Magica Promiscuità Capitolo 2

172Report
Magica Promiscuità Capitolo 2

Capitolo 2

Promiscuità magica

Prima di proseguire con questa storia, probabilmente è opportuno che vi racconti qualcosa in più su di me e qualcosa in più sui miei amici o sulla “cricca” come preferiscono chiamarla.

Come già sai, mi chiamo Mike. Sammy, la ragazza con cui avevo appena perso la verginità, è anche la ragazza che per prima mi ha presentato a tutti i suoi amici, la nostra cricca. Il nostro affiatato gruppo di amici era formato da circa 15 persone. E oltre a ciò avevamo alcuni altri amici con cui ritenevamo opportuno associarci. Ma non erano nel nostro “gruppo”, erano solo conoscenti. All'epoca avevamo tutti circa 15 o 16 anni, durante le vacanze estive prima della terza media. Dal lato femminile del nostro gruppo c'erano Sammy, che già conosci, la sua migliore amica Jewel, seguita da un gruppo di altre "migliori amiche" April, Jessica, Monica, Katie, Casey, Ali e Jane. Erano tutti bellissimi, ma Jessica, April e Jane erano eccezionalmente stupende. La mia preferita, Jessica aveva i capelli ricci castani/neri, era mista, con una pelle dall'aspetto morbido e perfettamente marrone. In poche parole, era bellissima. Spesso guardavo il suo seno, non era molto grande, probabilmente una grande coppa B, ma nonostante ciò ne rimanevo affascinato. Aveva un culo fantastico, la seconda migliore tra tutte le ragazze (Katie aveva il culo migliore di tutti). Se potessi scegliere tra una di queste ragazze, sarebbe Jessica.

Anche aprile è stato molto carino. Era una ragazza asiatica bassa e magra che probabilmente pesava circa 90 libbre. Aveva capelli lucenti, neri come l'ebano, che le scendevano a metà schiena. Anche i suoi seni non erano grandi, probabilmente della stessa misura o leggermente più piccoli di quelli di Jessica. Mi è piaciuto di più il suo viso; per qualche motivo è stato semplicemente bellissimo per me.
E poi c'era Jane. Ah, bella Jane. Era carina per natura, il tipo che avrebbe potuto fare la modella se avesse voluto. Non aveva bisogno di truccarsi per apparire bella, ma lo faceva comunque. Era la più preppy di tutte le ragazze, indossava sempre “Hollister” e “Abercrombie and Fitch”. Per non parlare della lettura costante dell'ultima rivista di moda. Era una bruna magra con i capelli lunghi e un bel viso con un naso perfetto. Come ho detto prima, sembrava una modella.

Comunque, i ragazzi del nostro gruppo erano Jeff, Carlos, Andrew, Matt, Isaiah, Kevin e Joe. Carlos, Matt e Andrew erano tutti pattinatori. Andavano in giro con i loro lunghi capelli da skater sui loro skateboard, scatenando l'inferno ovunque andassero e divertendosi a farlo. Il resto di noi, Jeff, Isaiah, Kevin e Joe, si è divertito a rilassarci. Questo è praticamente tutto ciò che facevamo nel nostro tempo libero quando non stavamo festeggiando o frequentando il centro commerciale. Ci sedevamo; giocare ai videogiochi, fumare e occasionalmente giocare a basket per buona misura.
Sfortunatamente mi sono allontanato dalla storia che avrei dovuto raccontarti e ho iniziato a divagare sui miei amici. Perdonami. La mattina dopo aver perso la verginità con Sammy, un lunedì, Jeff mi ha svegliato verso le 10:30 e siamo partiti verso le 11:00. Sammy, che viveva a solo un isolato di distanza da me, ha deciso di restare da Brittany ancora per un po' e ha detto che sarebbe stata accompagnata a casa più tardi. Non ha menzionato l’esperienza che abbiamo condiviso insieme ieri sera. Non avendo ancora la patente, siamo stati costretti a tornare a piedi nel nostro quartiere. Era un viaggio di circa 20 minuti. Entrambi abbiamo preso strade separate all'angolo tra Memmler e Apple Boulevard. Sono andato a casa mia, pensando ancora alle mie esperienze di ieri sera, e cercando di trovare un modo per testare la mia teoria.

La mia teoria non mi era esattamente chiara. Ero ancora completamente convinto che non fosse tutto un sogno elaborato. Quello che dovevo continuare era: ogni volta che dicevo a una ragazza di fare qualcosa, lei mi guardava senza capire e poi lo faceva. Era successo due volte la notte precedente, la prima con Sammy quando le avevo detto di fare l'amore con me, poi con Cindy quando le avevo detto di succhiarmi il cazzo, e infine con Brittany quando le avevo detto di portarmi del cibo. È stata tutta una coincidenza? Questo è ciò che intendevo scoprire.

Prima di spingermi oltre con questa teoria, volevo fare un test a prova di errore. Chiedi a una ragazza di fare qualcosa che so che non vorrebbe mai fare e guarda cosa succede. Se lo ha fatto, bene! Altrimenti, beh, è ​​dura per me. Sono entrato in casa mia, gridando "Ciao!"
L'unica risposta che ho ricevuto è stata dal mio gatto, Guy. Grande sorpresa. Sapevo che mia madre lavorava. Lavorava tutti i giorni feriali a quest'ora. E probabilmente anche mia sorella stava lavorando, anche se non avevo le idee chiare sul suo programma di lavoro come lo ero con mia madre. Pranzai con Guy seduto ai miei piedi nella casa vuota, mentre pianificavo il mio test.
Dopo aver finito il pranzo, sono andato a casa del mio vicino. Il suo nome era Lidia. Probabilmente aveva circa 40 anni o giù di lì, e la sua casa era grande circa il doppio della mia, con una piscina e una vasca idromassaggio nel cortile sul retro. Ho suonato il campanello e ho aspettato. Lydia aprì la porta e disse “Oh ciao Michael! Come stai?"
“Va bene”, risposi, “E tu?”

“Oh, sto bene come sempre! Cosa posso fare per lei signore?" disse ridacchiando nel modo più fastidioso che potessi immaginare.
Sono entrato da lei all'ingresso di casa, l'ho guardata negli occhi con in mano lo zaino che le avevo portato e le ho detto: "Riempi questo con tutto l'alcol che hai in casa, dopodiché puoi accompagnarmi a al bancomat e prenderemo circa $ 1.000, poi ci fermeremo per un pacchetto di sigarette sulla via del ritorno.

Come speravo, mi guardò senza capire, prese rapidamente la borsa e tornò 5 minuti dopo. Il mio zaino era pieno e lei teneva in mano un altro sacchetto della spesa di carta marrone. Entrambi erano pieni di alcol. Inutile dire che sono rimasto estremamente soddisfatto. Mentre mi accompagnava in banca, le spiegai che in realtà mi servivano più di mille dollari, così lei prese invece 2.000 dollari e poi mi comprò il pacchetto di Marlboro che le avevo detto di procurarmi. Per tutto il tempo aveva la stessa espressione vuota sul viso. La mia teoria era giusta. Splendida.

Ho pensato che praticamente avrei potuto convincere qualsiasi ragazza a fare tutto ciò che volevo da loro. Lydia era egoista, gentile, ma egoista. Non mi avrebbe mai lasciato nuotare nella sua piscina, non ci avrebbe mai fatto regali o altro, non avrebbe mai regalato soldi a nessuno. E sapevo per certo che aveva denunciato il consumo di alcol da parte dei minorenni. Quindi la mia teoria doveva essere giusta, e basta. Il fatto era che non sapevo cosa fare con il mio nuovo dono. Avevo 2.000 dollari e un carico schifoso di alcol. Potrei sicuramente trovare qualcosa da fare.

Più tardi quella notte, quando mia madre e mia sorella erano entrambe a casa, dissi a entrambe che Rose (mia zia) voleva che venissero da noi per la notte. Mi hanno creduto e hanno fatto quello che avevo detto senza fare domande. Ho chiamato Rose mentre stavano andando a casa sua, che era a circa un'ora di distanza, e le ho detto cosa aspettarsi e cosa fare. Avrebbero semplicemente fatto degli spuntini, guardato una mossa e dormito. Ne ero sicuro. Io invece stavo per organizzare una festa.

Alle 19:00 ho chiamato Jeff e alle 20:00 la mia casa era piena di almeno 30 miei amici. C'erano tutti quelli della mia cricca, più un gruppo di altri amici che conoscevo. La mia casa non era così grande e alle 8:30 la festa si era riversata nel mio cortile. Come sai, avevo alcol più che a sufficienza e avevo perso $ 400 con poche once di BC. Stavamo fumando e bevendo, e io ero totalmente sconvolto, come lo erano tutti gli altri lì. Mi sono avvicinato... beh, immagino di essermi avvicinato barcollando a un gruppo di ragazze, la maggior parte delle quali avevo incontrato solo una volta, e ho detto a tutte: “Toglietevi le magliette. E non sono ammessi reggiseni!!!” Tutti si voltarono verso di me. Pensavo pensassero che fossi pazzo, ma all'improvviso lo hanno fatto tutti. Si sono tirati su le magliette sopra la testa e poi hanno iniziato a togliersi i reggiseni! Ho riso forte, tirando fuori il telefono per scattare una foto.

È stato fantastico. Potevo convincere qualsiasi donna a fare tutto ciò che volevo. Sapevo esattamente cosa volevo. Mi sono avvicinato a Katie e le ho preso la mano. "Vieni su per le scale e scopa con me, stronza", le sussurrai all'orecchio. Senza dubbio si lasciò condurre di sopra nella mia camera da letto. "Spogliati", ho ordinato. Ha obbedito di nuovo senza fare domande.
Katie era la più sviluppata sessualmente tra tutte le ragazze del nostro gruppo. Aveva anche il culo più bello di qualsiasi altra ragazza della nostra scuola. Questo è stato il motivo principale per cui l'ho scelta. Rimase nuda davanti a me, in attesa di istruzioni. "Fanculo a me", ho detto. "E divertiti da morire."

Aveva lunghi capelli castani/biondi. Seni grandi e sodi che ho ammirato per un momento, probabilmente una coppa C. Il suo culo era la parte più sorprendente del suo corpo. Immagina una ragazza che ti sporge il culo, beh, il culo di Katie sporge naturalmente sempre così. Ero una cosa meravigliosa. Adoravo quel culo. Katie mi si è avvicinata; seguendo l'ordine di scoparmi che le avevo dato. Arrivò a pochi centimetri da me, guardandomi dritto negli occhi mentre mi slacciava la cintura e mi tirava i pantaloncini fino alle caviglie. L'ho spinta con forza sul mio letto e mi sono messo sopra. Poi mi ha tolto scherzosamente la maglietta mentre mi sdraiavo sopra di lei e mi ha fatto scorrere le mani sul petto. Ho cominciato a baciarle il collo e poi ho trascinato lentamente la lingua fino alle sue tette; concentrandosi sui capezzoli grandi ed eretti di ciascuno. Da lì, sono passato alla sua fica pelata. Mi sono preso un momento per godermi la vista del suo giovane inguine glabro sotto di me. Le ho massaggiato l'interno delle cosce con la mano e ho inalato un po' del meraviglioso profumo che sprigionava mentre giocava con se stessa. Avvolse i suoi lombi caldi intorno alla mia testa mentre affondavo la lingua nella sua fessura estremamente bagnata. Mentre le afferravo le natiche, lei mi afferrò per i capelli. Stava guidando la mia testa per tutta la sua regione pubica. Cominciò a urlare di piacere mentre io continuavo a penetrare le pareti esterne della sua fica mentre strimpellavo il suo grande e tremante clitoride con la lingua.

"Io... io... cuuummmminggg," esclamò mentre il suo piccolo corpo tremava e il suo fluido orgasmico scorreva sulle mie labbra. La sua stretta attorno alla mia testa divenne più intensa e i suoi talloni affondarono nella mia schiena mentre lei aveva violenti spasmi. Quando finalmente il suo orgasmo si calmò, cadde all'indietro cercando di riprendere fiato. Non ho mai voluto lasciare quella zona; il gusto e l'aroma erano così meravigliosi. Poi ha continuato a farmi girare sulla schiena e si è montata proprio sul mio cazzo in attesa. Mi ha accarezzato le palle per un po' prima di ingorgare la sua bocca sulla mia verga. L'ho afferrata per la nuca e l'ho costretta ad abbassare il tutto finché le sue labbra non si sono posate sui miei peli pubici. L'ho sentita soffocare mentre la sua gola crollava intorno alla mia, ma l'ho trattenuta lì ancora per un po'. Quando le lasciai andare la testa vidi le lacrime scorrerle sul viso per la sensazione di soffocamento.

Ha continuato con la sua missione e molto lentamente ha trascinato la bocca e la lingua sul mio cazzo, volendo assaporarne ogni centimetro. Ci è andata sopra tre volte, tutte molto deliberatamente, mentre mi accarezzava i testicoli con la mano libera. Le ho spinto la testa fuori dal mio cazzo in modo che mi guardasse negli occhi. Sapeva cosa fare. Si è alzata sopra di me e ha posizionato la sua figa pelata proprio sopra il mio cazzo. Gememmo entrambi in estasi a quella prima spinta. Le afferro le mani sul sedere mentre lei rimbalza su e giù su di me. Si morse seducentemente il labbro per trattenere le grida di gioia dentro di sé. Le sue tette erano così carine che rimbalzavano su e giù. Non potevo credere che stavo scopando questa bellezza di 16 anni.
Dopo aver fatto cavalcare Katie sul mio cazzo per qualche minuto, non ne potevo più. Ho sentito un'ondata di sperma in arrivo. Gemetti quando un'ondata di sperma bianco esplose dal mio pene e nella figa stretta di Katie. È stato allora che ho notato che anche lei stava venendo!!! I suoi succhi scorrevano oltre il mio pene e sul letto. Entrambi abbiamo continuato a venire per un bel po' e lei mi ha aiutato rimbalzando continuamente su e giù sul mio cazzo finché non si è asciugato.
Le cose stavano andando alla grande per me. Avevo perso la verginità la notte scorsa. E ora avevo avuto il mio secondo solo una notte dopo. Non sapevo perché le ragazze avrebbero fatto quello che volevo, e non mi importava davvero, perché come ho detto, era fantastico! Ho tirato fuori il telefono e ho chiamato Jeff, era al piano di sotto accanto alla musica a tutto volume e quasi non riuscivo a sentirlo: "Ehi!" Gli ho gridato: "fammi parlare con Sammy!"

“Amico, non ci crederesti! Un sacco di ragazze si sono tolte le magliette e vanno in giro così. Niente top, cazzo. È come se le ragazze fossero impazzite!!! Questa festa è fantastica!!! Che cazzo!?!”

"Sì, l'ho visto prima, borsa di corno... ora metti Sammy al telefono!"
“Va bene, stronza. Aspetta un secondo."

Rimasi seduto a guardare Katie. Lei era seduta lì con le gambe aperte sopra di me, ancora nella posizione di farsi scopare. Ho guardato i suoi capezzoli flessibili; bellissimi è l'unico modo per descriverli.

"Ciao?" disse Sammy una volta che Jeff l'aveva trovata e l'aveva messa al telefono.
“Ehi Sammy, sono Mike. Con chi sei?"
“Uh, beh, sono fuori nel cortile sul retro a parlare con Jane, Ali e Monica. Cosa vuoi?"
"Porta quei tre su nella mia camera da letto... e vedi se riesci a trovare Jewel e dille di venire anche qui."

"Ok, arrivo lassù tra un minuto." Ha riattaccato.
Pochi minuti dopo i cinque entrarono nella mia camera da letto. Ero ancora sdraiato sul letto nudo. Sono rimasti sorpresi vedendomi lì nudo. E rimasero ancora più scioccati quando videro anche Katie nuda.

"Non essere sorpreso." Ho detto a tutti loro. “Voglio che vi togliate tutti i vestiti... tutto. E Monica, chiudi la porta, vuoi?"

Tutti hanno obbedito. Monica stava per togliersi la maglietta quando dissi: "Monica, vai a prendere la mia videocamera fuori da quella porta laggiù". Indicai la cassettiera accanto al mio computer. Ancora una volta, lei obbedì.

Mi ha passato la videocamera e l'ho accesa. Molto semplicemente, ho detto loro di fare un'orgia. È stata straordinaria la rapidità con cui hanno agito secondo le mie misure. Mi alzai dal letto e feci segno loro di usare il mio letto per la mia richiesta. Katie si sdraiò sulla schiena e Sammy iniziò immediatamente a leccarle la figa. Ali, che era una bellissima ragazza britannica magra dai capelli rossi, con un seno piacevolmente piccolo, appoggiò la sua figa vergine sul viso di Katie, il che, potrei aggiungere, mi diede l'impressione che si stesse godendo l'esperienza lesbica. Jewel allungò le gambe sopra Katie che stava bene, posizionandola direttamente dietro Ali. Abbassò la testa, allargò le natiche di Ali e iniziò a leccarle il buco del culo. Carino. Alla fine, dopo che Monica ebbe finito di togliersi i vestiti, si sdraiò sul pavimento sotto l'inguine di Sammy e iniziò a mangiarla.

Era uno spettacolo spettacolare e stavo riprendendo tutto dalla telecamera per condividerlo con il mondo. Tutti i gemiti e i gemiti dell'orgia congeniale stavano diventando piuttosto forti. Ma chi ero io per privare i buoni osservatori del porno di tutto il mondo dei magnifici suoni di un'orgia lesbica tra adolescenti. Proprio in quel momento Andrew entrò nella mia stanza. “Ehi Mike, dov'è... porca miseria!!! Che cazzo sta succedendo qui?" disse sorprendentemente.

“Amico, non fai domande quando c'è un'orgia lesbica in corso davanti a te! Siediti e guarda", gli spiegai.

Lui sorrise maliziosamente e annuì in segno di approvazione. Non avevo testato se potevo convincere i maschi a fare quello che volevo come potevo fare con le femmine. "Andrew, vedi il culo di Sammy proprio lì?"

"Sì, come potevo perdermelo?" Lui ha risposto.

“Fanculo a lei. Scopatela nel culo."
Mi guardò in modo strano.

«Pensi che me lo permetterà? Dovrei chiederglielo o qualcosa del genere?"
Apparentemente il sesso maschile non avrebbe fatto quello che volevo. Vabbè. Uno su due non è male. Ad ogni modo, non dovrebbe essere troppo difficile convincere un adolescente arrapato a scopare un culo nubile proprio di fronte a lui.

“Fallo e basta, amico. È ubriaca, è arrapata, non le dispiacerà", la convinsi.
Alzò le spalle e si tolse i vestiti. Che schifo. Non era uno spettacolo che avevo bisogno di vedere. Si strofinò il pene già duro alcune volte, poi si chinò e allargò le guance di Sammy. Le sputò nel buco del culo e posizionò il suo cazzo sopra il suo stretto buco marrone. Sammy non sembrava accorgersene, quindi ha proseguito nella sua missione. Andrew ha infilato la testa del cazzo nella sua fessura, ma non ancora completamente nel suo buco del culo. Sammy non si è arreso. Era impegnata a mangiare fuori Katie. Le sue palle pendevano proprio sopra la bocca di Monica, che stava leccando la figa di Sammy come un cane assetato. Andrew si voltò a guardarmi e io gli feci un cenno e gli strizzai l'occhio. Si tirò indietro per un minuto, poi affondò il cazzo completamente in avanti nel culo di Sammy. Sammy emise un grido ansimante mentre Andrew spingeva i fianchi contro il suo sedere.

Appoggiò la testa all'indietro con la bocca aperta e il viso contratto come se provasse un dolore atroce. Andrew si bloccò non sapendo cosa fare. Alla fine Sammy ritornò nella vagina di Katie. Lentamente cominciò a tirarsi fuori, poi a spingersi dentro. Ogni tanto si sputava sulle dita e si strofinava l'uccello per aggiungere più lubrificazione. Ha iniziato a pompare sempre più velocemente. Sammy gemeva, ma non riuscivo a capire se fosse per il dolore o per il piacere. Questa era roba buona. Avevo un'orgia proprio davanti a me. L'unico lato negativo è che ero troppo stanco per parteciparvi io stesso. Andrew ha continuato a inculare Sammy, è stato uno spettacolo fantastico. Mi stava diventando un'erezione guardare Andrew spingersi contro il suo culo bianco tremolante e vedere le sue palle schiaffeggiare Monica in faccia ogni tanto, per non parlare di tutte le altre ragazze che si leccavano la figa a vicenda.

Non potevo più resistere alla mia erezione e mi sono abbassato rapidamente i pantaloni. Appoggiando la videocamera in modo da continuare a catturare l'orgia in corso, ho individuato l'unica figa libera disponibile. Monica. Ho messo la faccia tra le sue gambe e le ho sputato una bella quantità di saliva nella figa. Mi sono messo sopra di lei, torcendole il seno sinistro finché non ha emesso un forte strillo, e ho infilato il mio cazzo dentro di lei il più lontano possibile. Stava già urlando per il dolore del mio pugno stretto attorno al suo seno tenero e considerevole, quindi non era in grado di emettere un altro strillo. Anche se sono sicuro che il dolore e lo shock per la rottura del suo imene in quel modo abbiano sicuramente prolungato la durata dell'urlo. Ho guardato in basso e ho visto una discreta quantità di sangue che scorreva fuori dalla sua vagina appena deflorata. L'importo era sufficiente a farmi pentire di non essere stato più gentile con lei, essendo la sua prima volta e tutto il resto. Ma i miei pensieri di compassione per lei svanirono rapidamente mentre il piacere di sfondare la sua bellissima figa aumentava. Il mio cazzo stava scivolando dentro e fuori dalla sua fica adesso, ed ero sicuro che anche lei si stesse bagnando. Il mix di sangue e succhi vaginali ha reso l'esperienza così piacevole che stavo quasi per scoppiare.

All'improvviso ho sentito un grido… “Ahhhhh! Oh mio Dio, cazzo! Cosa state facendo?"

Mi sono guardato alle spalle solo per vedere April che guardava me stessa... e il resto di noi in totale incredulità e orrore. Sembrava che avesse visto un fantasma, anche se vedere un gruppo di amici che conosci da sempre, che fanno tutti una grande orgia tra loro e due ragazzi, potrebbe essere uno shock più grande per alcune persone che vedere un fantasma. Ma sto divagando.

"Chiudi la bocca, chiudi la porta e rimani in quell'angolo fino a nuovo ordine, stronza!" Ho ordinato.

Lei obbedì, anche se comportandosi come se fosse contro la sua volontà e andò a sedersi in un angolo. Ho rivolto di nuovo la mia attenzione a Monica e all'orgia in generale. Mentre continuavo a scopare Monica più forte di quanto pensassi possibile, ho visto un flusso di fluido chiaro sgorgare da Ali e scorrere su tutto il viso di Katie e scendere oltre i suoi seni. Al mattino il mio letto puzzava sicuramente di sesso e fluidi corporei. Vedere questo mi ha fatto andare oltre il limite e ho fatto esplodere un carico di sperma appiccicoso nella fica precedentemente vergine di Monica. Poco dopo anche Andrew ha fatto esplodere la sua sborra nel culo di Sammy.

Dopo aver finito dentro Monica e aver visto il resto dei partecipanti all'orgia raggiungere l'orgasmo, ho detto a tutti di alzarsi e vestirsi. Sammy era ancora inginocchiato accanto al letto senza fiato. Ho sorriso, poi l'ho sentito e poi l'ho visto. Ho sentito quella che sembrava una scorreggia uscire dal culo di Sammy; Ho visto una grande quantità di sperma bianco e appiccicoso uscire dal suo culo come una fontana. Era brutto, ma in un certo senso anche caldo. Alla fine ha raccolto abbastanza forza per alzarsi e vestirsi, proprio come le avevo comandato. Uscirono tutti dalla mia stanza, sorridendo perché glielo avevo detto. E Andrew rimase nella mia stanza ancora dubitando di quello che era successo.

Mi ha bombardato con una raffica di domande: “Quando hanno iniziato a scoparsi e a cagare in questo modo? Perché l'hanno fatto nella tua stanza? Ti hanno invitato ad unirti a loro? Sapevano che li stavi videoregistrando? Come sapevi che Sammy mi avrebbe lasciato inculare?»

A tutto questo ho semplicemente risposto: “Quando le ragazze si spogliano in casa mia, non faccio domande. Adesso esci dalla mia stanza, così posso vestirmi, pervertito."
Sorrise e scosse la testa, lasciando la stanza. Ora ho rivolto la mia attenzione ad aprile. Per non dimenticare che April era la piccola ragazzina asiatica, e anche se non ti piacciono le ragazze piccole e minuscole, non credo che nessun uomo oserebbe definire brutta questa ragazza. Aveva un viso carino come si potrebbe immaginare. Aveva un bel corpo, perfettamente orientato per la sua taglia (nessun gioco di parole), e sembrava perfetta da rimorchiare e scopare (era così leggera). Oh, e per il bene di quegli stupidi stronzi dipendenti dal porno qui che non sono riusciti a superare la prima media per salvarsi la vita, farei meglio a menzionare che il gioco di parole che non intendevo intendere era inteso come un gioco di parole, e il mio l'intenzione di includere un gioco di parole è stata ulteriormente estesa dicendo che non è previsto il gioco di parole e potrebbe, da alcune persone (come me), essere considerato un gioco di parole perché ho usato la parola "orientato", che suona in qualche modo come la parola "orientale", che a sua volta è una parola comunemente usata per descrivere gli asiatici…. Se segui il mio pensiero. Quindi ora che ho tolto tutto il divertimento e la sensualità da questa storia, e ti ho fatto riflettere e cercare di capire esattamente cosa sto o non sto cercando di dire... mi dispiace dirti che questa è la fine di tutto questo capitolo.

Storie simili

L'Harem di Rogue Libro 1, Capitolo 2: Il divertimento birichino di Catgirl

L'Harem del Ladro Libro uno: Le donne sensuali di Rogue Parte seconda: il divertimento birichino di Catgirl Di mypenname3000 Diritto d'autore 2017 Capitolo quattro: Desideri realizzati Sven Falk – Colline di Despeir, Principato di Kivoneth, Terre della Contea di Zeutch Non ero mai stato più sbalordito in vita mia mentre guardavo le labbra della figa di mia sorella spalancate dalle dita birichine di Zanyia. Quel tunnel rosa e scintillante, che si fletteva e si contraeva mentre mia sorella si dimenava sotto la lamia, mi fece cenno. Per tanti anni avevo sognato di scivolare nel suo tunnel, lottando contro il desiderio tabù...

202 I più visti

Likes 0

L'umiliazione ipnotica di Subby Hubby

È furioso quando scopre che sua moglie scopa con un perfetto sconosciuto in casa loro, ma poi lei cambia idea al riguardo. Letteralmente. ******** Sono tornato a casa dopo il lavoro e li ho trovati che scopavano sul pavimento del soggiorno. Mia moglie e un ragazzo che non conoscevo. Era in cima. Ricordo i suoi talloni e le dita dei piedi sospesi in aria mentre il suo sedere si fletteva e lui la pompava. Che CAZZO, ho detto. Il ragazzo si guardò alle spalle e mi sorrise. Poi vide la mia espressione e il suo sorriso se ne andò. Mia moglie...

194 I più visti

Likes 0

Sedotto, trasformato e dominato

Ho 27 anni e fino ad ora ho condotto una vita onesta. Sono considerato di bell'aspetto e ho avuto ragazze bellissime per tutta la mia vita. La mia carriera, la salute e la vita sociale sono state molto buone. Si potrebbe dire che sto vivendo una vita perfetta. Sono magro, 30 di vita, 44 di petto - mi alleno molto, ho un pene di 7 di taglio. Ho una vita molto appagante sotto tutti gli aspetti tranne uno. Fin dalla tenera età ho avuto un'immaginazione molto attiva e voglia di essere sedotta da un ragazzo, ma non ho mai avuto un'esperienza...

201 I più visti

Likes 0

Il viaggio in spiaggia_(3)

Il viaggio in spiaggia Non ho mai pensato a me stesso come uno spettatore. Non direi che sono brutta, ma non ho mai pensato che le ragazze parlassero di me e non fossi molto ricercata. Ero più un amico. Uscivo sempre con le ragazze, ma non pensavo che nessuna di loro fosse interessata a me. Ho 15 anni, circa 5'11, 150 libbre e niente di veramente speciale. Occhi castani, capelli castani, quasi del tutto nella media. Ero abbastanza in forma, grazie al fatto che giocavo a calcio, e avevo molto successo a scuola. Ero andato fino alla terza media senza una...

1.3K I più visti

Likes 0

Fare da mentore a Brandon Capitolo 12

MENTRE BRANDON Di Bob Capitolo 12: Fantasie finalmente realizzate Mentre scivolavo in un sonno profondo non potevo fare a meno di pensare a ciò di cui io e Bran avevamo parlato. Sapevo di avere più esperienza di Brandon nel campo del sesso, dato che ero la sua prima esperienza sessuale. Potrei anche dire che era piuttosto incuriosito da un'esperienza sessuale multipla. Credevo anche che sarebbe stato molto divertente, ma non volevo spingere troppo perché non volevo perdere l'amore della mia vita. Stavo per addormentarmi quando ho sentito un rumore accanto al letto. Abbiamo davvero dimenticato di chiudere a chiave la porta...

793 I più visti

Likes 0

Esperienza a tre in un college imbarazzante

C'è questa ragazza nel mio corso di chimica organica che si chiama Courtney. Le sue gambe sono muscolose, i suoi seni sono circa un 36D se i miei occhi dicono la verità, ed è alta circa 5 piedi e 6. I suoi capelli sono biondi e i suoi occhi sono verdi. Le piace indossare abiti larghi e comodi, ma nei giorni in cui cerca di rendere felice il suo ragazzo, indossa un top attillato. Le ho parlato un po' in classe, del suo fidanzato. Si chiama Charlie ed è abbastanza carino per un ragazzo. La prima volta che ho parlato con...

640 I più visti

Likes 0

Quando non si proietta ombra

Quando un uomo che non proietta ombra è di questo mondo ed etereo. Attento all'amore fatale che porta perché è la tua anima che viene a rubare Nessuno camminerà davanti a lui né calcherà le sue orme. Perché dimora tra i vivi, ……… così come tra i morti. -Michael Fletcher Il Prologo. Torbridge, Devon. 1973 . Quando Elaine Hamilton trova un neonato abbandonato sulla soglia della chiesa tre giorni dopo il funerale di suo padre, il reverendo David Hamilton, lo vede come un segno di Dio. Avvolto solo in una coperta sottile e nudo come vuole la natura, il bambino era...

439 I più visti

Likes 0

Jimmy, il ragazzo della porta accanto

Gah, il college è ridicolo! Sono così pronto a smettere. Taylor Green aprì la porta della sua stanza del dormitorio e la sbatté drammaticamente. Max, il suo compagno di stanza alzò lo sguardo dal libro che stava leggendo per fissarla. Amico, lo dici sempre ogni settimana. Taylor sbuffò e si passò le dita tra i capelli neri lunghi fino alle spalle. Sì, ma questa volta sono serio. Oggi è venerdì, ma ho 3 compiti da consegnare tutti nello stesso giorno della prossima settimana, un test da portare a casa e altri 3 quiz. Giuro che questo carico di lavoro mi ucciderà!...

296 I più visti

Likes 0

Six-Mile High Club capitolo 8

Six-Mile High Club capitolo 8 Poiché si stava facendo tardi e dovevano essere a casa di Tomiko per cena, si vestirono e lasciarono la scuola. Guidava in modo molto simile al tassista che aveva portato Miyoko e Michael dall'aeroporto all'hotel. All'improvviso Tomiko si fermò in un parcheggio, spense il motore e scese dall'auto come se fosse in una gara di Stock Car, e dovette fare un pit-stop, con solo la dichiarazione, Aspetta qui. Torno subito. Ha attraversato il parcheggio ed è entrata in un drugstore. Tre minuti dopo lei tornò con un piccolo pacchetto e ripartirono. Cosa c'era di così importante...

224 I più visti

Likes 0

Verme.

. Smack, Smack due schiaffi affilati sul viso e sulle guance gli fecero aprire gli occhi e vedere la sagoma di sua moglie in piedi sopra di lui. “Ehi verme, vado a lavorare, non stare in quel fottuto letto tutto il giorno; e assicurati che questo posto sia ripulito quando torno”. Il suo risentimento per lui era ai minimi storici ormai da diversi anni. I suoi soldi li tenevano entrambi perché era diventato inutilizzabile da tempo. Era stato tutto paradisiaco quando si erano incontrati per la prima volta; pensava che fosse il signor Meraviglioso. Come la eccitava con tutti i suoi...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.