Nuovo coinquilino 5

483Report
Nuovo coinquilino 5

Sono passate un paio di settimane dall'incidente e i miei lividi sono quasi scomparsi e le mie costole non mi fanno più male, quindi posso tornare al club minx e ricominciare a lavorare. Non vedevo davvero l'ora di lavorare di nuovo, ma i ragazzi l'hanno preso per diventare le mie nuove guardie del corpo e seguirmi ovunque.
"Davvero Paul, stai controllando se il mio cibo era avvelenato" dico alzando gli occhi al cielo per il suo tentativo fallito di salvarmi la vita. Mi preparai una nuova ciotola di cereali e vagai per l'appartamento pensando a qualcosa da fare. Nate entrò in soggiorno, a torso nudo, fradicio. guardarlo ora mi stava eccitando e infastidendo. Voglio davvero fotterlo di nuovo. Ma negli ultimi giorni, Nate è stato molto distante da me, non mi dice niente e quando lo fa borbotta solo ed evita sempre il contatto visivo.
Ho lasciato la stanza e ho deciso di non assistere a quella conversazione. Nella mia stanza ho iniziato a prepararmi per il lavoro quando il mio telefono ha iniziato a squillare. l'ho scelto rapidamente, "ciao, parla Roxie".
"Roxie piccola, sono io Devon." dice una voce elegante al telefono.
"Devon, oh mio dio, come stai, è bello sentirti, come va tutto?" chiesi sedendomi sul mio letto. Devon, è mio cugino, ha vissuto a Parigi negli ultimi anni, quindi non lo sento da un po', ma è tornato a casa in visita per un po'. "Allora, quando potrò vedere il mio amorevole cugino?" rido al telefono.
"Che ne dici di stasera?" dice nel suo modo fanciullesco.
"oh sto lavorando stasera. al club minx." dissi il senso di colpa riempiva la mia voce
"ci vediamo là allora." disse e riattaccò. Ho finito di prepararmi per il lavoro e sono entrato nella zona giorno, non manco mai di girare la testa con questi ragazzi. ho riso e mi sono seduto e ho bevuto un caffè. "Beh, ora vado a lavorare." annuirono, ma so che li vedrò lì.
mi sono fermato al club e ho parcheggiato la macchina in vista della porta principale. Entrai dalla porta laterale ed entrai nello spogliatoio dove Lottie era lì per salutarmi. Ho abbracciato il suo corpo caldo e mi sono sentito al sicuro. "Sei pronto per stasera Hun." mi chiede mentre mi preparo. annuii e le guardai il polso, è nuovo, pensai. "di chi è il braccialetto?" chiedo curioso del suo nuovo fischio. lei ridacchiò e le afferrò leggermente il polso.
"Oh questo, è di Paul. Non è bellissimo. è un uomo straordinario." sh dice che sono stato confuso per un secondo, con tutto il mio dramma in corso non avevo idea di cosa stesse succedendo con le altre persone intorno a me. "Pensavo che non vi vedeste dalla serata dei Giochi" dissi con tono interrogativo.
"ci vediamo da un po' ormai, e inutile dire che il sesso è fantastico." ho rabbrividito all'ultima parte.
"Non avevo davvero bisogno di sapere che Lottie. è il mio compagno di stanza." dico lottando contro l'impulso di imbavagliare.
"Parlando di coinquilini sexy, cosa sta succedendo tra te e Nate?" chiede mentre mi aiuta con i capelli.
"niente, proprio niente." dico sospirando
"davvero niente anche dopo tutto quello che avete fatto l'uno per l'altra. wow che male." dice sedendosi accanto a me.
"Lo so, ma non so come tirare fuori le cose con lui. Ultimamente non mi parla e tutto quello a cui riesco a pensare è quanto mi piace e quanto voglio scoparmelo ancora." dico arrossendo leggermente alla fine.
"quindi il sesso è stato bello." Lottie si è avvicinata, che è il suo modo di dire più dettagli per favore.
"Dio, il sesso è stato fantastico." e per i successivi dieci minuetti abbiamo discusso di quanto fossero fantastiche le vite sessuali di Nate e Paul, e mentre parlavamo continuavo a pensare a quanto mi piacesse Nate e vorrei che mi parlasse. presto è arrivato il momento di salire sul palco e ho visto i ragazzi in fondo e una faccia ha attirato la mia attenzione vicino alla parte anteriore. Devon. una volta terminato il mio numero, ho avuto un applauso e Devon mi ha regalato delle rose. Gli ho sorriso, l'ho baciato sulla guancia e ho alzato lo sguardo per vedere Nate uscire dal club. Qual era il suo problema.
il mio turno è andato veloce e presto mi sono seduto nello spogliatoio con Devon e Lottie, parlando degli ultimi mesi. sul mio dramma La vita sessuale di Lottie e la vita di Devon a Parigi. siamo andati al bar e mentre gli altri due bevevano birre, io mi sono attenuto alla coca. Non avevo idea di dove fossero andati gli altri ragazzi fino a quando Paul non ha preso Lottie tra le braccia e l'ha baciata appassionatamente. Kevin era accanto a lui roteando gli occhi.
"Dov'è Nate?" ho chiesto chiedendomi dove fosse, avevo davvero bisogno di parlargli. Kevin si strinse nelle spalle e io presentai a tutti Devon e tornammo tutti a casa ridendo e parlando. Quando siamo tornati a casa Paul e Lottie sono andati a letto, Kevin ha guardato la tv e io stavo mostrando Devon in giro, siamo saliti nella mia stanza e aprendo la porta abbiamo visto Nate e una ragazza a caso che scopavano come conigli nel mio letto. ho urlato alla vista e tutti sono accorsi e hanno visto la coppia ora interrotta in azione.
Ho sbattuto la porta e ho sentito che Paul e Lottie erano di nuovo nella stanza di Paul mentre gli altri stavano seduti a guardare la TV. la strana ragazza uscì dalla mia stanza mi guardò scusandosi e se ne andò. Nate mi ha seguito e mi ha guardato con vergogna. "che diavolo ci fai, con lei, nel mio letto?" gli ho urlato.
"Sei uno che parla, sei andato avanti con questo posho qui, quindi perché non riesci a guardare o vuoi che io sia solo Roxie?" urlò di rimando
"Cosa, andato avanti, non sono andato avanti, questo posho è mio cugino che non vedo da anni, idiota."
"Dovrei andare" dice Devon e cammina velocemente fuori dalla porta. Rimasi lì a tremare di rabbia, e Nate sembrava solo sorpreso. Lo spinsi oltre e mi precipitai nella mia stanza. Ho passato un po' a strappare le lenzuola e metterne di nuove, ho chiuso a chiave la porta e mi sono sdraiato sul letto pensando a quello che era appena successo.
ero arrabbiato con Nate ma riuscivo a combattere la sensazione di essere eccitato. guardare Nate scopare con un'altra ragazza è stato molto eccitante. presto i miei pensieri si erano spostati e stavo pensando a lui e a molte donne diverse che scopavano, mentre pensavo a questo ho sentito la mia mano iniziare lentamente ad accarezzare il mio corpo ho giocato con i miei capezzoli per un po' e poi ho mosso lentamente la mia mano in modo che mi prendesse a coppa tumulo. Ho infilato un dito e ho iniziato lentamente a toccarmi la figa aggiungendo gradualmente un altro paio di dita e aumentando la velocità. Ho usato il pollice per strimpellare il mio clitoride e prima che me ne rendessi conto, un'onda dopo l'altra di piacere è arrivata su di me. quando il mio orgasmo si placò, però, i miei pensieri tornarono su Nate e su come avrebbe potuto fare qualcosa del genere e su come poteva piacermi un idiota come lui. Ben presto mi ritrovai a cadere in un sonno confuso.

Storie simili

L'Harem di Rogue Libro 1, Capitolo 2: Il divertimento birichino di Catgirl

L'Harem del Ladro Libro uno: Le donne sensuali di Rogue Parte seconda: il divertimento birichino di Catgirl Di mypenname3000 Diritto d'autore 2017 Capitolo quattro: Desideri realizzati Sven Falk – Colline di Despeir, Principato di Kivoneth, Terre della Contea di Zeutch Non ero mai stato più sbalordito in vita mia mentre guardavo le labbra della figa di mia sorella spalancate dalle dita birichine di Zanyia. Quel tunnel rosa e scintillante, che si fletteva e si contraeva mentre mia sorella si dimenava sotto la lamia, mi fece cenno. Per tanti anni avevo sognato di scivolare nel suo tunnel, lottando contro il desiderio tabù...

201 I più visti

Likes 0

L'umiliazione ipnotica di Subby Hubby

È furioso quando scopre che sua moglie scopa con un perfetto sconosciuto in casa loro, ma poi lei cambia idea al riguardo. Letteralmente. ******** Sono tornato a casa dopo il lavoro e li ho trovati che scopavano sul pavimento del soggiorno. Mia moglie e un ragazzo che non conoscevo. Era in cima. Ricordo i suoi talloni e le dita dei piedi sospesi in aria mentre il suo sedere si fletteva e lui la pompava. Che CAZZO, ho detto. Il ragazzo si guardò alle spalle e mi sorrise. Poi vide la mia espressione e il suo sorriso se ne andò. Mia moglie...

193 I più visti

Likes 0

Six-Mile High Club capitolo 8

Six-Mile High Club capitolo 8 Poiché si stava facendo tardi e dovevano essere a casa di Tomiko per cena, si vestirono e lasciarono la scuola. Guidava in modo molto simile al tassista che aveva portato Miyoko e Michael dall'aeroporto all'hotel. All'improvviso Tomiko si fermò in un parcheggio, spense il motore e scese dall'auto come se fosse in una gara di Stock Car, e dovette fare un pit-stop, con solo la dichiarazione, Aspetta qui. Torno subito. Ha attraversato il parcheggio ed è entrata in un drugstore. Tre minuti dopo lei tornò con un piccolo pacchetto e ripartirono. Cosa c'era di così importante...

222 I più visti

Likes 0

Uno scherzo del destino

Uno scherzo del destino È divertente come, in un istante, l’intera programmazione possa essere spostata. Date le giuste circostanze, tutto ciò in cui hai sempre creduto, tutto ciò per cui hai combattuto, temuto e a cui hai resistito può essere distorto e trasformato nella cosa che desideri di più. Questo è stato il caso di Taja Crawford, che ha intrapreso un viaggio spaventoso che l’avrebbe lasciata senza fiato, soddisfatta in modi che non sapeva esistessero e desiderando molto di più. Tutto è iniziato in modo abbastanza innocente, quando Taja è arrivata a casa tardi una sera dopo aver fatto la spesa...

289 I più visti

Likes 0

Fine settimana alternati: Parte 2

Jason era seduto sul divano a guardare la TV quando la porta d'ingresso si aprì. Mandy passeggiava con un aspetto più che un po' strano. I suoi vestiti, che erano ovviamente nuovi di zecca e un po' succinti, erano bagnati di rugiada. Naturalmente, non sapeva che fosse rugiada e pensava semplicemente che fosse passata attraverso un irrigatore o qualcosa del genere. Cosa ti è successo? chiese. Il suo tono rivelava che non gli importava davvero. A quanto pare ho lasciato la macchina di papà in movimento, ha risposto. Non aveva idea di quanto tempo prima lui l'avesse abbandonata sul prato davanti...

357 I più visti

Likes 0

Jimmy, il ragazzo della porta accanto

Gah, il college è ridicolo! Sono così pronto a smettere. Taylor Green aprì la porta della sua stanza del dormitorio e la sbatté drammaticamente. Max, il suo compagno di stanza alzò lo sguardo dal libro che stava leggendo per fissarla. Amico, lo dici sempre ogni settimana. Taylor sbuffò e si passò le dita tra i capelli neri lunghi fino alle spalle. Sì, ma questa volta sono serio. Oggi è venerdì, ma ho 3 compiti da consegnare tutti nello stesso giorno della prossima settimana, un test da portare a casa e altri 3 quiz. Giuro che questo carico di lavoro mi ucciderà!...

295 I più visti

Likes 0

Per un

Per un Forse dovrei spiegare. Si tratta di un resoconto di vita reale, aggiornato e coinvolgente, che coinvolge persone reali che, per molte ragioni, sarebbero vulnerabili sia nella loro vita professionale che personale se troppi dettagli fossero resi pubblici. Sono sicuro che tu, il lettore, perdonerai la mancanza di nomi o dettagli accurati sulla posizione. Chi mi conosce bene probabilmente riconoscerà alcuni aspetti e magari farà due più due. Dovrò occuparmi di questo, se e quando arriverà il momento. La mia reputazione, sebbene importante per me, è un po’ meno importante da considerare rispetto a quanto lo sia la “A” per...

166 I più visti

Likes 0

Sedotto, trasformato e dominato

Ho 27 anni e fino ad ora ho condotto una vita onesta. Sono considerato di bell'aspetto e ho avuto ragazze bellissime per tutta la mia vita. La mia carriera, la salute e la vita sociale sono state molto buone. Si potrebbe dire che sto vivendo una vita perfetta. Sono magro, 30 di vita, 44 di petto - mi alleno molto, ho un pene di 7 di taglio. Ho una vita molto appagante sotto tutti gli aspetti tranne uno. Fin dalla tenera età ho avuto un'immaginazione molto attiva e voglia di essere sedotta da un ragazzo, ma non ho mai avuto un'esperienza...

201 I più visti

Likes 0

Il viaggio in spiaggia_(3)

Il viaggio in spiaggia Non ho mai pensato a me stesso come uno spettatore. Non direi che sono brutta, ma non ho mai pensato che le ragazze parlassero di me e non fossi molto ricercata. Ero più un amico. Uscivo sempre con le ragazze, ma non pensavo che nessuna di loro fosse interessata a me. Ho 15 anni, circa 5'11, 150 libbre e niente di veramente speciale. Occhi castani, capelli castani, quasi del tutto nella media. Ero abbastanza in forma, grazie al fatto che giocavo a calcio, e avevo molto successo a scuola. Ero andato fino alla terza media senza una...

1.3K I più visti

Likes 0

Fare da mentore a Brandon Capitolo 12

MENTRE BRANDON Di Bob Capitolo 12: Fantasie finalmente realizzate Mentre scivolavo in un sonno profondo non potevo fare a meno di pensare a ciò di cui io e Bran avevamo parlato. Sapevo di avere più esperienza di Brandon nel campo del sesso, dato che ero la sua prima esperienza sessuale. Potrei anche dire che era piuttosto incuriosito da un'esperienza sessuale multipla. Credevo anche che sarebbe stato molto divertente, ma non volevo spingere troppo perché non volevo perdere l'amore della mia vita. Stavo per addormentarmi quando ho sentito un rumore accanto al letto. Abbiamo davvero dimenticato di chiudere a chiave la porta...

793 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.