzi eretti si stimolavano a vicenda. Le sue mani si spostarono dalla mia schiena al mio sedere, attirandomi più vicino a lui.

All'improvviso ruppi il nostro abbraccio. «Tom, per favore, no», dissi con evidente esitazione. "Non posso fare questo a Brandon."

"Oh, mi dispiace tanto, Bob, mi dispiace tanto," disse con il panico nella voce. "Non potevo farne a meno! Sei un tale amico e volevo solo abbracciarti."

"Va bene, Tom, va tutto bene!"

Ho potuto vedere che aveva una lacrima negli occhi e che era molto emotivo. Allungai le braccia, le misi intorno a lui e lo tirai vicino a me. Questa volta, tuttavia, sono stato attento a non fare nulla per stimolare ulteriormente nessuno di noi. Mentre lo tenevo, cominciò a piangere.

Ho cullato Tom sulla mia spalla, tenendogli la testa e assicurandolo che le cose andavano bene. Gli ho detto che capivo quanto fosse difficile per Jon dirgli che era queer e che capivo anche come si sentiva. Ho anche cercato di assicurargli che le cose sarebbero andate bene e che ora che ognuno sapeva dell'altro, potevano andare avanti, non solo come fratelli, ma anche come amici.

Mentre eravamo lì, Tom tra le mie braccia, Brandon è entrato nella stanza. Ci guardò e i nostri occhi si incontrarono. Senza una parola, Brandon capì cosa stava succedendo e si avvicinò alle spalle di Tom e ci abbracciò entrambi. Noi tre stavamo lì, Tom piangeva, confortandosi a vicenda.

Anche se sapevo da un po' che Brandon era davvero innamorato di me, questa scena ha definitivamente rafforzato questo fatto. Invece di essere arrabbiato e arrabbiato con me che tenevo in braccio un altro uomo, si è unito sapendo, solo guardandomi negli occhi, cosa stava succedendo.

"Va tutto bene, Tom, siamo qui per te," potevo sentire Brandon sussurrare all'orecchio di Tom.

Per quella che sembrava un'eternità, siamo rimasti in piedi, con la porta aperta, avvolti l'uno nelle braccia dell'altro perché l'intero dormitorio ne fosse testimone. Nessuno di noi provava vergogna o preoccupazione; volevamo solo essere vicini.

Ruppi l'abbraccio e mi siedo sul letto. Brandon prese il braccio di Tom e lo fece girare in modo che potesse abbracciarlo da solo. Quando si ruppero, Brandon si girò verso di me, si chinò e mi abbracciò. Cominciò a baciarmi, con estrema passione, in modo rassicurante come per dirmi che era orgoglioso che potessi aiutare un amico. Oh, che uomo ho scelto di amare!

Dopo che tutto il gusto fu finito, Tom si sedette sul letto di fronte a me e Brandon. "Grazie ragazzi, ne avevo bisogno," disse Tom, ora con un sorrisetto.

"Sembra che non sia tutto ciò di cui hai bisogno," disse Brandon allungandosi e afferrando il cazzo duro di Tom, afferrando allo stesso tempo anche il mio. In quel preciso momento, Dave entrò nella stanza.

"Ehi!" esclamò Dave, mentre chiudeva a chiave la porta dietro di sé.

"Cosa sta succedendo qui?" Tutti e tre ci voltammo simultaneamente a guardare Dave. Era lì in piedi, un enorme sorriso sul volto e scuoteva la testa. Sapevamo tutti che non era arrabbiato, anzi, era un po' eccitato. Tutti abbiamo potuto vedere il suo cazzo che si alzava nei pantaloni della tuta
anticipazione.

"Gli ho appena detto di Jon," cominciò Tom. "E, naturalmente, Bob e Brandon erano veri amici", ha concluso con un grande sorriso.

"Sì, giusto, con la mano di Brandon sui tuoi cazzi", ha scherzato. "Credo che!"

Tom si alzò, si avvicinò a Dave e lo abbracciò forte. Brandon e io ci siamo seduti lì a guardare i nostri due amici. Tom, abbracciando Dave con un braccio, portò la mano sul membro indurito di Dave. Ha massaggiato Dave mentre lo attirava vicino. Dave, ricambiato, massaggiando il cazzo duro di Tom all'unisono.

Era tutto ciò che io e Brandon avevamo bisogno di vedere. Abbiamo iniziato a rispecchiare ciò che Dave e Tom stavano facendo, senza preoccuparci delle conseguenze delle nostre azioni. Sapevamo che i nostri amici adesso erano amanti. Era molto evidente per entrambi in quel momento. Noi quattro, in piedi e palpeggiando i nostri altri significativi, era molto sensuale e stavamo tutti approfittando del momento.

Ho attirato Brandon sul letto con me, le nostre bocche serrate insieme. Dave si voltò e condusse Tom nell'altro letto, senza mai rompere la loro unione. Baci profondi potevano essere ascoltati da entrambe le coppie, poiché quello che era iniziato come un momento confortante si stava trasformando in un momento molto sessuale. Potresti quasi sentire il calore salire nella stanza.

Potevo sentire il cazzo di Brandon sollevarsi mentre i nostri corpi si incontravano sul letto. Sull'altro letto singolo, potevo vedere Dave che slacciava la cintura di Tom mentre continuavano a baciarsi. Presto, tutti e quattro eravamo nudi e in sintonia con l'altra coppia.

"Tom," disse Brandon rompendo il silenzio. "Jon ti ha detto l'altra cosa che voleva?"

Non potevo credere alle mie orecchie. Avevo la sensazione di sapere cosa stava chiedendo Brandon, ma non potevo immaginare che lo avrebbe rivelato a Tom.

"Vuoi dire del rapporto a tre con te e Bob?" fu la risposta di Tom.

Beh, immagino di non dovermi preoccupare che Brandon rompesse una confidenza con quella replica. E, in un certo senso, ero un po' confusa sul motivo per cui me l'aveva chiesto.

"Sì", ha risposto Brandon. "Cosa ne pensi?"

Dave e Tom hanno rotto il loro abbraccio così come Brandon e io. Eccoci qui, tutti appoggiati al nostro partner, duri e arrapati. Ci siamo esaminati tutti a vicenda e ho iniziato a sentire l'anticipazione nell'aria.

"Bene, siamo in quattro, quindi un trio è fuori!" esclamò Brandon. Siamo scoppiati tutti a ridere.

"Okay," ho urlato dovendo essere ascoltato per il rumore che stavamo creando tutti. "Cosa sta succedendo qui?"

Brandon si rivolse a me. I nostri occhi si sono incontrati e lui mi ha baciato. Non aveva bisogno di dirmi nulla, poiché il suo linguaggio del corpo la diceva lunga su ciò che stava pensando. Ho guardato Tom e Dave e mi sono reso conto che anche loro stavano parlando senza parole.

Brandon si alzò, si avvicinò a Tom e Dave e si chinò per baciarli entrambi. Le sue mani, una che raggiungeva il cazzo indurito di Tom e l'altra quello di Dave, cominciarono a massaggiarsi furiosamente. La mano di Tom raggiunse il cazzo di Brandon mentre Dave gli afferrava il testicolo. Mi sono seduto sul letto che avevo appena condiviso con il mio amante, guardando con stupore mentre abbassava la bocca
L'organo di Dave.

A quel punto mi sono reso conto che Brandon stava vivendo una fantasia di cui avevamo parlato non più di ventiquattro ore prima. Voleva sperimentare ciò che avevo già sperimentato nella mia vita e si rese conto che quello era il momento e il luogo perché ciò accadesse. Ho anche capito che con chi è meglio godersi alcune esperienze intime se non con i nostri migliori amici.

Volevo che questa fosse un'esperienza molto piacevole per Brandon. Sapevo anche che volevo godermi i miei ex coinquilini. Tuttavia, mi sono sdraiato sul letto, la mano che mi sorreggeva la testa, e ho appena guardato Brandon, Tom e Dave che hanno iniziato a compiacersi a vicenda. È stato emozionante e stimolante vedere il mio amante e i miei amici condividere questa relazione intima.

Mentre Brandon stava succhiando il cazzo di Dave, Tom si chinò e cominciò a divorare quello di Brandon. Potrei dire che Brandon era eccitato mentre i suoi fianchi si muovevano rapidamente per consentire a Tom di accedervi. Per tutto questo tempo, Brandon ha accarezzato il cazzo di Tom e ho potuto vedere il pre-cum che colava dalla testa. La mia mano si fece strada verso la mia erezione e cominciai a massaggiarla lentamente al ritmo dei colpi di Brandon su Tom.

Dave guardò verso di me in questo momento. I suoi occhi dicevano tutto, mentre mi faceva cenno di alzarmi dal letto e di avvicinarmi a lui. Non essendo una tappezzeria, sono scesa dal letto, mi sono avvicinata alla bocca di Dave e lui si è chinato per prendere il mio cazzo in bocca. Mentre lo faceva, potevo sentire un afflusso di sangue scorrermi nelle vene. La mia erezione che avevo ora stava crescendo ancora di più con la lingua di Dave che rotolava intorno alla testa del mio cazzo.

Ho messo una mano sulla testa di Brandon, ora lavorando febbrilmente sul cazzo di Dave. Potevo vedere la mano di Brandon muoversi sempre più velocemente sul cazzo di Tom ad ogni colpo. Anche Tom faceva dondolare la testa su e giù per la splendida asta del mio amante. I miei fianchi ora si muovevano a tempo con la bocca di Dave. Non riuscivo a credere a quanto fosse bravo Dave con la fellatio, chiedendomi perché mi ci è voluto così tanto tempo per scoprirlo. Brandon ha interrotto la sua aspirazione su Dave e ha rilasciato il cazzo di Tom. Ha guidato la bocca di Tom fuori dal suo cazzo e ha spinto la testa di Dave per liberare la mia. Come se fosse un architetto, Brandon fece cenno a tutti noi di sdraiarci sul pavimento. Senza una parola, obbedimmo tutti. Mentre ci spostavamo sul pavimento, Brandon mi ha afferrato la testa e mi ha dato un grosso bacio. Come lui
fatto, ho potuto assaggiare il pre-cum di Dave e ho capito quanto fosse dolce il mio compagno di stanza.

Mentre cadevamo tutti letteralmente a terra, Brandon si voltò e appoggiò la bocca sul pene di Tom. Si è posizionato in modo che potessi prenderlo. Ho capito dove stava andando, quindi mi sono mosso in modo che Dave potesse divorare di nuovo il mio cazzo e lui si è mosso per succhiare Tom. Eccoci qui, in un "cerchio di schifo" tutto
godendo l'un l'altro in un modo molto speciale.

Per quella che è sembrata un'ora, ci siamo goduti i cazzi l'uno dell'altro. Ci siamo spostati da un pene all'altro, assaggiando, succhiando e leccando ciascuno. Durante l'intero incontro, nessuno di noi ha detto una parola, ma ha lasciato che il momento guidasse ciò che stava accadendo. Come se tutto fosse stato coreografato, alla fine siamo stati in grado di prendere il seme dai nostri stessi partner.

È stato sorprendente la forza e il volume dello sperma che io e Brandon abbiamo condiviso. Non che non l'avessimo condiviso prima, ma questo sembrava essere il massimo che uno di noi due avesse mai girato per l'altro. Parlando più tardi con Tom e Dave, hanno sperimentato la stessa cosa l'uno con l'altro.

Mentre giacevamo tutti sul pavimento, i nostri cazzi che si ammorbidivano l'uno nella bocca dell'altro, potevi sentire che era iniziato un nuovo capitolo nelle nostre vite. Tre mesi prima, non avrei mai pensato che avrei condiviso ciò che io, Dave e Tom avevamo appena condiviso. Aggiungi Brandon all'equazione e non mi sarebbe mai venuto in mente. Un'euforia per tutti era molto evidente.

Dopo dieci minuti di permanenza sul pavimento in un bagliore, Tom ruppe il silenzio. "Beh, immagino che Jon si divertirà un mondo!"

Ancora una volta, siamo entrati tutti in una risata incontrollabile. Ci siamo abbracciati, ci siamo alzati e ci siamo seduti sui rispettivi letti. Dave era ancora duro come una roccia. "Non ne hai avuto abbastanza?" Ho chiesto.

"Mai, Cap!"

"Pronti per cena, ragazzi?" chiese Tom. Eravamo tutti d'accordo e Tom e Dave se ne andarono per andare nella loro stanza a vestirsi. Quando se ne sono andati, ci siamo baciati tutti e ci siamo ringraziati per l'ottimo momento.

"Allora, Bran? Cosa hai pensato?"

"Bob, è stato fantastico, e ti ringrazio per non avermi fermato", ha risposto.

"Perché fermarti, Brandon? Era quello che volevi e ne abbiamo parlato." l'ho rassicurato. "E, amore mio, è stato con buoni amici. Questo l'ha reso particolarmente speciale." Mi ha abbracciato e mi ha dato un bacio molto appassionato. Detto questo, ci siamo vestiti e abbiamo incontrato Dave e Tom per cena. Nessuno di noi ha detto niente, ma tutti ci siamo resi conto che ciò che avevamo condiviso pochi istanti prima avrebbe cambiato le cose in meglio tra tutti noi.

Quella notte, Brandon e io ci siamo coccolati e ci siamo addormentati molto velocemente. Abbiamo discusso della pausa del Ringraziamento e abbiamo deciso che avremmo trascorso i primi due giorni con le nostre famiglie e poi sarei andato a casa sua e avrei incontrato i suoi genitori e fratelli. Poi, tornando a scuola, passavamo la notte a casa mia dove poteva incontrare mia madre e mio padre.

Sapevamo che questo sarebbe stato solo un momento per incontrare la famiglia dell'altro, non un momento per raccontare loro della nostra relazione. Sapevo che i miei genitori sarebbero impazziti e si rese conto che la sua famiglia lo avrebbe probabilmente rinnegato. Quindi, meglio far loro sapere che i nuovi capitani di calcio della CBS erano buoni amici e complici a scuola.


SUCCESSIVO: Un vero motivo per essere grati – Capitolo 13

Storie simili

Legami familiari (2)

Ho sollevato il mio cazzo da Stephanie e mi sono seduto. Stephanie si sedette in ginocchio e mi guardò. L'ho osservata nel bagliore dello schermo del suo computer. Ho guardato in basso il suo corpo nudo fino alla piccola piscina che si stava lentamente svuotando dalla sua figa. Una piccola pozzanghera dei nostri succhi d'amore. Beh... dissi. È meglio che vada a letto. Mi hai sfinito. Sì. Ho quell'effetto sulle persone. Lei disse. Ho allungato la mano e l'ho fatta scorrere lungo il suo braccio. Mi avvicinai e le diedi un bacio. Ci vediamo domattina. Ho detto. Prima cosa. lei rispose...

1.5K I più visti

Likes 0

Dominazione del papà nero

Scott Clair odiava la sua bianchezza. Non era in grado di articolarlo esattamente in quel modo; ha affermato di venire a patti con la sua natura sottomessa e il suo travolgente desiderio di servire la razza nera. Se fosse stato un po' più consapevole di sé, un po' più introspettivo, avrebbe potuto descrivere accuratamente il suo odio per se stesso come derivante dal suo intrinseco bisogno di sentirsi superiore. Il bianco era la sua malattia, amplificata da un complesso napoleonico di enormi proporzioni data la sua altezza di 5'1”. Soffriva di narcisismo straordinario. Nella sua mente delirante, l'universo gli doveva delle...

1.4K I più visti

Likes 0

IL DOLORE: volume 1

Ho lasciato il lavoro tardi e sono tornato a casa e non ho potuto fare a meno di pensare all'uomo che ho beccato a fare il masterbatch nella sua stanza d'albergo mentre per sbaglio l'ho incontrato mentre stavo facendo il mio lavoro. sono entrato pensando che la stanza fosse vuota per vederlo completamente nudo e curvo su una rivista porno sul suo letto che sembrava eiaculare su tutte le lenzuola che avrei dovuto cambiare. aveva circa 28 anni e il suo corpo era sudato e rosso mentre pompava sperma dappertutto con una mano strofinandosi le palle e l'altra mungendo la campana...

1.2K I più visti

Likes 0

Babysitter con Tara pt.1

Se mi avessi detto 3 mesi fa che sarei stato a casa della mia migliore amica, sdraiato nudo a letto con lei dopo una notte intera di sesso, probabilmente ti avrei preso a pugni in faccia e mi sarei assicurato che non avessi mai il naso dritto ancora. Eppure, è lì che mi sono ritrovato circa una settimana fa, tenendo il suo corpo caldo tra le mie braccia mentre si addormentava lentamente, i nostri corpi intrecciati. Ma sto andando avanti a me stesso. Tutto è iniziato circa 2 settimane fa. La mia amica Tara e io facevamo da babysitter, un'attività normale...

1.4K I più visti

Likes 0

Sfiato

Avevamo circa 15 e 14 anni, sarebbe stata molto sotto di me quando abbiamo ottenuto l'ordine al punto che alcuni avrebbero pensato che ci frequentavamo non lo vedevo diverso fino a quando non sarebbe stata sotto di me in modi che mi avrebbero reso duro e la sua conoscenza e non si muoveva se lo capite tutti ma come stavo dicendo lei si sarebbe seduta sulle mie ginocchia e lo avrebbe riempito alzarsi e non si sarebbe mossa a volte si sarebbe messa a proprio agio noi avremmo dormito nello stesso letto e io avrei dormito su un fianco e lei...

1.2K I più visti

Likes 0

Come l'ho sognato Parte 2 Capitolo 15

Kishimoto è un uomo e proprietario della serie Naruto. Ora per favore LEGGI . . . . . . Ecco l'inizio della parte 2 Scritto da Dragon of the Underworld Revisionato da Evildart17/Darkcloud75 xxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxxx Come l'ho sognato Parte 2 Capitolo 15 Cinque anni dopo È stato un bel pomeriggio che sembrava che si stesse rapidamente trasformando in un acquazzone; tuttavia alle tre figure nella foresta non importava. Una figura si nascondeva in qualche boscaglia cercando di non essere rilevata mentre spiava silenziosamente le altre due figure, cercava di non muoversi o fare rumore. Non c'era modo che si lasciasse prendere. Una...

1.1K I più visti

Likes 0

Sharon è di proprietà pt 2 , dopo il ballo_(2)

Sharon si stava masturbando Billy mentre parlava con Cindy sul cellulare, era il giorno dopo il ballo di fine anno ed erano le 15. Sharon e Billy avevano passato quasi tutto il tempo a letto. Aveva anche suo padre, George portava loro la colazione a letto mentre lei continuava a dare la testa a Billy. La scorsa notte Billy era tornato a casa super eccitato perché era stato masturbato solo da Cindy nella limousine, nient'altro. Quindi, essendo la brava troia del sesso, Sharon stava aspettando nel letto di Billy indossando il suo reggiseno rosa e slip preferiti. Ha mormorato un rapido...

1K I più visti

Likes 0

Lonely Julie Capitolo 12 Ultimo capitolo

Capitolo 12 Lonely Julie Ultimo capitolo Quando i ragazzi di 11 anni Mandy e Timmy si erano diretti verso la spiaggia, Julie e Sally sono andati con i ragazzi di 14 anni Terry e Hank, che era il fratello di Mandy. Le ragazze si sono sfilate le magliette e i pantaloncini e hanno detto ai ragazzi di togliersi i pantaloncini mentre tutti giravano nudi per la cabina. Terry e Hank avevano entrambi un pene duro prima che i pantaloncini si togliessero – stare con due bellissime donne di 29 anni ed essere nudi era semplicemente un sogno per loro – soprattutto...

1.3K I più visti

Likes 0

La prima scopata di Julia

Questa è la mia prima storia, quindi per favore dimmi cosa ne pensi! Julia era una matricola di quindici anni. Era poco più di 5'2 e aveva una figura ad eliminazione diretta. Era una di quelle ragazze piccole e formose. Aveva tette 32C e una vita minuscola che svaniva in un culo perfettamente rotondo. Aveva un viso spigoloso con labbra carnose e una pelle color avorio cremoso. Lunghi capelli castani le scendevano lungo la schiena. Ma la sua caratteristica più sorprendente erano i suoi occhi. Erano grandi, intelligenti e di un blu brillante, seminascosti sotto un ventaglio di ciglia scure. Ben...

1.2K I più visti

Likes 0

Un giorno con il mio amico

Gemetti piano mentre mi sentivo svegliarmi, sbadigliavo e guardavo l'orologio con i miei occhi velati, dormivo come un compagno inafferrabile eppure altrettanto difficile da eliminare. 9:30, eh? pensai, ovviamente pensando che potevo riposare un po' di più. Tuttavia, quando ho visto la data sullo schermo digitale del mio segnatempo, sabato, sono saltato fuori dal letto e sono corso in bagno. Ho avuto la fortuna di aver trovato un lavoro decente e un appartamento con i comfort di una casa, anche se più piccola. Non direi di essere benestante, ma almeno potevo mantenermi a mio agio. Quando ho raggiunto il bagno mi...

997 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.