Vita da college

541Report
Vita da college

Vita da college

Il mio primo anno di college, sono andato via. A circa un'ora e mezza di auto da casa. Abbastanza lontano perché i miei genitori non venissero a darmi fastidio tutto il tempo, ma abbastanza vicino da poter tornare a casa ogni volta che volevo. Frequentavo le lezioni di base come fanno tutte le matricole. Conoscevo solo una persona prima di andare al college. Rob era il mio migliore amico al liceo e facevamo quasi tutto insieme. Entrambi siamo andati allo stesso college per insegnare. Abbiamo pensato che sarebbe stato facile entrare e divertente scherzare con i bambini a cui avremmo insegnato. Sapevamo quanto ci piacessero i nostri fantastici insegnanti e abbiamo pensato che avremmo dovuto cercare di essere come loro quando avremmo ottenuto un lavoro. Rob ed io eravamo compagni di stanza. Abbiamo vissuto in un dormitorio misto, pensando che ci avrebbe dato una buona opportunità per incontrare molte persone. Rob e io avevamo la maggior parte delle stesse lezioni, quindi attraversavamo insieme il campus. Circa due settimane dopo l'inizio della lezione abbiamo notato due ragazze che frequentavano la nostra stessa classe della quarta ora. Di solito arrivavano in classe prima di noi. Li vedevamo andare a lezione insieme spesso. Un giorno, mentre stavamo entrando in classe, una delle ragazze era in piedi fuori dalla stanza e si presentò a noi.

“Ciao, sono Kristen. Vi ho visti spesso in giro e ho pensato di salutarvi. Non conosco molte persone qui oltre a Jenny, quindi ho pensato di provare a conoscervi, dato che abbiamo qualche lezione insieme. Kristen era alta circa 5 piedi e 5 pollici, forse 115 libbre con capelli biondi e profondi occhi castani.

«Ciao», dissi. “Sono Brian, piacere di conoscerti. Questo è Rob. Cosa stai studiando?"

"Voglio essere un insegnante. Mi piacevano alcuni dei miei insegnanti al liceo e pensavo di poterlo fare. La mia amica Jenny vuole diventare infermiera.» Si voltò nella stanza, “Jenny, vieni qui. Voglio che tu conosca qualcuno.

Jenny si alzò dal suo posto e uscì nel corridoio. “Ciao, sono Jenny. Piacere di conoscerti."

“Questo è Rob e questo è Brian. Diventeranno anche insegnanti”.

"Ciao Jenny", dissi. “Kristen dice che vuoi fare l'infermiera? Questo è figo. Questa è una grande professione. Jenny era alta circa 5 piedi e 7 pollici e più o meno della stessa taglia di Kristen. Aveva i capelli biondo sporco e gli occhi azzurri. Da dove mi trovavo, entrambe le ragazze erano in buona forma.

"Di dove sei? Viviamo entrambi a circa un'ora e mezza a sud di qui.»

“Siamo di New York. Le regine per essere precisi. Abbiamo pensato di provare ad andare fuori dallo stato per il college. Siamo cresciuti facendo tutto insieme. Abbiamo trovato un college fuori dallo stato che offriva assistenza infermieristica e insegnamento in modo che potessimo andare anche al college insieme.

"È divertente. Anche io e Rob siamo cresciuti insieme. Ci conosciamo dalle elementari. Abbiamo giocato a calcio insieme quando eravamo piccoli e a calcio al liceo. Era il quarterback e io ero il suo miglior ricevitore.

Rob è intervenuto, "Beh, non direi il migliore, ma buono." Si capiva che stava scherzando.

Gli ho dato un pugno sulla spalla. "Se non fosse stato per me, non avresti fatto l'università per tutti e quattro gli anni."

"Sì è vero. Avevamo l'arma segreta perfetta. Quel gioco "speciale" che nemmeno il resto dell'attacco sapeva che avevamo eseguito ", ha detto Rob.

Ho sentito l'insegnante iniziare a prendere posizione: “Penso che la lezione stia iniziando. Possiamo riprenderlo più tardi?"

Jenny ha detto: "Sì, facciamolo". E siamo entrati tutti in classe. Rob e io ci siamo seduti vicino alle due ragazze, ma abbastanza distanti perché non ci sentissero parlare di loro.

Ho guardato Rob, “Dannazione ragazzo! Sono piuttosto carini eh?"

"Sì, lo sono", sussurrò Rob in risposta. “Chiamerò dibs su Kristen. Sai quanto amo le brune. Puoi accontentarti di Jenny.

"Si, come no. Fissare?" Ho chiesto. “Ho questa cosa per gli infermieri. Lo sai.

“Scusate ragazzi? Ti dispiace se insegno in classe? chiese l'insegnante guardandoci dritto in faccia.

"Scusi signore." Mi scusai.

Dopo che la lezione è finita, Kristen e Jenny ci hanno aspettato nel corridoio. "In che dormitorio vivete?" chiese Jenny.

«Viviamo a Kittredge, all'estremità nord del campus», dissi. "Voi ragazzi?"

Jenny ha risposto: “Viviamo a Lewis. Penso che sia proprio accanto a Kittredge, vero?

«Sì, lo è», disse Rob. “Ehi, dato che nessuno di noi conosce davvero molte persone qui, voi due volete uscire stasera? Voglio dire, non c'è molto da fare qui, ma possiamo trovare qualcosa".

Kristen guardò Jenny con uno sguardo perplesso sul viso, “Sì, certo. Va bene. A che ora?"

"Non lo so." Rob mi ha guardato e ha detto: “Che ne dici di 5 o giù di lì. Possiamo andare a cenare e poi trovare qualcos'altro da fare dopo.

“Sì, suona bene. Venite a prenderci alle cinque?

"Ci saremo. Ci vediamo allora. Se ne andarono parlando tra loro.

Ho guardato Rob e ho sorriso. “Bel amico! Questa potrebbe essere una buona cosa.

Il pomeriggio passò; Rob e io abbiamo giocato a calcio con alcuni dei ragazzi del nostro dormitorio. Erano le 4. “Rob, dobbiamo andare fratello. Sono già le 4.” Detto questo, Rob e io siamo andati al dormitorio.

Erano le 4:45 quando io e Rob eravamo pronti. Ho preso le chiavi e il portafoglio e siamo usciti. Andammo alla Lewis Hall dove vivevano le ragazze. Indossavo una polo e pantaloncini kaki. “Spero che non siano troppo vestiti, Brian. Voglio dire, voglio che abbiano un bell'aspetto, ma spero che non siano troppo vestiti.

Kristen e Jenny erano sedute nell'atrio del loro dormitorio quando io e Rob siamo entrati. Kristen indossava una maglietta bianca attillata e blue jeans ancora più attillati. Era protesa in avanti a parlare con Jenny che era seduta contro lo schienale della sedia con le gambe incrociate. Non ho idea di come Kristen abbia messo i jeans. Jenny indossava una polo senza maniche e una gonna corta di jeans. Rob, che indossava una polo e jeans, si avvicinò a Kristen e disse "Wow, sei carina".

"Grazie anche a te", ha risposto Kristen.

Jenny sciolse le gambe e si alzò per incontrarmi. Mentre si alzava, intravidi qualcosa di lucido e rosso sotto la sua gonna. "Ehi bello", disse, avvicinandosi a me.

"Wow, Jenny, stai benissimo." le dissi mentre la guardavo educatamente. Jenny era abbronzata e sembrava che le sue gambe andassero avanti all'infinito. "Bene, ragazze siete pronte?"

Uscimmo dal dormitorio e andammo alla mia macchina. Rob si è seduto sul sedile posteriore con Kristen in modo che io e Jenny potessimo sederci davanti. Andammo a cena in macchina, parlando di tutto, conoscendoci un po'. Siamo arrivati ​​al ristorante, ci siamo seduti e abbiamo ordinato il nostro cibo. Jenny si alzò e chiese a Kristen di andare in bagno con lei. Kristen si alzò ei due andarono in bagno. "Dannazione! Stanno bene eh?" chiese Rob.

“Eh, sì. Pensavo fossero calde prima, ma ora, oh mio Dio! Amico, quando Jenny si è alzata dalla sedia, ho visto qualcosa di rosso e luccicante sotto la sua gonna. Sai quanto mi piacciono le mutande rosse!

"Carino!" Rob ha risposto. “Cosa facciamo dopo cena? Hai qualcosa in programma?"

“Beh, se sai dove possiamo andare, ho ricevuto una bottiglia di Crown dal mio amico. Abbiamo solo bisogno di un posto dove andare a berlo, così non finiamo nei guai.

“OK, che ne dici del lago? Potremmo semplicemente dire loro che stavamo pensando di fare una passeggiata intorno al lago e vedere cosa dicono. Alle ragazze piace quel genere di merda, giusto?

"Si certo. Possiamo provarlo. Perché no?"

Jenny e Kristen tornarono dal bagno e si sedettero. Quando Jenny fece scivolare dentro la sua sedia, la avvicinò alla mia. Rob ha chiesto: “Devo solo sapere, perché le ragazze vanno sempre in bagno insieme? C'è una specie di segreto nel bagno delle ragazze che devono andare in coppia o cosa?"

“Accidenti Rob. Veramente?" Ho chiesto.

"No va bene. Non so davvero perché lo facciamo ", ha detto Kristen. “Penso che sia solo qualcosa che facciamo. No, non c'è davvero niente di segreto nel bagno.

"Non proprio?" Ho chiesto.

"No, non proprio", ha risposto Jenny, mettendomi una mano sulla gamba, ma assicurandosi che Kristen e Rob non lo vedessero.

Ho lasciato perdere, sapendo che non avrei ottenuto una risposta diretta da loro.

"Allora, qual è il piano dopo cena ragazzi?" chiese Jenny.

"Stavamo pensando di portarvi al lago, violentarvi e lasciarvi morire." Rob ha detto, scherzando, con un grande sorriso sul volto.

«Rob, non avresti dovuto dirgli il nostro piano, idiota. Scusate ragazze. Ora la notte è rovinata. Ho detto loro con un grande sorriso sul mio volto.

Sono contento che avessero senso dell'umorismo. Ci hanno riso. "No davvero, cosa facciamo dopo cena?" chiese Jenny.

“Onestamente, stavamo pensando di andare al lago e magari fare una passeggiata o accendere un fuoco sulla spiaggia o qualcosa del genere. Un po 'suonandolo a orecchio da qui in avanti. Questa è l'unica cosa reale che avevamo impostato era la cena.

"OK. Un fuoco sulla spiaggia sarebbe bello. Fa ancora caldo, quindi sarebbe bello. Cosa ne pensi Jenny? chiese Kristen.

“Penso che suoni bene. Posso prendere del whisky dal mio amico, se vuoi.

«In realtà», dissi. “Mi capita di avere una bottiglia di Crown con ghiaccio nel retro della mia Jeep. Ti piace Corona?

“Sì, lo facciamo entrambi. Di solito prendiamo roba economica, ma se Crown è quello che hai, possiamo aiutarti a berlo.

La cena finì con tutti noi che ridevamo e ci prendevamo in giro a vicenda. Mentre ci alzavamo e stavamo camminando verso la mia Jeep, ho afferrato scherzosamente il culo di Jenny, assicurandomi che Rob e Kristen lo vedessero. Jenny mi afferrò la mano e se la tenne sulla parte bassa della schiena. Salimmo sulla Jeep e andammo al lago. Rom e Kristen stavano parlando a bassa voce sul sedile posteriore, quindi Jenny e io non potevamo sentirli. Quando siamo arrivati ​​al lago, ho preso dei fiammiferi, della carta e la bottiglia di Crown dal retro. Rob ha preso due coperte che avevo sotto il sedile posteriore. Noi quattro scendemmo dalla collina fino alla spiaggia. Fuori c'era ancora abbastanza luce così io e Rob siamo andati a cercare della legna da ardere per il fuoco. Quando siamo tornati, Kristen e Jenny erano sedute su una coperta sulla spiaggia, guardando l'acqua. Rob e io abbiamo iniziato ad accendere il fuoco. Kristen prese la bottiglia di Crown e l'aprì. Lo porse a Jenny per il primo drink.

"Posso io?" chiese, guardandomi.

"Sii mio ospite, conservane solo un po' per me."

Jenny si portò la bottiglia alle labbra e ne bevve un bicchierino. Poi l'ha passato a Kristen che ha preso anche lei un colpo. Una volta acceso il fuoco, io e Rob ci siamo seduti accanto alle ragazze e abbiamo iniziato a parlare di tutto e di niente. Mentre il sole tramontava, mi alzai e accesi il fuoco, sperando che si accendesse per non farmi prendere in giro. Si accese, così mi sedetti di nuovo sulla coperta accanto a Jenny, mettendole un braccio intorno alle spalle. Jenny si avvicinò il più possibile a me. Kristen e Rob non erano così vicini come me e Jenny, ma Rob è sempre stato un po' timido. Kristen ha consegnato a Rob la bottiglia, lui ha bevuto un drink e me l'ha passato.

«Guardate, voi due», disse Jenny. “So che sei timida Kristen, ma potresti anche avvicinarti a Rob. L'ho già reclamato per me ed è l'unica cosa qui fuori che ti è rimasta oltre alla bottiglia di Crown.

"È divertente. Anche Rob è un po' timido. Awwww, siete perfetti l'uno per l'altro. Spero che tu sappia cosa fare però.

Jenny e io abbiamo riso mentre Rob e Kristen sorridevano, sapendo che li stavamo gentilmente prendendo in giro. "Guarda Kristen," Jenny si alzò e andò dietro a Kristen, mettendosi le mani sui fianchi. “Sposta il culo e siediti vicino a lui. Sono abbastanza sicuro che se avessero intenzione di violentarci, l'avrebbero già fatto".

"Sì, sarebbe finita e ce ne saremmo andati da tempo", ha scherzato Rob. Kristen si è spostata e si è rannicchiata vicino a Rob. Rob la circondò con un braccio, attirandola a sé.

Jenny è tornata a sedersi accanto a me, ma mentre si sedeva, lo ha fatto lentamente, aprendo le gambe esponendomi il suo inguine rasato. "Questa è la cosa segreta nel bagno", mi sussurrò all'orecchio. Allungò una mano dietro di me e aprì la borsetta, mostrandomi la sua biancheria intima rossa lucida.

“Devo dirtelo. Li ho visti mentre ti alzavi dalla sedia nel tuo dormitorio. Ho un debole per il rosso.

Si è seduta di nuovo e mi ha baciato sulla guancia. "So che li hai visti, l'ho fatto apposta." Jenny allungò le gambe verso il fuoco. Le metto la mano sulla gamba proprio sopra il ginocchio. Restammo tutti seduti in silenzio per un po', o almeno così pensavo. Rob e Kristen erano quasi direttamente dall'altra parte del fuoco rispetto a noi, quindi non riuscivo davvero a vederli. Ho intravisto Rob che sussurrava all'orecchio di Kristen, e poi Kristen si è voltata e ha dato a Rob un bacio. Anche Jenny ha visto questo e mi ha guardato. Girai la testa, la guardai e la baciai. Il suo primo bacio è stato a bocca chiusa, ma poi ha aperto la bocca e mi ha infilato la lingua in bocca. Ho restituito il favore. Cominciai a massaggiarle con la mano la gamba liscia e abbronzata. Mi ha afferrato il polso e ha spostato la mia mano sulla sua gamba, più vicino al suo inguine. Jenny interruppe il nostro bacio e guardò Rob e Kristen. Avevano iniziato a baciarsi e mentre li guardavamo, si sono sdraiati sulla coperta e hanno iniziato a pomiciare di più. Jenny si voltò verso di me. Ha spostato la gamba sopra il mio grembo e si è seduta a cavalcioni su di me. Potevo sentire il sangue scorrere nel mio cazzo ora. Ci siamo baciati mentre afferravo il culo di Jenny, strofinando la sua figa nuda sul mio cazzo coperto di cachi. Ho allungato la mano e ho iniziato a giocare con le sue tette attraverso la maglietta.

Jenny iniziò a gemere piano contro la mia bocca. Si chinò e iniziò a tirarmi su la camicia. Le ho afferrato le mani, ho rotto il bacio e le ho chiesto: “Qui? Vuoi farlo qui?"

"Sì, dove altro potremmo andare?"

“Non dove in questo momento. Quei due sono piuttosto occupati e non voglio interrompere la cosa. Ma più tardi, possiamo andare nella nostra stanza. Jenny ha continuato a togliersi la maglietta e ha ricominciato a baciarmi.

Mentre continuavamo a baciarci, Jenny iniziò ad accarezzarmi il petto. Ho allungato la mano sotto la sua maglietta e l'ho sfilata. Non si è nemmeno opposta alla mozione. Alzò le braccia e la maglietta si staccò rapidamente esponendo il suo reggiseno di pizzo rosso e le sue grandi tette. Riportai le mie mani sulle sue tette e continuai a baciarla. Jenny fece scorrere le mani su e giù per il mio petto. Quando ha abbassato le mani, ha preso la mia cintura e l'ha slacciata. Ha iniziato a ridacchiare un po' mentre lo faceva. Le sue mani tornarono su e giù di nuovo. Quando ha raggiunto la cintura dei miei pantaloncini, li ha sbottonati e mi ha tirato giù la cerniera. Jenny si è alzata in ginocchio e ha abbassato i miei pantaloncini sotto il mio cazzo indurito. Si spostò al mio fianco e abbassò la testa sul mio cazzo. Lo prese in mano e se lo infilò in bocca. Era così caldo che mi sentivo benissimo. Ho guardato oltre e ho visto Kristen sdraiata sopra Rob adesso e si era tolta la maglietta e il reggiseno. Rob le aveva messo le mani sul culo per palparlo. Potrei dire che i suoi jeans erano sbottonati perché Rob li aveva fatti scivolare giù esponendo il suo culo in un minuscolo perizoma nero. Jenny ha continuato a succhiare il mio cazzo. Allungai una mano e le sganciai il reggiseno. Tolse le braccia dalle cinghie e se le sfilò, senza staccare la bocca dal mio cazzo. Ho allungato il braccio, ho trovato il suo culo e ho iniziato a massaggiarlo, sollevandole la gonna in modo che la mia mano fosse direttamente sul suo culo nudo. Ho fatto scivolare la mia mano più in basso e ho trovato la sua figa. Era già umido. Ho tirato fuori il dito e l'ho fatto scorrere lungo la sua fessura. Quando sono arrivata alla sua clitoride, l'ho massaggiata un po', poi sono tornata a far scorrere il dito su e giù per le sue labbra. Jenny ha alzato una mano e ha iniziato ad accarezzarmi il cazzo a ritmo con la bocca. Questo ha fatto sobbalzare un po' il mio cazzo, Jenny lo ha sentito e ha riso.

Ho guardato di nuovo Rob e Kristen. Kristen era in ginocchio con il culo in aria verso di me. Il suo perizoma nero era l'unico indumento che le vedevo addosso. La testa di Kristen era alla base dello stomaco di Rob e oscillava su e giù. Ho stabilito un contatto visivo con Rob e lui mi ha appena sorriso con un grande sorriso da mangiatore di merda. Ho ricambiato il sorriso e poi ho guardato di nuovo Jenny. Mentre lo facevo, ho fatto scivolare il dito nella sua figa bagnata e ho iniziato a farlo scorrere dentro e fuori di lei. Potevo sentirla gemere mentre continuava a succhiarmi il cazzo. Jenny alzò la testa, guardò Rob e Kristen, e poi tornò a guardare me. Lei sorrise e disse: "Beh, immagino che non siano così timidi eh?"

“Sì, credo di no. Vieni qui." dissi mentre tiravo fuori il dito e l'aiutavo a salire e tornare sulle mie ginocchia. Fece oscillare la gamba sopra di me, mettendosi di nuovo a cavalcioni su di me.

Jenny si è seduta sulle ginocchia, ha afferrato il mio cazzo, mi ha guardato negli occhi e l'ha puntato contro la sua figa. "Sì?" lei chiese.

"Oh diavolo sì", ho risposto, sapendo cosa sarebbe successo dopo. Jenny si abbassò lentamente sul mio cazzo e lasciò andare la mano. Ho sentito i suoi succhi caldi circondare la testa del mio cazzo mentre entravo nella sua figa calda e bagnata.

Jenny emise un lieve gemito: "Oh mio Dio, è bello!" Si abbassò di più su di me finché l'intera lunghezza della mia asta non fu dentro di lei. Era piuttosto stretta. Ha iniziato a macinare la figa sul mio cazzo. Mi sono appoggiato un po' all'indietro e ho abbassato la mano per strofinarle la clitoride. Era così bagnato. Potevo sentire i suoi succhi ricoprire la base della mia asta e iniziarono a scorrere lungo le mie palle. Ho iniziato a muovermi avanti e indietro contro Jenny, massimizzando il piacere per il mio cazzo nella sua figa stretta e bagnata. Ho aperto gli occhi per guardare Rob e Kristen. Rob era in ginocchio e Kristen era a quattro zampe di fronte a me e Jenny. Rob aveva le mani attorno al petto di Kristen, tenendole le tette mentre la scopava da dietro. Ho chinato la testa e ho iniziato a baciare e leccare i seni di Jenny. Erano belli e sodi, i suoi capezzoli sporgevano quel tanto che bastava perché li colpissi con la lingua. Jenny mi gettò le braccia al collo, attirandomi la testa contro il suo petto. Potevo sentire la sua figa stringersi mentre lei macinava più forte sul mio cazzo. Ho afferrato Jenny per i fianchi e ho iniziato a spingerla su e giù. Ha iniziato a rimbalzare sul mio cazzo. È salita fino in fondo, quindi solo la testa era dentro di lei e poi è tornata giù. Ha iniziato a gemere più forte ogni volta che tornava sulla mia asta. Continuava a rimbalzare su e giù sul mio cazzo mentre le portavo le mani al petto. Ho iniziato a pizzicare e torcere un po' i suoi capezzoli. "Sì, fallo più forte." Lei disse.

Kristen e Rob devono averla sentita perché entrambi hanno alzato lo sguardo dal loro episodio. Li ho guardati e ho potuto vedere il piacere sul viso di Kristen. Come ho detto, io e Rob abbiamo fatto tutto insieme, compreso l'allenamento. Mentre eravamo sotto la doccia, ho intravisto il suo cazzo (non di proposito) ed era piuttosto grosso. Sono abbastanza sicuro di sapere perché Kristen si stava divertendo così tanto. Mentre stavo scopando Jenny, lei si voltò appena in tempo per vedere Rob che tirava su Kristen mentre Rob si sedeva, senza mai lasciare che il suo cazzo uscisse da lei. Si sedette sopra di lui, andando su e giù lentamente. Jenny stava ancora guardando. Stava guardando la figa di Kristen, guardandolo entrare e uscire da lei mentre lei andava su e giù. Jenny si è voltata verso di me e ha detto: “Che figata! Adoro guardare gli altri scopare. Mi eccita così tanto.

"Sì, è caldo." Potevo sentire le mie palle e il mio cazzo iniziare a gonfiarsi. Anche Jenny deve averlo sentito perché si è avvicinata e mi ha baciato con passione. Poi Jenny mi spinse lentamente sulla schiena e si sdraiò sopra di me. Ha iniziato a pompare avanti e indietro sul mio cazzo. Le sue tette si strofinavano sul mio petto e la sua lingua era nella mia bocca. Le mie mani tornarono al suo sedere, spingendo e tirando con il suo movimento su di me. Potevo sentirla irrigidirsi ancora di più. “Sto per venire Brian. Sto per venire! Ha iniziato a muoversi più velocemente su di me. Si alzò a sedere e si mise le mani tra i capelli, tenendoli lontani dal viso. Ho allungato la mano e le ho afferrato le tette, stringendole. Quando l'ho sentita stringersi sulla mia asta, ho sentito che le mie palle cominciavano davvero a gonfiarsi. Jenny ha messo le sue mani sulle mie e mi ha afferrato le tette, stringendole più forte di me.

“Sto per venire Jenny. Non ce la faccio più.

“Entra dentro di me. Sto sparando. Voglio sentire il tuo carico riempirmi la figa. Mi spinsi dentro di lei più che potevo, tornai indietro e poi dentro di lei con forza. Questa volta, ho sparato il mio carico di sperma in profondità nella sua figa. Ho spinto più forte che potevo dentro di lei. La sua figa si è stretta sul mio cazzo mentre ha iniziato a urlare in estasi. Ho sentito i suoi succhi uscire da lei e la base del mio cazzo gocciolava da lei.

Ho finito il mio batuffolo dentro Jenny. Ci siamo baciati per un po' poi abbiamo guardato Rob e Kristen. Il mio cazzo era ancora dentro Jenny. «Dannazione, se la sta fottendo a morte», dissi, avvicinandomi alle tette di Jenny. Kristen si era girata per affrontare Rob mentre stavamo scopando. Le teneva le mani sui fianchi, muovendola su e giù e avanti e indietro, con un movimento circolare. Kristen iniziò a urlare di piacere. Rob ha stretto la presa su Kristen, ha spinto forte ancora un paio di volte ed ha emesso un forte gemito (proprio quando pensavo fosse entrato in lei). Kristen ha continuato a muoversi e urlare per un altro paio di secondi dopo che Rob ha finito.

"Santo cielo Rob", ha detto Kristen. "Sei fottutamente fantastico." Lei gli disse. Rob, non sapendo che Jenny stava guardando, fece scivolare la mano sul sedere di Kristen e le strofinò il buco del culo con un movimento circolare. Jenny ha stretto la figa sul mio cazzo.

Jenny rotolò via da me, lasciando che il mio cazzo esausto cadesse sulla mia gamba. Si chinò, lo raccolse e disse, scherzando: "Awe, è così triste adesso". Si è avvicinata al mio cazzo, parlandogli stava dicendo: "Vuoi tornare a casa a dormire?"

"Ehm, sì, 'dormire' non è davvero nella sua mente adesso dopo." Rob e Kristen hanno finito e Kristen è scesa dal suo cazzo. Quando è scesa, sia io che Jenny abbiamo visto che era ancora semi-eretto.

"Ciao ragazzi", disse Jenny. "Ci sentiamo un po' meno timidi, vero?"

“Bene”, ha risposto Kristen, “Una volta che vi abbiamo visto iniziare, sapevamo che potevamo sederci qui e guardare o fare le nostre cose. Allora, Brian, ora conosci il segreto della cena sul bagno?"

“Sì, mi piace. Dovrò tenerlo a mente.

"Perché?" chiese Jenny.

"Per la prossima volta."

"Chi dice che ci sarà una prossima volta?" Lei ha risposto.

“Lo voglio,” dissi afferrandola e tirandola verso di me per un bacio.

"Quindi la prossima volta se non chiedo a Kristen di venire in bagno con me, avrò ancora le mutande addosso."

"Immagino di sì, a meno che tu non indossi quella volta." Ho sorriso, accennando a lei

Storie simili

Six-Mile High Club capitolo 8

Six-Mile High Club capitolo 8 Poiché si stava facendo tardi e dovevano essere a casa di Tomiko per cena, si vestirono e lasciarono la scuola. Guidava in modo molto simile al tassista che aveva portato Miyoko e Michael dall'aeroporto all'hotel. All'improvviso Tomiko si fermò in un parcheggio, spense il motore e scese dall'auto come se fosse in una gara di Stock Car, e dovette fare un pit-stop, con solo la dichiarazione, Aspetta qui. Torno subito. Ha attraversato il parcheggio ed è entrata in un drugstore. Tre minuti dopo lei tornò con un piccolo pacchetto e ripartirono. Cosa c'era di così importante...

222 I più visti

Likes 0

L'Harem di Rogue Libro 1, Capitolo 2: Il divertimento birichino di Catgirl

L'Harem del Ladro Libro uno: Le donne sensuali di Rogue Parte seconda: il divertimento birichino di Catgirl Di mypenname3000 Diritto d'autore 2017 Capitolo quattro: Desideri realizzati Sven Falk – Colline di Despeir, Principato di Kivoneth, Terre della Contea di Zeutch Non ero mai stato più sbalordito in vita mia mentre guardavo le labbra della figa di mia sorella spalancate dalle dita birichine di Zanyia. Quel tunnel rosa e scintillante, che si fletteva e si contraeva mentre mia sorella si dimenava sotto la lamia, mi fece cenno. Per tanti anni avevo sognato di scivolare nel suo tunnel, lottando contro il desiderio tabù...

202 I più visti

Likes 0

L'umiliazione ipnotica di Subby Hubby

È furioso quando scopre che sua moglie scopa con un perfetto sconosciuto in casa loro, ma poi lei cambia idea al riguardo. Letteralmente. ******** Sono tornato a casa dopo il lavoro e li ho trovati che scopavano sul pavimento del soggiorno. Mia moglie e un ragazzo che non conoscevo. Era in cima. Ricordo i suoi talloni e le dita dei piedi sospesi in aria mentre il suo sedere si fletteva e lui la pompava. Che CAZZO, ho detto. Il ragazzo si guardò alle spalle e mi sorrise. Poi vide la mia espressione e il suo sorriso se ne andò. Mia moglie...

194 I più visti

Likes 0

Sedotto, trasformato e dominato

Ho 27 anni e fino ad ora ho condotto una vita onesta. Sono considerato di bell'aspetto e ho avuto ragazze bellissime per tutta la mia vita. La mia carriera, la salute e la vita sociale sono state molto buone. Si potrebbe dire che sto vivendo una vita perfetta. Sono magro, 30 di vita, 44 di petto - mi alleno molto, ho un pene di 7 di taglio. Ho una vita molto appagante sotto tutti gli aspetti tranne uno. Fin dalla tenera età ho avuto un'immaginazione molto attiva e voglia di essere sedotta da un ragazzo, ma non ho mai avuto un'esperienza...

201 I più visti

Likes 0

Il viaggio in spiaggia_(3)

Il viaggio in spiaggia Non ho mai pensato a me stesso come uno spettatore. Non direi che sono brutta, ma non ho mai pensato che le ragazze parlassero di me e non fossi molto ricercata. Ero più un amico. Uscivo sempre con le ragazze, ma non pensavo che nessuna di loro fosse interessata a me. Ho 15 anni, circa 5'11, 150 libbre e niente di veramente speciale. Occhi castani, capelli castani, quasi del tutto nella media. Ero abbastanza in forma, grazie al fatto che giocavo a calcio, e avevo molto successo a scuola. Ero andato fino alla terza media senza una...

1.3K I più visti

Likes 0

Fare da mentore a Brandon Capitolo 12

MENTRE BRANDON Di Bob Capitolo 12: Fantasie finalmente realizzate Mentre scivolavo in un sonno profondo non potevo fare a meno di pensare a ciò di cui io e Bran avevamo parlato. Sapevo di avere più esperienza di Brandon nel campo del sesso, dato che ero la sua prima esperienza sessuale. Potrei anche dire che era piuttosto incuriosito da un'esperienza sessuale multipla. Credevo anche che sarebbe stato molto divertente, ma non volevo spingere troppo perché non volevo perdere l'amore della mia vita. Stavo per addormentarmi quando ho sentito un rumore accanto al letto. Abbiamo davvero dimenticato di chiudere a chiave la porta...

793 I più visti

Likes 0

Esperienza a tre in un college imbarazzante

C'è questa ragazza nel mio corso di chimica organica che si chiama Courtney. Le sue gambe sono muscolose, i suoi seni sono circa un 36D se i miei occhi dicono la verità, ed è alta circa 5 piedi e 6. I suoi capelli sono biondi e i suoi occhi sono verdi. Le piace indossare abiti larghi e comodi, ma nei giorni in cui cerca di rendere felice il suo ragazzo, indossa un top attillato. Le ho parlato un po' in classe, del suo fidanzato. Si chiama Charlie ed è abbastanza carino per un ragazzo. La prima volta che ho parlato con...

640 I più visti

Likes 0

Quando non si proietta ombra

Quando un uomo che non proietta ombra è di questo mondo ed etereo. Attento all'amore fatale che porta perché è la tua anima che viene a rubare Nessuno camminerà davanti a lui né calcherà le sue orme. Perché dimora tra i vivi, ……… così come tra i morti. -Michael Fletcher Il Prologo. Torbridge, Devon. 1973 . Quando Elaine Hamilton trova un neonato abbandonato sulla soglia della chiesa tre giorni dopo il funerale di suo padre, il reverendo David Hamilton, lo vede come un segno di Dio. Avvolto solo in una coperta sottile e nudo come vuole la natura, il bambino era...

439 I più visti

Likes 0

Jimmy, il ragazzo della porta accanto

Gah, il college è ridicolo! Sono così pronto a smettere. Taylor Green aprì la porta della sua stanza del dormitorio e la sbatté drammaticamente. Max, il suo compagno di stanza alzò lo sguardo dal libro che stava leggendo per fissarla. Amico, lo dici sempre ogni settimana. Taylor sbuffò e si passò le dita tra i capelli neri lunghi fino alle spalle. Sì, ma questa volta sono serio. Oggi è venerdì, ma ho 3 compiti da consegnare tutti nello stesso giorno della prossima settimana, un test da portare a casa e altri 3 quiz. Giuro che questo carico di lavoro mi ucciderà!...

296 I più visti

Likes 0

Verme.

. Smack, Smack due schiaffi affilati sul viso e sulle guance gli fecero aprire gli occhi e vedere la sagoma di sua moglie in piedi sopra di lui. “Ehi verme, vado a lavorare, non stare in quel fottuto letto tutto il giorno; e assicurati che questo posto sia ripulito quando torno”. Il suo risentimento per lui era ai minimi storici ormai da diversi anni. I suoi soldi li tenevano entrambi perché era diventato inutilizzabile da tempo. Era stato tutto paradisiaco quando si erano incontrati per la prima volta; pensava che fosse il signor Meraviglioso. Come la eccitava con tutti i suoi...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.