Tarda serata, parte 5

587Report
Tarda serata, parte 5

Parte 5

Stavo appena iniziando a riprendere fiato mentre andavamo alla festa di Peter e Kathy. Abitavano a circa 15 minuti di distanza e potevamo comunque arrivare senza arrivare con più di 10 o 15 minuti di ritardo. Ho guardato Judy e lei mi ha rivolto uno sguardo molto normale, come se non stesse accadendo nulla di insolito, anche se mi aveva appena visto scopare di nuovo la babysitter e poi ripulirle la figa!

Mentre stavo guidando, improvvisamente ho sentito Judy che iniziava ad aprirmi la cerniera dei pantaloni. Per quanto mi sentissi felice di ricevere un pompino mentre andavo alla festa, le ho detto che dal momento che avevo appena eiaculato pochi minuti fa, non riuscivo ancora ad alzarmi. Ha detto: "non importa, guida e basta" e non solo mi ha aperto completamente la cerniera dei pantaloni, ma me li ha fatti abbassare un po' in modo che potesse avere un buon accesso alle mie palle. Ho sentito la sua bocca sul mio cazzo mentre lo succhiava per un momento facendo vorticare la lingua tutt'intorno, ma prima ancora che avessi la possibilità di diventare duro, ha spostato la bocca fino alla base della mia asta e ha iniziato a leccarmi lì. e su tutta la parte anteriore delle mie palle. La sua mano era ancora sul mio cazzo, ma presto mi resi conto che lo teneva solo per allontanarlo dalle palle perché stava cercando di leccarmi via tutti i succhi di Delia. Quando finalmente ho iniziato ad avere un'erezione furiosa, siamo arrivati ​​alla festa e lei ha lasciato andare il mio cazzo e ha abbassato lo specchietto per sistemarsi il trucco e aggiustarsi la camicetta. Quando abbiamo parcheggiato, lei mi ha guardato e ha detto: “Pronto? Dovrebbe essere divertente” e scesi dall'auto.

Conosciamo Peter e Kathy da circa 4 o 5 anni. Uno dei loro figli è un buon amico di uno dei nostri, e di solito è così che siamo diventati amici dopo esserci trasferiti in questa nuova città circa 7 anni fa. C'erano circa 25 persone alla festa, e la maggior parte di loro aveva la nostra età, più o meno qualche anno. Con tutte le persone intorno e la necessità di fare conversazione, la mia erezione si è placata e tutti i discorsi della festa hanno iniziato a distogliere la mia mente dalla figa di Delia e dalla bocca di Judy.

Dopo circa 2 ore e qualche bicchiere di vino, mi stavo godendo una bella e calda ebbrezza in compagnia di alcuni amici. È stato bello chiacchierare con alcuni ragazzi che vedevo abbastanza spesso ma con cui non avevo mai avuto il tempo di trascorrere più di qualche minuto alla volta. Judy stava facendo la stessa cosa con alcune mogli e la festa stava andando davvero bene. Poco dopo, la natura ha chiamato e sono andata a cercare il bagno. Il bagno di servizio era occupato, quindi andai più in fondo al corridoio sperando di trovare un bagno in una delle camere da letto.

La prima stanza in cui ho guardato aveva le pareti rosa ed era piena di bambole e animali di peluche, quindi ho deciso che non volevo girovagare nella cameretta della loro bambina, soprattutto di notte. Continuai ad andare lungo il corridoio e trovai quella che sembrava essere una stanza per gli ospiti. Era buio nella stanza, ma potevo vedere una luce notturna che brillava sotto la fessura di quello che doveva essere un bagno dall'altra parte della stanza. Mentre mi avvicinavo alla porta del bagno, sentivo dei sussurri provenire dall'interno. Essendo un po' ubriaco, mi sono fermato per vedere se potevo vedere cosa stava succedendo. Man mano che i miei occhi si abituavano, potevo iniziare a vedere Judy nel bagno con un'altra persona. Dato che c'erano due voci femminili, all'inizio ho pensato che stessero facendo la cosa delle ragazze che vanno insieme nel bagno delle donne, o forse semplicemente si sistemavano il trucco. Avevo bisogno di pisciare, quindi speravo che si sbrigassero.

Ma, mentre ascoltavo ulteriormente e i miei occhi si abituavano meglio, sembrava che Judy fosse seduta sulla toeletta mentre l'altra donna stava toccando timidamente il suo corpo. Judy diceva cose come “Voglio che tu mi tocchi il seno. Si Così." E "ora strofina delicatamente le mani dentro le mie cosce". Mentre l'altra donna accarezzava le cosce di Judy, Judy si tolse la camicetta e tirò fuori le tette dal reggiseno. Quindi attirò il viso dell'altra donna al petto e le disse di baciarle e succhiarle il seno. L’altra donna fece come le era stato chiesto, ma non sembrava interessata. Continuava a dire che non l'aveva mai fatto con un'altra donna e che le piacevano solo gli uomini. Judy ha detto: “Prova a leccarmi la figa e vedi come ti piace. Provalo e se non ti piace, niente di grave." L’altra donna iniziò a toccare Judy ma poi disse: “Proverò a mangiarti, ma voglio che mio marito sia con me. Mi sentirei meglio se mi scopasse allo stesso tempo."

Judy disse velocemente: “vai a prenderlo allora e io aspetterò qui. Ma sii veloce." Poco prima che uscisse dal bagno, mi sono nascosto dietro una sedia e ho sperato che il suono del mio cuore che batteva non tradisse la mia presenza. Mentre sedevo immobile dietro la sedia chiedendomi se sarebbe tornata con suo marito, ho sentito una voce maschile dal corridoio che diceva: “Di cosa si tratta? Perché mi trascini qui? Ho davvero bisogno di tornare alla festa!” Entrambi poi entrarono nella camera da letto e lei lo condusse per mano verso la porta del bagno. Per fortuna ha chiuso la porta solo parzialmente. Disse: “Whoa, chi è questo? Cosa sta succedendo?"

Lei disse "shhh" e gli diede un bacio veloce e appassionato sulle labbra e poi si voltò per affrontare Judy mentre si tirava su il vestito. Guardò di nuovo suo marito e disse: "Voglio che tu mi scopi". Ha detto “Cosa? Giusto qui? Con uno sconosciuto nella stanza? Cosa sta succedendo." Lei disse: “Toglilo fuori e mettimelo dentro. Devo aiutare Judy qui." I suoi occhi si stavano finalmente abituando alla scarsa luce e ora poteva vedere che Judy era seduta sulla toeletta con il vestito tirato su intorno alla vita e le gambe divaricate. Si stava toccando la figa e i succhi erano visibili anche in condizioni di scarsa illuminazione. Vedendo ciò, il marito non ha perso altro tempo con le domande, ha abbassato i pantaloni e si è posizionato dietro la moglie mentre lei iniziava a chinarsi sulla figa di Judy. Judy inizia a gemere piano mentre la sua amica finalmente inizia a leccarle dolcemente la figa. Il marito, tuttavia, non ha esitato e ha iniziato a scopare sua moglie come una stupida. Quando la moglie cominciò a diventare più coraggiosa e Judy iniziò a raggiungere l'orgasmo, il marito non ce la fece più e sparò il suo batuffolo nella figa bagnata di sua moglie.

Quando ciò accadde, la moglie smise di leccare Judy e si voltò verso il marito per dire: “Non posso credere che tu abbia fatto una cosa del genere! Perché sei venuto così in fretta!" Il marito si limitò a borbottare delle scuse e corse fuori dalla stanza e tornò alla festa. La moglie poi si voltò verso Judy e disse: "Mi dispiace, ma è già venuto, quindi spero che tu ne abbia abbastanza". Con voce frustrata, Judy disse: "Non sono scesa, devi continuare a mangiarmi". La donna disse: “Te l’avevo detto che non sono una lesbica. Non posso fare una cosa del genere a meno che non mi venga fregato." Judy disse: “beh, allora vai a farti scopare da qualcun altro. Devo scendere o divento matto qui! Per favore! Fallo solo questa volta per me. Perché non vai a cercare Max? Hai sempre avuto una cotta per lui e sono sicuro che gli piacerebbe scoparti. Questa è la tua grande occasione.”

La moglie ha accettato di provarlo ed è andata a cercare Max. Nel frattempo restavo nascosto e ascoltavo Judy mentre si toccava in bagno. Poco dopo, la donna tornò con Max che stava facendo le stesse domande che aveva fatto il marito di Judy mentre lei lo conduceva attraverso la camera da letto e nel bagno. Max, tuttavia, ha subito valutato la situazione e ha immediatamente infilato un dito nella figa fradicia di Judy. Mentre lui continuava a giocare con la sua figa e le sue tette, la donna gli ha tolto i pantaloni e ha iniziato a succhiargli il cazzo per farlo diventare duro. Poi si è messa di fronte a Judy e si è fatta scopare da dietro come aveva fatto suo marito circa cinque minuti prima.

Forse perché la figa della moglie era già piena di sperma e non era così stretta, Max sembrava non sarebbe venuto presto. Con la moglie chinata su Judy e che le leccava la figa, Judy ha cominciato a venire e per un po', dopo l'orgasmo, è rimasta sul posto mentre la donna continuava a leccarle la figa mentre Max la scopava a morte. Alla fine, Judy ha detto: "Sono stata via per molto tempo ed è meglio che torni alla festa prima che Tom inizi a chiedersi dove sono andata". L'altra donna fece per sganciarsi da Max, ma Max protestò “Di cosa stai parlando? Mi riporti qui con questa stronza e poi non riesco a rompermi le palle? Sono tutto agitato qui. Judy non sembrava affatto comprensiva, ma Max le disse che se se ne fosse andata avrebbe detto a suo marito cosa stava facendo.

La donna ha detto: “Ne ho abbastanza e sono stanca. Voi due risolvete la cosa da soli. Sono qui fuori." Max adesso era solo in bagno con Judy. Si stava accarezzando il cazzo mentre si avvicinava a Judy. Rimase semplicemente seduta lì, incerta su cosa fare dopo. Ancora una volta, Max non esitò e si avvicinò a Judy, che era ancora appoggiata al mobiletto. Ha chiuso le gambe in parte, ma quando Max si è avvicinato lui le ha semplicemente aperte di nuovo con le mani e ha infilato il suo cazzo direttamente nella sua figa. Judy ha detto: “Non posso credere che tu abbia appena fatto una cosa del genere! Non ho detto che fosse giusto che tu infilassi il tuo cazzo dentro di me! Ma Judy sembrava rassegnata al suo destino e disse semplicemente "sbrigati". Max ha iniziato a sbattere velocemente il suo cazzo dentro e fuori dalla sua figa bagnata. Judy gli mise semplicemente le mani sulle spalle e rimase aggrappato al viaggio con uno sguardo disinteressato sul viso.

Dopo circa 5 minuti di scopata furiosa, Max ha detto che si stava preparando a venire. Judy gli ha chiesto di non venirle dentro così lui l'ha tirata fuori e l'ha spinta a terra in ginocchio. Max iniziò a pompare il suo cazzo e spinse la punta nella sua bocca per vedere se lei avrebbe preso il suo cazzo. Lei glielo lasciò entrare, ma non era esattamente come se glielo stesse succhiando. Ma la vista del suo bel viso con il cazzo in bocca è stato il punto di svolta finale, quindi Max lo ha tirato fuori per qualche ultimo bel colpo prima di inserirlo di nuovo mentre cominciava a venire. Judy cercò di ingoiarne la maggior parte, ma tossì un po' e un po' le colò dalla bocca e sulla guancia. Max disse "grazie" mentre si metteva i pantaloni e lasciava la stanza. Dopo il fruscio dei vestiti, la luce nel bagno si accese e Judy si sistemò il trucco e si aggiustò il vestito. Poi lasciò la stanza e attraversò il corridoio per andare alla festa.

Mi sono reso conto che non potevo mai pisciare e sono andato in bagno e ho chiuso la porta. L'aria era molto pesante dell'odore del sesso, e questo rendeva ancora più difficile per me pisciare con un'erezione. Alla fine, dopo qualche minuto, sono riuscita a fare pipì e poi sono tornata di nascosto alla festa e mi sono diretta dall'altra parte della stanza, di fronte a dove Judy stava parlando con le sue amiche. Non ho visto l’altra donna e ancora non sapevo chi fosse esattamente. Mi sono avvicinato a Judy e lei ha detto “Ti stavo cercando, tesoro. Si sta facendo tardi e dovremmo tornare." Mentre la guardavo e accettavo di andarmene, ho notato una piccola goccia di sperma sul lato del collo, proprio sotto la mascella sinistra.

Storie simili

Salvataggio di Daisy

John era un imprenditore sui trent'anni; costruzione generale, sposato giovane e divorziato entro un paio d'anni. Ora era uno scapolo felice e se la cavava bene da solo abbattendo ben 6 cifre, vivendo in una delle sue case specifiche e facendo ciò che aveva sempre desiderato. Non usciva molto perché tutto ciò che significava per lui era un'altra seccatura come prima e aveva abbastanza seccature da durargli una vita. Si era guadagnato una certa reputazione in giro per la città per essere un costruttore dannatamente bravo ed era ben meritato. Aveva sempre avuto questo talento per sapere cosa sembra buono e...

1.3K I più visti

Likes 0

The Forgotten Heroes Capitolo 3

Tu ed Eve andate nella foresta in fuga dai Cavalieri del Quinto Drago. Per uccidere il silenzio chiedi a Eve qualcosa su di lei. Allora come sei finito nell'Isola del Nord? Eve la afferrò per le braccia e sul suo viso si spostò un'espressione di profondo pensiero. Ero giovane a soli 23 anni, ancora un bambino da elfi, ma la mia tribù è stata assassinata e quasi spazzata via da una banda di coloni umani. Sono stato risparmiato a causa della mia bellezza naturale e venduto come schiavo anni dopo sono finito nel mezzo dove un ricco uomo della tribù dell'Orintash...

1.6K I più visti

Likes 0

Quando non si proietta ombra

Quando un uomo che non proietta ombra è di questo mondo ed etereo. Attento all'amore fatale che porta perché è la tua anima che viene a rubare Nessuno camminerà davanti a lui né calcherà le sue orme. Perché dimora tra i vivi, ……… così come tra i morti. -Michael Fletcher Il Prologo. Torbridge, Devon. 1973 . Quando Elaine Hamilton trova un neonato abbandonato sulla soglia della chiesa tre giorni dopo il funerale di suo padre, il reverendo David Hamilton, lo vede come un segno di Dio. Avvolto solo in una coperta sottile e nudo come vuole la natura, il bambino era...

712 I più visti

Likes 0

Storia secondaria del patto del diavolo: Alison e Desiree si sposano

Il patto del diavolo da miopenname3000 a cura del Maestro Ken Diritto d'autore 2014 Side Story Il patto del diavolo: Alison e Desiree si sposano Nota: questo avviene tra i capitoli 32 e 33. Venerdì 12 luglio 2013 – Alison Hertz – Il matrimonio Il giorno del mio matrimonio con la mia bellezza latina, Desiree, era finalmente arrivato. Dopo oggi, sarei Alison de la Fuente. Dopo aver annullato il suo matrimonio con Brandon, Desiree è tornata al suo nome da nubile. Era un nome molto più carino di Fitzsimmons. Desiree e io abbiamo passato diverse notti a letto a parlare del...

1.1K I più visti

Likes 0

Una serata fuori - Parte 4

Parte 4 Usciamo dal club e risaliamo il vicolo fino alla strada principale. Fermo un taxi nero di passaggio e saliamo sul sedile. Do all'autista il nome di una strada che non conoscete e partiamo. Mi lanci uno sguardo interrogativo, ma io sorrido in cambio, la mia mano si posa sul tuo ginocchio, poi scivola dolcemente su e giù per la tua coscia, ogni colpo si avventura un po' più in alto. Decidi di rilassarti sul sedile e goderti il ​​viaggio. La miscela del vino che hai bevuto e il leggero accarezzamento della tua coscia ti fanno sentire rilassato. Sei riportato...

767 I più visti

Likes 0

Brandi e Jessica finale di Halloween

Brandi è la mia escort, la pago per fare sesso con me. C'è molto di più però, lei è come la mia ragazza. Da quando ho iniziato a usarla si è limitata a un altro cliente, ne vedeva circa cinque. Onestamente potrei sposarla e salvarla da quella vita. Facciamo molto di più che semplicemente fare sesso. La porto ad appuntamenti, al cinema, in vacanza, resta a dormire e molto altro ancora. È una delle donne più belle che abbia mai visto. Non è troppo alta, circa 5'6. I suoi occhi sono così blu che penseresti che brillerebbero al buio. Ha denti...

690 I più visti

Likes 0

Studente schiavo_(0)

Mi chiamo John Smith. Ho 32 anni, capelli castani, alto circa 5 piedi e 8 pollici e ho un cazzo di 15 pollici. Insegno matematica al decimo anno. Amo il mio lavoro per via di tutti gli adolescenti sexy che vedo. Ce n'è una in particolare di nome Katie che si veste sempre come una troia. Camicie attillate senza reggiseni e minigonne. Lei ha 16 anni. Venerdì, dopo un esame di matematica, l'ultima lezione della giornata, si è avvicinata a me dopo che tutti gli studenti erano usciti. Indossava una canotta bianca e una minigonna piuttosto corta. Sig. Smith, ho bisogno...

2K I più visti

Likes 0

SOVRANITÀ 19

Merlin aveva un piano, un piano che gli aveva dato il suo Barlume. Guardando Hopix sapeva che era pericoloso, il temperamento di Hopix era quasi leggendario. Merlin sorrise quando ricordò la prima volta che Glimmer aveva perso la pazienza con lui, dannazione, ma quella non era stata una bella giornata questo era sicuro. Sospirando, prima Alan ha dovuto sconfiggere gli ultimi tre. Merlino sapeva che gli ultimi due semplici maghi non sarebbero stati un problema, ma questo campione era un'altra questione tutti insieme. Doveva esserci qualcosa che poteva fare per aiutare Alan. Schioccando le dita Merlino si concentrò e creò una...

784 I più visti

Likes 0

La data del matrimonio di Jennifer

Non era proprio dell'umore giusto per un matrimonio. Ma Katie era sua amica dai tempi del college, quindi Jennifer sentiva di doversene andare. Inoltre Joe era un bravo ragazzo. Quindi ha frugato nel suo armadio per trovare il vestito giusto. Di recente aveva perso una trentina di chili, quindi era un po' eccitata all'idea di provare uno dei suoi vestiti sexy più vecchi. Ha trovato quello giusto. Era lucido e nero. Non troppo corto ma nemmeno molto lungo. Non molta scollatura ma abbastanza per ottenere una seconda occhiata. Niente calze di nylon, dopotutto era estate. E le sue gambe lisce sembravano...

719 I più visti

Likes 0

Regina Yavara: Capitolo 8

Capitolo otto YAVARA Avevo visto Elena nuda centinaia di volte. Durante la nostra prima adolescenza ero stato terribilmente invidioso della forma della sua donna, e spesso l'ho ammirato. Ricordo come arrossiva quando mi sorprendeva a fissarla, ma non ha mai tentato di nascondersi. Sapevo perché allora, ma non ho mai detto niente. L'omosessualità era disonorata nella società delle Highland, e io temevo per lei. A dire il vero, avevo un po' di paura per me, perché anche all'età di tredici anni, avevo sentito uno strano formicolio quando avevo contemplato la perfezione che era Elena Straltaira. Ora ero cresciuto in un corpo...

767 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.